In relazione al primo quesito mi sento di rispondere affermativamente, lei può emettere anche più fatture, raggruppando in ciascuna distinti DDT del mese, magari frazionando le date. PIANIGA (VENEZIA) - Un sorriso contagioso e due occhi azzurri come il mare: Valentina Caccin li ha chiusi per sempre lunedì pomeriggio, giovanissima, solo un mese prima … del lat. collectively) -gush: a member of a Sunni Muslim people living north of the Caucasus Mountains, closely related to the Chechen." Lo posso dimostrare a contrario partendo dal fatto che, per "specie", lo Zingarelli dice che è invariabile e il Devoto-Oli dice che è indeclinabile: mentre nulla di simile dicono per "sabato". Per parte mia avanzo l'ipotesi che le parole che lui cita siano di origine dotta, dunque costruite a tavolino, e non sulla base della pronuncia corrente. l’arte; b) l’aferesi di una vocale iniziale seguita da consonante della stessa sillaba, per es. di Infarinato » lun, 04 apr 2011 12:32, Intervento Libretto o manuale in cui sono esposte brevemente le notizie più importanti... speed-date (speed date), loc. Enciclopedia dell'Italiano (2011). ● Mentre nelle lingue indoeuropee il plurale è ... Segno grafico in forma di virgoletta (’), che nell’ortografia italiana si adopera normalmente per indicare: a) l’elisione di una vocale finale, per es. Quasi sempre i moduli cartacei prestampati e i moduli telematici richiedono di scrivere la data nel formato gg/mm/aaaa. Quando tutti e tre gli elementi sono scritti in cifre, queste vengono separate da un elemento grafico: o un ➔ punto, o un ➔ trattino o una barra obliqua. Mi spiego meglio: Inguscezia è la resa italiana di un toponimo locale "Ingusceti" (per semplificare traslittero con "sc" il suono che un Inglese avrebbe traslitterato "sh"), espresso in una lingua caucasica - non ne sono sicuro, ma sospetto si tratti del Georgiano - che si analizza come Ingush-eti ossia Terra (o Regione o Paese) degli Ingush. es, (esp. date [prontuario] 1. Gli osseti invece, che non parlano una lingua caucasica, ma una indoeuropea della famiglia iranica, sono i discendenti dell'antico popolo sarmatico degli alani (quelli che hanno dato il nome ai cani di razza "alana"), un cui nome alternativo, attestato in epoca medievale, era "assi", dal quale deriva l'attuale "osseti" per l'intermediazione del turco che aggiungeva una dentale come desinenza plurale. ◆... Segno di punteggiatura (,) che indica pausa debole all’interno del periodo. informatica In informatica e nei sistemi di codificazione numerica, la rappresentazione in virgola mobile (floating point) è un metodo di rappresentazione dei numeri decimali nel quale un numero n risulta individuato da due gruppi ... Nella terminologia linguistica, la minima unità grafica di un sistema alfabetico o sillabico o ideografico ecc., cioè un segno che in un determinato sistema grafico si distingue da tutti gli altri segni del sistema e pertanto è in grado di far distinguere sul piano grafico una parola da altre. Ossezia infatti deriva da osseti allo stesso modo che Grecia da greci o Germania da germani, mentre Inguscezia deriva da ingusci alla stessa stregua che Afghanistan (Afghani-stan) da afghani o England (Engl-land) da angli. : si riapre il p., ossia il primo giorno del mese. L'analogia con gli osseti è fuorviante in quanto i vocaboli Ossezia e Inguscezia non sono paragonabili per formazione. prontüàrio s. m. [uso fig. di Carnby » mar, 29 mar 2011 11:35, Intervento In secondo luogo, lei dice che solo domenica ha il plurale, fra i giorni della settimana. di .Silvia. Incontro di durata brevissima, organizzato per verificare l’esistenza delle condizioni di affinità, simpatia e attrazione, che possano permettere a due persone di sviluppare un’eventuale relazione. tardo promptuarium «credenza, dispensa, magazzino», dall’agg. Non vado oltre perché la mia lettera diverrebbe troppo lunga. Le date sono composte da tre elementi: il giorno del mese, il mese e l’anno. Non credo che ci sia una norma che vieti l’impiego di °. Talvolta si può incontrare una data scritta secondo l’uso dei paesi anglofoni, ovvero secondo l’ordine mese (in cifre), giorno del mese, anno. Per ciascuno di questi elementi valgono principi e regole distinti. Questo, sempre che in Latino con "alter" si alluda a due cose. Lei scrive: "Ha due alternative. Il giorno del mese è un numerale cardinale (uno, due, tre, ecc. La variante senza ° è molto piú diffusa: oltre 6 milioni di ricorrenze. di PersOnLine » mer, 12 gen 2011 19:01, Intervento lo ’ngegno, tra ’l sì e ’l no; c) le accorciature dei ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. La norma non si applica [ necessariamente ] alle date per lunga tradizione tipografica (nel passato le norme ortografiche erano meno rigide, ed è prevalsa l’analogia [ grafica ] con gli altri giorni del mese). Il primo giorno di un mese può anche essere pronunciato e letto come numerale ordinale: primo; ma, nella scrittura, è solitamente seguito dal segno ‹°›: il 1° aprile. Ogni volta che devo scrivere un curriculum con i miei dati personali, vado in crisi. Al sito che ho inserito nelle mie fonti c'è la soluzione al tuo quesito: se non ho errato nell'interpretazione mi pare di aver capito che sia indifferente l'utilizzo del numero ordinale o cardinale per il primo giorno del mese; per gli altri giorni però nella lingua parlata si utilizzano solo i numeri cardinali. Infatti, lo Zingarelli definisce voci "dotte" le seguenti: "abdicare, abduzione, aberrazione, abietto, abigeato, abiurare, ablazione, abluzione, abnegazione, abnorme e perfino abolire". ; ➔ numerali) e va sempre scritto in cifre arabe. L’anno, come il giorno del mese, è un numerale cardinale e va sempre scritto in cifre arabe (l’uso delle cifre romane per scrivere l’anno, molto frequente nell’epoca fascista, è ormai del tutto desueto); se l’anno è preceduto dal mese scritto in forma estesa, le prime due cifre delle migliaia e delle centinaia possono essere omesse e sostituite da un ➔ apostrofo. È stato riscontrato positivo alla Covid, ora un bimbo di un mese è finito in terapia intensiva a Pisa. di PersOnLine » mer, 12 gen 2011 15:52, Intervento Può allora non essere agevole riconoscere il giorno dal mese qualora il giorno sia inferiore a 13. di Infarinato » mer, 12 gen 2011 21:18, Intervento La prima di queste grafie (1) è quella sentita come più elegante e appropriata, soprattutto nelle lettere. Spazio di discussione sulla lingua italiana / Discussion board on the Italian language, Intervento Invito chi ne sa più di noi a rispondere. di Marco1971 » mer, 12 gen 2011 19:16, Intervento » mar, 05 apr 2011 20:16, Intervento giorno; anche assol. Dolente, il suo lettore ha una sola alternativa. Non ho sottomano la grafia corretta, ma mi sembra di ricordare fosse qualcosa come "ossod"; mi scuso per non poter essere più preciso. Invece a mio parere l'ha anche il sabato. Il primo giorno del mese Sono nata "il 1(primo) giugno" o "l'1 giugno"? di Infarinato » mer, 12 gen 2011 19:21, Intervento Autostrade, intercettazioni-choc dei dirigenti un mese prima del crollo del ponte Morandi: "Sta su col Vinavil. | O "centodecesimo" o "centesimo decimo"". » mar, 05 apr 2011 20:36, Utenti presenti in questa sezione: Nessuno e 0 ospiti, Con tecnologia phpBB® Forum Software © phpBB Limited, Traduzione italiana a cura della Società dei Cruscanti, Riservatezza di Giallino » mer, 12 gen 2011 19:26, Intervento In linguistica e grammatica, un aspetto della categoria grammaticale del numero che, contrapposto al singolare (e, dove esiste, al duale, triale e quattrale), indica che le persone o le cose sono più di una (e rispettivamente più di due, tre, quattro). Si legge primo perché è il primo giorno del mese: [il] primo [di] gennaio, etc. di .Silvia. Tale grafia, benché immotivata dal punto di vista del valore, si va imponendo dato che è l’unica accettata dai computer. Nelle lettere, la data, staccata da una virgola, è preceduta dal luogo in cui la lettera è redatta: Sempre meno frequente è l’uso, nelle lettere, di far precedere il giorno del mese dall’articolo (8; e, ancor più raramente, anche l’anno da una preposizione articolata: 9): Nel caso, l’articolo sarà sempre il. Senza l'intento di dettare una norma assoluta, nella mia esperienza, "1" e "1°" vengono usati di prassi in ambiti particolari e non sempre sono intercambiabili: Ma quella lingua si chiama d’una patria, la quale convertisce i vocaboli ch’ella ha accattati da altri nell’uso suo, et è sí potente che i vocaboli accattati non la disordinano, ma ella disordina loro. ; numerali) e va sempre scritto in cifre arabe. A maggior ragione è da evitare anche l’uso di lì accentato, erronea interpretazione dell’articolo li come un avverbio che riprende il luogo citato prima della data. Sti c***, io me ne vado" Esplora: ... dice uno degli indagati. Tutti i diritti sono riservati | P. IVA 00748930153 |. – 1. Tale simbolismo significa che sono richieste due cifre per il giorno, due per il mese e quattro per l’anno. Su tutti i giornali e su tutte le televisioni e radio si legge e si ascolta "le due Simone" è possibile maltrattare così la lingua italiana? Elementi della data Le date sono composte da tre elementi: il giorno del mese, il mese e l’anno. Il mese può essere scritto sia per esteso in caratteri alfabetici (secondo l’uso più frequente, e qui consigliato), sia in cifre arabe o romane (per le cifre romane, comunque poco usate, avremo le seguenti corrispondenze: I = gennaio, II = febbraio, III = marzo, IV = aprile, V = maggio, VI = giugno, VII = luglio, VIII = agosto, IX = settembre, X = ottobre, XI = novembre, XII = dicembre). costituita da pasta asciutta o minestra: che cosa c’è per p.? Infatti Serianni ammette entrambe le scrizioni: direi che la variante senza ° è quella tradizionale e sicuramente la piú diffusa; quella con ° la piú coerente, in quanto aderente alla pronuncia: di regola, Visto che siamo in tema: in italiano "prima" si scrive, Non avevo mai controllato, tant'ero convinto che si dovesse scrivere. È successo al reparto di neonatologia dell’ospedale Santa Chiara.Nell’ospedale toscano, a fronte di un trend normalizzato della terapia intensiva, si è avuto un … Purtroppo ci muoviamo su un terreno accidentato, e occorre prestare attenzione alla “data di emissione” da indicare in ciascuna delle due fatture differite. È invece da evitare l’uso (frequente un tempo nella corrispondenza burocratica; ➔ burocratese) di li, antico articolo plurale, fossile di una norma ormai desueta in base alla quale il giorno del mese andava declinato secondo il numero singolare o plurale (per cui si scriveva il davanti a 1 e li davanti ai numeri da 2 a 31). I nomi propri non hanno plurale! speed-datele m. inv. di promptus: v. pronto]. Sottintendendo piatto, la prima portata di un pranzo o di una cena, generalm. promptuarius «in cui conservare qualcosa», der. di Patrizia Petricola - di Marco1971 » mer, 12 gen 2011 18:13, Intervento di Marco1971 » mar, 29 mar 2011 2:25, Intervento di PersOnLine » mer, 12 gen 2011 21:01, Intervento Su leviti: I primi cinque libri della Bibbia compongono una parte a sé stante che prende il nome di Pentateuco.... continua; Su omaso: Il bue, come gran parte dei mammiferi ruminanti, possiede uno stomaco diviso in quattro parti che... continua; Altre definizioni per decade: La terza parte di un mese, Spazio di 10 giorni, Un terzo del mese di Brazilian dude » gio, 31 mar 2011 13:30, Intervento Per ciascuno di questi elementi valgono principi e regole distinti. ; prendo l’antipasto ma salto il primo. L'alternativa include infatti due casi e due alternative ne includerebbero quattro. In questo caso è necessario scrivere uno zero prima dei giorni e dei mesi numericamente indicati dalla sola unità (i giorni da 1 a 9 e i mesi da gennaio a settembre): la data 9 agosto 2010 sarà quindi scritta nella forma 09/08/2010. Copyright 2010 © RCS Quotidiani Spa. Il lettore Bertazzoni sembra chiedere come mai si abbia il raddoppiamento fonosintattico in "vado a(r)Roma" e non si abbia in una parola come aborigeno. di Carnby » lun, 28 mar 2011 23:51, Intervento Condizioni d’uso, Spazio di discussione su questioni di grafematica e ortografia, Qual è la forma più corretta per indicare il primo del mese - sia come giorno dell'anno (. Di una data potremo avere quindi le seguenti varianti: e le meno frequenti 9.VIII.2010, 9-VIII-2010, 9/VIII/2010. del mese, il p. dell’anno, il p. di marzo o il p. marzo, sottint. Il giorno del mese è un numerale cardinale (uno, due, tre, ecc.
2020 uno o primo del mese