If you are on a personal connection, like at home, you can run an anti-virus scan on your device to make sure it is not infected with malware. Sostanzialmente la pensione di vecchiaia contributiva si rivolge solo ai soggetti che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996. La ditta per cui lavoravo ha cessato l’attività in data 31/12/2012. Carmelo Giurdanella Ringrazio e invio distinti saluti. A tal fine, esistono dei metodi, talvolta onerosi, per recuperare quanto già versato: in particolare stiamo parlando della ricongiunzione, totalizzazione, cumulo o totalizzazione retributiva ed infine del cumulo per artigiani e commercianti. purtroppo viviamo in un mondo di ladri,e nessuno si ribella. ho 69 anni vorei sapere perché con 14 anni di contributi versati mi dicono che non ho alcun diritto prendere la pensione La totalizzazione, invece, a differenza della ricongiunzione è gratuita, ed è applicabile sia alla pensione di vecchiaia che a quella di anzianità. Mi rivolgo a lei per chiederle, vista la sua competenza, se rientro nell’opzione Dini. " class="btnSearch">, requisito richiesto per accedere all’assegno ordinario di invalidità, Pensione con 12 anni di contributi, non sempre c’è il diritto. ROC n.31425) - P. IVA: 13586361001, $('#search-input').focus()); sono soldi che abbiamo pagato noi, e ci dovrebbero tornare indietro, perchè non lo fanno? Elio Guarnaccia, Dott. Attenzione la pensione a 67 anni non spetta. c) la comunicazione dei dati è facoltativa, ma in mancanza non potremo evadere la Sua richiesta; Dal 1° gennaio 2012, i soggetti per i quali il primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996, possono conseguire il diritto alla pensione di vecchiaia, in presenza del requisito contributivo di 20 anni e del requisito anagrafico, al ricorrere di una delle seguenti condizioni: In ordine alla quantificazione della pensione di vecchiaia l'INPS mette a disposizione uno strumento molto pratico per effettuare un calcolo presuntivo dell'importo che verrà percepito una volta maturati i requisiti, strumento che può essere reperito sul sito istituzionale dell'Istituto all'indirizzo: http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b10186%3b&lastMenu=10186&iMenu=2&p4=2&bi=60&link=La+mia+pensione. Resta aggiornato con la nostra Newsletter. Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive: “Buongiorno chiedo cortesemente se posso avere delucidazioni per la pensione ho 65 anni sono invalida all 81%ho 12 anni di contributi sono 13 anni che non ho potuto più lavorare e sono una commerciante quando posso chiedere la pensione di vecchiaia”. Your IP: 51.68.153.78 Cercheremo di aggiornare il sito con Contratto di lavoro a tempo parziale agevolato. Another way to prevent getting this page in the future is to use Privacy Pass. Performance & security by Cloudflare, Please complete the security check to access. Sono vedovo da 8 mesi purtroppo, mia moglie aveva versato parzialmente i contributi Inps non raggiungendo gli anni necessari per ottenere la pensione, la domanda è: è possibile recuperare i contributi versati, e in che modo? Può capitare che nonostante si lavori per molto tempo, i contributi versati all’INPS siano comunque non soddisfacenti per maturare un trattamento previdenziale. 08875091210 - REA: NA-991272 | notizieora.it@gmail.com - Pec: notizieora@pec.it, Pensionamento con la rendita a 62 anni nella scuola, chiarimenti sul TFR, Pensione anticipata lavori gravosi e usuranti, arrivano importanti novità per il 2019, Pensione con 64 anni di età: le possibilità nel 2019 sono diverse, Pensione: donne con 57 anni e 35 anni di contributi, accordo Lega - M5S, Pensione per disoccupati e copertura dei buchi contributivi, le alternative nel 2020. Pensione con 12 anni di contributi. CHIEDO UN CHIARIMENTO AI FINI PENSIONISTICI, mirko maira ha detto: 30/06/2018 alle 14:51 Donna 62 anni gestivo una pizzeria d’asporto per 13 anni discontinui o diritto a un minimo di pensione a 66 e 7 mesi oppure no? Infatti, anche questo requisito anagrafico subirà dei cambiamenti alla pari di quello ordinario nei prossimi anni. AI FINI DEL CALCOLO DELLA PENSIONE ; VANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE O NO , SE NO, PERCHÉ. La novità principale è la proroga del regime sperimentale donna alle lavoratrici sino alla classe 1961 (1960 se autonome) a condizione di aver maturato 35 anni di contributi entro il 31.12.2019. Invalidità e indennità di accompagnamento, ecco i presupposti per ottenere entrambe, Invalidi: più soldi per maggiorazione con arretrati, ecco come fare domanda, Invalidi: soldi in più con la maggiorazione e arretrati, come fare domanda, Indennità di accompagnamento: spunta sul certificato medico. Ma quando ciò è possibile? Parrocchia San Maurizio Imperia, La Varcuzza Castellammare Del Golfo, Dal 1° gennaio 2013 al 31 dicembre 2015, il requisito anagrafico di 70 anni è incrementato di 3 mesi per effetto dell’adeguamento alla speranza di vita e potrà subire ulteriori incrementi di adeguamento. © Gruppo Maggioli Tutti i diritti riservati. Per accedere alla pensione di vecchiaia a 67 anni sono necessari almeno 20 anni di contributi maturati e nel suo caso, quindi, anche quando raggiungerà questa età non sarà possibile il pensionamento.. Se non possiede contributi versati prima del 1996, potrà accedere al pensionamento di vecchiaia al compimento dei 71 anni, ma se ha anche un solo contributo versato prima di tale data non le spetterà alcuna forma di pensionamento. Purtroppo, mia carissima signora, non solo non esiste alcuna possibilità di accedere ad un pensionamento anticipato con i suoi requisiti, ma rischia anche di non ricevere la pensione di vecchiaia. Pensione opzione donna e lavoro dopo la decorrenza: è possibile? I requisiti per poter accedere alla pensione con l’opzione Dini sono i seguenti: Purtroppo da quel che mi scrive non è in possesso dei 15 anni di contributi necessari per accedere alla pensione di vecchiaia con l’opzione Dini poichè avrebbe 12 anni e mezzo di contributi. questi limiti sono comunque soggetti all’adeguamento basato sui criteri di aspettativa di vita. Completing the CAPTCHA proves you are a human and gives you temporary access to the web property. Pensione anticipata contributiva: ecco chi può beneficiarne, Pensione anticipata 64 anni: per contribuzione mista con limiti, Pensione anticipata 64 anni: ecco perchè l’INPS può respingere la domanda, essere in possesso di almeno 15 anni di contributi, avere almeno un contributo accreditato prima del 31 dicembre 1995, avere almeno 5 anni di contributi accreditati dopo il 1996, Età anagrafica prevista per la pensione di vecchiaia (67 anni), L’assegno pensionistico corrisposto deve essere pari o superiore a 1,2 volte l’assegno sociale Inps. Tuttavia per avere diritto a tale pensione bisognerà possedere un requisito anagrafico diverso e più avanzato rispetto a quello per la pensione … Sono nata il 04-05-1954 e ho lavorato, con un incarico interinale, come puericultrice da 10-02 1982 al 09-08-1982. You may need to download version 2.0 now from the Chrome Web Store. Non lavorando da più di 13 anni, poi, non rispetta neanche il requisito richiesto per accedere all’assegno ordinario di invalidità di almeno 3 anni di contributi maturati nei 5 anni che precedono la domanda. Ma andiamo in ordine e vediamo nel dettaglio come fare se i contributi versati all’INPS non sono sufficienti affinché venga erogato un trattamenti previdenziale. Tuttavia, anche senza ottenere la restituzione dei contributi versati, i lavoratori hanno oggi a disposizione una serie di strumenti per non perdere le somme versate, sommandole in modo da ottenere una pensione. Pensione di vecchiaia con 5 anni di contributi. Ultime sulla pensione anticipata e sulle modalità di accesso con almeno 10 anni di contributi. Attenzione la pensione a 67 anni non spetta. Mamma Mia Abba, Si tratta di versamenti spontanei effettuati direttamente dall’interessato nelle casse dell’INPS entro determinate scadenze prefissate. ... 12 feb 2017. b) titolare del trattamento è TP SRL con sede legale in Via Monticello 43, Baronissi (SA) N.B. Ma con 12 anni di contributi al compimento dei 67 anni non le spetterà alcuna pensione. Per accedere alla pensione di vecchiaia, infatti, sono necessari almeno 20 anni di contributi; in alcuni casi, molto difficili da agganciare, è possibile accedere, sempre al compimento dei 67 anni, con almeno 15 anni di contributi. Ecco tutte le soluzioni a disposizione. BUONA SERA. In realtà molti smettono di lavorare a 59. Si ha diritto alla pensione oppure no? Infine, per quanto riguarda gli artigiani e commercianti, è possibile riunire la contribuzione versata alla gestione INPS loro dedicata con quanto versato presso il fondo dei lavoratori dipendenti e recuperare così eventuali contributi silenti. Giovanni Antoc. È il tipico caso di chi ha versato contributi in diversi enti previdenziali magari non maturando un autonomo diritto a pensione in nessuna di queste. If you are at an office or shared network, you can ask the network administrator to run a scan across the network looking for misconfigured or infected devices. Guido Scorza, Avv. In questo caso la pensione di vecchiaia comincerà a decorrere a partire dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale l’assicurato ha raggiunto anche il requisito dei contributi. Ai sensi del d.lgs. In pensione con meno di 15 anni di contributi. La cessazione dell’attività non è invece richiesta per il … Formazione specialistica scientifica: sempre più richiesto il master farmaceutico, Concorsi in scadenza a settembre e ottobre: ecco quali sono, Concorso per istruttori amministrativi, con diploma: ecco dove e come candidarsi, Bonifico bancario, movimenti pericolosi: quali evitare assolutamente, TIM, offerta imperdibile: minuti illimitati e 70 Giga a 7,99, I 10 monumenti più imbarazzanti al mondo, 2 sono in Italia: ecco quali sono. se li devono conservare per INPS? Rispondi. Registrazione al Tribunale di Rimini al n. 3 del 21/02/2011 – direttore responsabile: Paolo Maggioli – ISSN: 2039-7593, © LeggiOggi è un Quotidiano di Informazione Giuridica di Maggioli Editore. Come riferisce La Legge Per Tutti, è possibile “far confluire tutti i contributi posseduti nelle varie casse all’interno della gestione separata Inps”. Come funziona e come chiederla, Concorso Comune Cremona, 27 unità area amministrativa e tecnica: profili, requisiti, domanda e prove. Bastano 5 anni di contributi, e anche meno, infine, per l’ottenimento della pensione supplementare: attenzione, però, il requisito riguarda la singola gestione presso la quale si ottiene la pensione supplementare, poiché, per beneficiare di tale trattamento, è necessario aver conseguito il diritto alla pensione di vecchiaia presso un’altra gestione previdenziale. Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube, © 2018-2020 NotizieOra SRLs - Sede Legale Cicciano, Napoli | P.I./C.F. UN ITALIANO CHE HA LAVORATO REGOLARMENTE “ VERSANDO LE TASSE DOVUTE ALLO STATO DOVE HA RISIEDUTO E LAVORATO ( NIGERIA E SUD AFRICA “ PAESI EXTRAEUROPEI ” ), ININTERROTTAMENTE PER LA DURATA DI: … 17….ANNI,.IN ITALIA REGOLARMENTE ISCRITTO ALL’AIRE , DAL – 29 GIUGNO 1974 – AL – 27 MARZO 1992 – ( CERTIFICATE ) E IVI TRASFERITOSI CON LA TUTTA FAMIGLIA.GIUNTO IN ETÀ DI PENSIONISTICA, AI FINI DEL CALCOLO DELLA PENSIONE, QUEGLI ANNI DI VERSAMENTI PER LE TASSE PAGATE LOCALMENTE IN ( NIGERIA E SUSAFRICA ),. Buon Onomastico Marco: Frasi, era meglio non essere Italiano che schifo. Cerca nel sito: Autorizzazione Save my name, email, and website in this browser for the next time I comment. Salve, per la sua situazione personale le consigliamo di recarsi presso un ente di Patronato, che saprà delineare un quadro completo della vostra situazione previdenziale e darvi risposte più precise. Come bisogna comportarsi in questi casi? L’unica alternativa di pensionamento, per lei, rimane la pensione di vecchiaia contributiva che le spetterebbe solo nel caso che abbia iniziato a versare i contributi dopo il 31 dicembre 1995. Se non rientra in questa misura e rientra, invece, nel limite di reddito richiesto dalla normativa, potrebbe richiedere al compimento dei 67 anni l’assegno sociale. E’ però necessario che sia cessato il rapporto di lavoro dipendente. Ho Anche Dei Difetti Parodia, E' illegittimo il licenziamento subito dal dipendente per avere offeso su una chat privata di ... Calcolo della pensione di vecchiaia in caso di cumulo di prestazioni simili versate da due Stati membri. Ultime novità, Tfr/Tfs dipendenti pubblici, anticipo fino a 45 mila euro: al via le domande. Quali soluzioni? Purtroppo un’invalidità al 46%, per quanto derivante da patologie che le impediscono di lavorare, non le da diritto ad alcuna forma di pensionamento nè anticipato nè al compimento dei 67 anni. “contributi volontari”. 10209790152, Note Legali | Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità. Nel 2021 il requisito avanzerà ancora, portandosi a 71 anni e 3 mesi, mentre nel 2023 ci vorranno ulteriori 3 mesi, e così via. Ma con 12 anni di contributi al compimento dei 67 anni non le spetterà alcuna pensione. Anche se decidesse di versare contributi volontari per raggiungere i 20 anni di contributi, in ogni caso, impiegherebbe 8 anni per raggiungere l’obiettivo (i contributi volontari si versano per il presente trimestralmente) ed in ogni caso, nonostante l’onere di cui si sobbarcherebbe, andrebbe in pensione non prima dei 70 anni. L’opzione Dini permette di accedere, al compimento dei 67 anni di età, alla pensione di vecchiaia con meno di 20 anni di contributi ma richiede in ogni caso almeno 15 anni di contributi versati. Purtroppo un’invalidità al 46%, per quanto derivante da patologie che le impediscono di lavorare, non le da diritto ad alcuna forma di pensionamento nè anticipato nè al compimento dei 67 anni. Contributi versati non sufficienti per la pensione: come fare, tutte le strade, Prepensionamento 2020: chi può chiederlo, come funziona, domanda, tempi, Pensioni 2021: tutte le strade per uscire da lavoro nel nuovo anno, Riforma pensioni 2021: Opzione donna, Ape social, Quota 41 e Quota 102. Ho 64 anni, 37 anni e 6 mesi di contributi. Per accedere alla pensione di vecchiaia, infatti, sono necessari almeno 20 anni di contributi; in alcuni casi, molto difficili da agganciare, è possibile accedere, sempre al compimento dei 67 anni, con almeno 15 anni di contributi. questi limiti sono comunque soggetti all’adeguamento basato sui criteri di aspettativa di vita. Pensioni, soldi finiti? “Un allarme per preparare gli italiani”, SPID obbligatorio dal 2021: cos’è e come richiedere, Bonus PC internet 500 euro al via: requisiti e come fare domanda, Cosa si può fare nonostante le nuove restrizioni. Tuttavia per avere diritto a tale pensione bisognerà possedere un requisito anagrafico diverso e più avanzato rispetto a quello per la pensione ordinaria. Inoltre, la contribuzione volontaria può essere utilizzata quando il lavoratore: Affinché l’interessato possa essere autorizzato al versamento volontario è necessario che quest’ultimo abbia maturato uno dei seguenti requisiti: Da specificare che i requisiti richiesti, per ottenere l’autorizzazione alla prosecuzione volontaria, devono essere perfezionati con la contribuzione effettiva (obbligatoria, volontaria e da riscatto), escludendo la contribuzione figurativa a qualsiasi titolo accreditata. Motivo per cui, è oggi una strada ormai abbandonata, visto che esistono alternative più convenienti. A questo punto il datore di lavoro (che ha acquisito il provvedimento favorevole o ha atteso invano una risposta oltre i cinque giorni) trasmette all'INPS una istanza telematica. La pensione di vecchiaia richiede che il beneficiario abbia compiuto i 67 anni e abbia versato almeno 20 anni di contributi. In pensione ci si può accedere addirittura con 5 anni di contributi, ma con un requisito anagrafico più avanzato; mentre con 10 anni di versamenti è possibile comunque accedere alla pensione, previo il possesso di determinati requisiti. Ma con 12 anni di contributi al compimento dei 67 anni non le spetterà alcuna pensione. Nella pensione di vecchiaia l'ordinamento chiede al lavoratore di raggiungere un determinato requisito anagrafico accompagnato, di regola, dal perfezionamento di almeno 20 anni di contributi. Siamo stati licenziati tutti i diperndenti. Se non hai mai versato i contributi hai diritto alla pensione ... Risultare residenti in pianta stabile e continuativa in Italia da più di 10 anni. Le soluzioni prospettate sono sostanzialmente due: innanzitutto si potrebbe pensare di ottenere il rimborso di quanto già versato all’INPS, ma in tali casi non sempre è possibile farlo, senza considerare il fatto che la restituzione comporta spesso un onere da sostenere in capo al beneficiario, oppure versare autonomamente – ossia in maniera volontaria – i contributi mancanti per riuscire a raggiungere i requisiti contributivi richiesti dall’attuale sistema previdenziale. Possono accedere a questo trattamento i lavoratori dipendenti del settore privato che possiedono tutti i seguenti requisiti: a) risultano iscritti all'assicurazione generale obbligatoria o alle forme sostitutive ed esclusive della medesima; b) hanno in corso un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato; c) maturano entro il 31 dicembre 2018 il requisito anagrafico per il conseguimento del diritto al trattamento pensionistico di vecchiaia (art. Un nostro lettore, illustrando la situazione della moglie, ci chiede: Mia moglie ha maturato 12 anni di contributi maturati nel 1984 ha diritto alla pensione di vecchiaia avendo 72 anni. Dello stesso parere è anche la giurisprudenza, ed in particolare la sentenza n. 3613/2002 della Corte di Cassazione; infatti è sufficiente che i contributi versati siano potenzialmente utili alla pensione per non dar luogo alla restituzione, anche nel caso in cui questi non siano stati utili ai fini dell’ottenimento di assegno previdenziale. Testata registrata presso il Tribunale di Salerno, n. 27 del 2011 Editore: TP SRL (P.IVA 05323700657) I contenuti di ogni articolo possono essere citati solo in parte e a condizione di indicare sempre Termometro Politico come fonte ed inserire un link visibile a questo sito, Revoca consenso cookie Change privacy settings. Vicedirettori: Avv. Anche in quest’ultimo caso non è possibile cumulare i contributi versati nella gestione separata o nelle casse professionali. Rinnovo reddito di cittadinanza: quando va inoltrata domanda? L’opzione Dini prevede una penalizzazione sull’assegno pensionistico poiché quest’ultimo sarà ricalcolato interamente con il sistema contributivo. In via generale, l’INPS ritiene che i versamenti contributivi non validi ai fini previdenziali non possono essere oggetto di rimborso. Se i suoi 12 anni di contributi sono stati versati dal 1996 in poi e non è in possesso di nessun contributo versato prima di questa data, al compimento dei 71 anni può richiedere la pensione di vecchiaia contributiva.
2020 12 anni di contributi ho diritto alla pensione