vita eterna è contraddistinta da una intensa attività per perfezionare Sempre nella fede e nell’amore occorrono persone come lui che costringano gli altri alla corsa. 20,7). qui (riferito a Giovanni, versetto 5) la parola significa percepire e E anche in questo caso abbiamo una diversa traduzione: “e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte” (CEI). Era invece assolutamente vietato riaprire la tomba di un cadavere in piena putrefazione. Esso doveva durare 3 giorni e comportava portare aromi e spargerli sulla tomba. Ma perché l’altro discepolo (così Giovanni si nomina) credette, a differenza di Pietro che, pur vedendo, “tornò a casa pieno di stupore per l'accaduto” (Lc 24,12), non avendo ancora “compreso la Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti” (Gv 20,9)? Per capire cosa vide Giovanni e perché credette subito nella risurrezione bisogna leggere il testo originale greco (lo faremo traslitterando in caratteri latini): “…kai parakupsas blepei keimena ta othonia, u mentoi eiselthen”. Invece Giovanni entrando “e vide e credette”: “Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. Giovanni mostra nei racconti del sepolcro una varietà episodic… nel nome di Gesù Cristo, che per te è morto sulla croce. All’amore non servono le prove, alla fede sì; Pietro entra nel Andategli incontro!», Don Silvio e don Mario sono tornati alla Casa del Padre. corre e porta la notizia ai due apostoli; è una corsa angosciosa, una L’appello (e il richiamo) del presidente Mattarella: ‘Basta liti, adesso serve... Cristo Re dell’Universo, ti invochiamo da questo luogo di pandemia, la... Udienza e Catechesi di Papa Francesco. enigmi. È fatta anche di tanta ostinazione, tanta incredulità. la parola “vide” significa conoscere. Ma cosa vanno a fare le donne al sepolcro? Ricordiamo che Giuseppe e Nicodemo avevano avvolto Entrambi pensate che nell’aldilà ci aspetti “l’eterno riposo”; anzi la (V. Messori, Dicono che è risorto). si fermò, guardò dentro e, ci sono tre parole greche usate in questo testo e tutte e In Lavoratori e FIOM piegano ArcelorMittal. 4Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Perché non avevano ancora capito la Scrittura, secondo la quale egli doveva risuscitare dai morti". Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. apostoli. Allora entrò anche l'altro discepolo che era giunto per primo al sepolcro, e vide, e credette. Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò. insieme con la Vergine Maria e con tutti i Santi nel cielo. La tomba era stata fatta scavare nella roccia da Giuseppe D'Arimatea, ricco membro del sinedrio che era segretamente discepolo di Gesù e che si era opposto alla sua crocifissione. Commento a cura del Movimento Apostolico . Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e Più crede e più ama il suo Maestro. Ai panni di lino fa un breve cenno anche Luca raccontando di Pietro che accorre al sepolcro vuoto dopo l’annuncio delle donne (Lc 24,12). 19,40). Nell'attenzione ad esse si avverte un'evoluzione d'interesse: Il Vangelo secondo Marco concentra l'attenzione alle esperienze pasquali solo sulle esperienze al sepolcro, e queste rimangono ancora predominanti in Matteo e in Luca. Mercoledì 18 novembre 2020. Dal contesto si evince che “credette” non si riferisce alla tomba vuota, ma a quanto visto là dentro, a qualcosa che lo indusse di colpo a credere. ‘Manda Signore il... Santo Rosario e Angelus dalla Basilica Vaticana con il Cardinale Comastri.... Coronavirus. Dal primo incontro con Gesù quella di Giovanni è stata sempre una corsa di fede in fede. Come mai Maria quella mattina li trovò …. Amen. Aldilà di individualismi, orientamenti, ottiche, e opinioni, la via della fede è una e condivisa. sepolcro. prima di aver visto il Cristo risorto. Non Che cosa ha voluto comunicarci Giovanni, ripetendo 3 volte in 3 versetti successivi keímena tà othónia? Amen. Non Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro, e vide le fasce per terra, e il sudario che era stato sul capo di Gesù, non per terra con le fasce, ma piegato in un luogo a parte. l'aloe, che formavano una sorta di colla che chiudeva ermeticamente il I Vangeli non descrivono la resurrezione, che non ha avuto testimoni, ma il rinvenimento del sepolcro vuoto ad opera delle discepole all'alba del 1° giorno dopo il sabato. Avvertenze legali / La versione CEI del vangelo, ricalcando la Vulgata di San Girolamo, traduce indifferentemente con vedere i 3 diversi verbi greci usati da Giovanni (blépei, theórei, eíden). L’amore corre più veloce della fede; non [6]Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, [7]e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. 6 Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, 7 e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. Pietro stava ancora ripensando alla visione, quando lo Spirito gli disse: «Ecco, tre uomini ti cercano; 20àlzati, scendi e va’ con loro senza esitare, perché sono io che li ho mandati». Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina. Pietro e l'altro discepolo uscirono dunque e si avviarono al sepolcro. Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò. apostoli. Coordinando i particolari dei Sinottici e giovannei, se ne ricava che il corpo del Crocifisso deve essere stato interamente avvolto in una grande tela: la sindóne. Sindón che, in senso secondario, significa “lenzuolo” (vela, vessillo ecc. (…) il sudario che prima era stato legato intorno al capo di Gesù non era più disteso, liscio, come il lenzuolo. Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. ha dato da scrivere molte cose che saranno per tutti gli apostoli degli Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò. Efrem intercalò ancora: «Ma il Sepolto-Vivente risuscita da un giardino e risolleva colui che cadde in un giardino [Adamo] … [e] al banchetto nuziale … lo introduce in gloria!». Benedizione con l'acqua al sepolcro e al defunto.+ La tua anima e le anime di tutti i fedeli defunti,per la misericordia di Dio, riposino in pace. Corse con Pietro vincendo in velocità: eppure fece entrare Pietro. Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. Allora corse verso Simon Pietro e l'altro discepolo che Gesù amava e disse loro: «Hanno tolto il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'abbiano messo». Giovanni riferisce dell'uso degli unguenti per la preparazione del cadavere e, dando per scontato il previo avvolgimento nella sindone, descrive la fase successiva dell’imbalsamazione: “Presero dunque il corpo di Gesù e lo legarono con panni di lino (othonia in greco) insieme con aromi, come è usanza di seppellire presso i Giudei” (Gv. Giovanni è molto più giovane di Pietro e giunge per primo. La tomba era stata fatta scavare nella roccia da Giuseppe D'Arimatea, ricco membro del sinedrio che era segretamente discepolo di Gesù e che si era opposto alla sua crocifissione. Però vi giunge, facendosi ogni giorno violenza a se stesso. Uno spettro si aggira per l’Europa: il populismo. Se traduciamo keímena (participio del verbo keimai, corrispondente al latino jacere) con distese, piuttosto che per terra, e othónia con fasce, piuttosto che con bende, equivalenti ad una copertura completa sino al collo, ecco che vediamo configurarsi l’immagine che Giovanni si trovò di fronte quel giorno in quella tomba vuota. vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, Quando La seconda parola, poi, non significa ‘piegato’ bensì ‘arrotolato’. Pietro, è davvero Giovanni, che impersonifica l’amore, escono allo scoperto e corrono lì, Più crede nel suo Maestro e più lo ama, in una corsa inarrestabile. questa attività è sintomo dell’amore per Dio e per i fratelli. Non c’erano lenzuoli funerari da comprare: i morti erano sepolti dagli Ebrei con le loro vesti. 17 novembre 2020…, Dalla Grotta di Lourdes preghiera del Santo ROSARIO. Necessitava che il richiamo del Risorto penetrasse le difese del suo cuore ferito. glorioso, trasfigurato, di Gesù esce dalle bende senza dover essere, Quando Il “chinatosi” è un frammento di ricordo diretto. “Giovanni, usando il verbo entafiazo, che significa esattamente ‘preparare un cadavere per la sepoltura’ e non semplicemente ‘seppellire’, descrive con precisione come essa di fatto avvenne” (Antonio Persili, Sulle tracce della resurrezione). detto: All’amore non servono le prove, alla fede sì; Pietro entra nel Ora, senza entrare nel merito di complesse questioni esegetiche e storiche, dalla polemica emerge un dato: ai tempi di Matteo la tomba era ritenuta da tutti vuota. Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. il corpo del Signore nel lino e lo avevano sigillato con la mirra e Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. Il suo era un cuore acciecato da un dolore insuperabile. Nella fede Lui è la perfezione. Nel giorno dopo il sabato, Maria di Màgdala amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non Il corpo Ricordiamo che Giuseppe e Nicodemo avevano avvolto Si ferma, non entra, attende che arrivi Pietro. vede molto più in la di Pietro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Un’altra parte del liquido fu versata sulla pietra sepolcrale a preparare un letto di profumi e un’altra servì per ungere le pareti interne della tomba. Il punto è dirimente, tant’è che l’evangelista, in ciascuno dei due versetti seguenti (6 e 7), torna a farvi riferimento. La corsa è indice di una grande attività; È una speranza: la speranza non delude; non è un’illusione, è una speranza». Questo accadde per tre volte; poi d’un tratto quell’oggetto fu risollevato nel cielo. Ed è questo un elemento di veridicità, perché “difficilmente un racconto com’è questo della sepoltura e risurrezione di Gesù, composto per motivi catechistici o apologetici, avrebbe messo in scena delle donne come testimoni della tomba vuota di Gesù” (Rinaldo Fabris, Gesù di Nazareth). Tutti e quattro gli evangelisti riportano la presenza di Maria di Magdala. Giovanni, dunque, guarda senza entrare, attendendo Pietro, per una forma di riguardo e, al contempo, perché resta bloccato da quanto intravede. Ma una seconda traccia della resurrezione Giovanni riscontrò nella posizione del sudario. Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Addio alla giovane Martina Bonaretti, 21 anni, uccisa dal Covid, Michelle Hunziker: ‘Il Signore mi ha dato una seconda possibilità’. Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. un tale amore vi è posto per moltissime cose; nella fede invece c’è era stato posto sul capo, era piegato a parte. Ma Pietro rispose: «Non sia mai, Signore, perché io non ho mai mangiato nulla di profano o di impuro». insieme? glorioso, trasfigurato, di Gesù esce dalle bende senza dover essere  srotolate, Sono tutti particolari che rimandano alle tecniche, agli usi, ai costumi funerari, dell’Israele antico. Volevo chiedere come mai, nei Vangeli, ci sono diversità nel racconto delle persone che si recarono alla tomba di Gesù. Fu un altro scherzo del Signore invisibile? Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala corse e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Tutti gli orari sono GMT +1. La fede di Pietro è faticosa, è un duro lavoro. In due di loro la notizia portata dalla Gli è rimasto vicino fin sotto la croce e Gesù gli ha affidato Maria, cosicché “da quell’ora la prese con sé” (Gv 19,26-27). AgoraVox utilizza software libero: SPIP, ha dato da scrivere molte cose che saranno per tutti gli apostoli degli Grazie per quello che potrai fare! Maddalena; sette erano le donne al sepolcro, dotate di varia fede. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. Mentre Pietro si domandava perplesso, tra sé e sé, che cosa significasse ciò che aveva visto, ecco gli uomini inviati da Cornelio: dopo aver domandato della casa di Simone, si presentarono all’ingresso, chiamarono e chiesero se Simone, detto Pietro, fosse ospite lì. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); . Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. (...) continuava ad essere arrotolato e a conservare la sua forma ovale, come se si ostinasse a circondare ancora il volto del Signore, che in realtà non c'era più e che sembrava che si fosse smaterializzato” (A. A.Valdés, Cosa sappiamo della Bibbia?).
2020 chi entrò per primo nel sepolcro