Verifica dell'e-mail non riuscita. “L’incubazione a scopo terapeutico era assai praticata in Sardegna, a giudicare dai passi che si trovano nelle opere di alcuni scrittori classici e dai retaggi che di questa pratica sono giunti in varie maniere fino ai nostri giorni. Un’altra notizia che può gettare luce sulla destinazione dei nuraghi riguarda il loro orientamento. Come figlio di Ificle , Iolao era nipote di Eracle. E’ difficile stabilire oggi se quell’oggetto, dal nome ambiguo, volesse designare la Moira come divinità aniconica, oppure nuraghe che era ritenuto la sua sede. Pare più logico supporre che il luogo più idoneo per un simile rito fosse il nuraghe. Gettare il resto dell’acqua dietro le proprie spalle può essere un gesto simbolico, lustrale, perché il male sia lasciato alle spalle del malato, senza che questo si volti indietro, per non vederlo e ricordarlo. Hercules resta così solo... L'arcangelo Michele libera i quattro cavalieri dell'apocalisse in modo che avvenga la fine del mondo. Alla morte Eracle, Iolao accese la pira funeraria. A cancellare ogni traccia della destinazione dei nuraghi provvidero i fervorosi cristiani, avvolgendone la memoria nel totale silenzio. Nem. Morrigan, che accompagna Hercules, si allontana dalla sua gente, ma i due sanno che porteranno sempre Cipro con loro. Dal nuraghe destinato al culto dell’antenato e agli oracoli, ed ai templi a megaron destinati al culto delle altre divinità, si passò al tempio cristiano, dove continuò ancora per secoli la consuetudine di dormire entro la chiesa dedicata al santo patrono, destinato a sostituire il culto dell’eroe traditore. Non è da escludere però che i neoconvertiti al cristianesimo, nell’intrecciare in chiesa sa mura di palma, pensassero di tessere loro stessi la buona sorte, con l’aiuto del crocefisso cui veniva legata”. Spesso ha agito come auriga e compagno di Eracle. Per questo bisognava propiziarsela, sia che l’oggetto rappresentasse la divinità o il suo tempio. Che i nuraghi fossero tombe era d’altronde l’opinione più diffusa tra gli studiosi dei secoli scorsi. La doppia pupilla sarebbe il ricordo trasfigurato dello sguardo intenso, ipnotico cui ricorrevano per certe terapie, quasi annientando il paziente sotto il loro potere e obbligandolo a chiudere gli occhi e a rilassarsi per poter regredire nel tempo, magari solo fino al momento in cui era incorso nel trauma . E 'stato uno dei Eraclidi . Alcuni portano ancora il nome della luna, Selene, l’antico nome greco, tradotto in periodo romano con quello di Diana. I vincitori al Iolaea sono stati incoronati con ghirlande di mirto . Iolao 2 vuole conoscere più cose sul primo Iolao, perché Hercules non ne senta troppo la mancanza avendo lui come nuovo compagno di avventura. ( Chiudi sessione /  La pratica riporta ancora una volta al ricordo dell’antica incubazione presso la tomba dell’antenato. Hercules decise di aiutare Altea e di darle la possibilità di esibirsi, ma viene arrestato dalla polizia per il folle reato di indossare cuoio d'estate. I druidi vengono massacrati da Dahak e Hercules e Morrigan vanno in Sumeria per fermare Dahak. Pertanto, l’esedra della tomba di gigante, ove certamente si svolgevano i riti funebri collettivi per la commemorazione dei defunti, risulta del tutto inadeguata per una terapia incubatoria. Hollingfoffer ordina ai produttori e agli sceneggiatori di riunirsi a Camp Wannachuck dove avrebbero pensato a nuove e migliori idee per gli episodi di Hercules. Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. - Arca in legno di cedro, con ricchi fregi figurati in avorio, opera perduta di ignoto artista corinzio del VI sec. Hercules, Iolao e Marte tentano di impedire che i quattro cavalieri vengano liberati ma non ce la fanno. Pare opportuno a questo punto riferire le esatte parole di Aristotele quando accenna all’incubazione in Sardegna, perché la pratica di cui si è parlato pare di poterla intuire dal suo passo L’esistenza del tempo non è neppure possibile senza quella del cambiamento; quando infatti noi non cambiamo niente entro il nostro animo o non avvertiamo di cambiare, ci pare che il tempo non sia trascorso affatto: la stessa sensazione dovrebbero provare quegli uomini addormentati in Sardegna , secondo la leggenda, accanto agli eroi, qualora si destassero: essi infatti accosterebbero l’istante in cui si assopirono con l’istante in cui si sono destati e ne farebbero una cosa sola togliendo via, a causa della loro insensibilità, tutto ciò che è intercorso”. Nel II sec. E’ importante che Solino c’informi dell’esistenza di queste donne anche nella Scizia, terre dove sciamanesimo era assai praticato. Le cose peggiorano quando Oena ruba i disegni di Altea e brucia il suo lavoro. Voce principale: Hercules (serie televisiva). Questi rituali compresi che le persone che soffrono di incubi dovrebbero dormire accanto alle tombe degli eroi. Hercules e Giasone accompagnati da Iolao II,sono tornati all'Accademia di Chirone ma trovano che le cose sono molto cambiate rispetto alla loro ultima visita. Molte pratiche, sia terapeutiche che oracolari, dovevano essere simili a quelle del mondo cretese-miceneo, come lo erano pure certe tradizioni, compreso il ballo tondo e s’attittu,oltreché l’architettura dei templi a megaron, che numerosi vengono alla luce in varie parti dell’isola (per il culto degli dei celesti, diverso da quello ctonio), come pure i templi a pozzo per il culto delle acque e la tholos dei nuraghi, assai simile al più noto mausoleo di Micene: la tomba di Agamennone o tesoro di Atreo. Semmai se ne servirono per seppellirvi i loro morti illustri, visto che spesso il nuraghe è al centro di necropoli in cui si trovano anche tombe puniche e romane . Quelli fatti con più perizia erano simili ad un tronco di cono, o di piramide, ma in tutti l’intreccio ricordava nella forma un piccolo nuraghe o una torre. Diverso doveva essere il sonno a scopo oracolare. La tebana palestra è stato anche nominato dopo di lui, e l'Iolaia o Iolaea ( greco : Ιολάεια ), un festival sportivo che consiste di eventi per la ginnastica e equestri, si è tenuta annualmente a Tebe in suo onore. Quando dai nuraghi scomparvero le salme con i loro trofei, forse interrate in altri luoghi per tema di profanazione, la frequentazione della tomba-tempio dovette continuare ancora per secoli, se la nuova religione sentì l’esigenza di cristianizzare i nuraghi dando loro nomi di santi (M.Pittau ne conta 280 dedicati a santi e 14 chiamati cresia ). Sorbo salva anche i suoi colleghi da tre attentati alle loro vite, tutti organizzati da Hollingfoffer e da Kevin Tod Smith, che è veramente Marte. I due amici combattono insieme contro Dahak gettandolo nel baratro. Questi pertanto sono gli eroi (venerati) in Sardegna“. Solino ci parla di alcune donne con doppia pupilla, che esistevano in Sardegna:” nella Scizia vi nascono donne che sono chiamate bithiae; queste hanno negli occhi pupille doppie e annientano collo sguardo chi per avventura guardassero irate. Hercules lascia l'Irlanda per andare in Scandinavia dove il dio nordico Balder ha bisogno del suo aiuto: ha infatti sognato di morire. In un futuro un po' lontano il giovane Artu è un tiranno che opprime la popolazione. Iolao II alla fine dell'episodio dopo aver salvato la sua amata sirena (già apparsa nell'episodio Love on the rocks) si trasforma anche lui in uomo pesce in modo da poterla sposare e vivere con lei tutta la sua vita. La roccia di Argeo è stata maledetta da Giove. In definitiva si tratta di un transfert dal corpo del vivo a quello del morto. Rubando il rubino venne però colpito da una maledizione: una tigre di pietra prese vita e minacciava di ucciderlo ma Hercules e Iolao riuscirono a salvarlo. Perciò Hercules gli racconta di come erano amici, di quali imprese hanno fatto, e in particolare di quando Autolico rubò un rubino e lo nascose inghiottendolo. Pettazoni, M.Pittau ), affrontando l’argomento da diversi punti di vista, a seconda delle proprie convinzioni, ma non si sono fermati ad esaminare le tradizioni che con quel lontano rito potrebbero avere delle connessioni. D’altronde incubazione e divinazione erano strettamente legate, giacche i responsi, come pure le guarigioni, si credeva fossero dati dagli spiriti dell’oltretomba. Pertanto, se il nuraghe era anticamente a lui dedicato, l’attività di questo dio ben riflette la funzione del monumento. Mentre il Sovrano viene ucciso da Marte Hercules, spacciandosi per il Sovrano, scopre che Nebula, la malvagia imperatrice del mondo parallelo, e Marte hanno imprigionato gli dei dell'Olimpo nel Labirinto della Memoria Eterna. Riprova. Da molti secoli la gente non né conosce più l’origine, ma tutti sanno che Sa Mura portava fortuna e allontanava i mali. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. Ma Hercules riesce a rallentare la propria scomparsa grazie alla pura forza di volontà, così Marte invia Deimos a finire il lavoro. Ove non fu possibile sovrapporre l’edificio cristiano al vecchio nuraghe lo si costruì molto vicino. In realtà la guaritrice si basa sul potere suggestivo che può avere sul paziente, ma la sua gestualità dovrebbe trarre origine dall’antica terapia che si svolgeva presso la salma dell’eroe guaritore. IV, 32). La durata non sorprende visto che anche oggi certi disturbi mentali si curano col sonno. Trattandosi di luoghi sacri, i nuraghi non furono distrutti né dai Cartaginesi né dai Romani. Poi dopo aver detto addio a Hercules Iolao scompare. Potevano essere queste le sacerdotesse che praticavano l’ipnosi come cura. Il capo dello studio B.S. Iolao ei Thespians sono stati sepolti in Sardegna. Dal IV secolo in poi nelle chiese cristiane si rivolse verso l’est non più la facciata, ma l’abside. Merlino lo manda indietro nel tempo, dove c'è qualcuno che possa fermarlo. Mentre Semplicio, contemporaneo di Filopono, nel commentare lo stesso passo di Aristotele, aggiunge un’alta importante particolare: “Sino ai tempi di Aristotele raccontavano che dei nove fanciulli nati ad Eracle dalle figlie di Tespio il Tespiese, le salme rimanessero incorrotte ed integre e presentassero le sembianze di dormienti. Eraclidi(428): a Maratona arrivano i figli di Eracle, guidati dal vecchio Iolao: qui essi sperano di fuggire alla persecuzione di Euristeo, re di Argo. Ci resta la lettera che il papa Gregorio Magno scrisse, all’alba del settimo secolo, ai suoi missionari inviati a evangelizzare la Britannia, nello stesso periodo in cui veniva evangelizzata la Sardegna:”Non i templi si distruggano ma gli idoli che vi si trovano. Da lui partiva la pratica incubatoria e a lui con tutta probabilità alludeva Tertulliano nell’accennare a un eroe in particolare che liberava dagli incubi e dalle ossessioni (incubatores fani sui visionibus privantem). E 'stato a volte considerato come amante Eracle, e il santuario a lui in Tebe era un luogo dove le coppie maschili adorato e fecero voti. In Sofocle Filottete , Filottete è stato dato Eracle arco e frecce come premio per l'accensione del rogo. A Samugheo, chi soffriva di questo male veniva introdotto nella stanza dove si trovava il defunto e, fatti uscire tutti i presenti, la guaritrice, dopo aver recitato le sue preghiere, poneva il paziente a contatto con la salma che si sarebbe portata via il male. Iolao II la salva e la fa tornare in acqua. La tomba si presentava come una semplice fossa rettangolare scavata nel terreno, con l’asse maggiore esteso in senso est-ovest, contenente una cassa di legno con coperchio lunga 1,08 m e alta 32 cm, che conservava, su ciascuno dei lati minori, quattro chiodi di ferro, utilizzati per il suo assemblaggio. Ma Hercules si sacrifica per salvare la vita al suo miglior amico e dopo un combattimento con la morte lui e la morte cadono nella lava. Discordia fa diventare umana una sirena (Nautica) in modo che gli oceani si congelino. Non è improbabile che questi periodi coincidessero d’inverno, quando il sole indebolito comincia a rinascere, e col solstizio d’estate. Sia la pratica dell’incubazione sia quella oracolare sono entrambi riconducibili al culto dell’antenato, il cui riflesso si può constatare ancora oggi nel perpetuare il nome degli avi attraverso la prole, nella cena dei morti, nel pane e nella carne che si offrono in suffragio dell’anima del defunto durante gli anniversari. Zylus cerca di bruciare la scuola, ma fa male i conti con il semidio. Da questo passo appare chiaro che le salme erano imbalsamate; ma perché tali eroi restassero integri e incorrotti dovevano non solo trovarsi entro templi, notizia già fornitaci da Tettuliano, ma essere anche custodito. Sono rimasti però alcuni nomi che sono la spia della loro origine: alcuni di loro sono ancora denominati Sa tumba (Benetutti, Olbia, Orune, ecc. Simili conoscenze della farmacopea non dovevano comunque essere di tutti. Attraverso la sua figlia Leipefilene , era considerato di aver generato la linea mitica e storica dei re di Corinto , per finire con Telestes . – Le film” sur YouTube, Il rito dell’incubazione nella Sardegna nuragica, Olympe de Gouges e la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina (1791), “Su Cocco” o Kokku (o Kokko), il gioiello sardo contro il malocchio, Non mi interessa sapere che cosa fai per vivere ("The Invitation" by Oriah Mountain Dreaming), Le Misteriose Statue di Monte Prama e la Tavola dei Destini, A Settembre ho letto: "Viaggio in Sardegna" di Michela Murgia, «La donna col vestito verde». Un genere di Lycaenid farfalla è stato chiamato dopo di lui . In questo caso pare più verosimile l’incubazione , favorita dalla penombra del monumento in cui erano esposte le spoglie , ben visibili, dalle eroe imbalsamato che pareva dormiente. Un'eruzione rischia di distruggere le case degli abitanti del Monte Pellione. La notizia viene ripresa da Tertulliano con queste parole:” Aristotele scrive che un certo eroe della Sardegna liberava dalle visioni coloro che andavano a dormire nel suo tempio “Ovviamente le visioni di cui bisognava liberarsi erano le allucinazioni, le ossessioni, le manie, ma anche la possessione da spiriti maligni e le convulsioni epilettiche, ovvero i disturbi del sistema nervoso e i gravi traumi psichici. Il luogo ben si presentava ad un sonno di parecchi giorni. Hercules è pronto a gettarsi nel cratere insieme ai cristalli pur di fermare l'eruzione, ma la frase del centauro Nagus: "il mondo ha bisogno di Hercules",spinge Kurth a compiere il gesto con una mossa improvvisa e per riscattarsi si fa carico della missione suicida. Naturalmente tale sonno , abbinato al digiuno prolungato, potava una forte debilitazione dell’organismo. d. C. Pausania vide l'Arca nell'Heraion e la descrisse minutamente nel libro v (17, 5 - 19, 10); questo testo serve di base ad ogni trattazione dell'argomento. Evidentemente la tomba di Iolao era divenuta da subito luogo di venerazione, e l’eroe divinizzato era diventato anche eroe guaritore. L'incontro con Hercules cambierà il destino di Artù, che capirà quali sono i valori della vita e una volta tornato al futuro fonderà un regno giusto grazie agli insegnamenti di Hercules. Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per stampare (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Pinterest (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Tumblr (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Reddit (Si apre in una nuova finestra), http://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2005/08/01/SL4PO_SL401.html?refresh_ce, “Su Cocco” o Kokku (o Kokko), il gioiello sardo contro il malocchio, “C’est quoi le bonheur pour vous? Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Kevin Sorbo, che è veramente Hercules, arriva alla riunione e propone qualche sua idea come una nobile morte per Iolao. ( Chiudi sessione /  Nebula porta Hercules e Iolao in Sumeria, dove gli dei arrabbiati stanno distruggendo le città. Hercules per fortuna grazie a dei colori magici riesce a tornare indietro nel tempo e a impedire che avvenga il crepuscolo. Iolao ei Thespians sono stati sepolti in Sardegna. Iolao II si innamora della sirena che però viene rapita da Discordia in modo che non possa tornare in acqua. A un’attenta riflessione sorgono però delle difficoltà di ordine praticato che urtano tale ipotesi. Hercules decide di salvarli scavando una galleria di sfogo dall'altro lato del vulcano, usando dei cristalli esplosivi, cosicché la lava possa avere sfogo senza causare danni e finire in mare. Molti nuraghi, comunque, hanno restituito diversi idoli anche in tempi recenti. Così dovette accadere dei nuraghi, molti dei quali furono ampliati a seconda delle necessità, prevedendo anche alcune nicchie all’interno, forse per la sepoltura di qualche familiare o dei membri più alti della classe sacerdotale. Abbiamo testimonianze storiche in tal senso. Shockato per la morte di Iolao in Sumeria Hercules e Nebula decidono di discendere negli inferi per tentare di riportarlo in vita senza successo. Simplicio aggiunge infatti, nei Commentatari agli otto libri di Aristotele, che “i luoghi dove erano deposti e conservati i cadaveri dei nove eroi che Ercole ebbe dalle Tespiesi e che vennero in Sardegna con la colonia di Iolao, diventarono oracoli famosi”. La pratica di dormire presso la tomba dell’antenato era abbastanza comune anche nell’Africa Settentrionale. Nonostante i tempi moderni e le nuove terapie fondate su basi scientifiche, chi non trova alcun rimedio ai propri mali si abbandona alla ricerca delle antiche cure, spinto da quell’esile filo di speranza che è l’ultimo a morire. Aristotele dice che la Sardegna aveva praticato il rito di incubazione , che è il rituale di liberazione delle persone che sono state colpite da incubi e ossessioni . Pratica che continuò attraverso il tempo, se anche le chiese cristiane contengono al loro interno le urne degli uomini illustri. Non disturbavano le loro conquiste e non c’era ragione di menzionarli nei resoconti delle loro battaglie. Se inizialmente l’incubazione avveniva entro il tempio, è da supporre che in tempi successivi si siano seguite regole più severe: con tutta probabilità il malato veniva solo ammesso alla presenza dell’eroe che sicuramente doveva toccare e girargli intorno per tre volte, in segno di venerazione, mentre l’incubazione doveva avvenire in altri locali annessi al tempio, essendo questo ormai divenuto anche luogo oracolare. Questi rituali compresi che le persone che soffrono di incubi … Avevano una figlia, Leipefilene . La commozione nel ricordo del vecchio amico che non c'è più, colpisce il gruppo, che però ha ben altri problemi al momento, infatti i giovani sono senza controllo, e il direttore lascia la scuola nelle mani di Hercules. Alcuni studiosi ne hanno scritto più o meno diffusamente (A. Della Marmora, E. Pais, R . Ricordiamo fra i tanti il Madao, il Manno, il Peyron, il Mimaut, il Bresciani, il Petit-Radel, mentre per l’Angius erano edifici religiosi, come pure per i Della Marmora. Loki fa in modo che Odino diventi cieco e inizi il crepuscolo. Certe usanze che riteniamo semplici superstizioni, alle quali non sappiamo dare una motivazione logica, molto probabilmente sono da ricercare in questa direzione. Aveva nomi diversi, a seconda dei paesi, ma il più diffuso era Mura, che in alcuni centri, quando non se ne comprese più il significato, divenne murichessa (gelso). Ovviamente la sirena non lo sapeva sennò non avrebbe mai accettato. Hercules elimina Gilgamesh. Da ciò si può dedurre che il nuraghe, sorto inizialmente come mausoleo in cui si venerava l’eroe divinizzato, divenne anche tempio oracolare. Anche le chiese paleocristiane, come pure gli antichi cimiteri, seguivano questa direzione, che era poi la stessa verso cui era orientata la facciata dei templi greci e romani. L'amazzone Ephiny si unisce a lui e a Kurth, un giovane condannato a morte per aver ucciso il Centauro figlio di Nagus. Si aspergano i templi con acqua benedetta, si costruiscano altari e vi si pongano le reliquie, perché, se i templi sono ben costruiti, è necessario trasformarli dal culto dei demoni al culto del vero Dio, in modo che la gente, non vedendoli distrutti, abbandoni nel suo cuore l’errore e conoscendo e adorando il vero Dio, ancora più volentieri nei luoghi dove era solita andare”. Lo Iolao del mondo parallelo (Iolao 2) decide di seguire Hercules nel suo mondo per aiutarlo nelle sue imprese. La pratica dell’incubazione deve essersi protratta a lungo, quasi certamente fino all’avvento del cristianesimo, anche se questo non riuscì se non molto tardi, a sradicare dagli animi ancora profondamente pagani l’usanza di andare a dormire presso il nuraghe o nelle capanne annesse. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! La tradizione popolare afferma inoltre che i nuraghi sono posti a gruppi di tre e che da uno se ne devono vedere altri due (sa tripide). A ricordare l’antica Moira sono rimaste le leggende che fanno abitare in molti nuraghi una fata che tesse in un telaio d’oro, lontano e confuso ricordo di questa dea che intrecciava le trame della vita e tesseva il destino degli uomini. Il Nuraghe Adoni (Villanovatulo) riflette nel nome l’ideologia della morte e rinascita ; il Nuraghe Sonnu ( Paulilatino) sembra aver conservato nel suo nome la funzione a cui era adibito. Vari studiosi hanno ipotizzato che questi eroi fossero deposti nelle tombe di giganti e che l’incubazione avvenisse nell’esedra di queste. Al paziente in stato di incoscienza, ai primi sintomi di risveglio, bastava far assumere ulteriori dosi di certe sostanze perché ripiombasse nel sonno o in uno stato di trance. Quando il tempo sta per scadere Hercules viene risucchiato nel mondo spirituale dove trova il vero Iolao. Iolao torna sulla Terra per avvertire Hercules. Dopo la lotta, Hercules nomina Giasone nuovo direttore dell'accademia, e Lilith, il primo amore di Giasone, promette di visitarla spesso. Anche il dormire nelle cumbessias delle chiese campestri richiama alla mente l’antico rito incubatorio che evidentemente andava praticato in luoghi chiusi, adiacenti al tempio. Hercules si sorprende che una divinità (Balder) si preoccupi dei mortali. ), Nuraghe su Musuleu (San Nicolò Gerrei,) , Nuraghe Mortos (Ghilarza) , Nuraghe de is animas (Santadi), senza considerare i numerosi altri che portano il nome di altare o di cattedrale(Sa Sea). ( Chiudi sessione /  La si consultava attraverso gli oracoli, che, quando non poterono più funzionare entro i nuraghi, si stabilirono nelle grotte, come lasciano intendere alcune leggende medioevali. Ma per poterci riuscire deve chiedere a Hercules di aiutarla poiché il conte Von Verminhaven le impedisce di esibirsi per favorire la sua concorrente. Hercules inizia a esorcizzare Iolao in modo da espellere Dahak dal suo corpo. Alla tradizione dell’incubazione sembra collegarsi la pratica di dormire entro certi santuari durante alcune feste, pratica che è durata fino a due scoli orsono. Costoro, oltreché essere i depositari di un antico sapere, erano anche gli intermediari tra il mondo dei vivi e quello dei morti, sia per quanto riguardava le guarigioni che per la divinazione. Ancora shockato per la morte di Iolao Hercules lascia la Sumeria per andare in Irlanda dove affronta la malvagia Mórrígan che sta uccidendo molti druidi. Erodoto la ricorda per i Nasamoni, in Libia: “….esercitano la divinazione recandosi presso le tombe degli antenati e, dopo aver pregato, vi si addormentano sopra e si conformano alla visione avuta in sogno” . Tale nome è la chiara traduzione latina di Ermes, antico Dio del pantheon miceneo che alla qualifica di messaggero degli dei abbinava quella di accompagnatore delle ombre all’Oltretomba. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. E’ probabile che in tempi assai lontani siano approdate nell’isola popolazioni orientali alle quali si aggiunsero successivamente genti micenee, molto prima che i Fenic8i vi stabilissero le loro colonie. Esistono altri passi significativi, anche se frammentari, di scrittori che nel commentare le opere di Aristotele, aggiungono alcuni particolari a queste notizie in modo da completare l’informazione, segni che ai loro tempi ancora si parlava del modo in cui l incubazione avveniva in Sardegna.
2020 tomba di iolao