Oscar Nominee. Infine, il terzo Oscar arrivò nel 1988, grazie al capolavoro di Bernardo Bertolucci “L’ultimo imperatore”. Hugues Charbonneau. CTRL + SPACE for auto-complete. Nel 1940 l’Oscar per la Miglior regia andò a Victor Fleming per “Via col vento”. Veer-Zaara. Categoria che raggruppa i registi che hanno ottenuto un Premio Oscar al miglior regista Pagine nella categoria "Premi Oscar al miglior regista" Questa categoria contiene … FightList.info is not affiliated with the applications mentioned on this site. Il primo a riuscirci era stato Vittorio De Sica con Sciuscià e Ladri di biciclette. Infine, nel 1975, si aggiudicò la sua ultima statuetta, grazie all’indimenticabile “Amarcord”. FOTO. Nel 1952 trionfò George Stevens per “Un posto al sole”. The Last King of Scotland. Zama. Il primo lo vinse nel 1975, l’anno di “Amarcord”, per i fantastici costumi di “Barry Lyndon”, capolavoro di Stanley Kubrick. Il secondo, invece, per il già citato capolavoro felliniano “8 ½”, soli tre anni dopo. I 50 anni di Sorrentino: i registi italiani che hanno vinto l’Oscar. Write CSS OR LESS and hit save. Il secondo, invece, lo vinse nel 1971, per “Cromwell – Nel suo pugno la forza di un popolo”, dramma storico di Ken Hughes con protagonista Richard Harris. Nella cerimonia del 23 marzo 1950, il premio onorario al miglior film straniero andò a Ladri di biciclette, Uscito nel 1948 in Italia e nel 1949 negli Usa, Ladri di biciclette è un classico senza tempo del neorealismo italiano. Grazie a Le notti di Cabiria vinse la statuetta per il miglior film in lingua straniera in due edizioni consecutive. Lista registi a-z. L’ultimo regista premiato agli Academy Awards – in ordine di data – è stato Guillermo del Toro per “La forma dell’acqua”, il Miglior film del 2018. Oltre a vincere il Miglior film straniero, infatti, venne candidato per altre quattro nomination (Migliori costumi; Miglior regia; Migliore sceneggiatura originale e Migliore scenografia). Gli ultimi due Academy Award, invece, sono più recenti: uno è datato 2006, per “Maria Antonietta” di Sofia Coppola; l’ultimo, invece, risale a pochissimi anni fa: si tratta infatti di “Grand Budapest Hotel”, datato 2015, del regista Wes Anderson. Vittorio De Sica vinse il suo terzo Oscar personale firmando la commedia Ieri, oggi, domani. Zama. Dopo il rientro a casa dovranno fare i conti con i ricordi e il fascino di quell’esperienza, Nel 1993 Federico Fellini porta a casa un’altra statuetta, l’ultima della sua straordinaria carriera. Veer-Zaara. Vânia Catani. Tra un film e l’altro, negli anni ’60 ritorna alle Commedie, come La ciociara (1960) e Matrimonio all’italiana (1964). La prima statuetta, infatti, risale al 2005, per la scenografia di “The Aviator”, con protagonista Leonardo Di Caprio. I migliori film da vedere su Amazon Prime Video, I migliori film romantici da vedere assolutamente. Nella prima edizione con questa novità, nel 1948, ci fu subito un trionfo per l’Italia: la statuetta andò a Sciuscià di Vittorio De Sica (che non volò a ritirarlo a Los Angeles), Girato pochi mesi dopo la fine della Seconda guerra mondiale, Sciuscià uscì nei cinema italiani nella primavera del 1946. Poi: John Ford (Un uomo tranquillo, 1953); Fred Zinnemann (Da qui all’eternità, 1954); Elia Kazan (Fronte del porto, 1955); Delbert Mann (Marty, 1956); George Stevens (Il gigante, 1957); David Lean (Il ponte sul fiume Kwai, 1958); Vincente Minnelli (Gigi, 1959). Champion/Les Films Concordia - Regia: Vittorio De Sica, Produzione: Daniele Senatore e Marina Cicogna per la Vera Film - Regia: Elio Petri, Produzione: co-produzione Documento Film, Roma/C.C.C. Lisa Bruce. Tiziano a cuore…, On the Rocks: Sofia Coppola omaggia Manhattan e il cinema di…, Festa del Cinema di Roma: Cosa sarà di Francesco Bruni. L’Italia potrà comunque consolarsi con l’oscar onorario a Lina Wertmüller, attrice e sceneggiatrice molto apprezzata in tutto il mondo. Ne è una dimostrazione la veterana Milena Canonero, vincitrice di quattro Oscar. Si provvederà alla rimozione delle immagini nel più breve tempo possibile. Nelle prossime righe vi daremo l’elenco completo. The Theory of Everything. Sono molti, infatti, i nostri connazionali ad essersi distinti per questo tipo di lavoro, e il compianto Carlo Rambaldi ne è la prova. Aditya Chopra. Una scena in particolare, quello dello spogliarello della Loren, è passata alla storia, L’Oscar al miglior film straniero torna in Italia nel 1971, grazie a Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, di Elio Petri, Già vincitore del Grand Prix a Cannes, il film di Petri trionfò anche agli Oscar trascinato dalla magistrale prova attoriale di Gian Maria Volonté, che interpreta un alto dirigente di Pubblica Sicurezza a Roma che uccide la propria amante, Anche l’anno dopo, nel 1972, l’Oscar per il miglior film straniero fu assegnato a un film italiano: si tratta de Il giardino dei Finzi Contini, quarta statuetta personale per Vittorio De Sica, che ancora una volta non andò a ritirare il premio di persona, Il quarto e ultimo Oscar di De Sica arrivò grazie alla trasposizione cinematografica del romanzo di Giorgio Bassani. Racconta l’indimenticabile storia dell’attacchino comunale Antonio Ricci, a cui viene rubata la bicicletta fondamentale per il suo lavoro, e del figlio Bruno, La categoria apposita di Miglior film in lingua straniera, con tanto di cinquina in nomination, venne creata a partire dal 1957. Solo tre anni dopo arrivò la seconda statuetta, per il cult di Ridley Scott “Alien”, candidato anche per la Migliore scenografia. Nel 2014 Paolo Sorrentino si aggiudica la statuetta con La grande bellezza e sul palco tiene un discorso di ringraziamento diventato subito un cult: elencando le sue fonti di ispirazione cita Fellini, Scorsese, i Talking Heads e Maradona, La grande bellezza è un grande omaggio a Roma, Città eterna raccontata nel vagare per feste e posti incantati del protagonista Jep Gambardella (interpretato da Toni Servillo), L’ultima vittoria italiana agli Oscar è il premio alla carriera tributato dall’Academy a Lina Wertmüller nel 2020, “per il suo provocatorio scostamento dalle norme politiche e sociali trasmesso con coraggio attraverso la sua arma preferita: l'obiettivo della macchina da presa”. Il film è composto da tre episodi ambientati in diverse città e basati su soggetti di Eduardo De Filippo, Alberto Moravia e Cesare Zavattini. Three Billboards outside Ebbing, Missouri. Cinema fotogallery. Chi sono stati, dalla prima edizione fino ad oggi, i registi premiati all Oscar? Nel 1970 il premio andò a John Schlesinger per “Un uomo da marciapiede”. La…, Tom & Jerry: ecco il primo trailer del live-action con Chloë…, Black Beauty: Autobiografia di un cavallo, Ferro: bullismo, alcolismo e il difficile coming out. Oscar Nominee. Anche qui, oltretutto, si parla di collaborazioni importanti, tutte collocate nell’ottavo decennio del Novecento. VIDEO, Federico Fellini, 100 anni fa nasceva a Rimini il più grande regista del cinema italiano, A Federico Fellini dedicato un tratto del Lungotevere, Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies. Lisa Bruce. Non capitava a un film italiano da 15 anni, Il film è la storia di Salvatore, un regista originario della Sicilia che vive a Roma. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornata senza alcuna periodicità. Per concludere, nel 1972 De Sica vinse il suo ultimo Oscar, per “Il giardino dei Finzi-Cortini”, candidato anche per la Miglior sceneggiatura non originale (è infatti anch’esso basato su un romanzo omonimo, di Giorgio Bassani). Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono utilizzati su licenza. Straordinari protagonisti sono Sophia Loren e Marcello Mastroianni. La metà degli anni ’60 si tingeva di verde bianco e rosso ad Hollywood. Tra un film e l’altro, negli anni ’60 ritorna alle Commedie, come La ciociara (1960) e Matrimonio all’italiana (1964). I migliori film intrippanti da vedere per ingannare e confondere la vostra mente! L'Archivio completo di tutti i registi italiani e internazionali. Solo un anno dopo Fellini si riconfermò, mostrando al mondo il suo incredibile talento. Leggi Tutto, A Paolo William Tamburella, produttore del film "SCIUSCIA'" di Vittorio De Sica, A Vittorio De Sica per "LADRI DI BICICLETTE", A Federico Fellini per "LE NOTTI DI CABIRIA", A Pietro Germi, Ennio De Concini, Alfredo Giannetti per “DIVORZIO ALL'ITALIANA”, A Vittorio De Sica per "IERI, OGGI E DOMANI", A Pasqualino De Santis per “ROMEO E GIULIETTA, A Elio Petri per "INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO", A Vittorio De Sica per "IL GIARDINO DEI FINZI CONTINI", A Vittorio Storaro per l’”ULTIMO IMPERATORE”, A Bernardo Bertolucci  per “L’ULTIMO IMPERATORE”, A Ferdinando Scarfiotti, Bruno Cesari, Osvaldo Desideri per “ULTIMO IMPERATORE”, A Gabriella Cristiani per  “ULTIMO IMPERATORE”, A Gianni Quaranta e Elio Altamura per  “CAMERA CON VISTA”, A Manlio Rocchetti per “A SPASSO CON DAISY”, A Giuseppe Tornatore per "NUOVO CINEMA PARADISO", A Francesca Squarciapino per “CYRANO DE BERGERAC”, A Gabriella Pescucci per “L’ETÀ DELL’INNOCENZA”, A Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo per "THE AVIATOR", A Dario Marianelli per “ORGOGLIO E PREGIUDIZIO”, A Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo Per “SWEENEY TODD”, A Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo Per “HUGO CABRET”, A Paolo Sorrentino  per LA GRANDE BELLEZZA, A Dino De Laurentis (Oscar Onorario, Premio Irving Thalberg), Produzione: Alfa Cinematografica - Regia: Vittorio De Sica, Produzione: P.D.S. Darkest Hour. Un’altra categoria nella quale i nostri connazionali eccellono è quella dei Migliori costumi. La Rimini onirica degli anni ’30 è una grande metafora autobiografica della giovinezza del regista, Per una vittoria italiana agli Oscar bisogna aspettare fino al 1988. Tre anni dopo il Maestro si ripete, vincendo nella stessa categoria per “Ladri di biciclette”, e venendo candidato anche per la Migliore sceneggiatura non originale (è infatti basato sull’omonimo romanzo di Luigi Bartolini). Oscar italiani: tutti i vincitori nostrani dell’Academy Award. Ecco una carrellata dei nostri registi che con i loro film hanno conquistato i consensi dell’Academy, A partire dal Dopoguerra agli Oscar venne introdotta una nuova categoria, quella del premio speciale per il miglior film in lingua straniera. Scopri migliaia di temi e trova più risposte del tuo avversario per vincere la partita. Andiamo a scoprire i candidati italiani ed le ultime notizie. Il primo risale al 1976, nella cornice di un decennio d’oro per gli Oscar italiani, e si tratta di “King Kong”, diretto da John Guillermin e prodotto da Dino DeLaurentis. William Wyler vinse per “Ben-Hur” nel 1960. In Bruges. Il primo risale al 1962, e si tratta dell’Oscar ai Migliori costumi per il celeberrimo lungometraggio “La dolce vita”. Universo DC: annunciata la serie TV dedicata a un inaspettato personaggio! I 10 più grandi registi italiani di sempre. Zerocalcare critico a Venezia 2020, una guida per guardare i film…, Scheletri, in arrivo il nuovo libro di Zerocalcare. Graham Broadbent. La diretta tv dell’evento sarà offerta da Sky Cinema Oscar (canale 303) e TV8. Inizia a digitare la domanda e poi seleziona dall'elenco. Il kolossal (produzione internazionale Italia-Cina-Regno Unito) è la biografia su schermo dell'imperatore cinese Pu Yi ed è stato un successo di botteghino su scala globale, L’Italia torna ad esultare nel 1990 grazie a Nuovo Cinema Paradiso, che regala a Giuseppe Tornatore la statuetta per il miglior film in lingua straniera. Seguito da: John Ford nel 1941 e nel 1942; William Wyler (1943 – La signora Miniver); Michael Curtiz (1944 – Casablanca); Leo McCarey (1945 – La mia via); Billy Wilder (1946 – Giorni perduti); William Wyler (1947 – I migliori anni della nostra vita); Elia Kazan (1948 – Barriera invisibile); John Huston (1949 – Il tesoro della Sierra Madre). Andrea Calderwood. Solo due anni dopo Storaro torna a vincere l’Academy Award, grazie alla fotografia di “Reds”, dramma storico di Warren Beatty. Film - Penta Film, Produzione: Melampo Cin.ca - Regia: Roberto Benigni, Produzione: Indigo Film, Medusa Film, Babe Films, Pathé - Soggetto: Paolo Sorrentino. A MIlena Canonero per “GRAND BUDAPEST HOTEL”, A Gianluca Dentici con MPC E WETA per IL LIBRO DELLA GIUNGLA, Ad Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregorini per SUICIDE SQUAD, © 2001-2020 ANNUARIO DEL CINEMA - TUTTI I DIRITTI RISERVATICentro Studi di Cultura, Promozione e Diffusione del CinemaPresidente Alessandro MasiniCorso di Francia 211 - 00191 RomaP.IVA 04532781004. Half of a Yellow Sun. l’extraterrestre”. Sultan. Gli anni Ottanta videro trionfare: Richard Attenborough (1983 – Gandhi); James L. Brooks (1984 – Voglia di tenerezza); Miloš Forman (1985 – Amadeus); Sydney Pollack (1986 – La mia Africa); Oliver Stone (Platoon, 1987); Bernardo Bertolucci (1988 – L’ultimo imperatore); Barry Levinson (Rain man, 1989). ... Ladri di biciclette (1948) (vincitori entrambi dell’Oscar al miglior film straniero), Miracolo a Milano (1951), Umberto D. (1952). Nella prima edizione, quella del 1929, i Miglior registi furono Lewis Milestone per “Notte d’Arabia e Frank Borzage per “Settimo cielo”. La serata degli Oscar 2020 è ormai alle porte. Si prevede uno spettacolo senza precedenti al Dolby Theatre di Los Angeles, dove un gran numero di star si alterneranno sul palco per consegnare le ambite statuette. Sultan. Film consigliati su Netflix, ecco quali vedere! Il suo La vita è bella vince l’Oscar come miglior film straniero, il premio come miglior attore protagonista e quello per la colonna sonora di Nicola Piovani. Oltre a Milena Canonero, l’Italia può vantare un’altra eccellenza per quello che riguarda i Migliori costumi: il compianto Piero Gherardi. Half of a Yellow Sun. Saranno Sophia Loren e Marcello Mastroianni a premiarlo a Los Angeles, Due anni dopo, nel 1995, un altro Oscar alla carriera viene assegnato a un regista italiano: questa volta si tratta di Michelangelo Antonioni, premiato “in riconoscimento del suo posto tra i massimi maestri dell'estetica visiva e stilistica nel cinema”, Il 1999 è l’anno del trionfo di Roberto Benigni. Scopri tutte le risposte a Fight List Registi premiati all'Oscar, il gioco popolare e avvincente di risolvere le parole. Kill Me Please. Hugues Charbonneau. Personalità molto attiva nel Cinema, Vittorio Nino Novarese è stato un costumista, uno scenografo e uno sceneggiatore, con all’attivo decine e decine di collaborazioni cinematografiche. Si prevede uno spettacolo senza precedenti al Dolby Theatre di Los Angeles, dove un gran numero di star si alterneranno sul palco per consegnare le ambite statuette. Oscar Nominee. Le categorie premiate, al tempo, erano due: film commedia e film drammatico. La serata degli Oscar 2020 è ormai alle porte. Copyright 2020 Sky Italia - P.IVA 04619241005.Segnalazione Abusi. GLI OSCAR ALLA CARRIERA: 1991: A Sophia Loren: 1993: A Federico Fellini: 1995: A Michelangelo Antonioni: 2001: A Dino De Laurentis (Oscar Onorario, Premio Irving Thalberg) SCHEDE DEI FILM ITALIANI PREMIATI CON L'OSCAR : Sciuscia' (1946) Produzione: Alfa Cinematografica - … Infine, nel 2012, la straordinaria scenografia di “Hugo Cabret”, del già citato Martin Scorsese, regalò alla coppia il terzo Academy Award. Nel 1981 il premio andò a Robert Redford per “Gente comune”, mentre nel 1982 fu Warren Beatty per “Reds” ad aggiudicarsi la statuetta d’oro. Vânia Catani. Continua a leggere nella pagina successiva! Considerato uno dei capolavori del neorealismo, racconta la storia di due piccoli lustrascarpe che lavorano nei marciapiedi di Roma prima di finire in un carcere minorile, Due anni dopo, la giuria degli Academy Awards premiò il bis per Vittorio De Sica. Successivamente l’Oscar alla Migliore regia venne vinto da: Franklin J. Schaffner (1971 – Patton, generale d’acciaio); William Friedkin (1972, Il braccio violento della legge); Bob Fosse (1973 – Cabaret); George Roy Hill (La Stangata, 1974); Francis Ford Coppola (Il padrino – Parte II, 1975); Miloš Forman (1976 – Qualcuno volò sul nido del cuculo); John G. Avildsen (1977 – Rocky); Woody Allen (1978 – Io e Annie); Michael Cimino (1979 – Il cacciatore). Risale infatti al 1980 il primo Oscar di Storaro, grazie allo strabiliante lavoro effettuato su “Apocalypse now”, capolavoro assoluto di Francis Ford Coppola. Film thriller da vedere: 35 titoli da non perdere assolutamente! Nonostante le nomine di tutte le categorie siano quasi esclusiva statunitense, sono molti i nostri connazionali ad essersi aggiudicati la tanto agognata statuetta. Ecco quindi una lista di tutti gli Oscar vinti da italiani! Il regista non amava andare alle cerimonie a Los Angeles ma aspettava il verdetto da casa, Ieri, oggi, domani è una delle vette della commedia all’italiana. I campi obbligatori sono contrassegnati *. Forse può suonare strano, ma l’Italia è una delle nazioni più avanzate per quello che riguarda la categoria dei Migliori effetti speciali. Laureato in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli Studi dell'Insubria di Varese, lavoro come Web Content dal 2013. Oscar: ecco i nuovi standard di inclusione per la categoria Miglior Film, Parasite: arriva la versione del film in bianco e nero, Hair Love: il corto premio Oscar diventa una serie HBO, Brad Pitt: l’attore sarà il protagonista del film Bullet Train. La prima nel 1978, per la Migliore colonna sonora del film “Fuga di mezzanotte”; mentre le altre due nel decennio successivo, ma nella categoria della Migliore canzone. Vincitore anche dell'Orso d'oro a Berlino, è la storia di una famiglia ebrea di Ferrara durante il fascismo, Nel 1975 Federico Fellini conquistò il suo quarto Oscar per il miglior film straniero con Amarcord. L'intervista del direttore di Sky Tg24 Giuseppe De Bellis a Paolo Sorrentino, Ladri di biciclette torna restaurato in sala. Nel 1981, invece, la Canonero si ripetè, vincendo l’Oscar grazie alla pellicola di Hugh Hudson “Momenti di gloria”. The Theory of Everything. - Regia: Vittorio De Sica, Produzione: Ponti - De Laurentiis - Regia: Federico Fellini, Produzione: Dino De Laurentiis Cinematografica - Regia: Federico Fellini, Produzione: Champion Film - Regia: Vittorio De Sica, Produzione: Cineriz - Regia: Federico Fellini, Produzione: co-produzione C.C. Il 1965 è invece l’anno di “Ieri, oggi e domani”, con Sophia Loren, vincente sempre nella categoria del Miglior film straniero. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. Nel 2014 La grande bellezza è stato l’ultimo film italiano ad aver conquistato la statuetta come “miglior film in lingua straniera”. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Il primo Academy Award lo vinse nel 1969, in quella fascia temporale di grande prestigio per le personalità nostrane legate al mondo del Cinema, grazie ai costumi realizzati per “Romeo e Giulietta”, del Maestro Franco Zeffirelli. Ti aiuteremo a risolvere le parole! L’Academy Award, più comunemente noto come “Premio Oscar” è di sicuro il più ambito e prestigioso premio cinematografico mondiale. Purtroppo gli Oscar 2020 non vedranno alcun film italiano in lizza per la vittoria finale. 1) Vittorio De Sica Uno dei registi nazionali ed internazionali più talentuosi ed innovativi di sempre, vince il primissimo Oscar italiano nel 1947 , grazie al capolavoro “ Sciuscià ”, nella categoria del Miglior film straniero ; nominato anche per la Migliore sceneggiatura originale .
2020 gv 21 1 19 commento