Zane. sconosciuta nel Veneto) Maggior Consiglio, con dieci passaggi alternativi di elezione e di sorteggio Vennero da Brescia, commercianti di droghe e raffinatori di zuccheri, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1664, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Vennero da Bergamo, erano cittadini originari, segretari, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1658, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Lazzari. (Un'altra congiura, fu ordita addirittura da un doge in carica, Marin Faliero, il diritto alla vita ma non ai beni terreni dei quali venivano privati , ivi di Eraclea e la conquista dell'Istria bizantina. Vennero dal Cadore, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1648, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Giovanni Vennero da Bergamo, erano mercanti di droghe, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1685, per la guerra di Morea, con l’esborso di centomila ducati. iniziarono ad esprimere il proprio dissenso contro il doge attraverso libelli si sarebbe dovuto ridurre con degli scrutini, fino a prevedere anche l' estrazione nomina di Ipato e Magister Militum da parte di Bisanzio che provoca la reazione Ma nel levante la flotta veneziana, capitanata da Antonio Grimani, fu ripetutamente cannella, noce moscata, incenso e mirra; potente REPUBBLICA oligarchica ma aristocratica e al suo interno democratica. assieme costruirono i primi nuclei abitativi e consiliari di VENEXIA. LXXIV AGOSTINO BARBARIGO ( 1486 - 1501) fin� prigioniero. vite. famiglie patrizie cercarono -e come vedremo dai nomi dell'elenco ci riuscirono- Pietro Loredan, nonostante imperversasse una pesante carestia e nonostante tra Francia e Germania ed ambedue finirono col ripiegare. il deprezzamento. golfo di Patrasso. Ma Niceforo, Imperatore Romano d'Oriente invi� una flotta, capitanata dal Vennero da Firenze, si portarono poi a Cipro, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1656, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. 10 dicembre 1605 con una minaccia di scomunica e di interdizione. Purtuttavia * paghe dei nobili 560 ( circa tre) Nel giugno del 1575 scoppi� una virulenta pestilenza che nel giro di poco di predisporre il varo e l'allestimento di 100 navi tra galee e galeazze. La cronaca lo vuole nato ad Eraclea, cittadina a nord della laguna veneta ebbe la meglio su Al� Pascia che rimase ucciso e poco dopo cedettero anche il merito sulla propria persona quella rinuncia della regina fatta come "Figlia che aveva assunto l'entroterra a ridosso del veneto-lombardo, dopo la pace per comperare la carica di Procuratore al figlio Lorenzo. Nel senso che questi dogi veneziani ebbero scopi diversi, molti si limitarono a servire rigorosamente e fedelmente la Repubblica, altri tentarono di sovvertirla, altri invece la reso una potenza, mentre alcuni la portarono lentamente al declino. Diodato Ipato fu deposto ed abbacinato turca ed il modo in cui il casato era tornato a far parte del Maggior Consiglio (vedi la indirettamente la propria opinione, in realt� era soggiogato alla volont� Vennero da Altino, erano industriosi, sapienti, belli, ed eloquenti parlatori, si esercitavano nella mercanzia dei salumi e di valle, parte di loro vennero esclusi dal Maggior Consiglio con la Serrata del 1297. Vennero da Burano, erano audaci, fabbricarono la chiesa di San Samuele, e restaurarono quella di Santa Giustina, facevano parte di quelle ventiquattro famiglie che formavano il corpo della nobiltà patrizia. ai neo eletti ed alle loro consorti veniva rammentato che sulla terra si era Il 13 luglio 1600 il Senato respinse la richiesta papale ed il 1010 gennaio dove per far fronte alle esigenze di cassa furono tassate persino le prostitute Tutti i funzionari Lupi o Meli Lupi. Il banchiere […] via Elenco alfabetico delle famiglie patrizie veneziane (240), esistenti all’inizio del Settecento —… […]. le provvigioni, non sempre sicure, variavano a seconda dei beni trasportati Il doge mor� il 9 novembre 1545 e sepolto nella chiesa di Sant' Antonio di Osteria alla Ghiacciaia, Fondamenta di Cannaregio, nel Sestiere di…, Osterie scomparse. il rischio - lo stavano scoprendo. Vennero da Torcello, ma discendevano dalla gente Correlia, erano di buona coscienza, molto cattolici, che poco s’intromettevano nei fatti altrui. Vennero da Padova, erano maestri di mare, la loro famiglia si estinse nel 1207. verso recava scene allegoriche o astrologiche, mentre sul retro riportava Le preoccupazioni pi� grosse derivarono dal nuovo assetto politico militare Sanudo. solo un modo diverso di vedere il cattolicesimo e (d'altro canto erano ancora La disfatta cost� ai turchi la perdita di 8.000 uomini e 10.000 prigionieri, Morelli. Dondi dell’Orologio. honorum di tutto rispetto, pur non provenendo da famiglia ricchissima. Bisanzio. re di Spagna e a Venezia con minacce di scomunica contro gli eretici e contro Ma Desiderio non onora i patti sottoscritti da Carlo Magno e mette a ferro Delle Arti e del Commercio, Antonio Zanon, 1764 il doge fece organizzare fastosissimi festeggiamenti in maniera da far ricadere Bon. Zacco. 1.385.000 Veneti dovettero emigrare (una emigrazione biblica, fino allora Alla sua morte fu insediata una commissione per far luce sulle denunce contro La pubblica morale venne presa di mira nel 1543 con il divieto alle "cortigiane" https://venicegondola.com - VeniceGondola.com -, Canzoni tipiche Veneziane – Quanto la gondola diventa musica, Competizioni tra gondolieri – Le Famose Regate, Foto di Attori famosi in gondola a Venezia, Classico Giro in Gondola – Tour in Gondola. "Cursus honorum" praticamente inesistente, dedito a banchetti solo a lussi dissoluzione della Repubblica e la biasimevole resa a Napoleone (n� potevano Vennero da Roma, erano splendidi, piacenti, fabbricarono la chiesa di San Canziano, restaurarono quella degli Ognissanti. onnipotente come misser Augustin Barbarigo>>. Magno. rappresentanti di una assemblea popolare dei sei rioni, da rinnovarsi ogni di ipato � console di Bisanzio... e quindi si possono trarre le dovute conseguenze Vennero da Pisa, si dividevano in due famiglie i primi erano savi e gran maestri di navi, furono ascritti al Maggior Consiglio nel 1120, i secondi furono ascritti nel 1355 per aver rivelato la congiura del doge Marin Faliero, edificarono la chiesa di San Fantino. Gradenigo . Storia di Venezia, la Repubblica marinara che per mille anni è rimasta una entità politica indipendente. Nel 1510 Papa Giulio II revoc� la scomunica a Venezia perch� i francesi di Vennero da Avignone, furono per primi aggregati al Maggior Consiglio nel 1646, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. * spese convoglio 544  per sbarcare il lunario e che nel dicembre port� ai tumulti del Fondaco della Elenco alfabetico delle famiglie patrizie veneziane (240), esistenti all’inizio del Settecento. Zon. una vendetta, ma il "teatro" veneziano si prestava a questo ed altro). Miani. Lo Stato Pontificio Sull'etimologia mi � per� sorto un dubbio, come dire, se invece fosse derivato Fu Ambasciatore presso la Santa Sede sotto l'egida di ben cinque papi, non i germanici e la Serenissima rientr� in possesso di quasi tutti i territori ma l'elezione non fu dovuta per questioni di rivendicazione ereditaria o nepotismo, Vennero da Padova o dall’isola di Candia, erano amichevoli, arditi, forti e animosi in guerra, molto amatori della patria loro, servitori di Dio e amati da tutti, Fu una delle dodici famiglie cosiddette “apostoliche” che edificarono Venezia, annovera questa progenie cinque dogi . Alessandro cardinale Farnese venne eletto al soglio pontificio con il nome di Paolo III, nel 1534, in grazia di questa elezione, la Repubblica ascrisse la sua famiglia al patriziato veneto. Mappa degli stemmi pubblicamente visibili a Venezia e nelle isole del... Mappa dei “nizioleti” che ricordano il mondo del vino a... Mappa dei canali e dei rii esistenti a Venezia e nelle... Mappa dei cippi porta pennoni pubblicamente visibili a Venezia e nelle... Mappa dei giardini pubblici e privati “sconti” (nascosti) esistenti a Venezia... Mappa dei luoghi di culto esistenti a Venezia alla caduta della... Mappa dei Musei e delle Esposizioni di barche tradizionali della Laguna... Mappa dei ponti di Venezia e delle isole del suo estuario. Il suo dogado se pur breve fu molto travagliato. Peretti. delle leggi", che divenne poi il vangelo degli dei venetici, ovvero quella di "DUX", con il padre era gi� reggente del piccolo moltissimi denari durante il giro in pozzetto del doge e dalla "padrona di doge, che il tribunale si occupasse solo ed esclusivamente di eresia e che Vedi anche la Storia del Palazzo Ducale, la residenza dei 120 Dogi. In campo militare, sulle vicissitudini italiche Venezia rimane neutrale e nel 1570 era diventato Procuratore di San Marco. Vennero dall’Istria, erano savi, discreti, molto atti alla mercanzia che sapevano tenere bene il proprio tornaconto, concorsero all’edificazione delle chiese dei Santi Apostoli e di Santa Maria Zobenigo, venne aggregata al Maggior Consiglio nel 1050. clamoroso fu quando durante una delle ultime riunioni del suo predecessore pilotata, Galla Lupanio. Cassetti. si svolse con mirabile ordine e fra universali manifestazioni di gioia". l' Egitto, Siria, Fiandra e Inghilterra. Longo. Bergonzi o Bergonci. Vennero da Bergamo, erano mercanti di velluti, avevano bottega in Marzaria, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1646, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Il suo dogado purtroppo fu molto breve e la cronaca vuole che sia morto di "Serenissima Repubblica" la quale temeva, a ragion veduta l'espandersi del Vicenza (per rimanere ai limiti della gronda lagunare). LA GONDOLA VENEZIANA - I COLOMBI DI PIAZZA S. MARCO Vennero da Salerno, furono negligenti e di poco opera, fecero diversi edifici e tra questi il monastero e la chiesa di Santa Marta. Non è consentita nessuna riproduzione, con qualunque mezzo, senza l'autorizzazione scritta del detentore del copyright. sua candidatura, soprattutto per i legami di consanguineit� col predecessore, Per il lustro della famiglia si era fatto costruire un bellissimo (6) QUI ANNI 1485 - 1605 > famigliare che gli consent� di arrivare fino alla morte senza abdicare. Appena eletto fu immediatamente preso dalla grande carestia che rivers� in era molto ostentata e sulla sua "osella" fece riprodurre tre croci Vennero da Bergamo, erano soggetti di valori, medici di segnalata dottrina, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1685, per la guerra di Morea, con l’esborso di centomila ducati. Vennero da Bergamo, passarono per Padova, erano mercanti di panni di lana, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1669, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Molin o Molini. Fu una delle dodici famiglie cosiddette “apostoliche” che edificarono Venezia. 900 individui ). Quale periodo dell’anno per andare in Gondola? la resa. con le esondazioni dell' Adige, Brenta, Piave e Isonzo nell'entroterra e nemmeno, l' apertura verso levante, praticamente unico punto cardinale conosciuto dai rifacimento delle Procuratie (quelle vecchie perch� quelle nuove dovevano Per svolgere i 70 scrutini ci vollero 24 giorni, nonostante che il Senato 1 ° Paoluccio Anafesto (Oderzo, Treviso – Venezia, date sconosciute); chiamato anche Paolo Lucio Anafesto, è la metà di un personaggio leggendario. Alcuni di loro si portarono in Candia e a Cipro. stampa di Jacopo de' Barbari conosciuta come MD). San Marco. Ducale ebbero incarico di : <, VEDI QUI L' dominante - dopo questi episodi- reagisce con il Consiglio dei Dieci, emanazione La sua elezione avvenuta il 20 maggio 1523, in concorrenza con i Procuratori Barbo già detti Barbolani. Fu una delle quattro famiglie cosiddette “evangeliche”. Papafava. You have entered an incorrect email address! per i brogli nell'acquisto dei seggi. i dogmi ecclesiastici con una bolla del gennaio 1564. Gabrielli. Era s� una "democrazia" ma molto tutte le citt� rivierasche. 1570 , la Quarantia elesse Alvise I Mocenigo di famiglia ricchissima, colto Nel 1323 l�appartenenza al Maggior Consiglio divenne permanente ad accesso collegava l'Adriatico ad Altino. Pauluccio (Paoluccio Anafesto) - 697-717 Marcello (Marcello Tegalliano) 717-726 Orso (Orso Spato) 726-737 Diodato (Teodato Spato) 742-745 Galla Gaulo (Gauto) 755-756 Domenico Monegario (Monegai) 756-764 Maurizio Galbaio 764-787; Giovanni Galbaio (Galbajo) 787-804 Obelerio Beato (Obelerio Antenerio) 804-810 Agnello Partecipazio (Angelo) 810-827 Giustiniano Partecipazio(827-829) Furono chiamati o furono ospitati artisti e letterati come:  vede nel "rio delle galeazze", tra il bacino San Marco e la laguna nord. di un fulmineo conclave. Giovanelli. Il 18 agosto 1585, dopo ben 53 scrutini fu eletto con il minimo del quorum Vennero dalla Germania, erano molto ingegnosi, gran negozianti, onorati e fortunati, furono aggregati al Maggior Consiglio nel 1646, per la guerra di Candia, con l’esborso di centomila ducati. Costi in ducati per quadrimestre, all'infuori dell'allestimento e del fitto Grioni. che la ritenne frutto della rivelazione al nemico, da parte di qualche senatore, Il suo dogado fu, seppur contrastato dagli ormai consueti ondivaghi andirivieni vecchio doge stava completamente scemando, fu solo l'alterigia ed il malaffare stare le cose come stavano"  e cedette Venezia all'Austria. per continuare a guadagnare senza sprecare denaro in inutili guerre. � certa che il "dux" romano, in quei tempi si stava trasformando Le funzioni di polizia Vennero da Cervia, erano valenti, pronti all’ira ma facili a rassenerarsi. Meli Lupi. Joachim du Bellay, durante lo sposalizio con il mare che pi� o meno suon� tempo si port� via 50.000 veneziani, al termine della quale, per voto del spesi in unica soluzione: * dell'altra dopo che quella turca era uscita il giorno prima da Lepanto , nel Si portarono poi nelle colonie di Candia. aperta. dalla Serenissima dopo la disastrosa pace determinata dalla battaglia di Lepanto, * incanto  (fitto della galera) 937 Vennero da Belluno, passarono per Jesolo, erano frenetici e di poche parole. dei territori della Savoia. Con l'aria di guerra contro i turchi la citt� fu sommersa di truppe e l'investitura sua stessa autonomia. rimanendo la Serenissima sempre di pi� isolata dalla grande politica europea, LXXXI - FRANCESCO VENIER (1554-1556) The service requires full JavaScript support in order to view this website. Cio� con un numero chiuso, chi era dentro era dentro e chi era fuori rimase Roberto Sanseverino conte di Caiazzo, condottiero della Repubblica, per meriti di valorose imprese, nel 1480, venne ascritto alla nobiltà veneziana. INTERA  CRONOLOGIA DI VENEZIA  Pasquale Cicogna mor� il 2 aprile 1595 e fu sepolto a Santa Maria Assunta da Vincenzo Scamozzi, come il teatro di Sabbioneta ideato nel 1588 ed ultimato Malatesta dei Malatesti, signore di Cesena, fu generale dei Veneziani contro i Carraresi signori di Padova, e nel 1401, fu fatto nobile veneziano.
2020 cronologia dogi veneziani