La mia vita non è stata facile. La veglia di preghiera nella Basilica di Sant’Antonio al Laterano LICE propone delle iniziative volte a utilizzare la conoscenza come arma per abbattere il pregiudizio che avvolge i malati epilettici: troppo spesso vittime di isolamento sociale, e considerati soggetti in forte stato di disabilità. Sì celebra nella festa liturgica di Santa Bakhita. Per promuovere l’importanza della preghiera e di agire insieme contro la tratta di persone, il Comitato internazionale lancia sui social l’iniziativa sostenuta dall’hashtag #PrayAgainstTrafficking, tag che permetterà ad ognuno di poter condividere foto, pensieri e momenti più significativi delle diverse celebrazioni che si svolgeranno in tutto il mondo. L’esperienza traumatica fu tale che si dimenticò il suo nome di nascita e i suoi rapitori le diedero il nome di Bakhita, che significa ‘Fortunata’. Marcia:  "Insieme contro la tratta" In questa famiglia e, successivamente in una seconda casa italiana, ricevette dai suoi padroni, gentilezze, rispetto, pace e gioia. Volevo aiutare mia madre e i miei fratelli. Anche internet da il suo contributo: chi ha un profilo facebook infatti può puo’ partecipare alla campagna social ‪#‎milluminodiviola‬ modificando la propria immagine profilo con l’immagine che si trova a questo link https://zzub.it/milluminodiviola/ e chiedendo ai propri amici di fare lo stesso. Associazioni scientifiche & professionali, Responsabilità professionale & assicurazioni, USL 10 Firenze: avviso di mobilità interaziendale per 2 posti di infermiere, La presidente Mangiacavalli ospite a Ballarò martedì 9 febbraio, Coronavirus, da DiaSorin il nuovo test antigenico a elevata sensibilità, Coronavirus: dubbi sui dati e risposte dell’Iss, Medicina Solidale: il servizio gratuito di consulenza online per pazienti non Covid, MNI- Lettera aperta al Presidente del Consiglio e al Ministro della Sanità, Coronavirus, Iss: “Un paziente su 6, tra i deceduti, affetto da deficit cognitivo”, “Vi racconto cosa non va nel rapporto tra medici di base e Ssn”, Coronavirus, medico di Brescia: “Ho curato un negazionista. ES Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. #migrazionisenzatratta Cosa puoi fare: https://goo.gl/Ug9S6e Ognuno di noi si senta impegnato ad essere voce di questi nostri fratelli e sorelle, umiliati nella loro dignità. oggi, 8 febbraio, memoria liturgica di santa Giuseppina Bakhita, la Suora sudanese che da bambina fece la drammatica esperienza di essere vittima della tratta, le Unioni delle Superiore e dei Superiori Generali degli Istituti religiosi hanno promosso la Giornata di preghiera e riflessione contro la tratta di persone. I successivi 50 anni della sua vita li spese testimoniando l’amore di Dio attraverso i servizi di cucina, cucito, ricamo e portineria. La marcia “Insieme contro la tratta” Morta 8 Febbraio 1947, Italia Era una fonte di incoraggiamento. Luogo: Basilica Sant'Antonio da Padova in Laterano, Via Merulana, 124/B Roma, “Avevo deciso di lasciare il mio Paese, la Nigeria, dopo la morte di mio padre. Giornata Mondiale di Preghiera e Riflessione Contro la tratta 8 Febbraio 2016. |, A Roma veglia di preghiera presieduta dal card. Il suo sorriso costante ha conquistato il cuore delle persone, così come la sua umità e semplicità. Quando la visitavano e le chiedevano come stava, rispondeva: ‘come vuole el Paron’. Dopo essermi ammalata a causa di un’allergia ai materiali che utilizzavamo, dovetti lasciare il lavoro. L'8 febbraio è la Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di esseri umani. Oggi si è riunita per l’ultimo incontro il gruppo per la preparazione della Giornata Mondiale di Preghiera e Riflessione contro la tratta 2016. “Insieme contro la tratta”. Non ho potuto ... L’attrice Francesca Reggiani ha realizzato uno spot di sensibilizzazione contro l’epilessia, visibile in questi giorni sulle reti Rai. Gesù Cristo, a chi vive l’angoscia per la propria situazione di fragilità, dolore e debolezza, non impone leggi, ma offre la sua misericordia, cioè la sua persona ristoratrice. Anno della beatificazione 1992 (17 Maggio)  Continua a leggere, “Lavoravo in un’industria chimica in Uganda. Auspico che quanti hanno responsabilità di governo si adoperino con decisione a rimuovere le cause di questa vergognosa piaga, una piaga indegna di una società civile. Talitha Kum is represented in 92 countries, on the 5 continents: 14 in Africa, 18 in Asia, 17 in America, 41 in Europe, 2 in Oceania. È un invito ad unire le forze per vincere la sfida dello sfruttamento e del traffico delle persone - un problema che affligge oltre 40 milioni di persone in tutto il mondo - quello lanciato in occasione della VI Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta, che si celebrerà l’8 febbraio, nel giorno in cui si ricorda la memoria liturgica di Santa Bakhita, suora di origine sudanese, divenuta simbolo universale dell’impegno della Chiesa contro la schiavitù. |. Copyright 2020 Nurse Times. Czerny e marcia contro lo sfruttamento che tiene 40 milioni di persone in condizione di schiavitù. Your email address will not be published. Tale patologia si manifesta sotto forma di disturbi improvvisi e transitori “le crisi epilettiche”, esse scaturiscono da un’alterazione della funzionalità dei neuroni, che diventano iperattivi e scaricano in modo eccessivo gli impulsi nervosi. 44 National Networks: 9 in Africa, 11 in Asia, 15 in America, 7 in Europe and 2 in Oceania. Hashtag Ufficiale:  #PrayAgainstTrafficking. Comprai un piccolo chiosco per vendere cibo ai passanti. È un invito ad unire le forze per vincere la sfida dello sfruttamento e del traffico delle persone - un problema che affligge oltre 40 milioni di persone in tutto il mondo - quello lanciato in occasione della VI Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta, che si celebrerà l’8 febbraio, nel giorno in cui si ricorda la memoria liturgica di Santa Bakhita, suora di origine sudanese, … Su twitter basta utilizzare l’hashtag #milluminodiviola per pubblicare i monumenti illuminati di viola. Continua a leggere, Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente.Leggi l'Informativa Privacy completa. Michael Czerny SJ, sottosegretario della Sezione Migranti e Rifugiati, secondo l’intenzione di Papa Francesco per il mese di febbraio “Preghiamo affinché il clamore dei fratelli migranti, caduti nelle mani di trafficanti senza scrupoli, sia ascoltato e considerato”. ACCETTO, Giornata mondiale di preghiera contro la tratta. Per celebrare l’evento e per sostenere la Lega Italiana contro l’epilessia (LICE) da nord a sud migliaia di monumenti in Italia si illumineranno di viola: il Maschio Angioino a Napoli, la torre di Pisa, la Barcaccia in piazza di Spagna a Roma, la fontana monumentale di Bari, tutti ravvivati dal colore simbolo dell’epilessia. “Insieme contro la tratta”. L’hashtag su Twitter #PrayAgainstTrafficking presentata la terza giornata Giornata Mondiale di Preghiera e Riflessione Contro la Tratta di Persone (GMPT), che sarà celebrata il prossimo 8 Febbraio 2017, e che avrà come filo conduttore il tema “Sono bambini! | The Networks of Talitha Kum: Incoraggio quanti sono impegnati ad aiutare uomini, donne e bambini schiavizzati, sfruttati, abusati come strumenti di lavoro o di piacere e spesso torturati e mutilati. Giuseppina venne a scoprire l’amore in modo profondo, nonostante all’inizio non fosse in grado di dire qual'era la fonte. 8 febbraio, Giornata mondiale di preghiera contro la tratta: Uniamoci in preghiera contro ogni forma di schiavitù. TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI. I ACCEPT, Piazza di Ponte Sant'Angelo, 28 | 00186 Roma, Italia | Tel: 0039 06 68 400 20 | Mob: +39 3441734506 | coordinator@talithakum.info, | Quasi 1 italiano su 100 soffre di epilessia per un totale di circa 500.000 persone e ogni anno, in Italia, vengono diagnosticati 30.000 nuovi casi. “Nella XXVIII Giornata Mondiale del Malato, Gesù rivolge l’invito agli ammalati e agli oppressi, ai poveri che sanno di dipendere interamente da Dio e che, feriti dal peso della prova, hanno bisogno di guarigione. Arrivo a Piazza San Pietro alle 11,30 e partecipazione alla preghiera dell'Angelus con Papa Francesco. Required fields are marked *. Le cause possono riscontrarsi in alterazioni genetiche o lesioni vere e proprie del cervello: successive a traumi, ictus, tumori, ecc…. Quando lei era in servizio in portineria, metteva la mano sulla testa dei bambini che frequentavano la scuola vicina e li accarezzava. This site uses analytics cookies to collect aggregate data and third-party cookies to improve the user experience. L’appuntamento di sabato 8 febbraio prenderà il via alle ore 18:30, con la veglia di preghiera presso la Basilica di Sant’ Antonio (in via Merulana 124/B), presieduta dal Card. Durante gli ultimi gioni di vita ha rivissuto il doloroso tempo della sua schiavitù e più volte supplicò: “per favore, rallentatemi le catene, sono pesanti! Nella giornata saranno promossi OPEN DAY in numerose strutture e ambulatori su tutto il territorio nazionale con visite neurologiche gratuite e sportelli informativi. 7 regional coordinations: 2 in Latin America, 3 in Asia, 1 in Europe and 1 in Africa, Language in which you want to receive in the newsletter, IT Fustigazioni e maltrattameno erano parte della sua quotidianità. FR Le crisi si differenziano per durata e modalità d’insorgenza e vanno dalle “assenze” alle crisi convulsive. 8 febbraio giornata mondiale per l’Epilessia: io #milluminodiviola e tu? Verso la Giornata Mondiale Comunicazioni Sociali 2018 apri link “«La verità vi farà liberi» (Gv 8,32). | Fu lì che Bakhita venne a conoscere Dio che fin da bambina ‘lei aveva sperimentato nel suo cuore, senza sapere chi fosse’. Read the Complete Privacy Information. Questo evento trasformò la sua vita. Domenica 9 febbraio si svolgerà una marcia di sensibilizzazione, che partirà alle ore 10 da Castel Sant’Angelo e si concluderà in piazza San Pietro alle ore 12, per partecipare alla preghiera dell’Angelus con Papa Francesco. Un cambiamento della situazione dei suoi padroni, fece in modo che fu affidata alle Suore Canossiane dell’Istituto dei Catecumeni di Venezia. 32. Fu solamente nel 1882 che la sua sofferenza fu alleviata, dopo che fu comprata dal Console Italiano. Il Comitato internazionale della Giornata mondiale, coordinato da Talitha Kum in partenariato con la Congregazione per gli istituti di Vita Consacrata e le Società di vita apostolica, la Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio allo Sviluppo Umano Integrale, Caritas Internationalis, l’Unione Mondiale delle Organizzazioni Femminili Cattoliche, l’Anti-Trafficking Working Group e il Jesuit Refugees Service, ha organizzato per l’occasione due eventi, che si svolgeranno a Roma l’ 8 e il 9 febbraio. Con la vecchiaia visse lunghi e dolorosi anni di malattia, ma continuò perseverando nella speranza, scegliendo sempre il bene. Gesù guarda l’umanità ferita. | Nata circa 1869 ad Olgossa, Darfur, Sudan All’incontro, saranno presenti gli organizzatori della Arrivata in Italia con la promessa di ... non schiavi”. La sua voce era gradita ai più piccoli, di conforto ai poveri e sofferenti. ... L’8 febbraio si celebra la giornata mondiale dell’Epilessia, senza dubbio la malattia neurologica più diffusa al mondo, tanto da essere definita dall’OMS una “malattia sociale”. Cari fratelli e sorelle, Continua a leggere, “Mi chiamo Somchai e ho 40 anni, molti dei quali vissuti insieme alla mia famiglia, in una baraccopoli in Tailandia. Preghiamo tutti insieme ... (Papa Francesco: Angelus 8 Febbraio 2015), Sono online i testi della Veglia di Preghiera. Insieme alla schiviatù sperimentò le umiliazioni fisiche e morali. Circa il 70% delle persone affette da epilessia conduce una vita normale con un’adeguata terapia farmacologica, mentre il estante 30% delle persone risulta essere “farmaco resistente” alla terapia attualmente disponibile. L’8 febbraio si celebra la giornata mondiale dell’Epilessia, senza dubbio la malattia neurologica più diffusa al mondo, tanto da essere definita dall’OMS una “malattia sociale”. Nel corso dell’incontro, animato principalmente da giovani, è prevista la condivisione di due testimonianze sulla tratta. Circondata dalle suore, morì l’8 febbraio 1947. Anno della Canonizzazione 2000 (1 Ottobre). scaricali e condividili con la tua comunità. EN Ritrovo ore 10 davanti a Castel Sant'Angelo. Veglia di Preghiera Organizzata dal Comitato Internazionale della Giornata Mondiale di Preghiera e Riflessione contro la Tratta di Persone. Preghiamo per le vittime e per quanti sono impegnati nella lotta al traffico di esseri umani. Egli … Fu accolta nella Chiesa Cattolica nel 1890, si uni alle suore e fece la professione perpetua nel 1896. | L’epilessia è una malattia che può insorgere in tutte le fasi della vita: dal bambino all’anziano. Ora sa che il Covid esiste davvero”, Truffa dei presidi sanitari ai danni di Asl Teramo: 7 indagati, “Toglimi la maschera, non ce la faccio più”. Fu lo stesso pontefice a lanciare la prima edizione della Giornata mondiale nel 2015, incoraggiando “quanti sono impegnati ad aiutare uomini, donne e bambini schiavizzati, sfruttati, [...] ad essere voce di questi nostri fratelli e sorelle, umiliati nella loro dignità”. PT, “When spider webs unite,they can tie up a lion”, | St. Giuseppina Bakhita, più conosciuta come “mamma Moretta” portò per tutta la sua vita 144 cicatrici, che le avevano fatto dopo essere stata rapita e fatta schiava quando aveva circa nove anni.
2020 8 febbraio giornata mondiale