Durante la Seconda guerra mondiale, quasi un milione di prigionieri ebbe la possibilità di combattere per difendere la patria. In totale furono 101 le persone che ricevettero tale decorazione due volte; la seconda nomina consentiva al destinatario di fregiarsi anche di un busto in bronzo, e ad un'iscrizione commemorativa, che veniva installato nella sua città natale. Le uniche due personalità a ricevere il titolo per quattro volte furono Georgij Žukov e Leonid Brežnev, in realtà Georgij Žukov è stato l'unico a ricevere tale onorificenza, in quanto Leonid Brežnev si è autodecorato negli anni in cui era il capo dell'Unione Sovietica . Molti di loro passarono alla storia come eroi, Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video. Ottantacinque persone (28 postume) hanno ricevuto il titolo per le azioni legate alla guerra sovietico-afghana , durata dal 1979 al 1989. .mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}Verso gli anni settanta il premio perse progressivamente di valore. Era l’anno 1941, E così i detenuti sui quali non pesavano crimini gravi avevano la possibilità di barattare la prigionia con l’uniforme e di essere reclutati dall’Armata Rossa e dalla Marina. Perché venivano trattati come esseri umani”, Non a caso molti di loro furono lodati e premiati dai loro comandanti. Ivan Kozhedub tre volte l'eroe dell'Unione Sovietica. ", "Герой Советского Союза Горанов Волкан Семёнович :: Герои страны", Website dedicated to Heroes of the Soviet Union and Russia, Argentine Nation to the Heroic Valour in Combat Cross, Knight Grand Cross of the Order of the Sword, Order of the Karađorđe's Star with Swords, Orders, decorations, and medals of the Soviet Union, Order "For Service to the Homeland in the Armed Forces of the USSR", Medal "For Distinction in Guarding the State Border of the USSR", Medal "For Distinction in the Protection of Public Order", Medal "For Distinction in Military Service" 1st class, Medal "For Distinction in Military Service" 2nd class, Medal "For Strengthening Military Cooperation", Medal "Veteran of the Armed Forces of the USSR", Medal "For the Defence of the Soviet Transarctic", Medal "For the Victory over Germany in the Great Patriotic War 1941–1945", Medal "To a Partisan of the Patriotic War" 1st class, Medal "To a Partisan of the Patriotic War" 2nd class, Medal "For Valiant Labour in the Great Patriotic War 1941–1945", Medal "For the Salvation of the Drowning", Medal "For the Restoration of the Donbass Coal Mines", Medal "For the Restoration of the Black Metallurgy Enterprises of the South", Medal "For the Development of Virgin Lands", Medal "For Construction of the Baikal-Amur Railway", Medal "For Transforming the Non-Black Earth of the RSFSR", Medal "For the Tapping of the Subsoil and Expansion of the Petrochemical Complex of Western Siberia", Jubilee Medal "XX Years of the Workers' and Peasants' Red Army", Jubilee Medal "30 Years of the Soviet Army and Navy", Jubilee Medal "40 Years of the Armed Forces of the USSR", Jubilee Medal "50 Years of the Armed Forces of the USSR", Jubilee Medal "60 Years of the Armed Forces of the USSR", Jubilee Medal "70 Years of the Armed Forces of the USSR", Jubilee Medal "Twenty Years of Victory in the Great Patriotic War 1941–1945", Jubilee Medal "Thirty Years of Victory in the Great Patriotic War 1941–1945", Jubilee Medal "Forty Years of Victory in the Great Patriotic War 1941–1945", Medal "In Commemoration of the 800th Anniversary of Moscow", Medal "In Commemoration of the 250th Anniversary of Leningrad", Medal "In Commemoration of the 1500th Anniversary of Kyiv", Jubilee Medal "50 Years of the Soviet Militia", Jubilee Medal "In Commemoration of the 100th Anniversary of the Birth of Vladimir Ilyich Lenin", https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Hero_of_the_Soviet_Union&oldid=983365664, 1991 disestablishments in the Soviet Union, Civil awards and decorations of the Soviet Union, Military awards and decorations of the Soviet Union, Articles with Russian-language sources (ru), Short description is different from Wikidata, Articles containing Russian-language text, Creative Commons Attribution-ShareAlike License, Heroic feats in service to the Soviet state and society. A hero could be awarded the title again for a subsequent heroic feat with an additional Gold Star medal and certificate. La grande maggioranza di loro lo ricevette durante la seconda guerra mondiale (11.635 eroi dell'Unione Sovietica, 101 due volte eroi, tre tre volte eroi e due quattro volte eroi). A third award entitled the recipient to have his/her bronze bust erected on a columnar pedestal in Moscow, near the Palace of the Soviets, but the Palace was never built. L'onorificenza venne creata il 16 aprile 1934. Durante l’intero periodo della Seconda guerra mondiale, quasi un milioni di prigionieri dei gulag si unirono alle fila dell’Armata rossa, In molti casi i detenuti dimostravano un gran entusiasmo davanti all’idea di partire per la guerra: ad alimentare questo sentimento non erano solo il patriottismo e l’odio verso il nemico: indossare la divisa militare significava sfuggire alla fame e agli stenti a cui erano sottoposti i prigionieri nei Gulag, Gli ex detenuti si ritrovarono così a combattere con coraggio e orgoglio. I servizi segreti tedeschi fecero leva su questi sentimenti nel tentativo di causare delle rivolte nei campi di prigionia. Un’opzione che non veniva data a coloro che erano accusati di banditismo o di essere “nemici del popolo”, Non vi erano unità speciali per gli ex prigionieri dei gulag: i detenuti venivano spediti tra le fila dei soldati comuni, Nel 1941, oltre 420.000 soldati furono mandati in guerra; a questi si aggiunsero altri 157.000 uomini tra il 1942 e il 1943. L'ufficiale dell'intelligence sovietica della seconda guerra mondiale, Nikolai Kuznetsov, che distrusse personalmente 11 generali e capi della Germania fascista, era noto, senza esagerare, a tutti i cittadini dell'URSS, e un tempo era il più famoso ufficiale dell'intelligence sovietica in generale. Apart from individuals, the title was also awarded to twelve cities (Hero City) as well as the fortress of Brest (Hero-Fortress) for collective heroism during the War. Il contenuto è disponibile in base alla licenza, Ultima modifica il 13 set 2020 alle 00:12, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Eroe_dell%27Unione_Sovietica&oldid=115487380, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. L'ultimo destinatario di "Eroe dell'Unione Sovietica" fu il tuffatore, Capitano Leonid Michajlovič Solodkov il 24 dicembre 1991 per i suoi successi sportivi. Eroe dell'Unione Sovietica (in russo: Геро́й Сове́тского Сою́за?, traslitterato: Geroj Sovetskogo Sojuza) fu una delle principali onorificenze attribuite dall'Unione Sovietica. Zhukov was awarded a fourth time "for his large accomplishments" on the occasion of his 60th birthday on December 1, 1956. The great majority of them received it during World War II (11,635 Heroes of the Soviet Union, 101 twice Heroes, three thrice Heroes, and two four-time Heroes). Perché? The title could be revoked only by the Presidium of the Supreme Soviet.[5]. There is some speculation that Zhukov's fourth Hero medal was for his participation in the arrest of Beria in 1953, but this was not entered in the records. Ad esempio, le razze Pastore Irma Orientale europee hanno contribuito Individuare i feriti sotto le macerie. The first recipients of the award were the pilots Anatoly Liapidevsky (certificate number one), Sigizmund Levanevsky, Vasily Molokov, Mavriky Slepnyov, Nikolai Kamanin, Ivan Doronin, and Mikhail Vodopianov, who participated in the successful aerial search and rescue of the crew of the steamship Cheliuskin, which sank in Arctic waters, crushed by ice fields, on February 13, 1934. Molti di loro passarono alla storia come eroi. Such practices halted in 1988 due to a decision of the Supreme Soviet of the USSR, which formally ended it. Altre 65 persone vennero decorate con tale onorificenza durante la guerra Sovietico-Afgana tra il 1979 e il 1989. Two famous Soviet fighter pilots, Aleksandr Pokryshkin and Ivan Kozhedub were three times Heroes of the Soviet Union. Coat of arms of the Hero-City of Sevastopol, Coat of arms of the Hero-City of Volgograd, Coat of arms of the Hero-City of Kiev (1957), Hero of the Soviet Union Lieutenant Alexander Kosmodem'yanskii, Twice Hero of the Soviet Union Sergey Ivanovich Gritsevets, Hero of the Soviet Union Alexander Matrosov, Hero of the Soviet Union Lyudmila Pavlichenko, Gold star medal of the Hero of the Soviet Union, Central Executive Committee of the Soviet Union, List of female Heroes of the Soviet Union, Chairman of the Presidium of the Supreme Soviet of the USSR, "Resolution of the Central Executive Committee of the Soviet Union of May 5, 1934", "Decree of the Presidium of the Supreme Soviet of the USSR of August 1, 1939", https://ru.wikisource.org/wiki/%D0%9F%D0%BE%D1%81%D1%82%D0%B0%D0%BD%D0%BE%D0%B2%D0%BB%D0%B5%D0%BD%D0%B8%D0%B5_%D0%A6%D0%98%D0%9A_%D0%A1%D0%A1%D0%A1%D0%A0_%D0%BE%D1%82_16.05.1934_%D0%93%D0%B5%D1%80%D0%BE%D0%B9_%D0%A1%D0%A1%D0%A1%D0%A0, "As Leonid Solodkov was the last hero of the Soviet Union? IH Baghramyan due volte al rango di Eroe dell'Unione Sovietica, ha partecipato a … Important political and military persons had been awarded it on the occasions of their anniversaries rather than for any immediate heroic activity. Altri generali della seconda guerra mondiale, il cui elenco richiede più di una pagina, è sopravvissuto e notevolmente contribuito alla vittoria dell'Unione Sovietica in questo conflitto. Brezhnev's four awards further eroded the prestige of the award because they were all birthday gifts, on the occasions of his 60th, 70th, 72nd and 75th birthdays. The last recipient of the title "Hero of the Soviet Union" was a Soviet diver, Captain of the 3rd rank Leonid Mikhailovich Solodkov on December 24, 1991 for his leadership and participation in a series of unprecedented extreme depth diving experiments. 1916-1991: Alexander Karasev Nikitivich: Capo militare sovietico, pilota da combattimento, partecipante e veterano della seconda guerra mondiale. Zoya Kosmodemyanskaya, a Soviet partisan, was the first woman to become a Hero of the Soviet Union during World War II (February 16, 1942), posthumously. Forty-four foreign citizens were awarded the title.[4]. Storia. Il primo in assoluto a ricevere l'onorificenza fu l'aviatore Anatolij Ljapidevskij (certificato numero uno), e lo stesso giorno anche Sigizmund Levanevskij, Vasilij Molokov, Mavrikij Slepnëv, Nikolaj Kamanin, Ivan Doronin e Michail Vodop'janov, che parteciparono con successo alle ricerche aeree riuscendo a salvare l'equipaggio della nave a vapore Cheliuskin, affondata nelle acque dell'Artico il 13 febbraio 1934. Azerbaijan's successor order is that of National Hero of Azerbaijan and Armenia's own hero medal is that of National Hero of Armenia, both modeled on the Soviet one. Eighty-five people (28 posthumously) were awarded the title for actions related to the Soviet-Afghan War, which lasted from 1979 until 1989.[6]. Tuttavia fra di loro vi erano anche detenuti ai quali venivano concesse armi per andare a combattere il nemico sui campi di battaglia, In un primo momento non si pensava assolutamente di liberare i prigionieri dei gulag per arruolarli nell’esercito. Ma quando le sconfitte si fecero più frequenti e le perdite più disastrose, il Cremlino cambiò idea. Animali nel seconda guerra mondiale anche svolto un ruolo importante. The practice of awarding the title multiple times was abolished by the Supreme Soviet of the USSR in 1988 during perestroika. L’ufficiale di artiglieria Evgenij Vesnik ricorda: “Quei criminali hanno combattuto come nessuno prima di allora. I due famosi piloti di caccia, Aleksander Pokryškin e Ivan Kožedub ricevettero tale onorificenza per ben tre volte. After his release from serving a 20-year sentence in a Mexican prison for the assassination of Leon Trotsky, Ramón Mercader moved to the Soviet Union in 1961 and was awarded the Hero of the Soviet Union medal from KGB head Alexander Shelepin. [senza fonte] Tuttavia importanti personalità politiche e militari continuarono a ricevere la decorazione in occasione di importanti anniversari, anche senza che si verificasse una vera e propria attività eroica, così come viene comunemente intesa. By the 1970s, the award had been somewhat devalued. Clicca qui per saperne di più, Durante la Seconda guerra mondiale, quasi un milione di prigionieri ebbe la possibilità di combattere per difendere la patria. Il famoso cecchino russo Vasilij Zajcev fu uno dei destinatari più conosciuti a ricevere una doppia onorificenza e la sua storia, anche se in parte romanzata, è descritta nel film Il nemico alle porte. 1920 - 1991: Ivan Kozhedub: Tenente generale dell'aviazione. Hero of Soviet Union obelisk of Saint Petersburg. Oltre alle persone, l'onorificenza venne attribuito anche a 12 città (le cosiddette città eroine) e alla fortezza di Brėst, per l'eroismo collettivo dimostrato durante la Seconda guerra mondiale. Valentina Grizodubova, a female pilot, was the first woman to become a Hero of the Soviet Union (November 2, 1938)[7] for her international women's record for a straight-line distance flight. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 13 set 2020 alle 00:12. Indipendentemente da ciò, i leader dell'Unione Sovietica credevano di poter fermare l'avanzata tedesca tra la fine del 1941 e l'inizio del 1942, sebbene non si rendessero conto che alla fine avrebbero vinto la guerra fino ai sei mesi dopo Stalingrado, ma prima di Kursk. Ninety-five women were awarded the title. Both Zhukov and Brezhnev received their fourth titles under controversial circumstances contrary to the statute, which remained largely unchanged until the award was abolished in 1991. Soviet asso pilota, Eroe dell'Unione Sovietica. Nel 1988 il Soviet Supremo abolì la pratica di assegnare il titolo più di una volta per il singolo individuo. The award was established on April 16, 1934, by the Central Executive Committee of the Soviet Union. ... Da detenuti dei gulag a Eroi dell’Unione Sovietica . Storia e scheda tecnica degli aerei militari dell'Unione Sovietica nella Seconda Guerra Mondiale: caccia, bombardamento, trasporto, ricognizione, addestramento. L'onorificenza includeva l'Ordine di Lenin (la seconda decorazione, in ordine di importanza, dell'Unione Sovietica) e, in segno di massima eccellenza, la Stella d'Oro, accompagnata da un certificato dell'atto eroico (gramota) da parte del Presidente del Soviet Supremo. Alcuni furono addirittura insigniti del titolo di Eroi dell’Unione Sovietica. Ne ricordiamo solo alcuni. The original statute of the Hero of the Soviet Union, however, did not provide for a fourth title; its provisions allowed for a maximum of three awards regardless of later deeds. La grande maggioranza di loro lo ricevette durante la seconda guerra mondiale (11.635 Heroes of the Soviet Union, 101 Heroes due volte, tre Heroes tre volte e due Heroes quattro volte). Tra gli eroi dell'Unione Sovietica, 44 persone sono cittadini di stati stranieri. Annual round-trip first class airline ticket, This page was last edited on 13 October 2020, at 20:47. [2] The first recipients of the title originally received only the Order of Lenin, the highest Soviet award, along with a certificate (грамота, gramota) describing the heroic deed from the Presidium of the Supreme Soviet of the USSR. Among the Heroes of the Soviet Union, 44 people are citizens of foreign states. The title was also given posthumously, though often without the actual Gold Star medal given. Pilota militare di prima classe. Because the Order of Lenin could be awarded for deeds not qualifying for the title of hero, and to distinguish heroes from other Order of Lenin holders, the Gold Star medal was introduced on August 1, 1939. L'onorificenza venne creata il 16 aprile 1934.. Il numero totale di persone che vennero decorate con questo titolo fu circa 12.700; la gran parte dei quali venne insignita durante la Grande guerra patriottica (11.365 Eroi dell'Unione Sovietica, 101 decorati due volte, 2 decorati tre volte, e altri 2 decorati quattro volte). Ma ben pochi sanno che si unì all’esercito direttamente dal gulag, dove stava scontando una pena con l’accusa di rapina, Ma non tutti i prigionieri dei gulag desideravano combattere per la patria: alcuni di loro si consideravano infatti nemici del regime sovietico e per questo si dicevano pronti a stare dalla parte dei Terzo Reich. An additional Order of Lenin was not given until 1973. A pension with survivor benefits in the event of the death of the title holder. Nell’Unione Sovietica e nella Russia moderna il suo nome è sinonimo di eroismo. Grazie a lei, aveva salvato la vita a 191 soldati, per quello che il suo proprietario, un residente di un villaggio nella regione di Kursk, ha consegnato il premio. In addition, 101 people received the award twice. La terza nomina autorizzava la realizzazione di un piedistallo come una propria statua, da sistemare a Mosca, nei pressi del Palazzo dei Soviet, palazzo che tuttavia non venne mai realizzato. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, questo titolo venne riutilizzato in Russia (Eroe della Federazione Russa), in Ucraina (Eroe dell'Ucraina) e in Bielorussia (Eroe della Bielorussia). The title Hero of the Soviet Union (Russian: Герой Советского Союза, romanized: Geroy Sovietskogo Soyuza) was the highest distinction in the Soviet Union, awarded personally or collectively for heroic feats in service to the Soviet state and society.[1]. Ma ogni tentativo finì in fallimento, Al termine della guerra, buona parte degli ex detenuti ha iniziato una nuova vita da zero, Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale, Ricevi il meglio delle nostre storie ogni settimana direttamente sulla tua email, Questo sito utilizza cookie. Il numero totale di persone che vennero decorate con questo titolo fu circa 12.700; la gran parte dei quali venne insignita durante la Grande guerra patriottica (11.365 Eroi dell'Unione Sovietica, 101 decorati due volte, 2 decorati tre volte, e altri 2 decorati quattro volte). L’ex detenuto Aleksej Otstavnov, ad esempio, ottenne addirittura il grado di tenente e il più alto riconoscimento militare per le eroiche gesta compiute durante l’attraversamento del Dnepr nel 1943, Il detenuto più famoso ad aver ottenuto il titolo di Eroe dell’Unione Sovietica fu Aleksandr Matrosov, che si sacrificò nel tentativo di fermare una mitragliatrice tedesca. Storia 29 Apr 2019 Boris Egorov V.E. [9] Following the collapse of the Soviet Union, this title was succeeded in Russia by the title "Hero of the Russian Federation", in Ukraine by "Hero of Ukraine" and in Belarus by "Hero of Belarus". A second Hero title, either Hero of the Soviet Union or Hero of Socialist Labour entitled the recipient to have a bronze bust of his or her likeness with a commemorative inscription erected in his or her hometown.[8]. Individuals who received the award were entitled to special privileges, including: In total, during the existence of the USSR, the title of Hero of the Soviet Union was awarded to 12,777 people (excluding 72 stripped of the title for defamatory acts and 13 awards annulled as unwarranted), including twice – 154 (9 posthumously), three times – 3 and four – 2. Uno dei più famosi fu Oleksandr Matvijovyč Matrosov che venne insignito della decorazione, dopo la sua morte, per aver bloccato il fuoco di una mitragliatrice tedesca con il proprio corpo. Nel caso una persona fosse stata decorata più volte, l'Ordine di Lenin veniva consegnato una volta sola, salvo alcuni casi particolari. The only individuals to receive the title four times were Marshal Georgy Zhukov and Leonid Brezhnev. Durante la Seconda guerra mondiale i prigionieri dei gulag furono impiegati per costruire ferrovie e campi d’aviazione, per raccogliere legname e carbone, per produrre beni e materiali necessari per l’Armata Rossa. [3] Earlier heroes were retroactively eligible for these items. All Soviet cosmonauts, starting from Yuri Gagarin, as well as foreign citizens who participated in the Soviet space program as cosmonauts, received Hero award for each flight (but no more than twice).
2020 eroi dell'unione sovietica seconda guerra mondiale