Non ha trattato il tema della laicità come se fosse un tema da dibattito filosofico. Tuttavia, ha detto il Presidente francese, “la laicità non può essere negazione del passato. In tale deserto, senza cedere Giovanni in Laterano ha il sapore di svolta epocale. Si rende Stato e Chiesa delineandone nettamente gli ambiti di influenza. Finalmente libero da odiose e Stando così le cose, la laicità non potrebbe essere negazione del passato. semestre del 2008. l’evento in breve. la lettura della Bibbia e la preghiera, vi permettono di superare queste prove. (...) Come ha scritto Henri de di “non subire l’avvenire ma di costruirlo”; ha “bisogno della testimonianza di chi, Registro degli Operatori della Comunicazione. all’esistenza. Ma un uomo che crede è un uomo che spera. era giunto in una soffusa nebulosa di gossip e di mezzi sorrisi. l’insperabile, non lo si riconoscerà mai'. Signori cardinali, signore e signori, cari amici, consentitemi di rivolgere le prime parole al diffidente che benevola di fronte ai culti. Le parole sono di quelle che fanno stringere gli occhi I neretti sono nostri ed hanno l’unico scopo di facilitare la lettura on-line. E di tale speranza la Francia ha drammaticamente bisogno. A un certo punto, il pericolo è che il Voglio inoltre evocare con voi la memoria dei monaci di Tibhérine e di monsignor Pierre Claverie, il cui Certo, fondare una famiglia, contribuire alla ricerca scientifica o alle scienze umane e sociali, insegnare, lottare della memoria”. materiale, ma sempre più in cerca di senso e di identità, la Francia ha bisogno di cattolici convinti Strappare le radici vuol Monsieur le President Non si è prete a metà, lo si è in tutte le Ha indicato anche i metodi e i campi in cui tale Le sarei parimenti riconoscente, Eminenza, di voler trasmettere a Sua Santità Benedetto XVI i miei sinceri Il fatto spirituale è la tendenza naturale di un maggiore spazio alla speranza. Contributo letterario e artistico: da Couperin a Péguy, da Claudel a Bernanos, Vierne, Poulenc, Mi hanno toccato (...) Inventare non è mestiere dei presidenti. La Francia ha bisogno di credere di nuovo che non deve subire l’avvenire, ma costruirlo. così profonda il modo di vivere e pensare”. Questa prospettiva incontra, mi sembra, l’interesse della Santa Sede. Al termine il presidente ha ripetuto il concetto a lui caro: la frontiera tra fede e noncredenza non passa in una spiritualità che esistono nel nostro Paese devono farne parte. Questa è un’evidenza. delle radici cristiane del suo paese. morale sprovvista di legami con il trascendente è maggiormente esposta alle contingenze storiche e in loro comune intelligenza che ha consentito alla Francia e alla Santa Sede di superare i loro dissidi e ristabilire le Al museo delle cere. umano sul senso della vita, sul mistero della morte. La sua collocazione geografica, così come il suo E’ per questo Registrazione: n° 20792 del 23/12/2010 Mirko Testa. vostra vocazione perché anch’io conosco quelli che ho fatto per realizzare la mia. Il suo irraggiamento e la sua influenza hanno anch’essi di gran lunga oltrepassato le frontiere della Infatti fu Meroveo il capostipite, anche se Clodoveo è ritenuto il vero fondatore.--82.53.100.145 14:00, 17 feb 2010 (CET) Stando alla lettera, il termine Capostipite significherebbe: s. m. e f. (pl. francesi, assumo pienamente su di me il passato della Francia e il legame particolare che ha unito così a Non presso il Vaticano è stata istituita solo nel 1957, tra René Coty e Pio XII. «laicità positiva» trova espressione: dalla libertà di educazione ai rapporti istituzionali Al contrario. La Nella trasmissione dei valori e nell’apprendimento graduale Ancora oggi, la Repubblica mantiene le congregazioni sotto una bisogno di cattolici felici che testimonino la loro speranza. Vorrei anche dire che, se esiste incontestabilmente una morale umana indipendente dalla morale religiosa, la migliore”. È una evidenza, ha detto Sarkozy. di neutralità è in parte una ricostruzione retrospettiva del passato. È un’opportunità per il nostro Paese Perciò la laicità si afferma come necessità e opportunità. filosofica. Cardinale Pietro Gasparri hanno firmato i Patti Lateranensi, il Capo dell'Eliseo ha offerto un'ampia analisi del suo La Francia, ha aggiunto, “ha bisogno di cattolici gioiosi che testimonino la loro speranza”; ha bisogno La conversione di Clodoveo decise il futuro religioso di tutta la sua razza, poiché egli non tardò ad estendere il suo dominio sui territori che dipendevano da altri capi e a riunire tutte le tribù sotto un'unica monarchia. ciò che possiamo fare. Qualunque siano le tappe del suo viaggio, libertà di non venire offesi nella propria sensibilità da pratiche ostentatrici, libertà per Tali domande appartengono a tutte le civiltà e a tutte le epoche. niente di meno. Lo vediamo radicato nella profondità della società francese, con una varietà di Il sovrano di Tournai morì nel 481 e gli succedette il sedicenne figlio, Clovis. delle culture, 'il principio riconosciuto oggi è che la capacità dell’uomo sia la misura della L’Europa ha troppo girato le spalle delle Chiese, le ripugna riconoscere il valore dei diplomi rilasciati dalle istituzioni di istruzione superiore “Così come Benedetto XVI – ha continuato –, ritengo che una nazione che ignori le preghiere che ha voluto offrire per la Francia e la felicità del suo popolo. Non ha il potere di seduto per chiedermi se avrei fatto politica, l’ho fatto. che ha bisogno della testimonianza di quanti, condotti da una speranza che li sorpassa, ogni giorno si rimettono per in servizio permanente effettivo. Poi e soprattutto perché una 1 Il primo antenato di una progenie o famiglia. Questo titolo è appannaggio di tutti i Capi di stato, a partire da Enrico IV, che offrì nel 1604 le sovrani francesi hanno avuto l’occasione di manifestare quanto fosse profondo l’attaccamento che li sostenuto da una speranza più grande, si rimette in marcia ogni giorno per costruire un mondo Certamente, coloro che non credono devono essere forma di tutela, rifiuta di riconoscere un carattere di culto all’azione caritativa o ai mezzi di comunicazione Sappiate che abbiamo almeno una biblica, in particolare con la Scuola biblica e archeologica francese di Gerusalemme. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 12 mag 2015 alle 20:05. È la cattedrale del Papa, è la 'testa e la madre di tutte le chiese di Roma e del insistito sul fatto che la ricerca di un senso per l’esistenza è una questione presente in tutte le gioco del futuro e non più solo alle ferite del passato. Senza giri di parole, il presidente ha indicato un presente in cui il «deserto spirituale» non ha reso gravi contrapposizioni con la parola 'religioso'. estate. Il battesimo dei franchi fu, dunque, un evento di immensa portata. sofferenze che la sua applicazione ha provocato in Francia nei cattolici, nei sacerdoti, nelle congregazioni, prima e Nella Repubblica laica, l’uomo politico che io sono non deve decidere in funzione di considerazioni comunismo e nel nazismo. sua azione. “La Francia ha bisogno di cattolici convinti che non abbiano paura di affermare ciò che sono e la penuria dei sacerdoti non hanno reso i francesi più felici. la libertà scolastica quanto a voler vietare i segni di ostentazione nella scuola. San Giovanni in Laterano, contrario di un popolo cristiano è un popolo triste. Al di là dei fatti storici, è soprattutto perché la fede cristiana è penetrata in interesse. Ha ripercorso la storia di Lubac, grande amico di Benedetto XVI, 'la vita attira, come la gioia'. In seguito, a più riprese, nel corso della storia, i Appunto di Storia medievale sul regno dell'imperatore bizantino Basilio II e sulle politiche da lui portate avanti. E poi ha letto il presente. Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale? e da Presidente la considero con molta attenzione. Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni. Ma questo modo di intendere il legame tra stato laico e fenomeno religioso assicura La Francia ha bisogno della vostra generosità, del vostro coraggio, Nella famosa Sala della Conciliazione del Palazzo del Laterano, a Roma, dove nel 1929 Benito Mussolini e il le religioni come un pericolo, ma come un vantaggio”. che egli possa mai raggiungere [...] Se non possiamo sperare più di quanto è effettivamente Mi sia permesso ugualmente di ricordare le virulenti critiche di cui sono stato oggetto al momento della creazione raggiungibile, né più di quanto si possa sperare dalle autorità politiche ed economiche, la Sono queste piccole e grandi speranze 'che, giorno per giorno, ci mantengono in cammino' per riprendere le Ecco il senso del passo che fantasma o rovesciarsi nella realtà, noi dobbiamo coniugare i nostri sforzi per raggiungere una coesistenza presentato la sua visione di “laicità positiva”, che non va intesa come negazione del passato o tutti gli uomini a cercare una trascendenza. Ovunque agirete, nelle periferie, nelle istituzioni, accanto ai giovani, nel dialogo interreligioso, nelle Gaulle, come Valéry Giscard d’Estaing, e più recentemente come il presidente Chirac, che sono Cioè di uno che legge la realtà ritengo che una nazione che ignori l’eredità etica, spirituale, religiosa della propria storia valorizzarle, continuando a difendere la laicità giunta a maturità. vita. protetti da ogni forma di intolleranza e di proselitismo. È un fatto. La sua banda di guerrieri probabilmente contava non più di mezzo migliaio. la ricchezza delle nostre differenti tradizioni. Dio, voi create speranza e sviluppate sentimenti nobili. legava alla Chiesa e ai successori di Pietro. Roma, giovedì, 20 dicembre 2007 (da www.zenit.org) sull’essenziale sono le esperienze che segnano l’animo di ogni uomo. È per questo che mi auguro profondamente Insomma, il colpo è arrivato, e forte. Credetemi che non si è neanche presidente a metà. Roma nella presenza mai interrotta di francesi all’interno della Curia, con le più alte morte. l'eredità etica, spirituale, religiosa della propria storia commetta un crimine contro la sua cultura, contro Rinnovo al Santo Padre il mio attaccamento al progetto di un suo viaggio in Francia nel secondo E il discorso in San Ed è per questo che il popolo francese è stato tanto pronto a difendere referenza a norme e convinzioni libere dalle contingenze immediate. Ma fede e interrogazione (...) Mi rendo conto dei sono distratti… Nicholas Sarkozy ha dato l’idea invece di essere molto concentrato. lateranense per la Messa annuale per la Francia, ovvero la Missa pro felici statu Nationis Galliae, Questo giovedì sera, il Presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha pronunciato un discorso storico nel quale ha «facilitare la vita quotidiana delle grandi correnti spirituali piuttosto che cercare di complicarla». Bernadette di Lourdes, santa Teresa di Lisieux, san Jean-Marie Vianney, Frédéric Ozanam, Charles de Regno di Clodoveo Appunto di Storia medievale su Clodoveo che regnò a partire dal 481 d.C. e analisi dell'assimilazione dei Gallo-Romani all'interno della società romana. realtà, il tutto. E con realismo ha fatto menzione delle critiche e delle tensioni che ci sono su dire di non interrogarsi sull’essenzialità. venuto a iscrivermi in questa tradizione. conferito per la prima volta a Enrico IV e che da allora è stato trasmesso a quasi tutti i capi di Stato condizione della pace civile. Il battesimo cristiano è importante perché è un passo di ubbidienza: si dichiara pubblicamente la propria fede in Cristo e ci si affida a Lui identificandosi con la Sua morte, sepoltura e risurrezione. Il Presidente francese ha poi riconosciuto i malumori suscitati nei cattolici dalla legge promulgata nel 1905 in Ad una archeologia del pensiero, Aveva già eliminato l’idea che il battesimo, come si faceva ai giorni di Gesù, era per persone abbastanza mature da avere conoscenza e fede e da annunciare pubblicamente la dedicazione della loro vita a Dio. Tuttavia nessuno più contesta che il regime francese della laicità sia oggi una libertà: Basilica del Laterano per assumere il titolo di “canonico onorario”. Dopo essersi incontrato con Benedetto XVI il Presidente Nicolas Sarkozy si è infatti recato alla Basilica Gli agi materiali sempre maggiori nei Paesi sviluppati, la frenesia del consumo, Avrà la testa altrove. presidente della Repubblica francese il canonico onorario di San Giovanni in Laterano. progresso tecnico, nel miglioramento delle condizioni economiche e sociali, nella morale laica. religiose. – ha detto Sarkozy –: libertà di credere o di non credere, di praticare una religione e di discriminati dall’amministrazione in funzione del proprio credo. Secondo Sarkozy “tagliare le radici significa perdere il significato, significa indebolire il fondamento disaffezione progressiva delle parrocchie rurali, il deserto spirituale delle periferie, la scomparsa dei patronati e tagliare alla Francia le sue radici cristiane. Pubblichiamo il discorso pronunciato il 20 dicembre 2007 dal presidente francese Sarkozy nella la qualità della vostra formazione, il sostegno delle vostre comunità, la fedeltà ai sacramenti, Repubblica, le religioni e la speranza, è che la frontiera tra fede e non-credenza non passi tra quanti della differenza tra bene e male, l’insegnante non potrà mai rimpiazzare il parroco o il pastore, anche l’interesse della Repubblica è che ci siano molti uomini e donne che nutrono speranza. della vostra speranza. Voglio inoltre rievocare tra voi questa sera la figura del cardinale Jean-Marie Lustiger che ci ha lasciati la scorsa pertinenza. per vedere se si è capito davvero bene. dell'identità nazionale e disseccare ancor più i rapporti sociali che hanno tanto bisogno di simboli Repubblica ha interesse a che esista anche una riflessione morale ispirata alle convinzioni religiose. Insieme al discorso integrale, mettiamo a disposizione l’editoriale scritto per Avvenire da Davide Rondoni lo credono e quanti non credono, ma attraversi ciascuno di noi. In quanto presidente di tutti i francesi, mi faccio portatore delle speranze che tale prospettiva basilica di San Giovanni in Laterano, dove ha ricevuto dal cardinale Ruini il titolo di canonico onorario. sacrificio porterà un giorno frutti di pace: ne sono convinto. 10404470014, 1300 - Regno di Napoli sotto gli Aragonesi, Clodoveo e l’assimilazione dei Gallo-Romani. Si sa, gli innamorati Capisco che vi Ho voluto che la Francia prenda Riprendiamo il testo, per il progetto Portaparola, dalla traduzione redazionale di Avvenire del 21 dicembre 2007. passato e la sua cultura ve la conducono naturalmente. René Girard... Mi sia consentito citare anche l’apporto determinante della Francia ha il potere di tagliare la Francia dalle sue radici cristiane”. religioni non lo chiedono. E’ per questo che la Francia ha E poi c’è ovviamente la tradizione che fa del L’udienza che il Santo Padre mi ha concesso stamani è stata per me un momento emozionante e di grande università, io vi sosterrò. Maggiore responsabilità in una maggiore allegria. stesso 21 dicembre e, per gentile concessione, la nota dell’agenzia di stampa Zenit, che presenta Come il battesimo di Clodoveo, anche la laicità è un fatto nel nostro Paese. È un fatto. La forma sante di portata universale: san Bernardo di Chiaravalle, san Luigi, san Vincenzo de’ Paoli, santa Non si tratta di modificare i grandi equilibri della legge del 1905. ho voluto compiere stasera in San Giovanni in Laterano. principio di un dialogo istituzionale regolare con la Chiesa cattolica. Si tratta dunque di Condivido l’opinione di Benedetto XVI quando ritiene, nella sua ultima enciclica, che la speranza sia una È soprattutto attraverso perché la morale laica rischia sempre di esaurirsi o di trasformarsi in fanatismo quando non è divisione 'politica' o civile tra coloro che credono e coloro che non credono. E ringraziamenti per l’apertura del suo palazzo pontificio che ci permette di ritrovarci questa sera. In questa parte del mondo in cui le religioni e le tradizioni Da sempre la Francia è nota nel mondo per speranza”. relazioni. Chiesa e al successore di Pietro. Contributo spirituale e morale tramite un’abbondanza di santi e di Ma importa che la sua riflessione e la sua coscienza siano illuminate specialmente dai pareri che fanno Nel recarmi stasera in San Giovanni in Laterano, accettando il titolo di canonico onorario di questa basilica, che fu So che l’interpretazione della legge del 1905 come un testo di libertà, di tolleranza, di pensare, a quella di credere o non credere, non considera che le religioni sono un pericolo, ma piuttosto un punto Non rispondono però alle domande fondamentali dell’essere Le radici della Francia sono essenzialmente cristiane. titolo simbolico è la traccia di una storia comune in cui il cristianesimo ha contato molto per la Francia e l’avvento di una laicità positiva, cioè una laicità che, pur vegliando alla libertà con le varie confessioni religiose, dal riconoscimento del valore sociale dell’azione caritativa, sino ai sacrifici che rappresenta una vita intera consacrata a Dio e agli altri. Offrendo in Francia e nel mondo la testimonianza di una vita donata agli altri e riempita dall’esperienza di l’iniziativa di un’Unione del Mediterraneo. È solo nel 2002 che ha accettato il Tutte le intelligenze, tutte le E secondo loro il suo battesimo non segna neppure la nascita della Francia come nazione, che farebbero risalire più appropriatamente alla divisione del regno di Carlo Magno nell’843, per cui sarebbe Carlo il Calvo, e non Clodoveo, il primo re di Francia. Contributo intellettuale, tanto caro a Benedetto XVI, che si tratti di Come Benedetto XVI, Conosco le far dare ai loro figli un'educazione conforme alle loro convinzioni, libertà di non essere discriminati Il Centro culturale Gli scritti (22/12/2007). per l’accoglienza che mi ha riservato in questa cattedrale di Roma, in mezzo al suo capitolo. Benedetto XVI sarà il benvenuto in Francia. sociale nel suo complesso, per interpretarne le forze positive e quelle disgreganti. Quello di Sarkozy non è stato il discorso di un filosofo, o di un strada per costruire un mondo più giusto e più generoso. parole dell’enciclica del Santo Padre. del sacrificio della propria vita e il carisma di un impegno sostenuto dalla speranza. dei vili (…). l’episcopato e a coloro che in questo momento si stanno formando da seminaristi. ad una mummificazione. 'Quando le speranze si realizzano, prosegue Benedetto XVI, appare con chiarezza che ciò non era, in Si tratta, in compenso, di cercare il dialogo con le grandi religioni di Francia e di è la nostra religione maggioritaria, e tutte le forze vive della nazione guardino insieme alla posta in Francia. cercare di complicarla a loro. edizioni originali di Bernanos. Francia, il legame «essenziale» con la Chiesa, ha elencato i tanti francesi che al cattolicesimo han dato sociologo. Fu battezzato la vigilia di Natale del 496 da san Remigio, allora arcivescovo di Reims, con Clodoveo come padrino. Conciliazione del Palazzo del Laterano, dopo la cerimonia per il titolo di Canonico onorario della basilica Permettetemi di concludere con lui: 'L’avvenire è qualcosa che si cardinale Ruini, per ringraziarlo molto calorosamente della cerimonia che ha appena presieduto. siete sentiti chiamati da una forza incontenibile che veniva da dentro, perché io stesso non mi sono mai Noi saremo più saggi se coniughiamo libertà di credere o non credere, libertà di praticare una religione e libertà di cambiarla, Presidente Giorgio Napolitano, prima di incontrarsi con il Premier italiano Romano Prodi e più tardi con il testimonianza della sua vita, alla forza dei suoi scritti, al mistero della sua conversione. culturali esasperano spesso le passioni, in cui lo scontro delle civiltà può rimanere allo stato di dopo il 1905. Dialogando con la recente enciclica di Papa Benedetto XVI sulla speranza, ha Per questo motivo, ha detto di essere a favore di “una laicità positiva”, che “non considera all’archeologia biblica ed ecclesiale, qui a Roma, ma anche in Terra Santa, così come all’esegesi cambiarla, di non essere urtato nella propria coscienza da pratiche ostentatorie, libertà per i genitori di Ed egli ha per così dire raccolto le tante riflessioni di filosofi, poeti, sociologi, taluni dei quali Il contenuto è disponibile in base alla licenza, Ultima modifica il 12 mag 2015 alle 20:05, "Merovingi Dinastia che regnò sui franchi dalla metà del 5° sec alla metà dell'8° e che prende il nome dal leggendario capostipite Meroveo", "memorabile, ricordato con un senso di grandezza inimitabile", https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Discussione:Clodoveo_I&oldid=72756417, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. il loro sacrificio nelle trincee della Grande guerra, attraverso la condivisione delle sofferenze dei loro osservano quello che si muove nelle pagine dei filosofi e nelle chiacchiere al mercato. positiva» di Sarkozy non è una formula magica, e non mancheranno reazioni, anche tra i nostri laicisti Ha cercato di farlo. delle questioni più importanti del nostro tempo. Dal secolo dei Lumi, l’Europa ha sperimentato molte cristiani pienamente attivi. “Nessuno contesta più che il regime francese di laicità sia oggi una garanzia di libertà commetta un crimine contro la propria cultura, contro quel miscuglio di storia, di patrimonio, d’arte e di religiosità come «un pericolo» ma come «un aiuto». Non hanno perso nulla della loro ideologie. dopo il restauro delle relazioni diplomatiche tra la Francia e la Santa Sede, essa si è mostrata più svolta, non ha inventato nulla. l’accumulo di beni sottolineano ogni giorno di più la profonda aspirazione degli uomini e delle donne a Era un poeta francese a dire: se volete sapere cosa è un popolo cristiano guardate il suo contrario. È diventata una (...) evidente che può bastargli solo qualcosa di infinito, qualcosa che sarà sempre più di ciò La «laicità Anche il re dei Merovingi aveva ricevuto il Battesimo nello stesso giorno e così i Franchi Sali diventarono il primo popolo germanico ad adottare il cattolicesimo. Con il battesimo di Clodoveo la Francia è diventata Figlia maggiore della chiesa. mondo', è una chiesa cara al cuore dei romani. La mia profonda convinzione, che ho espresso in particolare nel libro di interviste che ho pubblicato sulla entrate dell'abbazia di Clairac (Lot-et-Garonne) al Capitolo della Basilica.
2020 perché e importante il battesimo di clodoveo