Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. C. Ampolo:. Questa notizia porta ad un lungo dialogo che dimostra quanto sia disfunzionale Ennio e Ersilia sono diventati. Annicchia si restrinse, per occupare nella vettura quanto meno posto le fosse possibile. Perché la tavola non è ancora apparecchiata? Tutto il giorno tappato lí, nello studio. Per giunta, come rileva Tim J. Cornell nel suo "The Beginnings of Rome", p. 142, nessuna delle grandi gentes romane fornì un re; anzi i re romani furono stranieri, ma c'è di più, i Pompilii, i Tulli, gli Hostilli e i Marci oltre che stranieri erano di origini plebee, e Servio Tullio nasce addirittura da una schiava. Furono le beghe di palazzo più che le vicissitudini della bella Lucrezia  a sollevare il popolo contro la corona. Roma fonda le nuove colonie di Alba Fucens e Carseoli per controllare il centro e sud Italia; Il numero di questori viene aumentato da 8 a 12; il numero di pretori passa da 4 a 6; L'esercito persiano in ritirata viene attaccato da. Cronologia della protostoria, Cronologia della storia antica cava fuori, – le disse il medico. Altera conubium petimus, quod finitimis externisque dari solet; nos quidem civitatem, quae plus quam conubium est, hostibus etiam victis dedimus;--altera nihil novi ferimus, sed id quod populi est repetimus atque usurpamus, ut quibus velit populus Romanus honores mandet. stoppa in luogo di cervello. Quid enim de T. Tatio Sabino dicam, quem ipse Romulus, parens urbis, in societatem regni accepit? In terzo luogo Annicchia non ha mai lasciato il suo paese… il viaggio a Roma, da piroscafo e treno, sarebbe soprafacendo da contemplare. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere L, LU. – Non voglio! Finalmente il Mori incontra Annicchia, che è esauritissima da un viaggio lungo, complicato, fisicamente estenuante, e spaventoso. Annicchia sporse il capo per guardarsi nello specchio dell’armadio e subito esclamò, con le mani per aria: Poi viene raccontata una storia per quanto riguarda il viaggio di Annicchia da Napoli a Roma, cioè i seni di Annicchia sono stati dolorosamente gonfie di latte e aveva bisogno di rilasciare la pressione. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. – gridò Ersilia, tremando, spaventata. Il contrasto tra la casa a Roma e la sua casa in Sicilia induce Annicchia a riflettere ancora una volta sulle conseguenze della sua scelta di trasferirsi a Roma. Il disastro viene scongiurato grazie allo sforzo degli imperatori illirici, in particolare Diocleziano (284-305) e Costantino (308-337). Continuando la navigazione acconsenti ed accetti l'utilizzo dei cookie. – Come c’entrano le condizioni sociali? Ma dopo questi assalti del diavolo, è stato confortato con estasi e apparizioni di Gesù, la Vergine Maria, il tuo Angelo Custode, San Francesco e di altri santi. Come fosse morto un cagnolino! Un esame fisico da un medico è un’esperienza nuova per Annicchia… uno che sfida la sua modestia. – Bionda, eh? Le informazioni plurime e discordanti costringono a riflettere e ad essere critici. | Spesso la sua febbre era così alta (fino a 48 – 48,5 gradi) che, per misurarla, veniva usato ad un termometro da bagno. Fu un durissimo colpo per Padre Pio. | Ma fu per poco. – E poi le nostre donne, sa, noi siciliane non siamo mica come le donne di qua. – Gli ho risposto che sarei venuta a dirvelo, mamma. Non le dava proprio l’animo di entrare sotto quelle coperte, pensando allo strame su cui giaceva il suo Luzziddu e a quello della suocera. Change ), You are commenting using your Twitter account. Non solo, secondo la leggenda, Romolo sarebbe stato di origine divina – in quanto figlio della Vestale Rea Silva (a sua volta discendente dell’eroe troiano Enea) e del dio della guerra Marte -, ma anche la sua morte avrebbe  avuto ben poco in comune con quella dei semplici mortali. Naturalmente, questa vita era in contrasto con l’ordine francescano e alcuni frati si lamentarono. | | Paeniteat nunc vos plebeii consulis, cum maiores nostri advenas reges non fastidierint, et ne regibus quidem exactis clausa urbs fuerit peregrinae virtuti? Fu allora che il Superiore Generale dell’Ordine chiese alla Sacra Congregazione dei Religiosi l’esclusione di Padre Pio. Padre Pio ebbe sette anni di malattia definita misteriosa e inspiegabile dal 1909 al 1916. – Il tuo bel consiglio! ciao ci sono busti o ritratti dei sette re? Numitore 367 a.C. – Promulgato un pacchetto di leggi, (chiamate Leges Liciniae Sextiae dai nomi dei proponenti Lucio Sestio Laterano e Gaio Licinio Calvo Stolone) il cui fine ultimo fu quello di risolvere alcune problematiche che pressavano la comunità plebea: La spartizione dei bottini di guerra, la servitù per debiti e l'accesso al consolato. Il Regno  viene restituito a Numitore, il legittimo Sovrano e i due gemelli tornano nel luogo dove sono vissuti e dove  decidono di fondare una nuova città.... questa, però, è una delle tante versioni dei fatti... quella che circola comunementi tra i banchi di scuola... però... Romolo Ricordatene! Nella notte tra il 22 e il 23 settembre 1968 nella cella n.1 del convento di San Giovanni Rotondo, dove abitava Padre Pio, c’era anche lui. © Riproduzione riservata. ovvero Quando Rex Comitiavit Fas, che indicava la data in cui era lecito per il re convocare il popolo in assemblea. Poi, purtroppo, Titta Marullo arriva dalla Sicilia con la notizia terribile che il loro figlio, Luzziddu, è morto. Tornando ai miti e alla storia di Romolo e Remo, Plutarco riporta una versione dei fatti meno nota e altrettanto fantastica di quella che abbiamo già raccontato. Morto! sissignora! Cronologia della preistoria Provava una gran soggezione, seduta lí, accanto al padrone, sola con lui. Privacy e Cookies. C’entrano! ROMOLO  E  REMO... gemelli capobanda – Ah, – fece subito il medico, – capisco, capisco… so bene, so bene… piú pudibonde, eh? Annicchia è devastata dalla notizia. Poi Ersilia acquista nuovi vestiti per Annicchia, al modo che lei pare appropriatamente vestita per le strade di Roma. Stoppa! Me lo paghi o vuoi darmi il tuo? Cronologia dell'antico Egitto – gridò il Manfroni. guardate, – si mise a gridare, – ho latte per due! – Cava, eh? L'elezione del re avveniva ogni volta e in ogni tempo attraverso tre passi: Ottenutala, convocava i Comizi Curiati, in cui i cittadini romani partecipavano suddivisi per curie, che presiedevano per la procedura di elezione del re. Mistero. – Che stupide, le donne… Tutte cosí! Solo con la morte di Anchise Virgilio fa assumere ad Enea la qualifica sovrana di pater “padre”. Quello che segue è un dialogo estese che illustra lo stato di ‘dare e avere’ del matrimonio dei Manfroni. Già me ne sono accorta. La Congregazione dei Religiosi, pero, non accolse la richiesta del Superiore Generale e concesse che Padre Pio continuasse a vivere fuori dal convento, fino a quando la sua salute non fosse stata completamente ripristinata. Me ne guarderei bene! – Lasciami dire! - F. Della Corte - Varrone, il terzo gran lume romano - Firenze - La Nuova Italia - 1970 -. Il 12 agosto 1912, sperimentò per la prima volta la “piaga dell’amore”. Roma infatti non fece mai questioni di stranieri, di razze o di religioni. Esci di casa mia, subito! Il Mori è un uomo infelice e impaziente. e loro i padroni. Storia Avessi tu tanto sale qui, quanto ne ho io! De imperio actum est? Forse questo può essere meglio compresa come una decisione pratica fatta di fronte alla povertà estrema? Sai dirmi perché sono tanto rispettato, io, da tutta quella canaglia a cui do da mangiare? Le due guardie afferrarono per le braccia il Marullo che cercava di svincolarsi, gridando: – Io voglio mia moglie! Anche gelosa della balia di mio figlio, adesso? Gli altri cinque morirono di morte violenta. Me lo piglio io, il bambino… Qua. Si sentiva, ed era forse davvero infelice; ma di questa sua infelicità incolpava gli altri, anziché la propria indole scontrosa, l’aspro carattere, la mancanza di ogni garbo. – E voleva, nel sogno angoscioso, dargli il suo latte, subito subito; ma il bambino allora la guardava con gli occhi cupi, truci della nonna, e voltava la faccia, rifiutando il seno ch’ella gli porgeva. Roma possiede un ruolo di egemonia in essa; Nel cercare di stanare i Sanniti dalle loro sedi montane, l'esercito romano subì un'imboscata e arrivò una cocente sconfitta nella, A seguito dell'umiliazione subita durante la II Guerra Sannitica, i romani procedettero a riformare l'esercito adottando lo, Aggiunse, inoltre nell'albo senatorio alcuni figli di. Annicchia sceglie di dormire sul pavimento. Ricordatene!” Penso, dunque, che una interpretazione della novella possa essere, “Stai attento a ciò che desideri!”. E' qui che li lasciamo, intanto che crescono. Cronologia dell'Africa antica Annicchia guardò la padrona, un po’ impacciata, e disse: – Anche loro, poveretti, hanno tanti guaj…. Conosciamo tutti il mito di Romolo e Remo: la loro nascita, la sorte di "esposti" in una culla di cannicci in balia delle acque del Tevere, la lupa che li salva e protegge, Faustolo e la moglie Acca che li allevano amorevolmente. Vorrei fare un po’ il cambio, io. Quid tandem est cur caelum ac terras misceant, cur in me impetus modo paene in senatu sit factus, negent se manibus temperaturos, violaturosque denuntient sacrosanctam potestatem? 57. roao E rc o le , nemici gi del prim o per le ra p in e , stu pivano all aspetto del secondo ^ credendo iMin so che divino in lui per la grande avventura sua nella vittoria. La sua vita sacerdotale a Pietrelcina comprendeva molte preghiere accompagnate da molte funzioni religiose, così come studi teologici, catechismo per i bambini e incontri con le famiglie. e mi ha fatto gioco! | – rimbeccò Ennio. All’inizio del capitolo II, Ennio Mori attende l’arrivo di Annicchia alla stazione ferroviaria di Roma. Forse il licenziamento di Titta Morulla era semplicemente una buona decisione di business!). Obsecro vos, si non ad fastos, non ad commentarios pontificum admittimur, ne ea quidem scimus quae omnes peregrini etiam sciunt, consules in locum regum successisse nec aut iuris aut maiestatis quicquam habere quod non in regibus ante fuerit? Cronologia del Medioevo, Cronologia della storia moderna | Annicchia arriva a casa dei Mori e il lettore viene introdotto all’Ersilia, una scandalosamente donna infelice. Cronologia dell'evoluzione dell'Universo – e lo trascinarono via, seguiti dal Mori, che volle recarsi in questura a denunziare l’aggressione patita. Ci provate gusto, è vero? Studia Rapido 2020 - P.IVA IT02393950593, La morte di Romolo, mitico fondatore di Roma, Storia, dalla preistoria alla Roma imperiale, Privacy e politiche di utilizzo dei cookies, Odissea: riassunto, personaggi, luoghi e fatti dell’opera di Omero, L’uso delle preposizioni: gli errori più comuni, Come fare analisi e commento di una poesia, Componenti per robotica hardware e software, Cosa è il laser e i suoi utilizzi nella robotica, Raspberry, il mini-computer per programmare i robot. – Non c’è avvezza, – riprese Ersilia. Prima di tutto perché Ennio è un ottimo giovine; poi, sissignora, perché socialista! – Come quelle del signor Mori, a cui hai dato tua figlia! Dopotutto la sua decisione di farlo sembra essere accettata senza discussione dalle sue vicine (cioè, le altre donne della sua età.). Cronologia della storia contemporanea. "Cum maxime haec in senatu agerentur, Canuleius pro legibus suis et adversus consules ita disseruit: "Quanto opere vos, Quirites, contemnerent patres, quam indignos ducerent qui una secum urbe intra eadem moenia viveretis, saepe equidem et ante videor animadvertisse, nunc tamen maxime quod adeo atroces in has rogationes nostras coorti sunt, quibus quid aliud quam admonemus ciues nos eorum esse et, si non easdem opes habere, eandem tamen patriam incolere? Rimasto sul lastrico, il disgraziato, si regolò in modo da farsi mandare all’isola, a domicilio coatto. cosí s’è ridotto? E prima di morire, parlando profeticamente ha detto: “Durante la mia vita ho favorito San Giovanni Rotondo, dopo la mia morte, favorirò Pietrelcina“. – È pazzo! Non è completamente sano. ( Log Out /  La storicità dei sette re sembra dimostrata anche dai nomi regali. – C’è bisogno del medico? Ora le era venuto in uggia finanche il bambino, perché questi dimostrava di voler piú bene alla balia che a lei. Dopo 400 anni dalla fondazione di Alba Longa, la morte del re Proca di Alba Longa provoca una violenta contesa tra i suoi due figli Numitore e Amulio per il diritto di successione al trono. Che strazio! Il secondogenito Amulio usurpa il trono al fratello Numitore e lo scaccia. E mi è convenuto! Tradizionale data per la caduta dell'Impero romano d'Occidente; Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 20 set 2020 alle 16:34. Sei pazza? Ogni tentativo per riportarlo alla vita religiosa all’interno del convento falliva perché la sua salute misteriosamente peggiorava. Viene fondata la Confederazione italica, una lega gerarchica che sostituirà la Lega Latina. Soluzioni per la definizione *La... balia di Romolo e Remo* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. Questo il racconto di Plutarco in Vita di Romolo, 27, 7-8; trad. Le si affacciò per un istante al pensiero il figliuolo lontano, la vecchia suocera, ma ne scacciò subito l’immagine per il bisogno istintivo di non turbarsi quel momento di sollievo dopo le lunghe sofferenze angosciose del viaggio. Change ), You are commenting using your Google account. – Non devi farne mai una giusta! Si populo Romano liberum suffragium datur, ut quibus velit consulatum mandet, et non praeciditur spes plebeio quoque, si dignus summo honore erit, apiscendi summi honoris, stare urbs haec non poterit? ROMOLO E REMO... gemelli capobanda Conosciamo tutti il mito di Romolo e Remo: la loro nascita, la sorte di "esposti" in una culla di cannicci in balia delle acque del Tevere, la lupa che li salva e protegge, Faustolo e la moglie Acca che li allevano amorevolmente. In quegli anni più Padre Pio si accostava a Gesù, più era inseguito dal diavolo, più cresceva nella fede e nell’amore per il Signore, più era tormentato da Satana. Cannot load blog information at this time. Cronologia dell'Asia Orientale È venuto a insultarmi, a minacciarmi fino in casa, codesto mascalzone! Secondo la tradizione l'età dei sette re di roma sarebbe andata dal 21 Aprile del 753 a.c., anno di fondazione della città ad opera di Romolo (primo re di Roma), al 509 a.c., quando venne cacciato dal trono Tarquinio il Superbo, un nome che dice tutto. – Io, Titta Marullo, – riprese, sforzandosi di parlar sotto voce, perché i servi non udissero, – io, Titta Marullo, per tua norma, lo scacciai dal panificio, per le sue idee rivoluzionarie. Perchè Romolo e Remo non hanno diviso il trono tra fratelli? – Mi muovono la bile. Cronologia degli eventi dell'antica Roma C. Ampolo: La luce del sole si sarebbe offuscata, sarebbe calata una notte che non era placida né serena, ma agitata da terribili tuoni e scossa da ogni parte da raffiche di vento e da pioggia scrosciante. Se l’aspettava dagli altri, la vita, senza intendere che ciascuno deve farsela da sé. Inoltre, in tasca sempre porta molti giornali, che legge ossessivamente ogni giorno, in parte a seguire gli sviluppi politici dell’Italia e in parte per sfuggire la sua vita a Roma. – No; ma di volere una balia siciliana! gentilissima signora… Bella giovane… bella, e pare sana, anche sana… Ma bruna, eh, bruna, bruna sarebbe stata meglio… Il latte delle brune, sicuro, il latte delle brune… Basta, vediamo un po’. Tuttavia Annicchia né capisce né prendere seriamente in considerazione le sue azioni. La parola rex è chiaramente imparentata con regere, cioè governare, e il rex era un vero "sacerdos", per di più inaugurato. I Manfroni hanno una figlia, Ersilia, che è stata sposata due anni fa (ora vive a Roma con il marito, Ennio Mori). Impariamo da questo scambio che entrambi i Manfroni sono maturi adulti sofisticati che conoscono bene l’un l’altra, che prendono cura e che rispettano l’un l’altra, e che hanno una notevole rispetto di sé. La fine della novella è al tempo stesso tragica — ognuno dei personaggi ha perso tutto, cioè Titta e Annicchia hanno perso il loro figlio, Annicchia ha anche perso Leonida, Ennio e Ersilia hanno perso il loro matrimonio e sembrano incapaci di sollevare il loro figlio — e anche ironica: – Il commento penultimo appartiene a Ennio, che cerca di trovare una soluzione politica/scolastica alla povertà in Italia. Accompagnò, “correndo”, il dott. Dopo la morte di Romolo fu eletto re il sabino Numa Pompilio, uomo pacifico e pio. E si sentí impacciata davanti a quel letto nuovo, cosí bello, apparecchiato per lei. A Pietrelcina fu un periodo di grandi battaglie spirituali con il diavolo, ma anche grandi consolazioni attraverso estasi e fenomeni mistici, sia interni che esterni, spirituali e fisiche. Ah, parola d’onore, aveva fatto un bel guadagno a sposarla! Era addirittura intronata dal lungo viaggio, dalle tante e nuove impressioni che le avevano tumultuosamente investito la povera anima, chiusa finora e ristretta là, nelle abituali occupazioni dell’angusta sua vita. PADREPIODAPIETRELCINA.COM Blog devozionale dedicato a Padre Pio da Pietrelcina San Pio da Pietrelcina per tutti Padre Pio, si chiamava Francesco Forgione è nato il 25 maggio 1887 a Pietrelcina ed è morto il 23 settembre 1968 a San Giovanni Rotondo. ( Log Out /  Quantunque non ricevesse mai visite e di rado uscisse di casa, pure spendeva enormemente per gli abiti, dei quali alla fine restava sempre scontenta, come di tutto e di se stessa. Doveva rassegnarsi cosí, senza saperne nulla, piú nulla? L. deinde Tarquinium, non Romanae modo sed ne Italicae quidem gentis, Demarati Corinthii filium, incolam ab Tarquiniis, vivis liberis Anci, regem factum? Antica Roma Si istituì, in questo modo, la prima commissione decemvirale (composta da soli patrizi) incaricata di mettere per iscritto le norme vigenti (Decemviri Legibus Scribundis). Tullio similis, an, ne si sit quidem, ad gubernacula rei publicae accedere eum patiemur, potiusque decemviris, taeterrimis mortalium, qui tum omnes ex patribus erant, quam optimis regum, novis hominibus, similes consules sumus habituri?" Cronologia dell'evoluzione dei primati Una, anzi, ch’era venuta col suo figliuolo in braccio, attaccato a una enorme poppa: – Qua! Si chiede se lei sarebbe responsabile. Povero Luzziddu, cosí piccino, là, fuori di casa, e con la mamma sua cosí lontana! Afferrò una seggiola, l’accostò a quella su cui stava la moglie e vi sedette in gran furia, sbuffando. qua! Ma qui Ennio non c’entra… Parlavamo di Titta Marullo. – Prima mi pungi, e poi vuoi che non gridi? Rea Silvia, Mappa del sito Tullium post hunc, captiua Corniculana natum, patre nullo, matre serua, ingenio, virtute regnum tenuisse? TRAMONTO DI ROMA Verso la metà del III secolo d.C. l’imperoromano è in balia degli eserciti che si abbandonano al disordine e alla violenza: la monarchia militare sta conducendo Roma verso la rovina. – gridò subito, irosa, la vecchia. Le passavano tante brutte ideacce per il capo! – Perché, noi, noi che siamo riusciti col lavoro assiduo e per… come si dice? Dopo due anni di matrimonio e di dimora in Roma, sua moglie era come uscita or ora da quella tribú di selvaggi dell’estremo lembo della Sicilia: non sapeva né muoversi per casa, né uscir sola per provvedere ai bisogni minuti della famiglia; non sapeva far altro che rimproverar lui dalla mattina alla sera, sempre imbronciata, e punzecchiarlo dove piú si teneva: nella logica, nella logica; e affliggerlo con la piú stupida e odiosa gelosia, non per amore, ma per puntiglio. I compagni di viaggio le domandavano che avesse; ma ella si vergognava a dirlo; alla fine, quelli capirono; e allora un giovinastro le propose di succhiarle lui il latte – malcreato! Certo quella donna non poteva aver per lui le cure che aveva per il proprio figliuolo; e Luzziddu, messo da parte, doveva aspettar quieto quel po’ che avanzava: lui, lui che finora aveva avuto tutta per sé la mamma sua! L'assemblea dei Comitia Curiata poteva solo accettare o rifiutare il candidato re. Questo sito fa uso di cookie per migliorare la navigazione e raccolta dati statistici. Annicchia volse uno sguardo alle vicine, come per dire: Fatele intender voi, che io debbo accettare. Tullo Ostilio. Si destava col cuore in gola, e fino a giorno non riusciva a togliersi dagli occhi l’immagine del figliuolo ridotto in quello stato. Ma che cosa fanno nel frattempo i due gemellini? Degna madre di Titta! diciamo, gentilissima signora, – seguitava intanto il medico, – bionda, è vero? Il demone appariva in modi diversi. Cronologia della Mesopotamia San Giovanni Rotondo è il luogo sul Gargano dove cinquant’anni fa, il 23 settembre 1968, Padre Pio morì e le stimmate, misteriosamente, scomparvero. “Sandrino e la nascita di Roma” Spettacolo di burattini in baracca di e con Simona Gollini. Non si sentiva amata! – aggiunse, voltandosi verso Annicchia che aveva cacciato un urlo. Sarà doloroso per lei lasciare Leonida. Mai una parola gentile, mai una carezza, mai! C’è grande ironia qui dato che le convinzioni politiche del Mori e del Marullo sono quasi identiche… infatti il signor Manfroni ha già licenziato Titta Marullo per le sue convinzioni, mentre, al tempo stesso, esprime anche grande ammirazione per il Mori! e sempre armata di diffidenza, spinosa, dura, arcigna, permalosa. Padre Pio, al secolo Francesco Forgione (Pietrelcina, 25 maggio 1887 – San Giovanni Rotondo, 23 settembre 1968), è stato un presbitero italiano, dell'Ordine dei frati minori cappuccini (O.F.M.Cap. E' qui che li lasciamo, intanto che crescono. pace.maria.wgg@alice.it - mariapace2010@gmail.com. Gli giungeva di là, qualche volta, una certa ninna-nanna paesana, che Annicchia cantava con voce dolce e malinconica, forse pensando al suo bambino, e guardando intanto questo che già, col suo latte, s’era fatto grosso e bello, anche piú grosso di quanto aveva lasciato il suo, là! Se non avessi avuto questa splendida idea, non ci troveremmo ora in questi impicci. – Ma figúrati! Cronologia del Vicino Oriente antico Lupercalia Utrum tandem non credimus fieri posse, ut vir fortis ac strenuus, pace belloque bonus, ex plebe sit, Numae, L. Tarquinio, Ser. – Che fai? Veniamo a sapere che il signor Manfroni ha appena licenziato Titta Marullo dal suo lavoro a causa delle proprie convinzioni politiche. A questo punto Romolo organizza un esercito, però il  fratello Remo, cui Numitore ha restituito la libertà scoprendone la identità di nipote, muove guerra ad Amulio che rimane ucciso. Ennio, che ha le fortemente tenute convinzioni politiche, non vuole impiegare una balia da Roma; invece vuole impiegare una siciliana. Sonò il campanello e ordinò alla serva: Alla fine Annicchia arriva alla casa dei Manfroni. Maria Pace E di nuovo Annicchia si rivolse per ajuto alle vicine. La signora si offrì a Dio come vittima affinché il Padre potesse ascoltare le confessioni e portare così grande beneficio alle anime. In secondo luogo Annicchia non sarebbe più capace prendersi cura della sua suocera. Info - E, cavando il capezzolo di bocca al poppante, sollevando con una mano la mammella, fece sprizzare il latte in faccia alle comari del vicinato che, ridendo e riparandosi con le braccia, si scostarono addossandosi l’una all’altra.
2020 balia di romolo e remodata di nascita e morte di padre pio