”. (Mt 10,32-33) Ripetiamo insieme: Perdonaci, Gesù! Ma Pilato diceva loro: “Che cosa ha fatto di male?”. Gesù, insegnaci a perdonare, come hai fatto tu, portando in Paradiso chi ha ammesso i suoi sbagli. 2L: Quante volte Signore non ci siamo sentiti degni di considerarci suoi figli. GESTO:OLI PROFUMATI 1L: essi simboleggiano la mirra e l’aloe con cui sono state aromatizzate le bende di lino che hanno avvolto il tuo corpo senza vita, prima di deporlo nel sepolcro nuovo.Giuseppe d’Arimatea che era stato tuo discepolo in segreto, ora si scopre e si assicura di darti una sepoltura regale. Lettura della storia di uno dei santi proposti 3. Fa che ,come le pie donne, riusciamo a seguirti sempre, anche quando la strada diventa difficile e siamo tentati di abbandonare tutto. Il nostro silenzio segna il dolore di questo momento. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Introduzione Mentre si avviava al Calvario, Gesù ha incontrato persone e situazioni che bene si adattano anche alla realtà dei tempi che viviamo noi, ragazzi del 2000. internazionale di Castelgandolfo nell'anno 2002/3. per tutti quelli che praticano assiduamente la Via Crucis: 1. . Ed era notte. S3 S3 ¶, Però, Signore, perché a volte è così difficile sentire la Tua presenza vicino a noi e sentirci soli? Rendici persone nuove. Ci siamo lavati le mani, liberandoci di Te,come quando ci siamo vergognati di dire che ancora frequentiamo il catechismo. I soldati li hanno gettati per aggiudicarsi la tunica di Gesù. In silenzio e in ginocchio, adoriamo la croce. Promesse fatte da Gesù a un religioso degli Scolopi . Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Allora i giusti gli risponderanno: <>. 6! Aiutaci, Signore, ad imprimere il tuo volto nei nostri cuori e donaci la forza di farci carico delle difficoltà dei nostri compagni, dei nostri familiari. Invocazioni Ripetiamo insieme:Mi impegno Signore. Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori. Fa che sappiamo aprirci alla tua parola e ad accoglierla con fiducia. Detto questo spirò. Era verso mezzogiorno, quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. T:Amen Ritornello cantato NONA STAZIONE:LA FOLLA G: Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo T: Perché con la tua santa croce hai redento il mondo Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l’altro a sinistra. Ritornello cantato. Ed egli negò davanti a tutti: “Non capisco che cosa tu voglia dire”.Mentre usciva verso l’atrio, lo vide un’altra serva e disse ai presenti: “Costui era con Gesù, il Nazareno”.Ma egli negò di nuovo giurando: “Non conosco quell’uomo”. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. ”.Ma l’altro lo rimproverava: “Neanche tu hai timore di Dio e sei dannato alla stessa pena? Fa che i nostri cuori siano pieni dell’amore che Maria porta con sé. Nella memoria di questa Passione, noi Ti chiediamo coraggio, Signore, per ogni volta che il dono d’amore ci chiederà di soffrire da soli. Le pie donne lo accompagnano senza timore lungo la salita al Calvario, sostenendolo e aiutandolo. Rispose loro: “Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto”. È bello sapere che non hai voluto lasciarci soli! Dopo essersi divise le sue vesti, le tirarono a sorte. (Mt 11,28-30) Ripetiamo insieme: Pietà di noi, Gesù Per le volte che scegliamo la via più facile… Per le volte che ci lasciamo vincere dall’egoismo… Per le volte che preferiamo la bugia alla verità… Gesù, aiutaci a non vergognarci mai della Tua croce, nel cui segno siamo stati battezzati e per la quale siamo stati salvati e resi figli di Dio. (Mc15,40-41) GESTO:ICONA DI GESU 1L:l’immagine di Gesù, nella via crucis, riflette l’immagine dell’uomo che soffre. “In verità, in verità vi dico: chi mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli. Gli vennero tolte le vesti Ma quelli gridavano ancora più forte: “In croce! Durante il ritornello del canto, viene portato il II lumino sotto la croce. Insegnaci a non essere più superficiali e troppo attaccati alle cose materiali. –7 °+ –7 52 –7 Invocazioni Ripetiamo insieme:Signore, ti chiediamo perdono Se diamo facilmente la colpa agli altri Se per comodità, non reagiamo al male Se siamo incoerenti con il Vangelo Se fingiamo di non vedere i bisogni degli altri. T:Amen Ritornello cantato DECIMA STAZIONE:I LADRONI G: Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo T: Perché con la tua santa croce hai redento il mondo Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: “Non sei tu il Cristo? Essa allora, voltatasi verso di lui, gli disse in ebraico: “Rabbunì! che accompagnano le varie strofe. Tu hai tanto amato: la Tua vita è stata solo amore per gli amici e per i nemici, persino per chi Ti ha tradito e rinnegato. Chi cerchi? 6! per ciascuno di noi. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Come possiamo, Signore, assomigliarti un po’ di più e ricambiare tutto il Tuo Amore? Invocazioni Ripetiamo insieme:Perdonaci Signore Quando approfittiamo degli altri Quando siamo arroganti con gli amici Quando non crediamo in Te Quando siamo egoisti C:Signore aiutaci a comprendere che anche noi dobbiamo sopportare qualche umiliazione e le offese. Togli, Gesù, dai nostri cuori ogni calcolo opportunistico e illuminaci con il tuo amore. Canto o ritornello di Taizè Il materiale necessario vivere la Via Crucis è semplice ed il seguente: un crocefisso o un’icona, una candela accesa, la stam - Non conosce Gesù. Mi auguro che molti possano mettersi in cammino lungo la “via dolorosa” da lui proposta e condividere con Gesù il suo Mistero di passione, morte e risurrezione!CREDITSRoberto De Bortoli: Chitarra acustica, Voce, DudukR.De Bortoli usa strumenti di liuteria propria, marchio DEBRegistrato da R.De Bortoli presso DEB - Pozzonovo (PD) - ITALIAMixato e masterizzato presso Domusartstudio - Padova - ITALIAnel mese di gennaio-febbraio 2016 da Giancarlo PavanProdotto da R.De Bortoli e G.Pavan per domusart ©2016Info: rodeb61@gmail.comwww.domusmusicaearte.it - info@domusmusicaearte.it (la- sol) ”. Durante il ritornello del canto, viene portato il II lumino sotto la croce. Gesù quindi gli disse: “Quello che devi fare fallo al più presto”. VIA CRUCIS animata dalle Comunità Religiose Venerdì 27 febbraio 2015 Canto: E’ giunta l’ora È giunta l’ora, Padre, per me: ai miei amici ho detto che questa è la vita: conoscere Te e il Figlio Tuo: Cristo Gesù. “Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi. Invocazioni Ripetiamo insieme:Mostrati ancora Signore A quanti hanno paura di testimoniare la tua Parola A quanti si battono per la pace A quanti aspettano una parola o un gesto di fiducia A quanti nella vita vedono solo il negativo A quanti si sono allontanati dalla fede. E Pietro si ricordò delle parole dette da Gesù: “Prima che il gallo canti, mi rinnegherai tre volte”. Pietro lo ha rinnegato Anche noi Ti rinneghiamo ogni volta che diciamo bugie, non obbediamo, siamo egoisti, non Ti rivolgiamo una preghiera o un pensiero durante la giornata… Aiutaci a capire: come mai molti attorno a noi si comportano come se Tu non esistessi e ci deridono quando diciamo di essere cristiani, se andiamo a Messa e al catechismo? Gli rispose: “In verità ti dico, oggi sarai con me nel paradiso”. Ora uno dei discepoli, quello che Gesù amava, si trovava a tavola al fianco di Gesù. Pilato non voleva scontentare la folla: per questo lasciò libero Barabba e consegnò Gesù ai soldati per farlo crocifiggere. Vi era un certo Giuseppe, originario di Arimatea. 1 stazione Gesù è arrestato Gesù converti il mio cuore… E insegnami ad amare come Te Ritornello: Noi Ti preghiamo, Uomo della Croce, Figlio e fratello, noi speriamo in Te. (Mt 26,69-74) Signore Gesù, Tu lo sai, nel rapporto con gli altri, anche nelle piccole cose, non è poi così facile essere fedeli a Te e vivere il Vangelo. Giuda lo ha tradito (la- sol) Rispose allora Gesù: “È colui per il quale intingerò un boccone e glielo darò”. (Lc 23,44-48) GESTO:SI INNALZA LA CROCE , tutti si inginocchiano nel silenzio in segno di adorazione della croce Commento di don Emanuele Ritornello cantato DODICESIMA STAZIONE:GIUSEPPE D’ARIMATEA G: Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo T: Perché con la tua santa croce hai redento il mondo Dopo questi fatti, Giuseppe d’Arimatèa, che era discepolo di Gesù, ma di nascosto per timore dei Giudei, chiese a Pilato di prendere il corpo di Gesù. sulla via della croce… Via crucis vocazionale per i ragazzi. Guidaci al Padre tuo e nostro perché, sorretti dalla sua mano, ci impegnamo con generosità a vivere in modo del tutto nuovo per testimoniare la tua risurrezione. ÷ ÷ ï ï â â â â â â â â â Ø ï ï ï ï ï ï ï ï ï ï ï $¤x a$gdÕfç $ (…) Gesù diceva: “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”. Così oggi vogliamo metterci sulla Sua strada, vogliamo porGli delle domande, affidare a Lui i nostri perché e ascoltare quello che vuole dirci attraverso le parole del Suo Vangelo: Gesù è la Parola eterna con cui Dio dialoga con gli uomini: Egli ci aiuterà a trovare la luce e la giusta risposta ai perché della nostra vita. Durante il ritornello del canto, viene portato il I lumino sotto la croce. Poverino, avrebbe voluto salvare Gesù, ma non ha potuto nulla contro la volontà di Dio. Gesù, Ti raccomandiamo tutti coloro che in questo momento stanno morendo e tutti coloro che hai già chiamato a Te. ”Ed egli aggiunse: “Ma che male ha fatto? Durante il ritornello del canto, viene portato il IX lumino sotto la croce. Così si adempiva la Scrittura:“Si son divise tra loro le mie vesti e sulla mia tunica han gettato la sorte.” E i soldati fecero proprio così. Insegnaci ad amarla come Tu l’hai amata, a lasciarci prendere per mano da Lei perché ci accompagni nel cammino di ogni giorno. (la- sol) Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. I sommi sacerdoti e tutto il sinedrio cercavano qualche falsa testimonianza contro Gesù, per farlo condannare a morte (Mt 26,47-50; 57; 59) Gesù, la Tua condanna è stata ingiusta! Il dono della sua vita (do sol) Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Visto ciò che era accaduto, il centurione glorificava Dio: “Veramente quest’uomo era giusto”.Anche tutte le folle che erano accorse a questo spettacolo, ripensando a quanto era accaduto, se ne tornavano percuotendosi il petto. La volontà del Padre (fa do) Giuseppe dunque andò da Pilato e chiese il corpo di Gesù. 2L:Quante volte, Signore, abbiamo smesso di amare solo perché abbiamo ricevuto uno sgarbo; ci siamo arrabbiati e abbiamo rotto l’amicizia con gli altri non abbiamo saputo perdonare nemmeno una piccola scortesia.. 3L:Quanto dura poco, Signore, il nostro amore e quanto poco basta perché vada in frantumi. immenso è il suo amore (x2) (do sol) Erano tuoi, li hai dati a me, ed ora sanno che torno a Te. T:Amen Ritornello cantato QUARTA STAZIONE:PIETRO G: Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo T: Perché con la tua santa croce hai redento il mondo Pietro intanto se ne stava seduto fuori, nel cortile. Invocazioni Ripetiamo insieme:Manda il tuo Spirito, Signore Per servire e non essere serviti Per mostrare l’amore non a parole ma con i fatti Per essere più accogliente verso chi vive accanto a noi C:Preghiamo:Signore, spesso vediamo solo i nostri problemi: non lasciarci passare in fretta accanto a chi incontriamo ogni giorno,specialmente a chi può aver bisogno di un sorriso, di una parola,di un po’ di aiuto. E intinto il boccone, lo prese e lo diede a Giuda Iscariota, figlio di Simone.E allora, dopo quel boccone, satana entrò in lui. VIA CRUCIS Comunità Religiose venerdì 19 febbraio 2016 Canto: Se m'accogli Tra le mani non ho niente, spero che m'accoglierai, chiedo solo di restare accanto a te. (Lc 23,33-34; Mt 27,37) Gesù, come è possibile? Preso il boccone, egli subito uscì. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio! Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. Donaci di capire che essa è per noi fonte di vita, segno del Tuo grande Amore, e aiutaci a portare ogni giorno le nostre piccole croci. Compie questo gesto perché non vuole sentirsi responsabile della morte di Gesù ma non vuole neanche andare contro il popolo e creare sommosse. 2L:Quante volte Signore, siamo stati egoisti, abbiamo pensato solo a noi stessi e non ci siamo preoccupati degli altri. (Gv 20,11-18) GESTO:TELO BIANCO 1L:il bianco è il colore della luce stessa. 2L: Quante volte anche noi Signore, ci siamo nascosti, abbiamo avuto paura di dichiararci tuoi amici, ti abbiamo addirittura tradito,mancando a Messa o al catechismo.Fa Signore che sappiamo sempre metterci a disposizione degli altri prendendoci cura di loro. / 0 8 9 : – ª ! E subito un gallo cantò. Prepararono una corona di rami spinosi e gliela misero sul capo, nella mano destra gli diedero un bastone. 2L:Quante volte, Signore, noi ci lasciamo prendere dallo sgomento, dalla paura di essere giudicati e non sosteniamo chi soffre. Gli tolsero i suoi vestiti e gli gettarono addosso una veste rossa. Venne flagellato Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Le guardie gli dicono di aiutare Gesù a portare la croce e lui ubbidisce. Il popolo stava a vedere, i capi invece lo schernivano dicendo: “Ha salvato gli altri, salvi se stesso, se è il Cristo di Dio, il suo eletto”.Anche i soldati lo schernivano, e gli si accostavano per porgergli dell’aceto, e dicevano:“Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso”. Come possiamo trovare consolazione, Gesù, se ci troviamo in situazioni simili, e che cosa dobbiamo fare se vediamo qualcuno ferito dalle spine della cattiveria umana? Stavano presso la croce di Gesù sua madre, Maria di Cleofa e Maria di Magdala. Invocazioni Ripetiamo insieme:Resta con noi Signore Gesù Quando sentiamo dire che Tu non esisti Quando sembra che il male sia vincitore Quando vediamo persone soffrire e morire Quando viviamo come se Tu non ci fossi Quando dubitiamo del tuo aiuto C: Preghiamo:Fa che anche noi, come Giuseppe di Arimatea, accogliamo con devozione il Tuo corpo ogni volta che ci nutriamo del pane eucaristico. Quando facciamo fatica a credere… Quando abbiamo paura di seguirti… Quando le nostre azioni non sono buone… Caro Gesù, aiutaci ad avere sempre Te come modello per la nostra vita, nel modo di pensare, di agire, di stare con gli altri. 3L: Quante volte noi, Signore, abbiamo fatto qualcosa solo per il nostro tornaconto, per sentirci dire grazie. Si è trovato davanti ad un bivio e non ha saputo scegliere con coraggio. ”. (Mc 15,12-15) Gesù o Barabba? (Mt 5,4-12) Ripetiamo insieme: Salvaci, Signore Gesù! (Gv19,25-27) GESTO:ICONA DI MARIA 1L: ecco l’immagine di Maria, donna semplice e pura. Ella ti riconosce e subito ti segue e tu la invii ad annunziare agli altri che sei risorto. Gesù in croce è schernito, deriso, sputato, percosso e mentre la folla rimane lì a guardarlo morire come un comune malfattore, Egli implora per loro il perdono, perché li ama fino a morire. 6! Venuto il mattino, tutti i sommi sacerdoti e gli anziani del popolo tennero consiglio contro Gesù, per farlo morire.Poi, messolo in catene, lo condussero e consegnarono al governatore Pilato. Allora i soldati portarono Gesù nel palazzo del governatore e chiamarono tutto il resto della truppa. C:Preghiamo:Signore anche noi tante volte, come Pilato, non prendiamo posizione e così sono gli innocenti a pagare! Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. E uscito all’aperto, pianse amaramente. É Essi allora urlarono: “Sia crocifisso!”.Pilato, visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, presa dell’acqua, si lavò le mani davanti alla folla: “Non sono responsabile, disse, di questo sangue; vedetevela voi! ... Ritornello: Noi Ti preghiamo, Uomo della Croce, Figlio e fratello, noi speriamo in Te. (Lc23,39-43) GESTO: LE CATENE 1L:sono il simbolo della prigionia, del nostro attaccamento alle cose terrene. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me e io offro la vita per le mie pecore (Gv 10,11-15; Ez 34,16) Ripetiamo insieme: Scusa, Signore Per le volte che ci siamo vantati di essere migliori… Per quando abbiamo ferito con le parole che ci sta accanto… Per quando abbiamo lasciato in disparte qualcuno… Signore Gesù, Tu sei il nostro pastore, con Te non ci manca nulla. Ed egli reclinandosi così sul petto di Gesù, gli disse: “Signore, chi è? Il velo del tempio si squarciò nel mezzo.Gesù, gridando a gran voce, disse: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”. ì# 6! Gesù le disse: “Maria! ”. Ora quella tunica era senza cuciture, tessuta tutta d’un pezzo da cima a fondo.Perciò dissero tra loro: Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca. T:Amen Ritornello cantato TERZA STAZIONE:I CENTURIONI G: Ti adoriamo Cristo e ti benediciamo T: Perché con la tua santa croce hai redento il mondo I soldati poi, quando ebbero crocifisso Gesù, presero le sue vesti e ne fecero quattro parti, una per ciascun soldato, e la tunica. ”. 6! 6! Ogni tappa della Via Crucis, segue uno schema comune: 1. Un gesto semplice, umile, ma pieno di amore. Allora egli cominciò a imprecare e a giurare: “Non conosco quell’uomo!”. Sandro PanizzoloVicario Foraneo di Monselice (PD)Che dono immenso i mistici! h À, 0" T „" h 6! Gesù diceva: “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Noi Ti preghiamo, Uomo della Croce, Figlio e fratello, noi speriamo in Te. &. 4 stazione Gesù frustato e coronato di spine Gesù converti il mio cuore… E insegnami ad amare come Te Ritornello: Noi Ti preghiamo, Uomo della Croce, Figlio e fratello, noi speriamo in Te. Aiutaci a capire il rispetto per la dignità, i valori e le ricchezze dei poveri. Pilato domandò di nuovo: “Che farò dunque dell’uomo che voi chiamate il re dei Giudei?”. Trenta sono quelle che Giuda ha ricevuto in cambio del suo tradimento. Canto finale: Sete di verità E’ sera e non finisce mai la mia sete di verità; è l’alba e ricomincia sempre la mia sete di verità; eterna come i nostri monti, come i primi fiori; la cerchi come quando scruti gli occhi di chi ami. Dopo poco, i presenti gli si accostarono e dissero a Pietro: “Certo anche tu sei di quelli; la tua parlata ti tradisce!”. -3 ~3 0 ®3 û1 . 9 stazione Gesù deposto nel sepolcro Gesù converti il mio cuore… E insegnami ad amare come Te Ritornello: Noi Ti preghiamo, Uomo della Croce, Figlio e fratello, noi speriamo in Te. 2L:Quante volte Signore noi ti abbiamo rinnegato. # $ % & ' = > e › œ ‰ Š ‹ Œ � 8 9 E ò ò ò ò ò ò ò ò ò ò ğ î ì î ò ß ß ß ß ò ò ò ò Ò $„�ı„¨ı]„�ı^„¨ıa$ $„,„,]„,^„,a$ $„�ı„¨ı]„�ı^„¨ıa$ E F f � « Û § ® ¯ Â Ã Ä Å Æ Ç ß à ò è ß ß ß ß è è è Ò ò ò ò Ì ò ¿ ® ¤ „�ı„¨ı]„�ı`„¨ı $„�ı„¨ı„¨ı]„�ı^„¨ı`„¨ıa$ $„�ı„¨ı]„�ı`„¨ıa$ „�ı]„�ı $„�ı„¨ı]„�ı^„¨ıa$ Quando raccontano, ci comunicano lampi di luce e sentimenti preziosi che ci svegliano dal torpore e mettonoin movimento le anime. (Is 53, 2-4) Caro Gesù, è bello sapere che tra tanta gente indifferente, c’era qualcuno che ha provato compassione per Te! 2. Nessuno dei commensali capì perché gli aveva detto questo; 29 alcuni infatti pensavano che, tenendo Giuda la cassa, Gesù gli avesse detto: “Compra quello che ci occorre per la festa”, oppure che dovesse dare qualche cosa ai poveri. _ E G Y w K N Í ‡ ‰ Š † — H I ¨ ' ( Œ � 7" 8" W" l" '$ ($ …$ †$ ‡$ á% ã% Æ' Ù' ©* ª* '+ Ñ/ Ò/ õ/ 0 ûöñöìçìßÕßÕßÕßÕßÕßÕßÕßÍìÅìÂÍìçìÅì¿ ì ìßͳìÅìçìßÕßÍì ìÅìçìçì³ìÅìçöìçìÅ 6�B* Durante il ritornello del canto, viene portato il IV lumino sotto la croce.
2020 ritornello via crucis