On the west wall, adjacent to the Court Scene (which is painted largely in secco, hence its poorer state of preservation), is the Meeting Scene, representing an open-air encounter between Ludovico and his second son, Cardinal Francesco. The moment of highest prestige for Mantua was the Council held in the city from May 27, 1459 to January 19, 1460, summoned by Pope Pius II to launch a crusade against the Ottoman Turks, who had conquered Constantinople some years earlier. Modifica ), Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail, blog de philosophie imprévisible, dir. This makes the Camera degli Sposi a place of privileged experience which no description or reproduction can explain. Oltre alla firma "pubblica" dell'artista, che si dichiara "padovano", vi si legge la data 1474, generalmente indicata come quella della fine dei lavori, e parole di adulazione verso Ludovico Gonzaga ("illustrissimo... principe ottimo e di fede ineguagliata") e a sua moglie Barbara ("incomparabile gloria delle donne"). Solo le cornici del camino, quelle delle porte e i peducci (mensole) sono veri, tutto il resto è decorazione, finzione pittorica. La Camera degli Sposi, chiamata nelle cronache antiche Camera picta ("camera dipinta"), è una stanza collocata nel torrione nord-est del Castello di San Giorgio di Mantova. [2] A destra si trova anche una grotta dove alcuni cavatori sono al lavoro nello scolpire blocchi e colonne. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 17 lug 2020 alle 19:07. [4] Probabilmente l'ideazione del complesso programma iconografico richiese varie consulenze, tra cui sicuramente quella del marchese stesso. Vi è presente in effetti un armadio per custodire i documenti ma anche il gancio che determinava la posizione del letto. Autore: Andrea Mantenga In quella sud si aprono una porta e un armadio a muro. Sopra l'architrave della porta è dipinto un grande stemma gonzaga, piuttosto malridotto, e le lunette sono quasi illeggibili. In 1470 the ambassadors of the Duke of Milan were taken to see the room and they witnessed that this wall was already completed. Pokemon. Opere di Giorgio Vasari: secondo le migliori stampe e con alcuni scritti inediti. Numerosissimi sono i ritratti, estremamente curati nella fisionomia e, talvolta, nella psicologia. This book examines the technique, iconography and historical interpretation of the fresco cycle, as well as the difficulties of its restoration. Fra un peduccio e l’altro, finti cursori (guida che sorregge il tendaggio) metallici sorreggono finti tendoni di cuoio con impressioni (disegni a rilievi) in oro. Federico è a colloquio con due personaggi, uno di fronte e l'altro in secondo piano, indicati da alcuni come Cristiano I di Danimarca (di fronte; cognato di Ludovico II, poiché marito di Dorotea di Brandeburgo, sorella di Barbara)[22] e Federico III d'Asburgo, figure che ben rappresentano il vanto della famiglia per la parentela regale. Jean-Paul Galibert. Dal parapetto si affacciano alcune fanciulle, su diesso è appollaiato un pavone ed è anche appoggiato un vaso ligneo con una pianta fruttifera. Sulle pareti Est e Sud i tendoni sono abbassati e sulle due restanti sono variamente sollevati, permettendo la visione di alcune scene. Mantegna devised an integrated scheme according to which the room is conceived as a pavilion, open on the sides and topped by an elaborate architectural framework perforated by a Classical oculus. Partito ligiamente per Milano rinunciando ai festeggiamenti, Ludovico avrebbe così incontrato a Bozzolo il figlio Francesco, che percorreva la strada in senso opposto (scena dell'Incontro), tornando da Milano dove si era recato per ringraziare lo Sforza per il ruolo che aveva giocato nelle trattative per la sua nomina a cardinale. Above the doorway in the west wall are putti bearing an inscribed stone slab in which Mantegna dedicated ‘this slight work’ (OPVS HOC TENVE) to Ludovico and Barbara. Thanks to the position of the windows, the undecorated walls, that are enclosed in false curtains, seem to provoke an effect of shadows which is, in effect, due to a play of natural light. Nel pilastro tra l'incontro e i putti si trova nascosto tra le grisaille un autoritratto di Mantegna come mascherone.[2]. Mantegna è il primo grande "classicista" della pittura: la sua arte può essere definita un "classicismo archeologico". Nell'Incontro sono rappresentati il marchese Ludovico, stavolta in vesti ufficiali, affiancato forse da Ugolotto Gonzaga, figlio del fratello defunto Carlo[21]. La Camera degli Sposi, chiamata nelle cronache antiche Camera picta ("camera dipinta"), è una stanza collocata nel torrione nord-est del Castello di San Giorgio di Mantova. Again it is unlikely that a specific moment is intended since among the other figures in the scene are the Holy Roman Emperor Frederick III, who never visited Mantua, and Christian I, King of Denmark and brother-in-law of Barbara of Brandenburg, who was in Mantua in 1474. Ludovico is shown surrounded by members of his family and to the right stand retainers wearing the Gonzaga colours. Si è pensato quindi che gli affreschi celebrino la venuta di Sua Eminenza a Mantova nell'agosto 1472, quando si apprestò a ricevere il titolo di abate commendatario di Sant'Andrea. Michele Cordaro, "La Camera degli Sposi di Andrea Mantegna", Electa 2007. Source: The Grove Dictionary of Art, Holiday homes in the Tuscan Maremma | Podere Santa Pia. Camera degli Sposi Nuove attribuzioni per i personaggi dipinti. La stanza iniziò ad essere chiamata "Camera degli Sposi" nel 1648 da Carlo Ridolfi. Videogiochi. [9][10], Giulio Carlo Argan evidenzia come la pittura mantegnesca qui, come in altre opere, si caratterizzi per la sua evocazione di immagini dell'antichità classica. Sullo sfondo è rappresentata una veduta ideale di Roma, in cui si riconoscono il Colosseo, Castel Sant'Angelo, la piramide di Cestio, il teatro di Marcello, il ponte Nomentano, le Mura aureliane, ecc. He used this painterly artifice here by adding a porphyry frame, acting as an imaginary window onto the picture space. Nello sguancio della finestra si trova un finto paramento marmoreo, solcato da venature tra le quali è celata la data 16 giugno 1465, dipinta come un finto graffito e di solito interpretata come data di inizio dei lavori. It is dated 1474. The Camera Picta is a room with a square plan (8.1×8.1 m). L'uomo col cappello nero è Vittorino da Feltre, precettore del marchese e dei suoi figli. La parte centrale è occupata dai putti che reggono la targa dedicatoria. È probabile che esso abbia un deciso contenuto celebrativo, narrando l’elezione a cardinale di Francesco Gonzaga, secondogenito di Ludovico, nel 1461. l’evento conferiva maggiore dignità e lustro al casato. Nell'ultimo restauro è stata riscoperta nello scomparto sinistro una carovana dei Magi, stesa a secco e già coperta di sudiciume, forse aggiunta per indicare la stagione invernale dell'Incontro, nonostante la rigogliosa vegetazione, che però comprende anche alcuni aranci, che fioriscono a fine anno. La Roma idealizzata, alle spalle dei personaggi ritratti, ricca di monumenti in gran parte noti e riconoscibili è un omaggio e un augurio al cardinal Francesco per il raggiungimento di una meta ambita. Si noti l’estrema ricchezza di particolari con la quale l’artista ha saputo caratterizzare ogni personaggio, dal segretario con il berretto in mano, ai figli e alle figlie che attorniano i signori di Mantova, la nana al fianco della marchesa, il cane accucciato sotto il tronetto di Ludovico, i preziosi tappeti orientali sono altrettanti simboli di una tipica corte rinascimentale amante del lusso, dei divertimenti e di tutto ciò che poteva apparire insolito e stravagante. Let us try to return to it later. They are seated with their relatives, while a group of courtiers fill the rest of the wall. Despite the proclaimed modesty, Mantegna was doubtless counting on the viewer’s awareness that ‘tenue’ could also mean ‘subtle’ or ‘fine’ and a few centimetres away amidst the foliage decoration of the pilaster on the right he introduced his self-portrait.' He died in Goito in 1478, during a plague. In their attempts to interpret the group portrait on the north (fireplace) wall, commonly referred as, This page uses material from the Wikipedia articles. In his popular History of Art, Gombrich observes with regard to the frescoes of the Storie di San Giacomo, destroyed during a bombing raid, that Mantegna did not use the art of perspective in the same way as Paolo Uccello, who used the new effects to “show off”, but to give a solidity and physical appearance to the characters painted. Pochi anni dopo la morte del marchese la camera risulta adibita a deposito di oggetti preziosi: forse per questa ragione a Vasari non fu permesso di visitarla, escludendola dal resoconto delle Vite. ( Chiudi sessione /  Tecnica: Affresco e tempera [4], Il registro superiore delle pareti è occupato da dodici lunette, decorate da festoni e imprese dei Gonzaga. [5] In ogni caso il riferimento era dovuto alla presenza in posizione predominante di Ludovico raffigurato accanto alla moglie, non tanto perché si trattasse di una camera nuziale. Vi si legge: "ILL. LODOVICO II M.M. Sotto il trono sta accucciato il cane preferito del marchese, Rubino, simbolo di fedeltà. Over the fireplace on the north wall is the so-called Court Scene. La grande novità della decorazione è rappresentata dallo sfondamento illusionistico di due pareti contigue e della volta, attuato tramite l’impiego della prospettiva, in modo da dare l’impressione di trovarsi nello spazio aperto di un loggiato. [4] Finalmente nel 1987 si procedette a un restauro capillare con tecniche moderne, che ha recuperato tutto quanto sopravvissuto, restituendo l'opera agli studi e alla fruizione pubblica. Le pareti sud ed est sono coperte da tendaggi, oltre i quali spuntano le lunette. Venice responded by sacking Castiglione delle Stiviere (1452) and hiring Ludovico's brother, Carlo. Winged putti, drastically foreshortened, play among the openings in the balustrade while women courtiers and domestics look into the room with a mixture of curiosity and amusement. [6][7] Sono in corso interventi tecnici (2014) per mettere in sicurezza da eventuali sismi la Camera Picta. In 1460, Ludovico appointed Andrea Mantegna as court artist to the Gonzaga family. / INCOMPARABILI / SVVS ANDREAS MANTINIA / PATAVVS OPVS HOC TENVE / AD EORV DECVS ABSOLVIT / ANNO MCCCCLXXIIII". As custom and practical considerations dictated, the ceiling must have been painted first. Mantenga scompartisce le pareti con una finta architettura costituita da paraste poggianti su un basamento. Andrea Mantegna 1465-1474 Affresco Mantova – Castello di San Giorgio La Camera degli Sposi si trova nel Castello di San Giorgio a Mantova e viene chiamata anche Camera Picta, cioè dipinta proprio perché celebre per il ciclo di affreschi che ricopre le sue pareti, capolavoro di Andrea Mantegna, realizzato tra il 1465 e il 1474. La decorazione della stanza venne commissionata da Ludovico III Gonzaga a Mantegna, pittore di corte dal 1460. [2] [2] Nello scomparto sinistro manca una lunga fascia di lato, che era stata coperta da una ridipintura settecentesca: i restauri hanno confermato la completa perdita delle pitture, dove si nascondeva una figura della quale si vede ancora oggi una mano. La posa del marchese è l'unica che rompe la staticità del gruppo, attirando inevitabilmente l'attenzione dello spettatore. Camera degli Sposi: mostra di Andrea Mantegna al castello di San Giorgio - Mantova (it) | www.cameradeglisposi.it ( Chiudi sessione /  The west wall, unlike the one to the north, benefits from a window placed almost in front, and it’s visible in a counter-light, softened by the grazing light from the opening to the east. È celebre per il ciclo di affreschi che ricopre le sue pareti, capolavoro di Andrea Mantegna, realizzato tra il 1465 e il 1474. Il tema generale è una celebrazione politico-dinastica dell'intera famiglia di Ludovico Gonzaga, con l'occasione dell'elezione a cardinale di Francesco Gonzaga. I gesti bloccati del movimento interrotto sono il mezzo per eternare l’evento e i profili e i tre quarti sono le posizioni che Mantenga predilige per i ritratti. From 1466 he was more or less constantly at the service of the Sforza of Milan. questo blog contiene per lo più contenuti didattici ed è stato creato per condividere conoscenza e informazioni, Imparare è un'esperienza, tutto il resto è solo informazione, La curiosità è il motore dell’intelligenza e la porta aperta sulla vita, observe discover remember move study surprise. Libri. Dietro la madre sta in piedi Rodolfo, affiancato a destra da una donna, forse Barbarina Gonzaga. The figures stand before and behind the painted piers, which are crowned by real stone corbels from which the ceiling vaults spring. In questo dipinto torna il tema dell’Antico caro a Mantenga. In effetti il Gonzaga ha utilizzato la camera per redigere e custodire i suoi documenti commerciali e per ricevere, quasi uno studio di rappresentanza. Mantenga finge un cielo azzurro, luminoso e solcato da nubi vaporose. In quello di destra avviene l'"incontro" vero e proprio, in quello centrale alcuni putti reggono una targa dedicatoria e in quello di sinistra sfila la corte del marchese, che prosegue con due personaggi anche nel settore centrale: questi ultimi sono rappresentati nell'angusto spazio tra il pilastro e la reale mensola dell'architrave della porta, dimostrando la difficile compenetrazione attuata efficacemente tra mondo reale e mondo dipinto. Cavolate, ecco. Il pomello del faldistorio nel trono farebbe in modo di coprire proprio l'indirizzo della lettera, dettaglio che è stato interpretato come una sorta di damnatio memoriae decretata dai Gonzaga verso gli Sforza, colpevoli di aver impedito al loro erede di sposare prima una (Susanna) e poi l'altra figlia (Dorotea) delle figlie di Ludovico. In 1470 the Duke of Milan, Galeazzo Maria Sforza, sent two ambassadors to Mantua to discuss a renewal of the contract under which Marchese Ludovico Gonzaga had served for twenty years as lieutenant general of Milan. The very low vanishing point, upward-looking viewpoint and masterful foreshortening imbue the martyr with a solemn monumentality. One the most remarkable portions of the decoration of the Camera degli Sposi is the fictive oculus, or opening to the sky, located on the room's low ceiling. Nel secondo la tenda è dischiusa e mostra la corte dei Gonzaga riunita, sullo sfondo di un'alta transenna decorata da medaglioni marmorei, oltre la quale un alberello sfonda nella lunetta. In their first report home, the Milanese envoys recount how they were received by Ludovico and how they were showed the Camera Picta, which was still unfinished at the time. Nella nuvola vicino al vaso si trova nascosto un profilo umano, probabile autoritratto dell'artista abilmente mascherato.[14]. In doing so, he was evoking the theory discussed by Alberti in his De Pictura (1435), according to which the painting is a window on reality. Datazione: 1465 – 1474 [19], La parete ovest, detta "dell'Incontro", è analogamente divisa in tre settori. Dopo la morte di Ludovico, la stanza e il suo ciclo subirono una serie di traversie, che spesso ne degradarono, oltre che la conservazione fisica, anche il ruolo nella storia dell'arte. This was one of the earliest di sotto in sù ceiling paintings. Sotto di loro stanno i figli di Federico I Gonzaga, Francesco e Sigismondo, mentre il padre Federico si trova all'estrema destra: le pieghe generose del suo abito sono uno stratagemma per nascondere la cifosi. In esso Francesco è posto al centro della scena circondato da parenti, dignitari di corte e nobili personaggi. And to create an architectonic illusion: in the Wedding Chamber the few elements that stand out are the door posts, the fireplace and a small walled cupboard as well as corbels that falsely support the triple lunettes that join the vault of the ceiling to the walls. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Facebook. [20], L'ultimo personaggio rappresentato sulla destra, in abito blu, potrebbe essere Caterina Gonzaga, figlia naturale del marchese Ludovico, cieca da un occhio, andata in sposa nel 1451 al condottiero Francesco Secco. However, he obtained his brother's land after Carlo's childless death in 1478. It is a brilliant tour de force that invariably engages the spectator, who must join in the game by standing directly beneath the circular trellis. I costoloni vanno a terminare in finti capitelli, a loro volta poggianti sui reali peducci delle volte, gli unici elementi a rilievo di tutta la decorazione, assieme alle cornici delle porte e al camino. Nell'oculo, scorciati secondo la prospettiva da "sott'in su", si vede una balaustra dalla quale si sporgono una dama di corte, accompagnata dalla serva di colore, un gruppo di domestiche, una dozzina di putti, un pavone (riferimento agli animali esotici presenti a corte, piuttosto che simbolo cristologico) e un vaso, sullo sfondo di un cielo azzurro. Such convincing illusionism was not accomplished again until Raphael in the Vatican and Correggio at Parma before reaching its consummation in the stunning illusionism of l7th century Baroque ceilings in Rome. Ma molti hanno sollevato il dubbio che una vendetta così ermetica potesse essere rappresentata in un'opera tanto rilevante ed alcuni dubitano anche se l'episodio della lettera e della partenza del marchese per Milano fosse così significativo da dover essere immortalato. Il terzo settore ha la tenda chiusa, ma una serie di personaggi vi passa davanti, camminando anche davanti al pilastro, secondo un espediente che confonde il confine tra mondo reale e mondo dipinto, usato già da Donatello. Vasari included Andrea Mantegna amongst those who, from Piero della Francesca to Luca Signorelli, had introduced “for the excessive study… a certain dry, crude and cutting manner”: to force themselves, they tried to use the impossibility of art with all its trials and tribulations in the landscapes and views that were, in their turn, difficult to paint, so hard and difficult to see for those who observed them. The Marchese is shown in conversation with his secretary, Marsilio Andreasi, while his dog Rubino rests comfortably under his chair. From over the fictive balustrade of a circular balcony, figures appear to look down into the room below. It was painted between 1465 and 1474 and commissioned by Ludovico Gonzaga, and is notable for the use of trompe l'oeil details and its di sotto in sù ceiling. La varietà delle pose è estremamente ricca, improntata ad una totale libertà di movimento dei corpi nello spazio: alcuni putti arrivano a infilare il capo negli anelli della balaustra, oppure sono visibili solo da una manina che spunta. Camera degli Sposi Capolavoro assoluto del rinascimento padano è la decorazione pittorica … La sala aveva originariamente una duplice funzione: quella di sala delle udienze (dove il marchese trattava affari pubblici) e quella di camera da letto di rappresentanza, dove Ludovico si riuniva coi familiari. [8] Wikimedia Commons has media related to: Andrea Mantegna, Camera picta - Ceiling and Camera picta - Court. Attorno al quadrato sono disposte otto losanghe con sfondo dorato, ciascuna contenente una ghirlanda circolare che racchiude un ritratto di uno dei primi otto imperatori romani, dipinto a grisaglia, sorretto da un putto e circondato da nastri svolazzanti. On the north wall is the Meeting scene. This image of the reigning marchese is that of an active paternalist governor, head of a secure dynasty. Si tratta di un tondo aperto illusionisticamente verso il cielo, che doveva ricordare il celebre oculo del Pantheon, il monumento antico per eccellenza celebrato dagli umanisti. The oculus represents a tour de force of di sotto in sù illusionism. Al centro si trova il famoso oculo, il brano più stupefacente dell'intero ciclo, dove sono portati alle estreme conseguenze gli esperimenti illusionistici della Cappella Ovetari di Padova. Per rafforzare l'impressione dell'oculo aperto, Mantegna dipinse alcuni putti pericolosamente in bilico aggrappati al lato interno della cornice, con vertiginosi scorci dei corpicini paffuti. Ludovico was the son of Gianfrancesco Gonzaga and Paola Malatesta. [1] Mantegna's Camera Degli Sposi, edited by Michele Cordaro ; essays by Maurizio Marabelli, Giovanni Rodella, Giuseppina Vigliano, Milano, Electa, 1993. Andrea Mantegna, Camera degli Sposi, Palazzo Ducale, Camera degli Sposi (Bridal Chamber), Mantua. Mantegna's frescos in Palazzo Ducale in Mantua, Ludovico Gonzaga greeting cardinal Francesco Gonzaga, The famous false opening of the sky on the ceiling, a prototype of a. Val d'Orcia" tra Montalcino Pienza e San Quirico d’Orcia. This fresco shows Ludovico in official robes in an ideal meeting with his son cardinal Francesco Gonzaga, the Holy Roman Emperor Frederick III and Christian I of Denmark. / PRINCIPI OPTIMO AC / FIDE INVICTISSIMO / ET ILL. BARBARAE EJUS / CONIUGI MVLIERVM GLOR. La scena ha una certa fissità, determinata dalla staticità dei personaggi ritratti di profilo o di tre quarti per enfatizzare l'importanza del momento. [2], La sequenza cronologica delle pitture è stata chiarita dal restauro del 1984-1987: il pittore iniziò dalla volta con limitate campiture a secco, che riguardano soprattutto parti dell'"oculo" e della ghirlanda che lo circonda; si passò poi alla parete della Corte, dove venne usata una misteriosa tempera grassa, stesa a secco procedendo per "pontate"; seguirono le pareti est e sud, coperte dai tendaggi dipinti, dove venne usata la tecnica tradizionale dell'affresco; infine fu dipinta la parete ovest dell'Incontro, pure trattata ad affresco e condotta a "giornate" molto piccole, che testimoniano una lentezza operativa che confermerebbe la durata quasi decennale dell'impresa, indipendentemente da altri compiti che il maestro dovette assolvere.[3]. Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Twitter. [15] I cesari sono ritratti in senso antiorario con il nome entro il medaglione (dove conservato) e le loro pose sono variate per evitare uno schematismo. Mantegna inventò anche alcuni monumenti di sana pianta, come una statua colossale di Ercole, in un capriccio architettonico che non ha niente di filologico, derivato probabilmente da un'elaborazione fantastica basata su modelli a stampa. The architect who carried out the extensive restoration of the hall was the Florentine Luca Fancelli, who was commissioned to transform the military aspect of the castle of San Giorgio (a solid fortress strategically positioned on the river Mincio, built by Bartolino da Novara and completed in 1406) into a sumptuous dwelling for Ludovico Gonzaga.
2020 mantegna camera degli sposi