Modifica ), Stai commentando usando il tuo account Google. Per questo detto il profeta dei profeti, il santo asceta è un punto di riferimento per la veggenza cristiana. siamo noi di stirpe umana. Tale notte chiude la porta degli dei, sacra e spirituale e apre la porta dell’uomo, profana e materiale, quindi è la notte in cui all’uomo è permesso catturare energie positive per purificarsi e rinnovarsi, entrare in sintonia con gli elementi della natura per preservarsi da malanni, inganni, e sortilegi, scaricare al suolo le energie negative. magia…. “Incantesimo di San Giovanni, lascia che questa magia dell’amore unisca le nostre vite (pronuncia il nome dell’amato e poi il tuo) e diventi una relazione stabile ed eterna, meglio se è per il nostro bene e per quello di coloro che ci circondano.” Doveva essere ben più affascinante ieri quella notte magica, spennellata di mistero iridescente come per il passaggio di lucciola, se ancora oggi ci rimane un ricordo tanto intenso, la voglia tanto dirompente di credere ancora che durante quella notte d’inizio estate tutto possa essere. un momento astronomico molto importante, e cioè IL solstizio d’estate , il punto più alto nel ciclo del sole che, subito dopo, inizia la sua immancabile discesa. Sopratutto credo che sia controproducente perche’ si finisce per non capire piu’ chi siamo veramente . la “magia” di san giovanni Pubblicato il 18 giugno 2010 da difda4 La notte che precede la festa di san Giovanni Battista, la più lunga dell’anno, è considerata magica. Aggiungo: chi vuole preservarsi dalle corna mangi lumache cornute. vero? ) Leggere il seguito. Il culto andava ad esaltare la forza dell’astro sulle tenebre. Egli infatti soggiornò nell’Isola, sebbene non stabilmente, per un arco di quasi quattro decenni, dal 1819 al 1857 Italia, 24 giugno 1944: il giorno dell’ Eccidio della Bettola in cui trentadue persone furono uccise per rappresaglia dai tedeschi. Alcuni chiamano quell’incrocio di forze, di raggi di sole e di frecce di luna Solstizio d’Estate, c’è chi attratto dalla confezione piuttosto che dal contenuto si accontenta di chiamarlo San Giovanni, tutti percepiscono una rottura, una fine, un nuovo inizio. Sei anni dopo sarà invece l’Austria a vincere a Custoza, dando inizio alla Terza Guerra d’Indipendenza italiana. Ma secondo me è proprio questa specie di VUDU’ (ronzio assurdo di trombe e trombette) che non fa vincere le squadre più forti, specie le Europee. I poteri terapeutici delle acque sarde erano, secondo la concezione popolare, incrementati a dismisura dal potente incontro fra luna e sole e dunque chiunque si fosse immerso nelle salmastre acque marine, placide acque di stagno o profumate correnti di fiume, avrebbe avuto come logico effetto quello di superare l’anno in piena salute. Indossare una maschera con fini malevoli non giustifica ,fingere di essere altro non giustifica ,è diverso se uno nasconde delle debolezze …quello si ,quello si giustifica ,ma non piacersi Volo da te e trovo un po della mia infanzia… Uno degli articoli a cui sono maggiormente affezionata. L’energia sprigionata dalle potenze astrali nei solstizio di giugno veniva “raccolta” su pietre singole, elevate a mo di fallo, o disposte circolarmente, in luoghi ritenuti adatti a polarizzare le radiazioni dove poi si celebravano riti sacri o si tenevano raduni importanti dei capi religiosi e delle autorità dominanti. kicca, Cara letizia sono ampiamente d’accordo con te su quanto dici a proposito dell’insegnamento cristiano sull’evitare maghi indovini ecc…sono cresciuta in una famiglia cristiana ma questo non vorrebbe dire nulla se non fosse che il vangelo è il mio punto di riferimento nella vita per ogni azione che compio e anche come scelta educativa dei miei figli, tanto che un giorno la mia prima figlia mi ha detto : Sarà perchè appartengo d una famiglia di ” streghe e fattucchiere “e ricordo l’intensità e la passione con cui le mie zie si preparavano alla raccolta delle erbe ” magiche ” e a tutte le preghiere che noi bambini eravamo costretti a dire, perchè considerati innocenti e quindi in grado di farci ascoltare dalla divinità. Nell’immaginario collettivo sono fiorite molte leggende e usanze che ancor oggi si tramandano. Post su San Giovanni scritto da patriziabarrera. I due sarebbero diventati goppàis e gommàis de fròris. un abbraccio I falò, i fogaronis, sono gli uomini ad accenderli in ogni angolo della Sardegna, durante la vigilia oggi e durante tutte le giornate che fanno parte del ciclo di San Giovanni, ieri. Un bacio soffiato sulla tua intelligenza e la tua ironia…. Si credeva che, questi grandi falò, servissero a conservare la luce del solare. In psicosomatica rappresenta il nostro modo di reggersi nel mondo e di proiettarci nella realtà, esprime il legame con le cose e le situazioni quotidiane, pertanto la teoria appresa, è più di un rito magico. Festa di San Giovanni, fra storia, magia e tradizioni Festa di San Giovanni: il periodo che intercorre fra il 19 e il 25 giugno è considerato, da sempre, sacro. Durante la notte era anche uso comune preparare rituali con erbe raccolte precedentemente in giorni prestabiliti -spesso di notte – e dal presunto potere magico: artemisia, biancospino, corbezzolo, iperico, lavanda, menta e molte altre. Il mattino seguente, scrutando le forme dell’albume nell’acqua, si traevano auspici sul proprio futuro. Recensione di Lorenzo Spurio. Di solito un litro  con sette gocce dell’acqua magica. Felice Solstizio d’estate, felice ciclo di San Giovanni a tutti! Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com. ma qui al repartoneuro è lunedi ahahahahhahaha. L’abitudine valida grosso modo per tutta l’isola, ben accetta sia nel mondo agricolo, sia nel mondo pastorale, voleva che il comparatico investisse due compaesani di diverso sesso. Reading is sexy, and an integral part of the culture in New... E seccondo le forme che assumeno le gocchie di piombo si poteva conoscere il futuro.Per me era un giocco perché sempre vedeva dei cani e altri animali.Jaja! queste sono pratiche da cosiddetta magia bianca .. (non esiste la magia bianca Lily) Una zolla di terra nera e umida con una cresta irta e morbida di grano fresco, d’un verde limonato e brillante. Anche le streghe conoscevano bene le virtù magiche delle erbe e il momento di raccoglierle per ottenere pozioni potenti !!!! Magia, miracoli e presagi arricchiscono la Notte di San Giovanni (tra il 23 ed il 24 giugno). Andry Chi prendeva l’iniziativa inviava un nénniri all’amica scelta che solo nel caso di accettazione avrebbe dovuto restituirlo aggiungendovi un fiore, di norma un garofano. [passo tratto da Viaggio in Sardegna di Alberto Della Marmora, Gianni Trois editore, Cagliari 1955, Prima Parte, Libro primo, capitolo VII., pagine 207-209] . Nasce da IO ( colomba ) e IOANNES ( antico dio del fuoco e maestro di iniziazione ) da cui il significato COLOMBA DI FUOCO. Un saluto e grazie per gli auguri alla mamma! ... il san Giovanni ,san Michelle. Libri messi all'indice e libri per ragazzi, buoni compagni di strada nella... “Le mie parole d’acqua” di Maria Luisa Mazzarini. Il Santo”nato” da una pietra, ucciso da pietre. Ciao carissima Dif, hai pronta la “trombetta”? Il 23 giugno, la notte che precede la nascita di San Giovanni Battista, è da sempre considerata una notte magica, durante la quale si celebrano riti propiziatori e purificatori. Comprendo chi è scettico, ma sarà che “basta crederci ” per assicurarsi risultati positivi, o sarà per fede smisurata verso il potere magico sacrale che possiedono gli elementi naturali, specie se “illuminati” io, vi trovo un sacco di benefici, inoltre la tradizione vuole che basti conservarla per preservarsi da fastidi e malanni e di certo non sfido la sorte. Gli usi di quest’acqua sono innumerevoli, affidati al tuo intuito. sono aspramente condannati da Dio.. perfino nel nuovo testamento ne leggiamo negli atti degli apostoli. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog. Felice guazza e san Giovanni lasci in ognuno di voi la sua benefica magia. Ciò che rende più balsamico e vantaggioso il “ pediluvio” è la sinergia > sole luna erbe acqua < combinata dalle onde planetarie che hanno depositato il carisma occulto nell’acqua durante l’esposizione, notturna e diurna. Chi detesta i vampiri tornati di moda con la saga, compri l’aglio il 24 e lo appenda sulla porta di casa. ma sei viva? Leggere il seguito, Le mie parole d’acqua di Maria Luisa Mazzarini Edizioni Divinafollia, Caravaggio, 2015 Recensione di Lorenzo Spurio  “Le mie parole d’acqua” (2015) Dopo Lantern... Elemento che caratterizzava il comparatico non era solo il fuoco, che fondeva, amalgamava, mescolava due giovani vite, c’era anche su nénneri, su nénniri, fatto di grano germogliato al buio, esattamente come era in uso per il Giovedì Santo. ( Chiudi sessione /  Naturalmente farò il nocino, il mio piccolo falò in onore di san Giovanni e lo salterò, andrò a piedi nudi nel mio “ recinto verde”per sentire la guazza depositata dal Battista nel suo viaggio annuale sulla terra, questo è il miglior pediluvio e mi piace un sacco. La notte che precede la festa di san Giovanni Battista, la più lunga dell’anno, è considerata magica. Anche adesso che sono cresciuta ,lontana anni luce dai sogni dell’infanzia,ancora mi sorprendo a guardare i noci fioriti e ad aspettare trepidante i fuochi sulle colline! Il giorno dopo aggiungete 4 chiodi di garofano, 3 scorze di limone e un bastoncino di cannella. però da qui a pensare che ci sia della magia… beh, quello è profano Lily. La tradizione vuole che la sera del 23 di giugno, vigilia della festa, le donne alla conclusione della messa vespertina si rechino al suono del dodicesimo rintocco delle campane in processione presso la chiesa del santo, per rinnovare il famoso rito dell’acqua della salute. Riponete al buio e non consumate prima della notte del 3 novembre.Si dice che il Nocino così confezionato preservi dalle malattie oscure e conceda una buona salute. Festa di San Giovanni: il periodo che intercorre fra il 19 e il 25 giugno è considerato, da sempre, sacro. Alla fine del mese di Maggio, la futura comare prende un pezzo grande di cor¬teccia di sughero, lo arrotola facendone un vaso, lo riempie di terra e vi semina un pizzico di grano della qualità migliore. (Quando contano, naturalmente.) Venivano regalate ai ragazzi che le avrebbero portate poi verso proprie case innalzandole festosamente, un po’ come si faceva a Roma in onore di Cibele, Magna Mater, durante la processione dei Cannophori, festeggiata il 15 di marzo. In seguito la Chiesa cattolica cercò di opporre alla credenza pagana la figura del Battista, senza peraltro mai riuscirci . In breve si tratta di far scorrere le cariche negative ammassate nel fisico da ansia, stress affaticamento ecc. Elemento femminile, silenzio rituale, la distribuzione religiosa dell’acqua pare riportare indietro nei secoli, quando sacerdotesse antiche distribuivano acque dai poteri terapeutici a chi necessitava, senza bisogno di sprecare troppe parole. D’altra parte da tempi remotissimi questi periodi antitetici sono stati ampiamente celebrati. Da cui la credenza che la notte di S.Giovanni portasse a..sicuri concepimenti! Particolarmente affascinante il rituale detto de sas funtanas che alcuni, ogni anno di più, ancora oggi praticano a Bono (SS). oibò io sono veneto ma sto proverbio mica lo conosco, Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog. Ciao, ciao ,sono Imma !ti ringrazio per i commenti fatti sul blog del mio compagno, sei sempre molto gentile ….e solo chi sa cosa significa “Amare spoporzionatamente” la NATURA riesce a carpire i pensieri più intimi di chi cerca di narrarla …e guardare al di là delle parole …. Queste si posano come piccole janas, polvere di fata, sulla terra, sulle acque, sulle piante, sui frutti, sugli animali, sugli uomini ma soprattutto sulle erbe. (agg.ato) Giovedì 22 giugno ’17 h 07.40 San GIOVANNI… di alcool puro a 95 gradi. Una tradizione tramandata dai Fenici: quest’ultimi adoravano il dio Moloch, regnante sul Sole e sul Timore delle Tenebre. Ciao LYly ,ieri come oggi c’è un bel sole e io mareggio , buona giornata Si basa sul principio di scaricare a terra l’elettricità accumulatasi nella centralina energetica del sistema circolatorio che si trova nei piedi. raimondo8808 Falò di San Giovanni Vuoi saperne di più sulle festività antiche legate al culto del sole e della terra? La magica e rugiadosa notte di San Giovanni: mangiari, riti, tradizioni e misteri. Speriamo che oggi siano sparite e al loro posto vi siano dei bravi terapeuti. Giunti là, uno dei due getta il vaso contro la porta; poi tutti insieme mangiano una frittata colle erbe: infine ciascuno, mettendo le mani su quelle del suo vicino o della vicina, ripete ad alta voce ed a più riprese, queste parole: compare e comare di S. Gíovanni; si balla per parecchie ore e la festa è fi¬nita”. Il procedimento è sempre il medesimo. Vedi il suo profilo Raccogliere l’erba durante il periodo di sua massima esplosione, pochi momenti, ore, giorni prima che si verifichi il naturale declino, significa ancora oggi catturare i principi terapeutici in essa contenuti, nel loro massimo e folgorante momento espressivo. son d’accordo sullo sfatare determinati atteggiamenti musoni (cerco di farlo anch’io .. pensa che ci sono alcuni frati che oltre ai normali voti di castità povertà e obbedienza fanno anche quello della gioia, che significa essere sempre sereni senza farsi schiacciare dalle preoccupazioni del mondo..), purtroppo però sappiamo bene che ci sono tradizioni anche cristiane che possono sfociare nella facile superstizione (che è ben altra cosa).
2020 magia di san giovanni