Presenza alle lezioni (fatti salvi problemi tecnici e simili). Il professore Michele Cirino, al quale va il plauso per la documentazione proposta a supporto dei docenti, degli alunni, dei genitori, nella circolare di presentazione della proposta scrive: “Questo documento vuole sostenere l’operato delle scuole attraverso la condivisione di procedure e di buone pratiche in merito alla valutazione della didattica a distanza. 1, 4, 5 e Allegato 1, in vigore dall’8 marzo 2020; art. %PDF-1.5 I muri, le aule vuote, le biblioteche chiuse? Ma chi decide sulla presenza a scuola degli allievi con bes. La didattica a distanza: riflessioni e attività. Segnalare a registro tutti i voti, togliendo la spunta della media da quelli negativi: gli alunni potrebbero essere più invogliati a svolgere le prove in autonomia, senza escogitare imbrogli. Il documento, che a seguire, si riproduce, è consultabile, per intero, al seguente indirizzo. Didattica a distanza: la riflessione sulla valutazione è sicuramente uno degli aspetti più delicati, complessi e controversi del sistema messo in atto per sopperire alla “scuola tradizionale”. Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola! stream Decreto legge 9 del 2 marzo 2020 Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Sembra dunque che il ministero, sic et sempliciter, voglia ancora una volta scaricare sui prof la responsabilità di valutare gli alunni anche attraverso “uno o più momenti di relazione tra docente e discenti, attraverso i quali l’insegnante possa restituire agli alunni il senso di quanto da essi operato in autonomia, utile anche per accertare, in un processo di costante verifica e miglioramento, l’efficacia degli strumenti adottati, anche nel confronto con le modalità di fruizione degli strumenti e dei contenuti digitali – quindi di apprendimento – degli studenti, che già in queste settimane ha offerto soluzioni, aiuto, materiali”. la valutazione formativa La valutazione nella didattica a distanza ha quindi un ruolo di affiancamento importante nei processi di apprendimento degli alunni e si esprime in una valutazione formativa tesa a valorizzare l’efficacia In questo caso le domande chiuse e le domande aperte serviranno a valutare la comprensione dell’argomento e il grado di attenzione dello studente, ma anche l’efficacia dell’intervento del docente. […] Il testo completo che include tutti i riferimenti normativi sulla valutazione è scaricabile a fine articolo. Nonostante gli si ripeta mille volte quello che devono fare loro non lo fanno e sperano in san google l'ultimo giorno prima della consegna, solo con una classe dell'indirizzo moda, 14 alunne, è andata bene e ho ottenuto dei buoni prodotti. 2 0 obj L’interessante è, per alcuni, davvero pochi, per fortuna, adattarsi, cercare l’essenziale, magari qualche crocetta da mettere su qualche documento, e mettere alla porta quel gran patrimonio di opportunità che ci sta offendo, malgrado tutto, questa immersione totale nella novità, nell’innovazione, nella ricerca e nella sperimentazione. Altra scelta, sicuramente più rispondente alla normativa vigente (certo non in momento di Coronavirus) sarebbe quella, operata già da parecchie scuole, di incaricare un’apposita commissione (formata da DS, da FS PTOF, PdM, un referente per ciascuno degli ordini o dei gradi) per la redazione del documento di valutazione (modificante i criteri approvati nel PTOF), convocare un collegio dei docenti con un apposito punto all’ordine del giorno e, successivamente, far sì che sia il Consiglio di Istituto ad approvare detta variazione, talvolta, significativa al piano di valutazione. stream Le indicazioni del Miur, Educazione civica e cittadinanza digitale, assegnare un voto o un giudizio su contenuti appresi, Italia zona rossa, ma scuole aperte con attività didattiche sospese fino al 3 aprile, Coronavirus, l’anno scolastico è valido anche senza i 200 giorni, Carta del docente, altre componenti hardware acquistabili. E partendo da queste considerazioni, vediamo cosa effettivamente ci è necessario, come sottolinea Alessandra Ricci, per una valutazione seria e attendibile (in sintesi): Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di Ma una bella valutazione per competenze, vera! Interviene se sollecitato? Ordinanza 639 del 25 febbraio 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. Ordinanza 25 gennaio 2020 Misure profilattiche contro il nuovo Coronavirus (2019 – nCoV). – Forti abilità di gestione del tempo – Elevata motivazione al proprio apprendimento, – Consapevolezza del proprio essere studente, – Conoscenza di strategie di apprendimento efficaci. Coordinamento dei CDC rispetto alla calendarizzazione, Si potrebbe lasciare autonomia di calendarizzazione ai singoli Consigli, su proposta dei coordinatori, evitando il più possibile sovrapposizione i docenti che hanno un numero di ore in classe pari o superiore a 4 (tenere conto invece dei docenti che sono presenti in un numero di consigli pari o superiori a cinque). Regione Liguria [In vigore fino al 1 marzo 2020]. Ordinanza 644 del 4 marzo 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. Esercitare le stesse con efficacia richiede, però, un grado elevato di auto-gestione, di responsabilità, di controllo metacognitivo. Costruzione di strumenti di valutazione (. Nota 170 del 28 febbraio 2020 Emergenza epidemiologica da COVID-19. Premesso che la valutazione, per acclarata definizione, ha due vie possibili ma convergenti, e cioè “formativa”,  che risponde, più che ai criteri della validità e della attendibilità, al criterio dell’utilità, e “sommativa”, che si effettua per rilevare le conoscenze e le competenze alla fine delle unità di apprendimento, permettendo così di correggere eventuali errori e di effettuare gli ultimi interventi didattici prima di passare ad altri contenuti, il ministero finalmente si è espresso con l’ultima Nota del 17 marzo 2020 che integra la Nota 279/2020 sulla didattica a distanza. Per dirla con Alessandra Rucci “Le condizioni radicalmente cambiate impongono uno sforzo creativo” e “dimentichiamoci di poter riprodurre da remoto le condizioni della didattica in presenza”. La diversità delle condizioni di lavoro degli studenti è amplificata dall’attuale situazione e condiziona significativamente le modalità della valutazione, oltre che ovviamente della proposta didattica. I compiti a tempo sono da sottoporre solamente dopo l’illustrazione in modalità sincrona di un argomento. La “Proposta di linee comuni per una valutazione equilibrata” prevede che si consideri: Al primo posto: serve una prospettiva incoraggiante per tutti: vista la situazione, serve una cornice incoraggiante: è dura per tutti, ma ce la stiamo facendo nella nostra classe, anche tu ce la fai. Interviene spontaneamente? Ma la cosa più importante è, fatto presente quale sia la normativa da applicare, chi deve assumere le scelte, dove farle nello specifico (quali organi coinvolgere) e, cosa valutare ai tempi del COVID-19. ed è importante sollecitare l’autovalutazione dell’alunno su questi aspetti. Verificare che siano attivi, che non subentri la noia, la solitudine, lo scoraggiamento. Nella mia scuola non si è ancora approvato un regolamento DDI, nonostante vi siano classi in quarantena con didattica a distanza attivata, tra cui una delle mie, e classi che al loro interno hanno studenti che a rotazione si collegano da casa. 122/09 - DL 22 dell’8 aprile 2020 - Nota MI n. 279 dell’8 marzo 2020 - Nota MI n. 388 del 17 marzo 2020 - Legge 24 aprile 2020, n. 27 avente da oggetto la conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 03 Dic | Coltivare fiducia in tempi di Covid didattica a distanza si svolgeranno secondo un ragionevole bilanciamento tra le attività di didattica asincrona/sincrona Per maggiore comprensibilità della valutazione formativa, saranno impiegati Assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo”. orizzontescuola.it, Testata giornalistica registrata presso il Infatti, a questo fine, nel corso delle due prove scritte agli esami di Stato, sono previsti turni di vigilanza fra i prof per garantire che non si scopiazzi attraverso visite strategiche nei bagni, uso improprio dei telefonini, ecc. Accentuare la dimensione continuativa della valutazione, l’osservazione del processo, del percorso che fa l’alunno, piuttosto che i singoli episodi valutativi (test/interrogazioni). Ordinanza 645 dell’8 marzo 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. x��\I����_���n��(��� �9 � �$d������~o��=��V���"5��L��6�i��.f��O�n�ϓ����>�x�S��kpi���0�����s��G�?L2���e��]S�����ґZ���Q���Ҽ&jp�jJ�OS�}Yq��v����iq�۞\�i������?�#��=y2y�7�>O������y�v���_n��_�m���_�m�s���y��nj;����6����� `� �>������j���%�я��iq_�}��4���e���no�Pgxl,O�Ź�3.������Oo_�~s�;�r�N�1[$���� Approveremo il regolamento solo al collegio che si terrà la prossima settimana. Se l’alunno non è subito informato che ha sbagliato, cosa ha sbagliato e perché ha sbagliato, la valutazione si trasforma in un rito sanzionatorio, che nulla ha a che fare con la didattica, qualsiasi sia la forma nella quale è esercitata. Non si può prescindere dalla valutazione: al di là della particolare situazione scolastica che stiamo vivendo e delle indicazioni normative che verranno date, la necessità di procedere con la valutazione nasce dalla necessità di fornire un feedback all’alunno e di dargli indicazioni su come procedere. Approveremo il regolamento solo al collegio che si terrà la prossima settimana. ecc. Agevolare il passaggio ad una valutazione criteriale, dunque, risulta indispensabile. 01 Dic | La storia della Repubblica attraverso la musica leggera ICS Copernico – Elementi di valutazione della didattica a distanza pag. Ordinanza 21 febbraio 2020 Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19. Circolare 1 del 4 marzo 2020 Misure incentivanti per il ricorso a modalità flessibili di svolgimento della prestazione lavorativa. Il problema è ancora più sentito se si tratta di valutare percorsi di formazione a distanza (FaD). Direttiva 2/2020 in relazione all’emergenza Covid-19. Tutte le info, Delibera del Consiglio dei Ministri del 5 marzo 2020, Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 marzo 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 febbraio 2020, Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2020, I problemi di questi mesi: banchi che non arrivano, divario digitale e altro ancora [VIDEO INTERVISTA], Didattica a distanza senza consumare Giga: c’è accordo con Tim, Vodafone e Wind Tre, DaD, una didattica d’emergenza richiede approcci nuovi, Coinvolgere gli studenti durante distanziamento e DaD, Promuovere uno studio autoregolato in DaD, Digibimbi e idee per una didattica digitale, Insegnare la grammatica per favorire le competenze comunicative e sociali degli studenti, La storia della Repubblica attraverso la musica leggera. Dare loro feedback di conferma o di miglioramento rispetto a quello che stanno facendo e a come lo stanno facendo. da cui può scaturire una valutazione provvisoria. Ciao pasqui, ho scoperto che siamo colleghi, come ti stai preparando,che materiale stai usando? Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia [In vigore fino al 1 marzo 2020]. Stessa identica situazione, sono lento nell'elaborazione:(. Commento. È necessario e indifferibile in questa modalità nuova di erogazione della didattica assicurare, rapidamente, il passaggio da una valutazione ideografica ad una valutazione criteriale nella normale attività didattica in modalità “a distanza”. Una valutazione attendibile Si ottiene: a) incrementando il numero di eventi/prestazioni valutabili; b) integrando diversi elementi fra loro (valutazione formativa e valutazione sommativa). È un documento in progress, che potrà essere aggiornato con ulteriori riflessioni frutto dell’esperienza o a seguito di interventi normativi”. %äüöß È necessario far passare il più possibile il concetto che le prove si basano su un rapporto di fiducia, perché il voto in questo momento storico della scuola assume ancor più un valore relativo e ciò che conta è che il ragazzo abbia una restituzione di come procede il proprio processo di apprendimento. Serve agli alunni e serve ai docenti. Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. %PDF-1.5 Circolare 4001 del 8 febbraio 2020 Aggiornamenti alla circolare ministeriale prot. I collegi dei docenti dovranno fare una “Proposta di linee comuni per una valutazione equilibrata” da proporre ai diversi consigli di istituto per derogare ai criteri (o integrarli) previsti dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa. Ordinanza 637 del 21 febbraio 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. Prevedere più eventi valutabili per tenere una traccia più attendibile del percorso di apprendimento ed evitare che la valutazione sia affidata ad episodi discreti. Regione Piemonte [In vigore fino al 1 marzo 2020]. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 (contenenti misure per la scuola) Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale [Art. ... Riflessioni e spunti in un’ottica di valutazione formativa per il primo e il secondo ciclo, coordinato dal Prof. Giorgio Bolondi e dalla Dott.ssa Federica Ferretti. Tra le tante confusioni che la didattica a distanza, ... Valutazione formativa. Io edises manuale in compendio metodologie didattiche e ho pensato di guardare le Uda di Zanichelli e altri delle case editrici che utilizziamo per le discipline scientifiche. Direttiva 2 del 12 marzo 2020 Indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. (può anche essere previsto un lavoro di gruppo organizzato in modalità a distanza). Decreto-legge 14 del 9 marzo 2020 Disposizioni urgenti per il potenziamento del Servizio sanitario nazionale in relazione all’emergenza COVID-19. In tema di valutazione è necessario essere trasparenti con gli alunni (e con i genitori): è necessario condividere con gli alunni le modalità della valutazione, che cambiano. Questa, a una lettura attenta, non chiarisce del tutto quanto da tante parti i professori vorrebbero sapere, forse perché abituati di più a una valutazione sommativa, con voto o giudizio, piuttosto che formativa. Direttiva 1 del 25 febbraio 2020 Emergenza epidemiologica COVID-2019. La riflessione sul processo formativo compiuto nel corso dell’attuale periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza sarà come di consueto condivisa dall’intero Consiglio di Classe”. Ordinanza 640 del 27 febbraio 2020 Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. 19 Nov | Coinvolgere gli studenti durante distanziamento e DaD Decreto legge 6 del 23 febbraio 2020 Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”. Ho provato a svolgere le tracce del 2016 e sono troppo lenta, impiego tropo tempo ad organizzare i contenuti, 25 minuti volano via. File da scaricare 27 Nov | La fiaba in Calvino e Rodari Perché dispersa non si sa bene in quale anfratto dell’Italia, hanno deciso di “non fare” o di “fare poco”. Relatori: Antonella Castellini, Chiara Giberti, Alice Lemmo, Marianna Nicoletti e Simone Quartara. Regione Emilia-Romagna [In vigore fino al 1 marzo 2020]. ATTIVITÀ DIDATTICA A DISTANZA. Regione Lombardia [In vigore fino al 1 marzo 2020]. Sarebbe opportuno indicare se gli obiettivi che si vogliono perseguire nella prova sono stati non raggiunti o raggiunti a livello base, intermedio, avanzato. Presuppone che le articolazioni tecniche del Collegio dei Docenti mettano a punto strumenti ad hoc qualora siano adottate modalità di verifica non tradizionali. – Capacità di formulare un proprio piano di lavoro per conseguire l’obiettivo una volta che un compito didattico è stato assegnato. La valutazione nella DAD è possibile, è rimessa all’autonomia delle istituzioni scolastiche ma è indispensabile che il Collegio dei Docenti abbia deliberato apposite linee guida che regolino l’attività didattica e parimenti la verifica e la valutazione. A. Spataro 97100 Ragusa, Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola. Informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile, PROSSIMI WEBINAR Decalogo sul quale hanno lavorato, come già evidenziato in altro articolo, per stilare un documento di valutazione agile e utile, principalmente. Spinta verso compiti di competenza, non riproduttivi, che richiedano risposte non «googlabili». Comunicazione del 6 marzo 2020. Comunicazione del 25 febbraio 2020 Prime misure per arginare il rischio epidemiologico da COVID-19. Comunicazione del 23 febbraio 2020 agli Atenei e alle Istituzioni AFAM di Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. – Le assenze devono essere registrate ed è necessario capirne la motivazione. Testo del Decreto-legge 6 del 23 febbraio 2020, coordinato con la Legge di conversione 13 del 5 marzo 2020, recante: «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19». I docenti devono anche essere consapevoli che tale patto di fiducia verrà disatteso da alcuni, ma riteniamo che forme di controllo militari non siano utili a nessuno (tanto, come in classe, se vogliono copiare, copiano). Ma poi, cosa si intende per scuola? attività di didattica a distanza. La valutazione della qualità di un percorso formativo riveste sempre una notevole importanza, ma anche difficoltà di diverso genere. 8 Criteri per la valutazione formativa di alunni con Bisogni Educativi Speciali Per gli alunni con Bisogni Educativi Speciali (DSA, DVA, non Italofoni si tiene conto di quanto previsto nei documenti predisposti per ciascuno Serve dare fiducia, dare credito, incoraggiare. Ordinanza 23 febbraio 2020 Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. 2 0 obj Approveremo il regolamento solo al … LA VALUTAZIONE NELLA “DIDATTICA A DISTANZA” PRINCIPI GENERALI Durante i processi didattici attivati nella modalità a distanza, i docenti osservano e raccolgono informazioni, affidano attività e restituiscono feedback. Molte scuole hanno già stilato un decalogo sulla valutazione. Manifestazione di disponibilità a sostenere le iniziative di didattica a distanza. H)�n�2A�m�d���I������ �����w�@�À������.�]�jk\8���M0,kh�i7��G�;�6"�]��&Yv�n;ׯ&��� ��aݝYm��f�QdI"��s�f�5];�јV0�!��$-˼��ov��ƛ�ɤ{�$��1�=��^Nu�K�'�&�K\Цf��:�i���6yʌ�w��s���;`���\� Q���a9�����W���7Ї����0��P'kP*r|/�mydn>]��b֮wF�9LA7ف^l���p8\����8���Hy��yhnRj[4Ɇ�n���f�z�7��wO�t��i�:�h���Oڱ����9�-3��f�����/8�q �u8ɯ�[��ba�'1�;8�1&�C9�0�9���†���ac�A�`� � #�_;:j��¼�0�cb� Inadeguatezza del voto numerico Il voto numerico appare totalmente inadeguato a esprimere la complessità della valutazione per diversi motivi ora più evidenti grazie alla didattica a distanza: E allora, come valutare un alunno che a distanza, e dunque attraverso uno schermo che nasconde tutto, tranne il volto, risponde alle richieste del docente? Considerata l’età dei nostri studenti, questi skill diventano impegnative ma insostituibili occasioni di maturazione e di crescita, obiettivi da raggiungere, da monitorare e da valutare. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020 (contenente la sospensione dell’attività didattica delle scuole fino al 3 aprile) Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale [In vigore dal 10 marzo 2020]. Manifestazione di disponibilità a sostenere le iniziative di didattica a distanza, tramite fornitura hardware. [quote="Ciccio.8"]Se si andrà in DaD nuovamente dobbiamo pretendere tutti un protocollo didattico,[/quote], Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA, Chiudere le scuole prima che sia troppo tardi. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 febbraio 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Questo ce lo dice il criterio della trasparenza, ma anche il buon senso didattico. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020 (contenenti misure per la scuola) Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale [In vigore dal 4 marzo all’8 marzo 2020]. Ma non mi sento pronta per riuscire ad essere abbastanza rapida e sintetica. Promuovere l’autovalutazione È necessario puntare sull’aspetto FORMATIVO della valutazione. Per la valutazione della didattica a distanza l’IIS Russell Milano con sezioni associate Liceo “Bertrand Russell” e Liceo Classico “Omero ... (valutazione formativa e valutazione sommativa). Tra le tante confusioni che la didattica a distanza, ... Valutazione formativa. Per le materie che hanno pure uno scritto si è trattato, nel corso della tradizionale didattica in presenza, di assegnare un voto al compito che, per la delicatezza che si trascina appresso, e come avviene pure agli esami di Stato, ha bisogno di particolare attenzione affinchè il docente sia certo della “originale” elaborazione da parte dell’alunno. Questa metodologia potrebbe prevedere il voto in più discipline se i docenti di diverse discipline si organizzano in percorsi di didattica integrata o interdisciplinare, – Richiesta di lettura, analisi e interpretazione di un testo (articoli, brani critici, problemi di carattere matematico e scientifico), Modalità scritta (valida anche per la valutazione del voto orale).
2020 valutazione formativa didattica a distanza