Ma il mistero più grande di quest’isola è che dopo 15 anni riusciamo ancora a sorprenderci come fosse la prima volta e stiamo ancora cercando di capire il perché…, INSICILY Tra Cala Cinque Denti e Punta Spadillo la natura ha creato questo magico laghetto salmastro che è diventato una meta gettonatissima, soprattutto durante o dopo una bella mareggiata. E le spiagge? Molti non sanno che non fa parte di un arcipelago, ma si trova sola soletta nel canale di Sicilia, più vicina alla costa africana (40 miglia) piuttosto che alla costa siciliana (80 miglia). Raggiungere la vetta è semplice: tramite una strada in asfalto di qualche km è possibile raggiungere gli 836m di altezza della cima più alta di Pantelleria! Ciascuno di Voi potrà scegliere cosa vedere e vivere l’Isola, seguendo il proprio istinto, lasciandosi trasportare dalle fantasie che solo il paesaggio riuscirà a trasmettere. Il perché si chiami così non è certo un mistero. Il perimetro del Lago è composto da un fango bianco solidificato che rende particolarmente comoda la sosta in questa zona, sia per adulti che per famiglie con bambini piccoli. 5) CALA GADIR – porticciolo termalePittoresco porticciolo animato dalle barche dei pescatori, Gadir è una delle località termali più famose di Pantelleria. Di seguito vogliamo indicarvi 10 cose da vedere immancabilmente a Pantelleria durante la vostra vacanza, ricordando che ogni volta che tornerete l’isola saprà regalarvi nuovi punti di vista e sorprese mai pensate prima! Ai piedi della Montagna Grande, troverete l’indicazione per raggiungere quella strepitosa location immersa nella natura selvaggia di Pantelleria! Che oltre al mare dal profondo blu che la circonda, vi è un interno strabiliante, verdissimo e ricchissimo dal punto di vista naturalistico: un paradiso botanico con oltre 360 specie catalogate. Copyright © 2017 - 2020 Kappuccio. E poi la morfologia dell’isola non ci regala neanche una insenatura naturalmente protetta dai venti: il versante dove andare a farsi un bagno lo sceglie madre natura, decidendo in quale direzione far soffiare il vento. Tutti i diritti riservati. Si tratta di un lago vulcanico situato nella zona Nord-Est dell’isola, prima del faro. ed incamminatevi fino alla Chiesetta di Sant’Antonio che sembra dipinta nel paesaggio, tanto ne fa parte! 4) LA COSTA DELL’ISOLA DAL MARE – giro dell'isola in barcaVisitare Pantelleria circumnavigandola con le tradizionali barche è un’esperienza unica! Non ci sono neanche quelle. oppure una caletta a nord-est (Punta Gattara o l’Arco dell’Elefante) per godervi l’alba ed immergetevi nei colori lasciandovi abbagliare gli occhi dalle luci che questi fenomeni promettono e mai deludono! Ad occhio nudo potrete vedere le varie stratificazioni geologiche che si sono susseguite durante le eruzioni vulcaniche: uno spettacolo naturale per geologi e non! Il Lago Specchio di Venere. È stata, ed è tutt’oggi, meta di grandi personaggi come Giorgio Armani, Madonna, Ferri, Alessandro Preziosi o Dakota Johnson. Potete raggiungerlo in macchina, proseguendo lungo la strada di Scauri per andare dietro l’isola. Non si sa neanche che le case sul mare a Pantelleria, di fatto sono rarissime: i dammusi, le tipiche case pantesche, sono elementi rurali che furono costruiti per condurre i fondi agricoli, non per prendere il sole! In più, inutile dirlo, potrete ammirare una bellissima alba. Potrete organizzare un pranzo a sacco da consumare seduti sul “tappeto” di aghi della pineta marittima che profuma l’intera montagna, oppure sulle panchine di legno adagiate all’ombra della vegetazione. Loro sono i due istruttori di sub con cui potrete immergervi in totale sicurezza e professionalità, soprattutto date le numerose certificazioni e i brevetti di Eddy anche come soccorritore. Da lì su è possibile vedere la Piana di Ghirlanda e il versante nord-est del mare. Si dà il caso quindi, che sia interamente rocciosa, famosa per la sua pietra nera (l’ossidiana) e i giacimenti minerari di zolfo e ferro. Scoprirete le calette di ghiaia, “dinosauri” incastonati nella roccia, “cammelli” e tanto altro! La pietra nera è resa calda dal sole battente, mentre l’acqua ha punti caldi e punti invece più freschi dove avviene il ricircolo dato dalle onde del mare. Dopo il primo tuffo si nuota fino alla proboscide dell’enorme pachiderma di pietra, come quasi in una staffetta, per poi tornare indietro godendo dello splendido fondale. Se vi piace questo articolo, potete leggere il nostro articolo sulle 50 cose da fare in Italia prima di morire, e la nostra rubrica sui viaggi! Inoltre, vi consigliamo di farlo ad inizio vacanza dato che i fanghi potrebbero intaccare l’abbronzatura. Le Favare si trovano in una piana dell’entroterra sul versante sud-ovest dell’isola, ma sono raggiungibili solo a piedi da due lati. Grazie a loro potrete scoprire le bellezze sottomarine che il mare di Pantelleria ha da offrire. Lasciando l’auto nell’apposito parcheggio, percorrete il sentiero ben definito e di pochi minuti che vi condurrà dritti alla Grotta di Benikulà, dove entrando rigorosamente in costume, potrete vivere l’esperienza di un bagno turco naturale grazie alla presenza del vapore naturale, proveniente dal cuore di Pantelleria, che sgorga tra i 35 ed i 40 gradi! Le sue acque sono azzurre e cristalline, mentre i suoi rinomati fanghi sono ricchi di proprietà benefiche grazie ai minerali presenti al loro interno. Κοσσύρα, lat. Accedervi non è complicato, ci sono indicazioni stradali in prossimità e un parcheggio lì vicino, ma vi avviso, nel mese di agosto quando il mare è mosso tende ad essere molto affollato. cosa vedere a Pantelleria, vacanze a pantelleria Lascia un Commento. Pagherete solo l’entrata (circa €10) e vi sarà dato un calice e un porta-bicchiere in stoffa, con cui potrete degustare tutti i vini e i passiti dei produttori locali che vorrete. Alcuni richiedono attrezzatura adatta per essere visitati, altri invece, come quelli vicino a Cala Cinque Denti, si possono ammirare camminando tra le rovine. Per il tuo oroscopo completo, clicca vedi di più! , Cosa vedere a Pantelleria: 10 attività super inedite, Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Pinterest (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per stampare (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Reddit (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Tumblr (Si apre in una nuova finestra). Un altro posto di Pantelleria che non potete perdervi, senza ovviamente rinunciare ad un bagno anche quando il mare è in burrasca, è il famoso Lago di Venere. Il tutto in una location storica, piena di luci e musica. Cosa vedere a Pantelleria: I bunkerCredits: @Kappuccio. 9) VEDUTA PANORAMICA DALLA MONTAGNA GRANDE. Dopo 15 minuti di cammino, il sentiero si affaccia sulla Fossa del Russo dove addentrandosi è possibile vedere ad occhio nudo gli sbuffi di vapore provenienti dal cuore di Pantelleria, facenti parte dei fenomeni di vulcanesimo secondario presenti sul territorio. Ad occhio nudo potrete vedere le varie stratificazioni geologiche che si sono susseguite durante le eruzioni vulcaniche: uno spettacolo naturale per geologi e non! Molti dicono che Pantelleria o la ami o la odi, ma noi di Kappuccio l’abbiamo vissuta per diverse estati e ce ne siamo innamorati.Perciò, vi stiamo per raccontare cosa vedere a Pantelleria, e cosa non bisogna perdersi assolutamente. Se dai vostri dammusi è possibile salire sui tetti, le cupole bianche sono sicuramente un’altra location ideale per osservare il cielo ed i suoi mutamenti. Dopo 15 anni di vita isolana e isolata, ci rendiamo conto che ancora oggi l’isola di Pantelleria sia per molti un oggetto misterioso. Abbiamo organizzato un'infografica pratica e sempl, Halloween è alle porte e il @kappuccio si è mess. ed incamminatevi fino alla Chiesetta di Sant’Antonio che sembra dipinta nel paesaggio, tanto ne fa parte! Uno dei quali particolarmente scosceso quindi mi raccomando, scarpe chiuse e comode! Di seguito vogliamo indicarvi 10 cose da vedere immancabilmente a Pantelleria durante la vostra vacanza, ricordando che ogni volta che tornerete l’isola saprà regalarvi nuovi punti di vista e sorprese mai pensate prima! Si ottiene attraverso un particolare metodo di essiccazione dell’uva di zibibbo, molto dolce e dai vitigni bassi tipici dell’isola. Spero quasi nessuno, ma in caso contrario, rimediamo subito. La natura e la gastronomia sono i protagonisti indiscussi dell’isola. Visitare Pantelleria circumnavigandola con le tradizionali barche è un’esperienza unica! I Sesi, che in pantesco definiscono un mucchio di pietre, sono delle costruzioni presenti nelle due contrade di Mursia e Cimillia. Se soffrite di vertigini, forse questo non è proprio il posto adatto a voi, ma credo meriti comunque una foto. Vogliamo che tu faccia parte del nostro movimento. Abbiamo quindi pensato di elencarvi alcune tappe obbligatorie. Le attività e notizie più belle le conosciamo solo noi, e ti possono arrivare direttamente in posta. Vi ho già accennato al fatto che l’isola è base aerea militare americana dalla Seconda guerra mondiale, da quando i Panteschi si sono arresi alle truppe di alleati. Che sia la fine o l’inizio di un nuovo giorno, seduti sulle rocce nere laviche dell’isola, osservare questi puntuali appuntamenti naturali è un qualcosa di magico e straordinario! Arrivati in cima potrete ammirare un bel panorama e delle fumarie date dall’attività sotterranea. ), sia nelle ore diurne che in quelle serali! Alla fine della banchina, sul lato destro, ci sono delle piscine naturali di acqua di mare che, grazie alle sorgenti, tende ad essere tiepida e in alcuni punti addirittura bollente. Invece, di discese a mare facilmente raggiungibili ce ne saranno tre o quattro e comunque vi toccherà sdraiarvi sulla pietra nella maggior parte dei casi. Alzi la mano chi di voi non ha mai sentito parlare del famoso passito di Pantelleria e dello zibibbo. Visitare la Sicilia durante il periodo estivo, inoltre, si rivela la scelta migliore perché proprio in questa fase dell’anno è possibile rilassarsi in spiaggia oppure andare all’avventura di un’escursione e l’altra. Potrete organizzare un pranzo a sacco da consumare seduti sul “tappeto” di aghi della pineta marittima che profuma l’intera montagna, oppure sulle panchine di legno adagiate all’ombra della vegetazione. 9) VEDUTA PANORAMICA DALLA MONTAGNA GRANDERaggiungere la vetta è semplice: tramite una strada in asfalto di qualche km è possibile raggiungere gli 836m di altezza della cima più alta di Pantelleria!Da lì su è possibile vedere la Piana di Ghirlanda e il versante nord-est del mare. Di notte, soprattutto con la luna piena, assume un aspetto magico perché l’illuminazione fioca e il suono delle onde regalano un’atmosfera romantica. Potrete anche farvi una bella scarpinata e andare alla scoperta, da veri Indiana Jones, della Grotta dei Briganti, una piccola caverna a cui potrete accedere grazie ad una corda, dove si dice che, un tempo, i briganti nascondessero le proprie provviste. Scopri il mare e le migliori spiagge e cosa vedere a Pantelleria: Il mare stupendo,il Faraglione di Tracino e l' Arco dell’Elefante famosi in tutto il mondo Perciò, scordatevi anche i lidi, perché, tralasciando quelli di alcuni hotel, ce n’è solo uno in tutta l’isola. Piccola curiosità: il grande maestro Giorgio Armani ha scelto questo lato dell’isola per i suoi dammusi, le tipiche dimore pantesche, che occupano tutto un lato della discesa. Crediamo che l'Italia sia il paese più bello al mondo, per questo vogliamo scoprirlo fino in fondo. oppure una caletta a nord-est (Punta Gattara o l’Arco dell’Elefante) per godervi l’alba ed immergetevi nei colori lasciandovi abbagliare gli occhi dalle luci che questi fenomeni promettono e mai deludono!Se dai vostri dammusi è possibile salire sui tetti, le cupole bianche sono sicuramente un’altra location ideale per osservare il cielo ed i suoi mutamenti. 10) IL TRAMONTO e/o L’ALBA AL MAREChe sia la fine o l’inizio di un nuovo giorno, seduti sulle rocce nere laviche dell’isola, osservare questi puntuali appuntamenti naturali è un qualcosa di magico e straordinario! Tutto balneabile, all’interno troverete acqua dolce (leggero odore di zolfo) ed esattamente dalla parte opposta al parcheggio sterrato, delle “jacuzzi” naturali dove potrete fare i bagni termali e poco più avanti un’ottima qualità di fango per un peeling alla pelle. L’Isola di Pantelleria ha una buona rete viaria, molto agevole da percorrere, che Vi consentirà di raggiungere facilmente tutti i luoghi di particolare interesse. Pantelleria è un’isola vulcanica, nata dalle continue eruzioni di un vulcano ormai spento. Vi ricordiamo di seguire @Kappuccio su Instagram e su Facebook per vedere i locali e le attività che non condividiamo sul sito! Non è magico? Vietato andare via senza essersi fatti un selfie con alle spalle l’Arco dell’Elefante. Anche in questa località, le terme sono gratuite! L’entroterra di Pantelleria merita di essere visto tanto quanto le sue coste! Per i più avventurieri, al lago è presente anche un maneggio con un istruttore che organizza delle belle passeggiate intorno al lago e sulla montagna circostante! All’interno della piccola grotta trovate delle sedute di pietra dove accomodarvi e sostare…fin quando resisterete (sconsigliato a chi soffre di claustrofobia e problemi cardiaci). Per questo motivo è interessante dedicare una giornata, magari quando il tempo al mare non è dei migliori, ad un tour delle aziende vinicole dell’isola, dove potrete fare degustazioni di vini, prodotti alimentari e vedere come si svolge la produzione.
2020 cosa vedere a pantelleria