Ciascuno di noi sperimenta nel corso della vita crisi psicologiche più o meno traumatiche: passaggi dall'infanzia all'adolescenza e dalla maturità alla vecchiaia, l'irruzione di una nevrosi, un importante conflitto, un incidente, un lutto, una malattia, talvolta persino un tentato suicidio; ma anche un successo economico o sociale, una vincita, un'intuizione straordinaria, un amore improvviso. Khalos Moscato (via khalosmoscato) 05 / 01. Occorre quindi imparare a regolare opportunamente e saggiamente il flusso delle energie spirituali, evitandone la dispersione, ed usandole in opere nobili e feconde. Più si sale più si soffre, perché nella piramide più sali più c’è spazio solo per te, devi condividere ciò che hai con sempre meno persone è vero, ma hai di conseguenza sempre meno aiuti. In realtà vi sono numerose differenze individuali: alcuni non giungono allo stadio più acuto; altri vi arrivano quasi di colpo, in alcuni prevalgono la ricerca e i dubbi filosofici; in altri la crisi morale è in prima linea. Anne Givaudan risponde a domande riguardanti Gesù, Cristo, Logos, viaggi astrali, canalizzazioni, extraterrestri, sessualità, animali e Governo Mondiale. In molti, quando provano ad uscire dal proprio ego, provano la sensazione di entrare in una nuova dimensione colma di dubbi, di ambiguità, di incertezze, un luogo in cui ci si sente persi… La cura, in questi casi, consiste soprattutto nel far capire a chi ne soffre che lo ‘stato di grazia’ non poteva durare per sempre, che la reazione era naturale ed inevitabile e che il processo verso l’ascensione deve essere lento, condotto passo a passo, fino alla riconquista stabile della cima. Tuttavia, quando la kundalini si “sveglia” e l’essere non è pronto a livello vibratorio per subire il risveglio, si possono generare quelle che vengono chiamate “combustioni spontanee”. 1” e in altre vostre opere, ci si rende ben conto che tu e Daniel Meurois fate sempre una distinzione tra Gesù, il Cristo (Kristos) e il Logos; anche se, è risaputo da qualche parte, che questa distinzione non è più necessaria sul piano dell’Unità. Questo tema ci ha obbligati a occuparci quasi esclusivamente dei lati più penosi ed anomali dello sviluppo interiore, ma non vorremmo certo dar l’impressione che coloro che seguono la via dell’ascesa spirituale, siano colpiti da disturbi nervosi più facilmente degli uomini ordinari. Le Prove (iniziatiche) possono riguardare sia l’individuo, sia gruppi e sia tutta la collettività. E’ bene inoltre assicurare con energia che quel tormento, per quanto terribile, ha un grande valore spirituale. 4 – Le fasi del processo di trasmutazione; RÉGIS FUGIER: Tra le domande che mi premono, vorrei cominciare con quelle riguardanti il Maestro Gesù. La notte buia dell’Anima — 2 commenti Cielo il 25 Novembre 2017 alle 18:41 scrive: X la articolo la notte oscura dell’ anima. Maggio 21, 2019 Settembre 23, 2020 cla-antares. http://ragazzaindaco.blogspot.it/2013/03/la-notte-buia-dellanima.html, Prove iniziatiche per l’Umanità: il Portale del 2020, Risveglio, Trasmutazione e Coscienza Cristica, Il Risveglio della Kundalini e la trasformazione della Coscienza, Dalla sofferenza nascono le anime più forti, L’importanza di vivere la materialità con attenzione spirituale, Vivere nella materialità con spiritualità. A poco a poco si aggiunge un senso di irrealtà, e si incomincia a considerare vuota la vita ordinaria. Le motivazioni di questi attriti, sono sempre karmiche (sul piano sottile/spirituale), ma soprattutto alchemico/ trasformative, sotto tutti i punti di vista. Mi sembra quindi sia lecito ricercare un’interpretazione psicologica più profonda. La sua personalità di prima, con i suoi spigoli acuti e con i suoi elementi sgradevoli, sembra sparita, mentre una nuova persona, piena di simpatia, sorride al mondo intero, desiderosa di dar piacere, di rendersi utile, di condividere con gli altri le sue nuove ricchezze spirituali, di cui non sa contenere in sé la sovrabbondanza. Ma quando questo Io immortale si è unito al corpo fisico, creando in questa maniera l’io conscio, indispensabile per la vita organica? Quella forza preziosa può infatti venir facilmente sperperata in effervescenza emotiva e in attività febbrili. X la articolo la notte oscura dell’ anima. Превод на песента „The Dark Night of the Soul“ на Loreena McKennitt (Loreena Isabel Irene McKennitt) от английски на италиански Apri a caso il libro con la consapevolezza che il caso non esiste. Lo stato di agitazione diventa sempre più penoso e il vuoto interiore più intollerabile; mentre la nuova luce, la nuova conoscenza non è ancora sorta. Considerando la questione dal punto di vista più strettamente medico e psicologico, occorre rendersi ben conto, che mentre i disturbi che accompagnano le varie crisi dello sviluppo spirituale, appaiono ad un primo esame molto simili e talvolta identici, a quelli dei malati ordinari, in realtà però le loro cause e il loro significato sono molto differenti, anzi in un certo senso opposti; quindi la cura dovrà essere corrispondentemente diversa. Quali nuovi doni, quali nuove leggi e regole? Queste manifestazioni della crisi spirituale, sono simili ad alcuni dei sintomi di malattie come la nevrastenia e la psicastenia. La persona, la cui coscienza morale si è fatta, in seguito al risveglio, più raffinata ed esigente, si giudica con severità, si condanna, credendo, erroneamente, di esser caduta più in basso di prima. Questo stato gioioso dura più o meno a lungo, ma è destinato a cessare. Essa insegna a vincere la sensibilità personale, ad acquistare indipendenza di giudizio e fermezza di condotta. Talvolta la reazione va così oltre, che la persona giunge fino a negare il valore e la realtà della propria recente esperienza interiore. Fino a rimanere sola, nelle tue comprensioni, nel tuo ego…, Dott.ssa Carla Sale Musio Insomma, l’uomo comune crede implicitamente alla realtà della vita ordinaria ed è attaccato tenacemente ai beni terreni, ai quali attribuisce un valore positivo; egli considera la vita ordinaria fine a sé stessa, e anche se crede a un possibile paradiso futuro, desidera comunque andarci… il più tardi possibile. In questo momento la Terra sta palesemente affrontando una prova. Osservando ciò che si presenta ai nostri occhi, i paesaggi, il cielo, il sole, le stelle, la Natura in generale, l’Universo e tutta questa manifestazione materiale, mi chiedevo spesso a cosa serve e a chi, ammesso che abbia uno scopo. Ma può avvenire, che quest’uomo ordinario venga sorpreso e turbato da un improvviso mutamento nella sua vita interiore. La Coscienza Cristica rappresenta quel processo di risveglio totale, completo, che passa attraverso un percorso di dominio della nostra natura inferiore, in funzione di un risveglio di coscienza alla divinità potenziale che siamo. Nella Bibbia, ad esempio, troviamo la frase esplicita: “Non sapete che siete Dei?” mentre sant’Agostino dice: “Quando l’anima ama qualcosa, diventa ad essa simile; se ama le cose terrene, diventa terrena; ma se ama Dio (si potrebbe chiedere) diventa essa Dio?”. Restare nel Centro, senza pensieri, senza religion... La "solitudine" dell'uomo di conoscenza e la sua t... L'uomo di conoscenza ed i "Succhi alchemici", Visione biocentrica, Treia: colazione d’asporto, di “Avvenire” c’è bisogno, i cristiani non furono mai perseguitati da Roma. L’io conscio è il nostro riferimento con il corpo fisico e senza tale interazione non avremmo coscienza di niente, vivremmo come in un sogno inconsapevole e non avremmo coscienza lucida. Che cosa sta avvenendo? Quale migliore occasione di trasformazione? Se è d’animo più elevato, subordina le proprie soddisfazioni personali all’adempimento dei doveri familiari e civili che gli sono stati inculcati, senza preoccuparsi di sapere su quali basi si fondino quei doveri, quale sia la loro vera gerarchia, ecc. E’ chiaro quindi che la cura utilizzata per i malati ordinari sarà in questi casi insufficiente, e potrà essere addirittura dannosa. Dio è visto in cima a quella piramide, quasi inaccessibile, solo, separato dagli uomini, che con il suo occhio severo vede e giudica. Secondo quello che ti è stato insegnato e che hai potuto comprendere, qual’è la vera distinzione e la vera funzione di queste tre realtà (Gesù, Cristo, Logos)?…, Dalla sofferenza nascono le anime più forti, quelle che, nonostante le difficoltà e i problemi, hanno scelto di non arrendersi. Tutto ciò ha suscitato in me non paura o oppressione ma certezza che lo sviluppo interiore è fortemente connesso allo stato esteriore e fisico e l’armonia del nostro sistema cresce anche grazie alla sofferenza, grande o piccola che sia, nella opposizione o diffidenza di chi ci circonda. Il passaggio dall’era governata dall’energia maschile alla nuova era governata dall’energia femminile, dall’era del padre all’era della madre, dall’era della piramide all’era del vaso, è già avvenuto. In altri casi, invece, essa può essere tenuta troppo a freno, non sufficientemente utilizzata, ed accumulandosi produrre disturbi e logorii interiori, così come una corrente elettrica troppo forte può produrre dei corti circuiti. Lo capirete perché proverete una immensa apertura spirituale e una immensa apertura di cuore…, Intervista di Régis Fugier Il riconoscimento che questa discesa o temporanea ricaduta è un evento naturale, fisiologico, al quale tutti siamo sottoposti, conforta e solleva il pellegrino, incoraggiandolo a riprendere l’ascesa. Non gli vengono risparmiate osservazioni pungenti, che riescono spesso assai penose, tanto da creare turbamento e scoraggiamento. Una difficoltà diversa, in un certo senso opposta, deve essere superata nei periodi nei quali l’afflusso di forza spirituale è ampio e abbondante. La "notte oscura dell’anima" è per i mistici un periodo di tristezza, paura, angoscia, confusione e solitudine, necessario per potersi avvicinare a Dio. Qui cominciano le incomprensioni e gli errori: molti non comprendendo il significato di questi nuovi stati d’animo, li combattono in ogni modo, temendo di ‘perderci la testa’. Perciò al suo travaglio interiore, si aggiungono spesso anche giudizi ingiusti da parte di familiari, amici e talvolta anche medici. Ma il risveglio non si svolge sempre in modo così semplice ed armonico, bensì può essere a sua volta causa di complicazioni, disturbi e squilibri. Ma, in fondo, anche questa è una delle prove da superare. Pertanto vivere la materialità è di fondamentale importanza per la conoscenza e quindi per l’evoluzione dello spirito. Dubbi e critiche sorgono nella sua mente ed essa è tentata di considerare tutto ciò che è avvenuto come un’illusione, una fantasia. Con questi ed altri mezzi, essi riescono talora a soffocare l’inquietudine, ma non possono quasi mai distruggerla completamente: essa continua a covare nel profondo, e può, anche dopo anni, prorompere ancora più intensa. Cosa accade nella notte oscura dell’anima. Formula la domanda ad alta voce (se vuoi aiutarti con l'energia vibrazionale della parola), mentalmente, oppure scrivila su un post-it. Di solito si va in chiesa o in ritiro nei luoghi di culto. Dobbiamo far notare che questo è solo uno schema generico di tali esperienze e del loro svolgimento. Commento document.getElementById("comment").setAttribute( "id", "a89c8cadc9b51839bdcaf354fc5b9366" );document.getElementById("h79aacfa4c").setAttribute( "id", "comment" ); di Grazia Foti Purtroppo però all’uomo, generalmente, non viene elargito il privilegio che ha il bruco, di svolgere quella trasmutazione protetto e raccolto in un bozzolo. Talvolta, per reazione, si gettano con maggior foga nella realtà ordinaria, magari cercando nuove occupazioni, nuovi stimoli, nuove sensazioni. Per questa ragione è opportuno dare uno sguardo generale ai disturbi nervosi e psichici che possono insorgere nei vari stadi dello sviluppo spirituale, e offrire qualche indicazione riguardo ai modi più adatti ed efficaci per curarli. Tra questi soggetti ci sono coloro che assumono la parte del profeta o del riformatore, formando movimenti e sette caratterizzati da un eccessivo fanatismo e proselitismo. Per i malati in travaglio spirituale, il compito curativo sarà quello di produrre un assestamento armonico, favorendo l’assimilazione e l’integrazione delle nuove energie spirituali con gli elementi normali preesistenti. Quindi l’io conscio è una creazione dell’io inconscio immortale ed è fondamentale per avere una comunicazione completa con il proprio corpo fisico. Invero non vi è nulla di più lieto e confortante del contatto con uno di questi “risvegliati”, che si trovi in un tale ‘stato di grazia’. Siamo chiamati a fare scelte inconsuete, non ordinarie, in un momento straordinario. 3 – Le reazioni che seguono al risveglio spirituale Abbiamo tutti un compagno di viaggio che ci accompagna lungo il corso della vita. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Piccola riflessione. Potrete, invece, anche sperimentare una ascensione della kundalini senza rendervene conto. Nella buia notte dell'anima. Perciò, chi osserva un tale individuo superficialmente, dal punto di vista della normalità e dell’efficienza pratica, lo trova inadatto e lo giudica male. “La notte oscura dell’anima” è, per alcuni mistici, un periodo di tristezza, paura, angoscia, confusione e solitudine di avvicinamento a Dio. Talvolta possono insorgere disperazione e la volontà di porre fine alla propria vita. Ma in realtà tale adeguamento non può essere che il termine di una lunga e graduale opera di trasformazione e di rigenerazione della personalità; quindi quell’esigenza non può che esser vana e provocare reazioni di depressione e di disperazione autodistruttive. cippygre reblogged this from orchideevelate. Sarà lo stesso per gli esseri umani, ma per loro passerà attraverso la colonna vertebrale inondando tutto il corpo fisico. Articlo di Roberto Assagioli (pubblicato nel 1933 dalla casa editrice Astrolabio), Fonte: http://ragazzaindaco.blogspot.it/2013/03/la-notte-buia-dellanima.html. Krishnamurti - Nuova edizione. Invece i mali prodotti dal travaglio dello sviluppo spirituale, dipendono dallo sforzo di crescere, da una spinta verso l’alto; essi sono il risultato di conflitti e squilibri temporanei fra la personalità cosciente e le energie spirituali che irrompono dall’alto. Nello stadio della ‘notte oscura dell’anima’, invece è assai difficile prestare aiuto, perché chi vi si trova è così avvolto in una nube densa, così immerso nella propria sofferenza, che risulta difficilmente raggiungibile. Il punto è che voi non li volete capire…, di Georgia Briata In questi casi il risveglio spirituale costituisce una vera e propria cura. A questo punto sogliono presentarsi quasi sempre idee e impulsi di suicidio. Ebbene, se ben accolti e integrati nella psiche, questi choc esistenziali annunciano sempre un grande cambiamento e la nascita di una nuova stagione della vita. Non si può, come fa una certa new age, giungere a conclusioni troppo affrettate. Concentrati su ciò che senti in questo momento. Come superare la Paura del Giudizio degli altri, Riprogrammare le Cellule attraverso il Suono, Conferma della Federazione Galattica: le Forze della Luce prendono il sopravvento. È un compagno discreto e totalmente privo di violenza. Mi è dispiaciuto leggere le varie spiegazioni e poi alla fine sentir trattato e codificato come ” malato” chi passa questi periodi. Chiamiamo questo compagno di viaggio: Sé Divino, Guida Spirituale, Angelo Custode, Saggezza Universale… I nomi indicano l’esistenza di un qualcosa che è presente dentro di noi e che funziona a prescindere dalla logica, un quid capace di utilizzare criteri diversi dalla razionalità e che agisce secondo i parametri dell’infinito…, di Luciano Gianazza Ho notato che tra i numerosi messaggi trasmessi per canalizzazione, si sostiene spesso che il Maestro Gesù (o Sananda) è oggi il Cristo Solare o il Cristo Cosmico, o che so ancora… Pertanto, ne “L’altro volto di Gesù – Memorie di un esseno, vol. Anime resistenti, anime resilienti. 5 – La “notte oscura dell’anima”. Nota. Noi, è vero che siamo Dio o, se preferite, un’emanazione di Dio, ma non lo siamo finché non ci risvegliamo a questa consapevolezza; finché non riscopriamo di esserlo attraverso la nostra coscienza umana.
2020 la notte buia dell'anima osho