; un pugno, una schiera di prodi; disgiunse aspra contesa Il re de’ prodi Atride e il divo Achille (V. Monti); in Maratona Ove Atene sacrò tombe a’ suoi p. (Foscolo). Addirittura rispetto all'intrepido e al coraggioso, che vincono innanzitutto la paura, rispetto al valoroso, che con le sue azioni esprime la consistenza e il rilievo del suo spirito, il prode si mostra etimologicamente più pulito e umile: il prode giova. Racconta le qualità del valoroso, del coraggioso, ma ohibò, forse il valore o il coraggio sono solo in armi? L'aura che evoca questa parola (ora aggettivo, ora sostantivo), la vediamo subito tinta dei toni dell'eroismo, della cavalleria - che tanto spesso afferiscono alla sfera militare. preudhomme, attraverso il provenzale): l’uno e l’altro era prod’uomo molto nell’arme (Boccaccio); il prode Anselmo, personaggio di un notissimo scherzo in versi, «La partenza del crociato» (1856) di G. Visconti Venosta. In proda, sull'orlo, sul bordo: si sedette in p. del letto Orlo, estremità, margine: la p. che il pozzo circonda (Dante) || tosc. tardo prōde, agg. Inserito nella parola apra dà APprodeRA (approderà); in apro dà APprodeRO (approderò). Contengono "prode": approderà, approderò, approderai, approderei, approderemo, approderete, approderanno, approderebbe, approderemmo, approdereste, approderesti, approderebbero. Prode. prod’uomo (dal fr. in pendio: camminare lungo la p. 3 non com. Etimologia   dal latino prodest 'giova', attraverso la locuzione tarda prode est. Mio nonno affrontava i pericoli perché era considerato un prode guerriero. Quando si grida «Avanti, miei prodi», nessuno si sbrodola con un incensamento di valore, a nessuno viene sventolato davanti, in negativo, il fantasma del terrore. Usando "prode" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * scopro =. (invar. - ■ agg. Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "prode" si può ottenere dalle seguenti coppie: apro/dea, scopro/desco. Valoroso... come l'Anselmo di Visconti-Venosta, Significato su Dizionari ed Enciclopedie online. e s. m. e f. [lat. – 1. agg. tratto da prodest, prodesse "giovare"], lett. invar. Usando "prode" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * edemi =. Etimologia dal latino prodest 'giova', attraverso la locuzione tarda prode est. Locuzioni: esser p., far prode, esser giovevole, e quindi giovare, far bene: non si deono le margarite gittare innanzi a li porci, però che a loro non è prode (Dante); a voi fa prode L’aria di monte (Pascoli). Walter si mostra come un uomo prode, forte e coraggioso. invar. Benché, magari, te la passerò augurandoti «Buon pro!», o dichiarando magnanimo che la lascio a tuo pro. pròde agg. I prodi sono benefici, brillano in quanto giovano - ad altri, a sé. tratto da prodest, prodesse «giovare»]. Inserendo al suo interno url si ha PRODurlE; con fon si ha PROfonDE. Significato   Valoroso, coraggioso; beneficio, interesse. prud’homme, ant. e s. m. e f. [lat. E questo 'pro', così comune nei nostri discorsi (da quando ci domandiamo a che pro si fatica a quando affermiamo che l'iniziativa andrà a pro di tutta la comunità), è proprio un'apocope di quel vecchio 'prode', che in questa nuova forma prospera, vivace: certe parole sanno trovare la loro via meglio di un torrente. Con uso sostantivato: ogni madre insegna alle sue fanciulle la storia d’un prode (Berchet); soprattutto al plur. tratto da prodest, prodesse «giovare»]. invar. Ah, invece il 'prode' usato nel senso di beneficio, di vantaggio, è del tutto desueto: difficilmente dirò che ti faccio prode dell'ultima fetta di pizza. [che dà prova di forza d'animo nell'affrontare i pericoli, spec. 1 Riva, sponda: il barcaiolo, puntando un remo alla p., se ne staccò (Manzoni); sulla p. del mare, del lago, del fiume 2 Striscia di terra al margine di una strada campestre, di un campo, lungo un fosso, spec. Vocabolario inverso (per trovare le rime): Sei un piccolo e prode soldatino, cucciolo di mamma! Per quanto questo nobile carattere sia tenue: la vicinanza fra prode, valoroso, intrepido e coraggioso finisce per farli diluire gli uni negli altri. tardo prōde, agg. Informazioni utili online sulla parola italiana «prode», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Avanti, miei prodi. Definizione e significato del termine prode L'aura che evoca questa parola (ora aggettivo, ora sostantivo), la vediamo subito tinta dei toni dell'eroismo, della cavalleria - che tanto spesso afferiscono alla sfera militare. Prode, etimologia e significato - Una parola al giorno Coltivare ad aiuole rialzate: baulature o cassone scèrnere: definizione e significato sul dizionario italiano Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "prode" si può ottenere dalle seguenti coppie: probità/debita, proceda/deceda, procedano/decedano, procede/decede, procedei/decedei, procedemmo/decedemmo, procedendo/decedendo, procedente/decedente, procederà/decederà, procederai/decederai, procederanno/decederanno, procedere/decedere, procederebbe/decederebbe, procederebbero/decederebbero, procederei/decederei, procederemmo/decederemmo, procederemo/decederemo, procedereste/decedereste, procederesti/decederesti, procederete/decederete, procederò/decederò... Usando "prode" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cade * =. Avanti, miei prodi. La parola "prode" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: pro+ode, pro+rode. Valoroso, intrepido, ardito. Intrecciando le lettere di "prode" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ira =. b. Interesse, frutto del capitale (v. pro2). Significato Valoroso, coraggioso; beneficio, interesse. prod’uomo (dal fr. Valoroso, coraggioso, intrepido: uomini, soldati p.; un p. guerriero; i più p. cavalieri; ant. Informazioni utili online sulla parola italiana «prode», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire. prò-de. Un richiamo molto più concreto, una definizione molto più accettabile. : avanti, miei p.! prud’homme, ant. Cosa vuol dire. a. Giovamento, utilità, vantaggio (è forma disusata, mentre sopravvive la forma apocopata pro, v. pro2): L’onor suo torna a onta e ’l prode a danno (Guittone); a prode e a piacere di coloro che non sanno e disiderano di sapere (Novellino). 2. s. m. tardo prōde, agg. ↔... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Si può parlare dei prodi volontari che sorreggono una misericordia locale, dei prodi che vanno a correre anche quando gli pare d'aver sentito una goccia, dei prodi che si sacrificano finendo la pasta avanzata, mica si può lasciare la pentola sporca. Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prode" si può ottenere dalle seguenti coppie: proavi/avide, probi/bidè, proclami/clamide, proemi/emide, profeti/fetide, prole/lede, promo/mode, propago/pagode, prora/rade, prose/sede, prostra/strade, prostri/stride, prove/vede, provi/vide. Usando "prode" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: capro * =. UPAG SRLS - Via Europa 199, Vaglia - P.IVA 06890420489 - REA: FI-664147 - ISSN 2704-727X, Valoroso, coraggioso; beneficio, interesse, Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0. Anche riferito a un nome collettivo: un p. manipolo, un popolo p.; la p. soldatesca uscì in campagna (I. Nievo). in combattimento: un prode guerriero] ≈ ardito, coraggioso, eroico, intrepido, valoroso. s.f. I contenuti di questo sito sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0. – 1. agg. Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: Rimuovendo una sola lettera si può avere: Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si ottengono: Iniziano con "prode": prodese, prodesi, prodezza, prodezze, prodecani, prodecano, prodemente, prodeggiare. Valoroso, coraggioso, intrepido: uomini, soldati prode; un prode guerriero; i più prode cavalieri; ant. pròde agg. Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "prode" si può ottenere dalle seguenti coppie: proave/evade, prono/onde, prora/arde. ), ant. Anzi, figuriamoci che per descrivere un'azione rischiosa compiuta per temeraria spacconeria ci viene naturale usare il nome della prodezza - crepuscolo inatteso in cui il benefico eroico si fa vanesio e scemo. /'prɔde/ [lat. Prode: agg.
2020 lungo le prode significato