Cittadino romano di nome Saulo, di famiglia ebraica, perseguitò duramente i cristiani fino a quando, dopo aver avuto una visione, si convertì alla nuova fede.Assunto il nome di Paolo, si dedicò alla diffusione del messaggio cristiano.Ottenne maggiore successo con i cosiddetti gentili, ossia con i pagani, e diventò l’‘apostolo delle genti’. Ciascuno di quei passi Dopo un periodo imprecisato ("non poco tempo") dal ritorno ad Antiochia scoppiò un dissidio nella comunità che porterà al cosiddetto "concilio di Gerusalemme" con la terza visita di Paolo nella città santa. Qui venne in conoscenza di alcuni seguaci di San Giovanni Battista (Atti 19:8-12). In epoca contemporanea, con lo svilupparsi del metodo storico-critico, sono stati sollevati dubbi circa l'autenticità di alcune di queste lettere:[74]. Questa preferenza è stata accolta dalla successiva tradizione cristiana (vedi il celibato che caratterizza chierici, monaci e frati) e in seguito rigettata dalla tradizione protestante. Secondo i testi biblici, Paolo era un ebreo ellenista che godeva della cittadinanza romana. 2:4 Ma Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amati, 2:5 da morti che eravamo per i peccati, ci ha fatti rivivere con Cristo: per grazia infatti siete stati salvati. Così le principali traduzioni bibliche contemporanee. Il concetto teologico-soteriologico che fa da tramite tra la risurrezione di Cristo e la vita dei credenti in lui è la giustificazione (δικαίωσις, dikàiosis), "l'articolo per mezzo del quale la Chiesa si regge o cade". 2:10 Siamo infatti opera sua, creati in Cristo Gesù per le opere buone che Dio ha predisposto perchè noi le praticassimo. Al largo di Creta la sua nave, un ponto[senza fonte], incappò in una tempesta e andò alla deriva per 14 giorni, durante i quali Paolo sembra essere stato la guida carismatica di passeggeri, marinai e soldati. Entrambe queste caratteristiche venivano, nella tradizione ebraica precristiana, attribuite alla Sapienza di Dio. E notai che a tratti, Il fondamento della morale sociale paolina è l'uguaglianza degli esseri umani in Cristo Gesù, che ha creato e redento tutti indistintamente: "Non c'è più giudeo né greco; non c'è più schiavo né libero; non c'è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù" (Gal 3,28). 4:9 Ma che significa la parola "ascese", se non che prima era disceso quaggiù sulla terra? In seguito, prima dell'adesione al cristianesimo, Paolo aveva ricoperto ruoli di particolare rilievo nelle alte sfere religiose ebraiche relativamente alla persecuzione dei cristiani. 6:1 Figli, obbedite ai vostri genitori nel Signore, perchè questo è giusto. San Paolo il quartiere più colpito: la mappa dei contagi, Bari, ambulanze in coda al pronto soccorso del Policlinico: lo scatto virale immortala il fallimento del sistema. Circa l'escatologia, cioè "il discorso sulle cose ultime", Paolo si inserisce nella tradizione ebraica propria anche di Gesù. La grazia (χάρις, chàris) è un concetto paolino strettamente collegato con la giustificazione: si tratta del favore o benevolenza che Dio mostra nei confronti dell'uomo peccatore, nonostante questi non se lo meriti. [43] Per questo gli studiosi contemporanei rigettano l'ipotesi della nascita a Giscala, sebbene rimanga possibile un'origine galilaica dei suoi antenati, probabilmente nonni, poi trasferitisi a Tarso. Le opere di San Paolo ad Efeso sono registrati negli Atti degli Apostoli 18:18-21; 19:1-41; 20:17-38. L'ipotesi di una fuga al termine del primo soggiorno è improbabile: Paolo, fuggendo dal governatore di Areta a Damasco, si sarebbe recato nel cuore del regno di Areta, per poi tornare nella città dove era ricercato. “Tu ci hai promesso Nonostante le avversità da parte dei Giudei il viaggio si rivelò complessivamente fruttoso. Prima lettera ai Corinzi 4. Questa componente negativa è però bilanciata, nel pensiero di Paolo, dalla possibilità di salvezza nell'adesione a Cristo (giustificazione, vedi dopo). L’ho vissuto. Oltre ad avere ricevuto dei carismi particolari, aveva avuto una rivelazione personale da Gesù stesso e da Lui in prima persona era stato Risolto il processo con un nulla di fatto, alcuni giudei ordirono un piano per uccidere Paolo e il tribuno lo fece traferire a Cesarea, sede del governatore Felice, allegando una lettera nella quale specificava che "in realtà non c'erano a suo carico imputazioni meritevoli di morte o di prigionia". Allora, Paolo aveva appena finito 18 mesi in Corinto, alla fine del suo secondo viaggio in Asia Minore. È verosimile che Paolo abbia portato il frutto della raccolta a Gerusalemme al termine del viaggio (Rm 15,25-26), nella sua quinta e ultima visita che lo vedrà imprigionato. All'epoca, il Vangelo si era sparso in tutta l'Asia Minore con Efeso come la base delle operazioni (Atti 19:10). Lingua vernacolare degli Ebrei in Palestina (tra i quali Gesù) era l'aramaico, alla quale si riferisce verosimilmente At 21,40: il testo originale usa il termine "ebraico" che va però inteso come "lingua degli Ebrei", cioè l'aramaico. Le modalità pratiche e il contesto di questa persecuzione paolina, probabilmente descritta con toni esagerati, non sono chiare. Come per gli altri apocrifi il testo viene giudicato leggendario dagli storici contemporanei. [60], Tertulliano (fine II secolo) riporta che a Roma "vinse la sua corona morendo come Giovanni" (Battista, cioè decapitato).[66]. Circa l'antropologia di Paolo, al pari di tutte le altre cose l'uomo è stato creato tramite Gesù Cristo (v. sopra), ed era caratterizzato da una bontà originaria. Con maggiori indizi, seppure tardivi, per il 67. Grazie alla risurrezione di Gesù l'uomo ottiene la cosiddetta "adozione filiale", diventando Figlio di Dio come lo è Gesù (Gal 4,4-7). Gallione proconsole dell'Acaia attorno al 52 (vedi Iscrizione di Delfi), "data cardine" della cronologia paolina. Il valore soteriologico della Legge viene dunque quanto meno relativizzato: "La legge è per noi come un pedagogo che ci ha condotto a Cristo, perché fossimo giustificati per la fede. Paolo di Tarso, san. A favore del viaggio in Spagna vi sono soprattutto studiosi spagnoli (vedi p. es. Dopo la liberazione (o come condanna all'esilio) Paolo si recò in Spagna (quarto viaggio), come era sua intenzione (15,24.28), quindi tornò a Roma dove morì. [93] In epoca moderna gli sono riferiti romanzi, melodie, film e musical. 5:21 Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo. I biblisti collocano la fuga nella cesta, al termine del secondo soggiorno. L'unico dato desumibile dai passi del Nuovo Testamento, certo ma generico, è che Paolo era afflitto da una malattia (1Cor 2,3-4; 2Cor 10,10; 2Cor 12,7; Gal 4,13-14). 5:1 Fatevi dunque imitatori di Dio, quali figli carissimi, 5:2 e camminate nella carità, nel modo che anche Cristo vi ha amato e ha dato se stesso per noi, offrendosi a Dio in sacrificio di soave odore. [52]) per il terzo viaggio missionario, descritto in At 18,23-21,15. Seconda lettera ai Corinzi 5. [60] L'accenno è antico ma troppo generico e caratterizzato da stile iperbolico e non può essere assunto come testimonianza certa del viaggio in Spagna. Lo Spirito Santo riveste nel pensiero di Paolo un ruolo fondamentale circa la vita e l'organizzazione della Chiesa (vedi dopo Ecclesiologia), non tanto in quanto realtà preesistente e compartecipe della creazione. Sebbene a lui coevo, non conobbe direttamente Gesù e, come tanti connazionali, avversava la neo-istituita Chiesa cristiana, arrivando a perseguitarla direttamente. Alba, tramonto, durata del giorno e ora solare per San Paolo. La Prima lettera ai Corinzi è uno dei testi che compongono il Nuovo Testamento, che la tradizione cristiana e la quasi unanimità degli studiosi attribuisce a Paolo di Tarso.Indirizzata alla comunità cristiana della città greca di Corinto e scritta da Efeso (), secondo gli studiosi fu composta nell'arco cronologico del 53-57. o più strettamente nel 53/54 secondo alcuni altri. della mia vita. Hai già messo mi piace sulla pagina facebook di Cathopedia? San Paolo (Tarso, 5-10[1]; † Roma, 64-67[2]) è stato l'«apostolo dei Gentili»[4], ovvero il principale (sebbene non il primo[5]) missionario del Vangelo di Gesù tra i greci e romani. [48] Le regioni toccate sono Cipro, terra natale dello stesso Barnaba (At 4,36) e la Galazia[49] (attuale Turchia centrale). Verso autunno Paolo si imbarcò verso Roma con altri prigionieri (e con Luca? Circa lo stato civile di Paolo, in nessun passo si accenna a moglie o a figli e in 1Cor 7,8 (inizio anni 50) si dichiara celibe. giorni di prove e di dubbi, 2:18 Per mezzo di lui possiamo presentarci, gli uni e gli altri, al Padre in un solo Spirito. Paolo si oppose fortemente a questa richiesta, e, con il suo carattere energico e appassionato, riuscì vittorioso. Stasera ho visto un film con Paoletta. Alle "opere della Legge" (cioè l'attualizzazione esteriore dei riti e precetti ebraici) Paolo contrappone la fede (cioè l'adesione interiore a Gesù Cristo morto e risorto), assegnando valore soteriologico prevalentemente a questa. Circa l'ecclesiologia, cioè la riflessione su struttura, vita e scopo della Chiesa, si notano nella vita e nelle lettere di Paolo le due tendenze che segneranno la riflessione teologica successiva: La Riforma protestante ha rigettato in blocco la dimensione verticale-gerarchia-monarchica che ha continuato a sussistere nelle altre chiese. [94] Anzianità, barba e calvizie erano associati all'archetipo classico del filosofo. JavaScript seems to be disabled in your browser. Non è chiaro quando si trasferì nella città santa da Tarso. Nella Chiesa cattolica, il Concilio Vaticano II (1962-1965) ha riconsiderato la dimensione gerarchica rivalutando la dimensione ecclesiologica carismatica. ce n’era soltanto una. L'apocrifo Martirio di San Paolo apostolo[67], facente parte degli Atti di Paolo (fine II secolo), descrive dettagliatamente la morte di Paolo per esplicito volere di Nerone. Ricorrente è la condanna della porneia, che indica genericamente ogni tipo di relazione sessuale extraconiugale o contro natura, variamente tradotta con "prostituzione", "fornicazione", "impurità", "adulterio". I destinatari della predicazione sono principalmente gli Ebrei ma anche i pagani. Working without a hierarchical structure or a stylistic dogma, baukuh produces architecture out of a rational and explicit design process. Numerosi sono i luoghi di culto dedicati a San Paolo (vedi parziale elenco). giorni di sofferenza. Il valore teologico di questo passo viene sminuito da alcuni biblisti cristiani che negano l'origine paolina della Lettera a Tito (e delle altre lettere pastorali), considerandola pseudoepigrafa e datandola a fine I secolo e da biblisti di movimenti religiosi che negano la piena divinità di Gesù, i quali interpretano o modificano diversamente il passo paolino.[79]. 2:11 Perciò ricordatevi che un tempo voi, pagani per nascita, chiamati incirconcisi da quelli che si dicono circoncisi perchè tali sono nella carne per mano di uomo, 2:12 ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d'Israele, estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio in questo mondo. Paolo è il capo indiscusso del viaggio. Questo dato non fornisce criteri cronologici utili circa la data della conversione. Il papa ha poi proseguito affermando che i "piccolissimi frammenti ossei, sottoposti all'esame del carbonio 14 da parte di esperti ignari della loro provenienza, sono risultati appartenere a persona vissuta tra il primo e il secondo secolo [...] Ciò sembra confermare l'unanime e incontrastata tradizione che si tratti dei resti mortali dell'apostolo Paolo. 3:13 Vi prego quindi di non perdervi d'animo per le mie tribolazioni per voi; sono gloria vostra. Secondo At 22,3 Paolo nacque a Tarso, in Cilicia (attuale Turchia del sud). A Paolo è dedicata principalmente la seconda parte dello scritto (cap… 4:15 Al contrario, vivendo secondo la verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa verso di lui, che è il capo, Cristo, 4:16 dal quale tutto il corpo, ben compaginato e connesso, mediante la collaborazione di ogni giuntura, secondo l'energia propria di ogni membro, riceve forza per crescere in modo da edificare se stesso nella carità. Le lettere dell'apostolo che troviamo nel Nuovo Testamentosono le seguenti (in ordine cronologico supposto): 1. Vero: Saulo/Paolo nacque in una citta' chiamata Tarso, Paolo morì martire a Roma, Paolo perseguitava e arrestava i cristiani, Paolo fece diversi viaggi, Gesù apparve a Paolo mentre andava a Damasco, Paolo divento l'Apostolo delle Genti, Falso: Paolo non si mosse mai da Gerusalemme, Paolo morì a Napoli, Paolo rimase cieco 3 mesi, All'improvviso lo avvolse una luce dal cielo e cadde dal motorino, Paolo, che non compare nei vangeli e che non fece parte del suo seguito, non può essere identificato come apostolo in tal senso - lui stesso specifica infatti nella Rm 1,1 di essere «apostolo per vocazione». Espulsione degli Ebrei da Roma, tra i quali Aquila e Priscilla, nel 49-50; Inizio del terzo viaggio: Galazia, Frigia, soggiorno a, Visita a Gerusalemme, arresto nel tempio, condotto a, In autunno viaggio in mare verso Roma, naufragio, inverno a Malta, arrivo a Roma, Arresti domiciliari a Roma per (almeno) 2 anni. 4:20 Ma voi non cosi avete imparato a conoscere Cristo, 4:21 se proprio gli avete dato ascolto e in lui siete stati istruiti, secondo la verità che è in Gesù, 4:22 per la quale dovete deporre l'uomo vecchio con la condotta di prima, l'uomo che si corrompe dietro le passioni ingannatrici 4:23 e dovete rinnovarvi nello spirito della vostra mente 4:24 e rivestire l'uomo nuovo, creato secondo Dio nella giustizia e nella santità vera. L'apostolo Paolo ottenne risultati importanti ad Efeso dopo le sue visite e prediche: Durante il suo terzo viaggio, Paolo si fermò in città per circa tre anni. Una storia che lascia delle ferite, ma che porta con se’ anche un’evoluzione, una maggiore presa di coscienza e magari un modo diverso di … Wendt; M. Goguel; M. Brückner; P. Wernle; F.C. Nel luogo dove secondo la tradizione avvenne il martirio, le Aquæ Salviæ, in seguito fu edificata l'Abbazia delle Tre Fontane, mentre sul luogo del sepolcro è stata costruita la Basilica di San Paolo fuori le mura. Talem fabulas accipimus: Aiunt parentes apostoli Pauli de Gyscalis regione fuisse Judaeae; et eos, cum tota provincia, Romana vastaretur manu, et dispergentur in orbem Judei, in Tharsum urbem Ciliciae fuisse traslatos: parentum conditionem adolescentulum Paulum secutum. non sarà visibile ) In piedi, rivolto verso Oriente, Paolo pregò a lungo. Lo studioso ebreo britannico Hyam Maccoby (1924-2004) in alcune sue opere[90] ha in parte ripreso la concezione di Paolo che era propria degli Ebioniti. Lutero si scagliò energicamente contro questi eccessi, considerandoli una nuova versione di "opere della Legge", mettendo al centro nuovamente l'adesione interiore del cristiano, tramite la fede, al mistero di Gesù Cristo (sola fide[86]). Rividi così tutto il cammino La tribù del re era quella di Beniamino - la stessa di Saulo-Paolo (Rm 11,1;Fil 3,5) - e il re Saul probabilmente poteva rappresentare per questa tribù minore una sorta di "eroe nazionale". sono le mie … Me lo rivedrei volentieri…anzi domani me l’affitto. Gesù, durante la sua predicazione itinerante, in linea di principio non si mostrò contrario ai precetti della legge (vedi in particolare Mt 5,17-20), ma ne criticò aspramente la modalità esteriore e formale con la quale le autorità farisaiche li applicavano e insegnavano ad applicarli, arrivando di fatto a rigettarne alcuni (come la rigida osservanza del riposo sabbatico e i numerosi precetti alimentari). Write CSS OR LESS and hit save. Anche l'omosessualità è espressamente condannata da Paolo (Rm 1,26-27; 1Cor 6,9-10; 1Tim 1,9-10). Nelle opere relative alla conversione, soprattutto pittoriche, viene tradizionalmente rappresentato col cavallo dal quale sarebbe caduto, ma il particolare non è esplicitamente menzionato nei tre racconti degli Atti. A quanto pare la comunità giudeo-cristiana continuava a vedere gli ellenisti come una sorta di cristiani di "seconda categoria", arrivando a scindere la mensa (eucaristica?) 4:10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per riempire tutte le cose. 6:18 Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti i santi, 6:19 e anche per me, perchè quando apro la bocca mi sia data una parola franca, per far conoscere il mistero del vangelo, 6:20 del quale sono ambasciatore in catene, e io possa annunziarlo con franchezza come è mio dovere. Le regioni toccate sono le attuali Grecia e Turchia, già visitate nei viaggi precedenti. Nell'inno cristologico di Colossesi (Col 1,15) viene detto "immagine del Dio invisibile" (εἰκὼν τοῦ Θεοῦ τοῦ ἀοράτου) e così anche in 2Cor 4,4. Secondo la tradizione cristiana Paolo morì durante la persecuzione di Nerone, decapitato (pena di morte dignitosa riservata ai cittadini romani) presso le Aquæ Salviæ, poco a sud di Roma, probabilmente nell'anno 67 dopo Cristo. Prima andò alla sinagoga ebraica di Efeso per predicare (Atti 18:18-26). di restare con noi a) ERA UN PESCATORE E HA SCRITTO LA BIBBIA b) ERA PRIMA UN PERSEGUITORE DEI CRISTIANI E POI GESU' LO HA CHIAMATO c) ERA UN SACERDOTE DEL TEMPIO 3) Quale titolo ha meritato san Paolo per la sua fede in Cristo? In un suo scritto contro Proclo, capo della setta dei Montanisti (Catafrigi), parla dei luoghi ove furono deposte le sacre spoglie dei detti Apostoli (Pietro e Paolo) dicendo: "Io posso mostrarti i trofei degli Apostoli. Ci sono quelle femorali... e quelle autostradali! Joseph Atwill, nel suo libro Il Messia di Cesare (Caesar's Messiah, 2005), sostiene che Paolo fu un agente dell'Impero romano, e in particolare degli stessi imperatori romani. La bassa statura può derivare da 1Cor 10,10; 15,9, oltre che dal nome Paolo. [85] Esso è, nella sostanza, equivalente a "redenzione", "santificazione", "glorificazione", "salvezza" e comporta la realizzazione di un cambiamento nel rapporto tra Dio e l'umanità corrotta dal peccato originale e dagli altri peccati degli uomini, operato da Dio stesso, in vista del ristabilimento dello stato di giustizia originario. Nella città santa continuò a predicare nelle sinagoghe ma anche qui, come a Damasco, fu costretto a fuggire nella sua città natale Tarso. Dal XIII secolo compare come attributo iconografico la spada che richiama sia il suo passato di persecutore che il martirio per decapitazione. Il motivo dell'arrivo a Gerusalemme è dettato verosimilmente dalla necessità di portare alla chiesa locale i frutti della "colletta dei santi". L'autore evidenzia la forte attesa messianico-apocalittica presente in parte del giudaismo dell'epoca, testimoniata dal Libro di Daniele e dalle numerose apocalissi apocrife ebraiche redatte attorno all'inizio dell'era cristiana e anche dal tema dell'imminenza dell Regno presente nella predicazione di Gesù. 3:4 Dalla lettura di ciò che ho scritto potete ben capire la mia comprensione del mistero di Cristo. I dubbi sono dettati principalmente da motivi di ordine filologico: per alcune lettere, il vocabolario, lo stile narrativo e gli argomenti trattati sono diversi da quelli delle lettere considerate sicuramente autentiche. Come per altri personaggi del Nuovo Testamento la devozione cristiana ha elaborato numerose leggende e testi apocrifi relativi alla figura di Paolo. 1:13 In lui anche voi, dopo aver ascoltato la parola della verità, il vangelo della vostra salvezza e avere in esso creduto, avete ricevuto il suggello dello Spirito Santo che era stato promesso, 1:14 il quale è caparra della nostra eredità, in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato, a lode della sua gloria. Questo nome non risulta essere ricorrente tra i personaggi successivi della tradizione biblica, probabilmente per la descrizione negativa che il primo libro di Samuele fornisce dell'operato del re - inizialmente scelto da Dio tramite il profeta stesso. L'interpretazione del rapporto tra fede e opere nell'ambito della dottrina della giustificazione è stata al centro dello scisma tra cattolici e protestanti nel XVI secolo. Il 29 giugno 2009, nella cerimonia ecumenica conclusiva dell'anno paolino, Benedetto XVI ha annunciato i risultati della prima ricognizione canonica effettuata all'interno del sarcofago di San Paolo. Non è chiara l'origine di questo status paolino e sono state elaborate diverse ipotesi: Paolo appare un ebreo perfettamente ellenizzato. 4:6 Un solo Dio Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti. In senso proprio, il titolo è applicato nei testi del Nuovo Testamento ai dodici apostoli che seguirono Gesù durante il suo ministero pubblico. A Japigia, Torre a Mare e San Giorgio sono 297. Qui ebbe luogo la discussione, che la tradizione cristiana indica come il primo concilio, che vide in definitiva la vittoria della posizione paolina ("non cedemmo neppure un istante", Gal 2,5): ai nuovi convertiti non occorreva imporre l'osservanza della legge ebraica ("non fu imposto nulla di più", Gal 2,6), ma solo di alcune norme fondamentali, cioè l'astensione "dalle carni offerte agli idoli, dal sangue, dagli animali soffocati e dalla impudicizia" (At 15,28-29, particolare omesso da Gal). Secondo la sua ricostruzione, Paolo non era ebreo ma un gentile, cresciuto in un ambiente influenzato dalle religioni popolari misteriche ellenistiche centrate nella morte e nella risurrezione di divinità salvatrici. Paulus apostolus [...] de tribu Benjamin et oppido Judaeae Giscalis fuit, quo a Romanis capto, cum parentibus suis Tarsum Ciliciae commigravit. ), sotto la custodia di un certo Giulio. Secondo il testo apocrifo, dopo la morte Paolo apparve all'imperatore e ad altri cristiani. In 2Cor 11,32-33 Paolo racconta l'episodio della fuga nella cesta, collocandolo cronologicamente durante il dominio sulla città da parte del re nabateo Areta IV (verso la fine degli anni 30[38]).
2020 sono 13 quelle di san paolo