Si chiede di indossare la mascherina, la igienizzazione delle mani e il rispetto del distanziamento secondo le indicazioni che vengono date. Oggi Trivolzio viene chiamata “la piccola Lourdes” per i numerosi miracoli e grazie che san Riccardo ottiene dal Signore per tutti quelli che lo invocano. E io ho avuto la fortuna di concelebrare la santa messa della canonizzazione con il Papa. sebbene non esplicitamente richiesto, si consiglia che i sacerdoti e i fedeli che si recano alle celebrazioni abbiano una copia di auto dichiarazione per facilitare gli eventuali controlli dell’Autorità pubblica che possono avvenire sul tragitto tra la propria residenza, il proprio domicilio o la propria dimora e la chiesa. SCOPRI L'ASSOCIAZIONE. Durante tutte le sante messe diciamo una preghiera per tutte le intenzioni di quelli che vengono a chiedere aiuto a san Riccardo. T +39 335 481996. info@associazionesanriccardopampuri.it. Ci sono poi coppie che ottengono la nascita di figli, ci sono giovani e ragazze che non solo ottengono aiuto per gli esami o per il lavoro, ma anche per trovare il compagno o la compagna giusta per tutta la vita. Vicino all’altare di san Riccardo ho messo un registro ove poter mettere una firma o una preghiera, un’invocazione, una domanda al santo: dal 1989 al 1995, ne furono riempiti solo tre. Nella chiesa di Saint John, nel Minnesota, c’è una statua di san Riccardo, regalata da monsignor Giussani, davanti a cui i malati della Mayo Clinic vanno a pregare e chiedere aiuto. E poi cerchiamo di favorire le confessioni. Questo bacio (chi non desidera baciare, ma normalmente lo fanno tutti, può anche solo toccare la reliquia), vuole essere un segno di vicinanza, come la gente in Palestina toccava le vesti a Gesù, vuole essere un atto d’amore verso un amico cui chiediamo aiuto. E la gente viene da ogni parte d’Italia e, possiamo dire, anche da tutto il mondo. All’inizio qualcuno aveva pronosticato che il tutto non sarebbe durato più di sei mesi. Eppure a Trivolzio non c’è un ristorante, non c’è nulla di particolare: c’è solo un santo e la gente viene solo per questo. RSA. Ed ecco allora che arriva gente che da dieci, venti, o anche cinquant’anni, non si era più confessata e che sente il bisogno di avere la grazia di Dio nel cuore. Fedeli durante il bacio della reliquia di san Riccardo. Si cerca di vivere bene la liturgia, in modo particolare la santa messa, e al termine della messa, il sabato sera e la domenica, c’è il bacio alla reliquia del santo. Anche conosciuta come: la chiesa dove è custodito e venerato San Riccardo Pampuri via Perotti, 7 - 27020 Trivolzio Vicariato: V Unita' Pastorale: San Riccardo Pampuri Tel. Nessuno ha cercato di approfittare del flusso della gente, c’è solo uno – non di Trivolzio – che in alcune domeniche viene a vendere il miele. C’è stata poi anche la trasmissione televisiva “Miracoli” in cui è stato presentato san Riccardo. Ma poi ha accettato i pellegrini. Poco dopo gli domando ancora se è lui che aveva telefonato. Il mese dopo (marzo 1995) Tracce pubblica la vita e i miracoli di un altro santo medico contemporaneo di san Riccardo, Giuseppe Moscati di Napoli, ma la gente di Napoli arriva a Trivolzio. Colui che ha indicato san Riccardo a Cl è stato monsignor Giussani. Notizie di miracoli giungono non solo da ogni parte d’Italia, ma anche dall’America del Nord e del Sud, dall’Africa, dall’Asia. Casa famiglia per anziani. Speriamo di poterlo migliorare sempre di più. All’inizio la gente di Trivolzio si è trovata anche sconcertata: non aveva più quel posto che da sempre prima occupava in chiesa. (Questa testimonianza è stata scritta nel 2005 dopo la morte di donGiussani. In particolare moltissimi vengono a chiedere aiuto per capire il piano che Dio ha su di loro e corrispondere al suo disegno. Da quel momento è iniziato il pellegrinaggio di tantissima gente qui a Trivolzio. Link Utili. Dio sceglie luoghi dove far sentire in modo particolare la sua presenza. Dopo la trasmissione sono arrivate centinaia di telefonate e lettere per chiedere notizie e immagini del santo. Curia Generalizia Fatebenefratelli. In questi anni ha voluto scegliere anche la chiesa di Trivolzio per distribuire, attraverso l’intercessione di san Riccardo, aiuto e grazie. Avendo, come dice san Giovanni, creduto all’Amore di Dio, sono diventato prete per annunciare e diffondere questo Amore. All’età di dodici anni sono entrato in seminario e dopo tredici anni, il 28 giugno del 1963, sono diventato prete. Abbiamo parlato e mi sentivo veramente a mio agio. Attraverso san Riccardo, qui a Trivolzio dal febbraio 1995 sono capitate cose umanamente impensabili di cui io sono stato il testimone, cose non pensate o programmate da me: io mi sono limitato a non ostacolare ciò che il Signore voleva e attuava. Dobbiamo sottolineare che i miracoli non sono solo guarigioni, ma anche conversioni, aiuto ad accettare la volontà di Dio nei momenti di difficoltà. Solo al 1° maggio, giorno della morte e perciò data della festa liturgica di san Riccardo, arriva per tutto il giorno tanta gente. Ordine Ospedaliero San … MM. In questi anni ho capito che bisogna lasciar fare al Signore, affidarsi a lui. Tutto quello che è successo dal febbraio 1995 non è avvenuto per un piano prestabilito o per un nostro disegno: da parte mia c’è stato solo l’impegno di dire di sì coll’accettare e favorire quello che il Signore ci indicava. Era la prima volta che lo incontravo, eppure dopo poche parole sembrava che mi conoscesse da sempre. Mi sono trovato, io che mi sentivo più a mio agio in oratorio, a far nascere, a creare un santuario con tutto quello che comporta: oggetti, immagini, ricordi... La gente chiedeva qualche cosa per sentire vicino il santo. Tutte le intenzioni verranno ricordate durante le S. Messe della Domenica pomeriggio alle ore 16:30. per aggiungere un'altra intenzione ricarica la pagina home. della parrocchia di Trivolzio ed alcune immagini di san Riccardo, Il centro di accoglienza nei pressi della parrocchia di Trivolzio ed alcune immagini di san Riccardo. Io sono convinto che dobbiamo essere attenti a ciò che il Signore compie in mezzo a noi e favorire il bene anche se non lo abbiamo organizzato noi. È stato un evento commovente, attorno all’altare c’erano quasi tutti gli abitanti di Trivolzio. Alla domenica, alle ore 16.00, celebriamo la santa messa per le intenzioni di tutti quelli che in settimana sono venuti da san Riccardo ad affidarsi a lui presentandogli tutte le loro necessità e i loro problemi. Ormai ci sono gruppi che da varie parti d’Italia – non solo da Milano, Torino, Bologna, Genova, ma anche da Palermo, Bari, Verona, Cagliari, Venezia – organizzano periodicamente pellegrinaggi a Trivolzio. Tutto è nato spontaneamente. I registri posti vicino all’urna di san Riccardo. Curia Generalizia Fatebenefratelli. Attualmente abbiamo anche un sito internet, in cui ci sono le preghiere in varie lingue e le notizie di ciò che avviene qui a Trivolzio. Testimonianza di don Angelo Beretta, parroco della parrocchia dei santi martiri Cornelio e Cipriano in Trivolzio, dove è conservato e venerato il corpo di san Riccardo Pampuri. Piero Vigorelli, autore della trasmissione, ha pubblicato anche il libro Miracoli, attualmente distribuito in edizione economica, in cui è segnalato anche il mio numero di telefono: non passa settimana che non riceva telefonate da gente di tutta Italia con richieste di informazioni. Certo, ci sono persone che vengono a pregare san Riccardo, ma sono poche e della nostra zona. Si ricorda che per assistere alla S.Messa nella chiesa parrocchiale non è necessaria alcuna prenotazione. Da allora, dal febbraio 1995, tutti i sabati sera e tutte le domeniche la chiesa è piena. Il campanile e il timpano della chiesa di Trivolzio. Le prime volte il popolo di Cl veniva con un certo timore qui in chiesa, ma poi, vedendosi accettati, sono venuti sempre più volentieri. SCOPRI L'ASSOCIAZIONE. Purtroppo la pandemia che in questi ultimi mesi ha ripreso a crescere, ci ha portato a un nuovo lock down......... Autocertificazioni per gli spostamenti: A un certo punto mi chiede perché non comperiamo la cascina che c’è a lato della piazza della chiesa e che era appena rimasta disabitata, per creare un luogo di accoglienza. Via Sesia, 23 – Trivolzio 27020 Pavia – Italy. Io ho cercato di capire il piano di Dio e di accettarlo e favorirlo e questa nostra chiesa è diventata la “casa” di tutti quelli che vengono a cercare un aiuto, un sostegno, una grazia da san Riccardo. Link Utili. Tutto ciò è nato per l’incoraggiamento, l’aiuto, l’entusiasmo che monsignor Giussani mi ha trasmesso nelle sue visite a san Riccardo qui a Trivolzio. La S.Messa può essere seguita anche dalla cappella di San Riccardo e dal sagrato della chiesa. Quando non fa freddo, in oratorio, all’aperto, ci sono anche trecento persone a mangiare al sacco... D’inverno c’è solo un salone in cui non stanno più di cento persone. San Riccardo Pampuri. Solo il giorno di Natale non c’è quasi nessun forestiero al mattino, ci siamo solo noi di Trivolzio. Io non appartengo a Cl, ne avevo sentito parlare da don Giulio Bosco, un mio compagno di seminario che, diventato prete, era andato a Milano a studiare e ha iniziato Cl a Pavia. Associazione di Volontariato San Riccardo Pampuri Onlus. sebbene non esplicitamente richiesto, si consiglia che i sacerdoti e i fedeli che si recano alle celebrazioni abbiano una copia di auto dichiarazione per facilitare gli eventuali controlli dell’Autorità pubblica che possono avvenire sul tragitto tra la propria residenza, il proprio domicilio o la propria dimora e la chiesa. Mentre stavo preparando l’altare, vedo un sacerdote in chiesa e gli chiedo se deve celebrare. Il Corpo di San Riccardo Pampuri (1897-1930) è conservato e venerato nella Chiesa parrochiale di Trivolzio, ove il Santo è stato battezzato, cresimato, ha ricevuto la Prima Comunione, ed è stato celebrato il suo funerale. È lui, il Signore, che ha scelto. È bello vedere gruppi numerosi di giovani, di famiglie, di amici venire qui tutti insieme a chiedere guarigioni, grazie o anche soltanto aiuto per la vita quotidiana. A lui chiedono aiuto nei vari momenti della loro vita: studio, lavoro, problemi sentimentali e, in futuro, per la vita familiare. A essere sincero devo dire che mi sentivo molto attratto dall’oratorio nel quale con i ragazzi e giovani pensavo di riuscire a fare grandi cose, mentre san Riccardo lo conoscevo poco. Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio. È il santo della quotidianità: fare tutto ogni giorno con amore e mettere Dio, che per lui era “tutto”, al centro della vita. Trivolzio Via Sesia, 23. Accanto all’urna di san Riccardo ci sono oggi non più uno, ma quattro registri e se dal 1989 al 1995 ne erano stati compilati solo tre, dal 1995 a oggi ne sono stati riempiti ben 143, con una media di più di uno al mese. Io ero perplesso, ma lui mi ha incoraggiato dicendomi: «Ti mando io i soldi per la caparra», lasciando meravigliati quelli che lo accompagnavano. Colpisce anche l’entusiasmo con cui i bambini vengono a baciare la sua reliquia e come le famiglie lo invocano come medico dei corpi e delle anime. Signore, aiutami a fare anche le cose minime con amore grande. Fino al 1995 era considerato uno dei tanti santi proclamati da papa Wojtyla. Ti risponderemo il più presto possibile per accordare orario e luogo di consegna. Ordine Ospedaliero San … Riccardo Pampuri, al secolo Erminio Filippo (Trivolzio, 2 agosto 1897 – Milano, 1º maggio 1930), è stato un religioso e medico italiano dell' Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio (Fatebenefratelli) ed è venerato come santo dalla Chiesa cattolica. E subito ho iniziato a rinnovare l’oratorio, anche se, non sviluppandosi il paese, le famiglie invecchiano e diminuiscono i ragazzi. È stato questo l’inizio del progetto per un luogo di accoglienza, di ristoro e centro di spiritualità che, dopo dieci anni di peripezie, speriamo presto di inaugurare. Anche san Riccardo sta diventando un santo sempre più conosciuto e popolare. Comunità alloggio per anziani. Dal febbraio 1995 sono passati dieci anni e siamo ancora qui, anzi stiamo per realizzare un Centro di spiritualità attorno a san Riccardo. San Riccardo Pampuri Parrocchia dei SS. Sono tante grazie e miracoli non pubblicizzati, ma fatti conoscere solo agli amici, per i quali si ringrazia san Riccardo lì sul registro. A volte, specialmente nei primi mesi del 1995, la domenica mattina mi chiedevo: ma oggi verrà ancora tantissima gente? «San Riccardo ha fatto un miracolo», mi si dice. Qui da san Riccardo non si fanno funzioni particolari. San Riccardo ha vissuto in mezzo ai giovani e ha cercato di trasmettere loro entusiasmo e amore per Cristo Gesù. Ed ecco che mentre stavamo pensando se era possibile organizzare qualche manifestazione per il 1997, centenario della nascita di san Riccardo, un sabato mattina del febbraio 1995 vengo chiamato in chiesa e la trovo piena di gente. A un anno e mezzo dal mio arrivo a Trivolzio (1° novembre 1989), Riccardo Pampuri è stato proclamato santo. Copyright © 2014 Parrocchia santi Cornelio e Cipriano martiri - Trivolzio San Riccardo Pampuri. Alla sua risposta negativa, lo invito ad aspettare, vado nella piazza della chiesa e vedo arrivare monsignor Giussani. Ritorniamo a monsignor Giussani. E poi la chiesa si riempiva. Ha celebrato la santa messa, poi è venuto all’oratorio a prendere un caffè, non con il latte, ma con un grappino. È vivamente raccomandato che si rechino solo nelle chiese presenti sul territorio del proprio Comune di residenza o domicilio. Desidero accompagnare le note che riguardano le attività pastorali e le celebrazioni liturgiche in questo periodo con una breve parola. I miei primi cinque anni da prete sono stati vissuti con tanto entusiasmo in un oratorio alla periferia di Pavia; poi ho insegnato religione a scuola e sono stato parroco prima in un piccolo paese dove la frequenza alle funzioni era molto alta e poi in un paese più grande, molto legato allora a un certo tipo di ideologia, dove la gente veniva poco in chiesa (è stato andando a Lourdes che ho incominciato a constatare che tanta gente frequenta ancora la chiesa, cosa che oggi a Trivolzio riscontro ogni giorno). Nella chiesa c’è il corpo di un santo, nato qui: Riccardo Pampuri. San Riccardo continui a intercedere presso il Signore e a donarci il suo aiuto e le sue grazie. Via Sesia, 23 – Trivolzio 27020 Pavia – Italy. Per me è stato bellissimo conoscere sempre di più e meglio san Riccardo, leggendo le sue lettere e le testimonianze di chi lo ha conosciuto. Chi viene a chiedere una grazia capisce che san Riccardo, perché lo ascolti, vuole che sia in amicizia con il Signore e questo avviene solo se siamo in grazia di Dio. Se all’inizio del 1995 mi avessero detto che in pochi anni il paese di Trivolzio, allora poco noto, sarebbe stato conosciuto in tante parti dell’Italia e anche del mondo, certamente non sarei riuscito a crederlo. Associazione di Volontariato San Riccardo Pampuri Onlus. La devozione a san Riccardo ha cominciato a diffondersi in mezzo al popolo di Cl in particolare attraverso le parole di monsignor Giussani. Trivolzio. Il nostro rettore di seminario, divenuto poi vescovo, monsignor Luigi Maverna, ci diceva che dobbiamo essere preti di Gesù Cristo. Chi fosse intenzionato all'acquisto è pregato di compilare la form qui sotto per concordare luogo, data di consegna e pagamento. Oggi, anche senza essere di Cl, mi trovo in mezzo a persone di Comunione e liberazione, e ormai ci conosciamo bene. Casa albergo. Appartamenti protetti per anziani. È possibile la visita alla mostra su San Riccardo e al museo a lui dedicato, Scarica il documento "le norme per l'ingresso". Parrocchia dei santi Cornelio e Cipriano martiri. San Riccardo (Erminio Filippo) Pampuri Religioso fatebenefratelli 1 maggio Trivolzio, Pavia, 2 agosto 1897 - Milano, 1 maggio 1930 Erminio Filippo Pampuri, nella vita religiosa, frà Riccardo, nacque (decimo di undici figli) il 2 agosto 1897 a Trivolzio (Pavia) da … San Riccardo Pampuri è nato a Trivolzio, ha fatto il medico condotto per sette anni a Morimondo, a trent’anni è entrato nell’ordine dei Fatebenefratelli ed è morto giovane, a 33 anni. È stato sepolto (1930) nel cimitero di Trivolzio e portato poi nel 1951 nella chiesa parrocchiale e da subito ha donato grazie e miracoli a quelli che lo invocavano, ma era conosciuto solo nella nostra zona e dai Fatebenefratelli (è … Sono nato nel 1938 a Pavia e sono vissuto sempre qui nel Pavese. Sono diventato prete per annunciare Gesù Cristo. San Riccardo Pampuri è nato a Trivolzio, ha fatto il medico condotto per sette anni a Morimondo, a trent’anni è entrato nell’ordine dei Fatebenefratelli ed è morto giovane, a 33 anni. Mi avevano telefonato che alle ore 11 sarebbe venuto un prete a celebrare la santa messa. I fedeli, muniti dell'autocertificazione in cui dichiarano nella causale " altri motivi ammessi dalla vigenti normative", possono partecipare alle celebrazioni nei limiti di capienza dell’aula liturgica e seguendo i Protocolli. Al sabato sera ci sono molti giovani e alla domenica ci sono famiglie con tanti bambini. RSA San Riccardo Pampuri. Centri Alzheimer. T +39 335 481996. info@associazionesanriccardopampuri.it. Centri diurni per anziani. L’ho incontrato quando è venuto la prima volta a celebrare la santa messa da san Riccardo. Noi abbiamo cercato di non impedire questa sua scelta e di essere accoglienti verso tutti quelli che vengono qui. Centri di riabilitazione anziani. Febbraio 1995-febbraio 2005: la devozione di don Giussani e le sorprese del Signore. Casa di riposo. Trivolzio è un piccolo paese (poco più di mille abitanti), situato tra Milano e Pavia. Certo, san Riccardo di miracoli ne ha fatti certamente, altrimenti non sarebbe santo. Al ritorno abbiamo organizzato grandi festeggiamenti cui hanno partecipato in tanti, e anche tanti spagnoli, poiché il miracolo riconosciuto per la canonizzazione di Riccardo Pampuri riguardava un ragazzo spagnolo. Purtroppo don Giulio è morto giovane in un incidente in montagna e io non ho avuto più modo di incontrare Cl. Nel 1988 sono andato in pensione dalla scuola e il vescovo mi ha inviato a Trivolzio dicendomi che avrei trovato un grande e bell’oratorio e un beato: Riccardo Pampuri. Nella Chiesa ci sono tantissimi santi, ma alcuni sono più conosciuti e invocati dalla gente come sant’Antonio, santa Rita, padre Pio. Vorrei tentare di dire alcune cose di tutto quello che è successo dal febbraio 1995 al febbraio 2005. Cornelio e Cipriano. Io ero là con il Papa, cardinali, vescovi... Io, povero prete, che però avevo la fortuna di essere parroco di Trivolzio, la patria del santo. Regalatevi un ricordo dell'anno giubilare di San Riccardo Abbiamo ancora a disposizione circa 100 bandiere 50x 70cm Giubileo di S. Riccardo Pampuri in vendita a 15€ cad . La parrocchia ha un campanile imponente (che si vede passando sull’autostrada Milano-Genova) e una bella chiesa costruita nel 1500 dai francescani che sono poi stati scacciati da Napoleone. Chi fosse intenzionato all'acquisto è pregato di compilare la form qui sotto per concordare luogo, data di … Passano i mesi e qui a Trivolzio tutto torna normale. La gente che è in chiesa appartiene a Comunione e liberazione e mi mostrano una copia di Tracce dove c’è il racconto della vita del nostro santo e il racconto di un miracolo appena fatto da san Riccardo. Colpisce come Riccardo riesca a entrare nell’animo dei giovani che lo sentono uno di loro. Ma la devozione al nostro santo si espande sempre di più, anche oltre i confini di Cl, soprattutto con il passaparola. È stato sepolto (1930) nel cimitero di Trivolzio e portato poi nel 1951 nella chiesa parrocchiale e da subito ha donato grazie e miracoli a quelli che lo invocavano, ma era conosciuto solo nella nostra zona e dai Fatebenefratelli (è stato il loro primo santo dopo il fondatore san Giovanni di Dio). Casa di riposo RSA Centri diurni per Anziani CDI . Molti li troviamo raccontati sui registri vicino all’urna di san Riccardo (alcuni sono stati riportati da Gabriella Meroni nel libro A san Riccardo, Piemme). (Alcuni di Cl conoscevano già san Riccardo: qui vicino, a Coazzano, c’è una casa dei Memores Domini da tanto tempo dedicata al beato Riccardo Pampuri, e Lorenzo Frugiuele, che ha scritto una vita in versi di san Riccardo, veniva già prima del 1995 a pregarlo per avere aiuto nella sua malattia). I suoi tempi e modi sono imprevedibili e non sono come pensiamo e vorremmo noi. Di santi, papa Wojtyla ne ha fatti tanti... e Trivolzio è una parrocchia come tante altre, a messa alla domenica siamo praticamente solo noi, ogni tanto c’è qualche forestiero. Colpisce la sua normalità: un medico della mutua, diremmo oggi, che è stato in mezzo alla gente, vivendo una vita normale, ma nell’amore («fare tutto, anche le piccole cose, con amore grande»), un amore costante e quotidiano che diventa eroico. Il pagamento può avvenire in contatti direttamente alla consegna oppure nella sezione dedicata ai "contatti e donazioni" tramite bonifico alla Parrocchia indicando la causale "bandiera Giubileo S. Riccardo", Fare tutto, anche le cose minime, con amore grande.
2020 san riccardo pampuri trivolzio