Secondo le previsioni una perturbazione arriverà dal Nord Europa a partire da venerdì: pioggia, temporali e vento. Editore: NEWSICILIA S.R.L.S. Tutti i diritti riservati. [3] Inoltre, sempre secondo Hutton, non ci sarebbero prove che Samhain avesse a che fare coi morti, e la Commemorazione dei defunti iniziò a essere celebrata solo in seguito, nel 998.[3]. L’Alfabezionario: I di Imbarazzo- L di Libertà. Storia, religione e tradizione della Festa dei Morti, 13 novembre: Beata Carolina Kòzka, chiamata anche la Maria Goretti polacca, Fondi Ue: stanziati 20 milioni per case editrici e imprese musicali italiane, Oscar, da ‘Pinocchio’ a ‘Volevo nascondermi’: i 25 film italiani in corsa, Milan senza allenatore: dopo Pioli anche il vice Murelli positivo al Covid, Sapori siciliani: come preparare in casa gli arancini di riso, 17 novembre: Santa Elisabetta d’Ungheria, religiosa, Covid, dall’Ue 175 milioni di aiuti per le aziende italiane del turismo, Con Lamborghini, un progetto fotografico per celebrare le bellezze d’Italia, Dal latte materno gli integratori del futuro: proteggono intestino e difese immunitarie degli adulti, Mafia e estorsioni: maxi operazione a Foggia, decine di arresti, F1, Hamilton vince anche in Turchia e si aggiudica il settimo titolo iridato, Piatti tipici da preparare in casa: la peperonata alla calabrese, F1, oggi si corre in Turchia: prima fila per Stroll e Verstappen, Tennis, l’azzurro Sinner vince a 19 anni il suo primo titolo Atp, Clamoroso dal Portogallo: Juve pronta a vendere Ronaldo in anticipo, Dal Cuneese un prodotto d’antica tradizione: le violette candite, Il Covid fa volare il mercato globale dei tablet: +25% nel terzo trimestre, Maradona dimesso dopo l’intervento, ora deve disintossicarsi da alcol e farmaci, Addio alla grande sciatrice Giuliana Chenal Minuzzo: aveva 88 anni, Parte il bonus di 500 euro per banda ultralarga, pc e tablet, Ford, un sistema per controllare gli angoli ciechi: il sistema debutta su Kuga, Calabria, sanità sempre più nel caos: il neo commissario Gaudio si dimette, Misinto, maxi sequestro di marijuana: 276 kg di erba e 5 arresti. In Svezia la festa di Ognissanti è conosciuta come Alla Helgons Dag. In Friuli invece si lascia un lume acceso  un secchio d’acqua e un po’ di pane. Le frasi per la commemorazione dei defunti possono aiutarci a contestualizzare il tutto. Sono tutte contaminazioni di altro tipo avvenute anch’esse nel tempo e relative ai luoghi e alle loro differenti tradizioni. I polacchi si recano nei cimiteri per offrire ghirlande di fiori e candele a familiari, amici ed eroi nazionali che si sono battuti per il paese. La piccola, pur di prolungare la vita della madre, decise di tagliare ogni petalo in piccole strisce. Agli inizi della tradizione, infatti, i Jack-o’-lantern  (si chiamano così le zucche vuote e intarsiate che si espongono nella notte di Halloween nei paesi anglosassoni), venivano ricavati da grandi rape, barbabietole e cavoli rapa. Halloween è festa con origine più che mai pagana, quelle che la seguono di Santi e Defunti sono profondamente cattoliche. E i ragni, le streghe, i maghi, i gatti neri e i pipistrelli? In alcune zone della Lombardia, la notte tra l’1 e il 2 novembre molte persone mettono in cucina un vaso di acqua fresca per far dissetare i morti. Molto note anche le ossa dei morti, dalla consistenza croccante della pasta. In questa occasione la famiglia si reca presso le  tombe dei propri cari e se ne cura, sistemando le piante, pulendo e ridipingendo i caratteri sulla tavoletta tombale. Il giorno seguente, si chiama "Le jour des morts" ("Il giorno dei morti"). ALL’ESTERO Spesso, poi, i bambini andavano di casa in casa a reclamare il dolce tipico di questo periodo: i dolci dei morti. In Toscana, invece, in provincia di Massa Carrara, ai bambini viene regalata la sfilza, una collana fatta di castagne lesse e noci da indossare alla festa del Bèn d’i morti. Fiori (specialmente crisantemi) o ghirlande chiamati "couronnes de toussaints" sono posti su ogni tomba. L'opera teatrale Don Juan Tenorio è tradizionalmente eseguita.[9]. La città andalusa si trasforma in un luogo magico, con una serie interminabile di eventi. Ogni paese ha dati e situazioni differenti. A Parma, ad esempio, usano pasta frolla e si usa glassarli; nel Senese sono più rotondi, arricchiti con mandorle; in Sicilia si chiamano crozzi, realizzati con farina, acqua, zucchero, cannella e chiodi di garofano. Questa data sembra riferirsi al periodo del grande Diluvio, di cui parla la Genesi. Questi dolci sono delle piccole facce simili a zucche; dentro a questi dolci ci si mette una candela. Cosa cambia per il virus? Il 1° novembre per i polacchi, oltre ad essere la festa dei Santi, è la Giornata Nazionale della Memoria per i Caduti di Guerra. Nel calendario liturgico della Chiesa cattolica e della Chiesa ortodossa, è chiamata Solennità di Ognissanti oppure Solennità di tutti i Santi. Nel 2019 la festa di tutti i Santi, il 1 novembre, cade di venerdì, quella dei defunti sabato 2. Da qui in poi, la storia, che è ovviamente sospesa tra religione e leggenda, diventa più chiara. Nel corso del XX secolo l'osservanza è diventata in gran parte secolare, sebbene alcuni gruppi cristiani abbiano continuato ad abbracciare le origini cristiane della festa, mentre altri (gruppi tipicamente protestanti) hanno rifiutato le celebrazioni. 1 NOVEMBRE Il giorno dei morti è la festività che la Chiesa cattolica dedica alla commemorazione dei defunti. [senza fonte] Questo studioso, insieme con altri, sostenne che, secondo le credenze celtiche, durante la festa del Samhain i morti sarebbero potuti ritornare nei luoghi che frequentavano mentre erano in vita, e che quel giorno celebrazioni gioiose venissero tenute in loro onore. La preparazione delle lümere segue linee estremamente omogenee. In Valtellina, alla vigilia del 2 novembre, si raccoglievano segale, formaggio, uova e salsiccia, utilizzate per pagare le messe di suffragio in onore dei morti. L’isola delle Mauritius, forte del suo multiculturalismo, festeggia All Saints’s Day: le tombe vengono pulite, abbellite con corone floreali, viene portato sulla lapide il piatto preferito del defunto, consumato in compagnia dei parenti, accompagnato da un sorso di rum. La festa dei morti in Cina cade in aprile. Il caso…, Tecnologia 5G, WindTre pubblica la mappa dei comuni coperti: ci…, Emergenza Covid Sicilia, la situazione negli ospedali: 7 nuovi ricoveri…, Dramma sulla A19, infermiera si sente male alla guida dopo…, E-games e diritto : Perché è necessaria una disciplina ad…, Insolito e rocambolesco incidente sulla SP 17, gazzella contro Renault…, Rischia parto prematuro prima della laurea, 25enne siciliana discute la…, Dall’amore alla morte, moglie e marito contagiati dopo un abbraccio…, Traffico bloccato sulla Siracusa-Catania, auto si ribalta sulla carreggiata: polizia…, Coronavirus Sicilia, Catania la seconda provincia maggiormente colpita: ecco gli…, Asilo nido comunale ancora vittima di vandali e ladri: servizi…, Cinque milioni di euro per i cinema: Anec e Agis…, Meteo, Sicilia dai due volti: pioggia e allerta meteo a…, Catania, dal 22 novembre vietato conferire rifiuti nei cassonetti nei…, Catania, Comune pubblica avviso pubblico per fotografi professionisti per bando…, Turista morto a causa di esalazioni nocive in un B&B,…, Lutto nel calcio siciliano, morto a 76 anni l’ex mediano…, Coronavirus Italia, aumentano i decessi: 731 morti in 24 ore.…, Dramma in casa, donna prova a uccidere le figlie con…, Coronavirus Sicilia, oggi 1.698 casi e 39 morti: Palermo e…, “Rissa con morto tra extracomunitari in via Di Prima”, ma…, Guai per un ristoratore di via Roma, attività aperta senza…, Notevoli danni ambientali in provincia di Catania, pregiudicato 51enne arrestato…, Scontro nel Catanese, 20enne trasportata in elisoccorso in gravi condizioni…, Catania, fa richiesta del permesso di soggiorno ma il passaporto…, Focolaio in Rsa, 33 pazienti positivi: contagiati anche 5 operatori…, Paura nel Catanese, violento incidente stradale tra due auto: necessario…, Sicilia in fascia arancione, la speranza di uscirne ha una…. Venerdì 13 vs venerdì 17, scontro tra “titani”: qual è il giorno più sfortunato e perché? Le prime tracce di questo tipo di celebrazione risalgono al IV secolo. IL NOME E IL RAPPORTO CON HALLOWEEN Nel 1475 la festività di Ognissanti venne resa obbligatoria in tutta la Chiesa d’Occidente da Sisto IV ma il culto pagano, in special modo celtico, è sempre sopravvissuto nella cultura dei popoli europei sino ad oggi, nonostante un lungo periodo di quasi totale dimenticanza. La solennità del calendario liturgico romano (in latino: Sollemnitas Omnium Sanctorum) cade il 1º novembre (seguita il 2 novembre dalla Commemorazione dei defunti), ed è una festa di precetto; prima delle riforme di Pio XII del 1955 aveva anche una vigilia e un'ottava. Tutti i Santi in latino è festum omnium Sanctorum. La festa di Ognissanti o di Tutti i Santi si celebra ogni anno il 1° novembre: quali sono le origini storiche della festività? [6] In Belgio, Toussaint è un giorno festivo. © MeteoWeb - Editore Socedit srl - P.iva/CF 02901400800, Ognissanti e Giorno dei Morti: storia, origini, tradizioni e festeggiamenti in Italia e nel Mondo, La festa di Ognissanti o di Tutti i Santi si celebra ogni anno il…, http://www.meteoweb.eu/2019/10/ognissanti-giorno-morti-storia-origini-tradizioni-festeggiamenti-italia-mondo-1-2-novembre/1334279/, http://www.meteoweb.eu/wp-content/uploads/2017/10/OGNISSANTI-COP-3.jpg, Lidl presi d'assalto, la testimonianza di un giovane: "aggredito e violentato". Per gli ortodossi cade invece la prima domenica dopo la Pentecoste. Perché stiamo a casa da scuola il Primo Novembre? Anticamente la festa era preceduta da una novena (un’attività di devozione cristiana che consiste principalmente nel recitare preghiere ripetute per nove giorni consecutivi, prima di una Solennità o della ricorrenza della morte di un santo ndr) e celebrata con il colore viola, lo stesso della penitenza, dell’attesa e del dolore, utilizzato durante i funerali. La zucca viene svuotata, vengono incisi i buchi degli occhi, del naso e della bocca e vi viene introdotta una candela…. Le città sono addobbate con fiori, tra canti, banchetti e racconti interessanti sulla vita dei defunti. La Commemorazione dei fedeli defunti che si celebra ogni anno il 2 novembre è un momento importante nella vita sociale di tutti noi: volenti o nolenti andiamo con il pensiero alla morte, “da la quale nullo homo vivente pò skappare”, come scrisse Francesco d’Assisi nel Cantico delle creature. In Puglia si prepara la colva o grano dei morti: il grano viene impreziosito con canditi e uva bianca, chicchi di melograno, noci, vincotto e cioccolato . La tradizione infatti prevede anche la preparazione e la degustazione di prodotti tipici come i pupi ri zuccuru (bambole di zucchero), preparate interamente con lo zucchero, dipinte a mano. Il 1º novembre venne decretato festa di precetto da parte del re franco Luigi il Pio nell'835. Ma un tempo era anche tradizione scavare e intagliare le zucche e inserire una candela all’interno e usarle come lanterne, proprio come ad Halloween. In Umbria si preparano gli stinchetti dei morti, dolci a forma di fave. In tutto il mondo, ancora oggi, esiste la tradizione di commemorare i defunti. La festa si dotò di ottava solenne durante il pontificato di papa Sisto IV, quando bandì la crociata per la liberazione di Otranto. Per questo motivo il suo significato simbolico più profondo, però, è la raffigurazione dell’immortalità dell’anima. ... Il tracciamento non funziona più, l'indice Rt sottostimanto, La richiesta di governatori e anche di tecnici è che i parametri cambino: diminuiscano nel numero e siano rimodulati perché il tracciamento non funziona. Ricetta tipica del Senese e di alcune zone in provincia di Grosseto è il pancosanti o pan coi santi o pan dei Santi, fatto con farina, mele, noci, uvetta, lievito di birra e pepe nero, preparato per tutto l’autunno, non solo per le festività di novembre. LA REDAZIONE È stato docente di giornalismo all’Università popolare di Torino. Il primo di novembre è anche festa per lo stato, non è così per il 2. I bambini, girando di casa in casa, chiedono una piccola offerta per il bene delle anime: oggi ricevono caramelle e cioccolata mentre un tempo, principalmente, pane casereccio, frutta secca e frutta di stagione. Il giorno dei morti è la festività che la Chiesa cattolica dedica alla commemorazione dei defunti. Una conferma di questa data potrebbe essere la festa romana della Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres, ovvero l’anniversario della trasformazione del Pantheon in Chiesa dedicata alla Beata Vergine e a tutti i Martiri avvenuta il 13 maggio del 609 da parte di papa Bonifacio IV. Le prime tracce di una celebrazione generale sono attestate ad Antiochia, e fanno riferimento alla domenica successiva alla Pentecoste. L’1 novembre è dedicato alla celebrazione dei martiri che non è un’esclusiva della Chiesa cattolica, ma una ricorrenza comune a più religioni. - Sede : Corso Svizzera 185 Bis - 10149 Torino. Queste tradizioni erano ancora molto presenti all’epoca dei primi cristiani: la Chiesa cattolica faticava a sradicare i culti pagani. In giro per lo Stivale sono tante le loro varianti. In tutti i paesi di tradizione cattolica ci sono feste nel giorno dei santi e in quello dei morti e anche in quelle che le precedono. Nel 1800, quando gli Irlandesi iniziarono a migrare in America, portarono con loro questa tradizione chiamata All-Hallows-Eve, che tradotto alla lettera significa “vigilia di tutti i Santi”. Già papa Gregorio III aveva scelto questa data come anniversario della consacrazione alle reliquie di una cappella all’interno della basilica di San Pietro. Ognissanti e la Festa dei Morti sono giorni fortemente sentiti in tutto il mondo. ALL’ESTERO In tutti i paesi di tradizione cattolica ci sono feste nel giorno dei santi e in quello dei morti. Il decreto fu emesso "su richiesta di papa Gregorio IV e con il consenso di tutti i vescovi". In conclusione ognuno è libero di vivere la notte di Halloween come vuole, con la consapevolezza di una piena libertà di scelta. Il primo di novembre è anche festa per lo stato, non è così per il 2. I giorni di inizio di questi due periodi erano chiamati Beltane e Samhain. La storia di Ognissanti e della celebrazione di morti Lo avevano chiesto i governatori invocando anche la modifica dei 21 parametri su cui si basa la definizione ... L’Europa è al centro della seconda ondata del contagio da coronavirus. Lo stesso capita in Piemonte e in Val d’Aosta. In occasione della festa di Ognissanti del Primo Novembre, dedico a questa ricorrenza almeno una lezione, per spiegare bene ai bimbi che al mondo ci sono diverse tradizioni legate a questo momento. Il culto dei morti è antichissimo; lo festeggiavano già durante l’impero romano, e la ricorrenza durava tutta l’ultima settimana di febbraio, mese considerato “purificatore”. Nell’835 con il decreto emesso su richiesta del papa Gregorio IV, con il consenso di tutti i vescovi, divenne festa di precetto. A Palermo si credeva che i defunti, la notte tra l’1 e il 2 novembre, colti da un raptus di fame piombassero sul mercato della Vuccirìa per rubare dolcetti. Si preparano anche gli scardellini,  dolci fatti di zucchero e mandorle (o nocciole) a forma di ossa dei morti e si mangia la frutta martorana, fatta di pasta di mandorle colorata. L’usanza di intagliare zucche, classica di Halloween,  inizia con la leggenda di Jack, un grande bevitore di birra, che, dopo essere riuscito a imbrogliare il diavolo in persona, una volta morto non fu accettato né all’inferno né in paradiso. A Trieste, invece, si preparano le favette, più piccole delle fave, colorate di bianco, rosso (con alchermes) o marrone (cioccolato). Il decreto fu emesso "su richiesta di papa Gregorio IV e con il consenso di tutti i vescovi". SEDE CENTRALE: c/o centro “Piero della Francesca”          Corso Svizzera n°185 Bis 10149 Torino, REDAZIONE DI MILANO : Via Giovanni Livraghi n°21        20126 Milano – Tel. Sulle tavole catanesi non mancano i Vincenzi, biscotti nati nel convento delle Suore Vincenziane di Catania, a Messina le piparelle da inzuppare nel liquore. CHI FESTEGGIA E da allora vaga nell’aldilà con la sua lugubre lanterna. Nelle nostre campagne, specie al Nord, la notte del 31 ottobre era considerata magica: la tradizione voleva che le anime dei morti tornassero tra i vivi per visitare parenti e amici. A Buguggiate si festeggia “La notte delle Lumere”. In effetti, civiltà antichissime già celebravano la festa degli antenati o dei defunti in un periodo che cadeva … Quello di commemorare dei defunti è un rito che sopravvive alle epoche e ai culti: dall’antica Roma, alle civiltà celtiche, fino al Messico e alla Cina, è un proliferare di riti, dove il comune denominatore è consolare le anime dei defunti, perché siano propizie per i vivi. In Austria e Baviera è consuetudine il giorno di Ognissanti che i padrini diano ai loro figlioli una pasta lievitata intrecciata (Allerheiligenstriezel). Nello stesso periodo storico, presso i Romani, si festeggiava un giorno simile, per significato, al Samhain: la festa in onore di Pomona, dea dei frutti e dei giardini, durante la quale si ringraziava la terra per i doni ricevuti e si offrivano alla divinità frutti per propiziare la fertilità futura. 02/27001705, IL VALORE ITALIANO è una testata registrata presso il Tribunale di Torino, n°76 del 18 dicembre 2018                      N° iscrizione ROC : 32469. Il primo novembre fu decretato festa di precetto da parte del re franco Luigi il Pio nell’835 ed il decreto venne emesso su richiesta di papa Gregorio IV. Il papa recita l’Angelus a mezzogiorno. Sembrerebbero risalire alla cultura celtica che divideva l’anno solare in due periodi: quello di nascita e prosperità della natura e quello di quiete e riposo. Il giorno dei morti non è festa per legge come invece il primo di novembre 02 novembre 2020 di Chiara Pizzimenti Il 2 novembre è la giornata in cui la Chiesta ricorda tutti i defunti. 02 nov 2020 - 10:41 share: ©Fotogramma. C.F E P.IVA reg.imprese trib. Passarono diversi secoli e nel 1474 papa Sisto rese obbligatoria la solennità in tutta la Chiesa d’Occidente per celebrare la comunione tra la Chiesa gloriosa e la Chiesa ancora pellegrinante e sofferente. In quel giorno i guatemaltechi preparano un pasto speciale chiamato "fiambre" che è fatto di salumi e verdure; è consuetudine visitare i cimiteri e lasciare alcune delle fiambre per i loro morti. In Abruzzo, Puglia e Calabria, ai morti viene offerto un letto con le lenzuola fresche di bucato. 17-ott-2018 - Esplora la bacheca "Festa dei morti" di BellissimeImmagini.it, seguita da 616 persone su Pinterest. Il 1 giugno 1949 la Costituzione italiana inserì il giorno di Ognissanti tra quelli considerati festivi, agli effetti dell’osservanza del completo orario festivo e del divieto di compiere determinati atti giuridici. C’è chi ipotizza un legame fra la data del 1 novembre e la festività celtica di Samhain che sarebbe anche all’origine di Halloween, la sera del 31 ottobre. In Italia esistono modi molto diversi per “festeggiare” questa ricorrenza. Si tratta innanzitutto di una incombenza sempre affidata ai bambini e sotto la direzione degli anziani. Sono tradizioni della Chiesa entrate anche nelle feste dello Stato in Italia, ma vengono festeggiate anche nel resto del mondo. Per loro, quindi, i festeggiamenti si prolungano fino al 30 novembre con pranzi, canti, scoppi di mortaretti e bevute. 2 novembre, cosa è la festa dei morti e perché si celebra Cronaca. Le commemorazioni dei Santi della Chiesa iniziarono ad essere celebrate nel IV secolo. 02 nov 2020 - 10:41 share: ©Fotogramma. Cronache. Il pan dei morti appartiene alla tradizione milanese, risalente al 400, ed è preparato con amaretti, biscotti tritati, uvetta, mandorle, cannella e noce moscata. 2.700.000 euro I.V. Le famiglie ricordano i loro morti con osservanze religiose e visite al cimitero. Per la Chiesa è una festa di precetto, cioè una solennità in cui i fedeli sono tenuti all’obbligo di partecipare alla Messa. Se ti interessano gli articoli CLICCA QUI, SCHEDE DA STAMPARE DI STORIA GEOGRAFIA E SCIENZE, Riempitempo e attività di rinforzo… clicca sull’immagine, SCHEDE DA STAMPARE DALLA PRIMA ALLA QUINTA, Musica in prima e non solo- La cara del sol- Ritmo, Festa dell’albero – immagine- Albero colorato in modo astratto, Ritmo sulla canzone F-musica in prima- novembre, Festa dell’albero- immagine- colori complementari-terza, Festa dell’albero- immagine- colori complementari, Festa dell’albero- colori primari e secondari- immagine in prima e seconda, Festa dell’albero 21 novembre- classe terza, Presentazione consonante L-italiano in prima-novembre, Programmazioni di Storia, Geografia e Scienze, Immagine: colori primari, secondari, terziari-Pittura a dita- Il graffito, L’alfabemozionario: dalla A alla G. La casa della Gioia, Percorso sulle Emozioni: La Casa della Tristezza. La festa di Tutti i Santi, che si dice anche Ognissanti, viene celebrata il 1 novembre dalla Chiesa cattolica e da alcuni riti protestanti. In Spagna è Cadice il simbolo della festa di Ognissanti. Li portano a una statua in legno in cravatta e doppiopetto, abiti sgargianti, due cappelli in testa e anche gli occhiali da sole. Nelle domeniche comprese fra il 18 ottobre e il 30 novembre, chiamate ” domingos grandes “, le case vivono nell’entusiasmo e nel “delirio di accoglienza” dei defunti-ospiti. Giorno dei morti; Festa dei morti La commemorazione di tutti i fedeli defunti (in latino : Commemoratio Omnium Fidelium Defunctorum ), comunemente detta "giorno dei morti", è una ricorrenza della Chiesa latina celebrata il 2 novembre di ogni anno, il giorno successivo alla solennità di Tutti i Santi . TUTTI I SANTI In questa occasione i morti sarebbero tornati nei luoghi in cui avevano vissuto. Il giorno della festa di “Tutti i Santi” cadde così il 1 novembre, giorno successivo alle Calende d’inverno, ma anche questo non bastò a sradicare il culto pagano: così la Chiesa, in seguito, introdusse la festa dei Morti, il 2 novembre. Se il vostro nome non ha un santo corrispondente nel calendario, oggi è la giornata migliore per festeggiare, ci sono tutti. In Abruzzo, oltre al tavolo da pranzo apparecchiato, si lasciano ancora oggi tanti lumini accesi alla finestra quante sono le anime care. L'antropologo James Frazer, osservando che, prima di diventare festa di precetto, la festa di Tutti i Santi veniva già festeggiata in Inghilterra (paese un tempo abitato dai Celti) il 1º novembre, ipotizzò che tale data fosse stata scelta dalla Chiesa per creare una continuità cristiana con Samhain, l'antica festa celtica del nuovo anno (secondo le teorie dello storico Rhŷs),[3] a seguito di richieste in tal senso provenienti dal mondo monastico irlandese. PRIVACY POLICY Nel Peten, la regione più grande del Guatemala, i bambini vanno in giro nella notte del 31 ottobre a chiedere, per i teschi,  la ixpasà, una bevanda fatta con il mais nero usata anche per fare i dolci per i morti. ... in particolare l'usanza di lasciare la tavola imbandita per le anime dei morti è tipica della Sardegna. Ognissanti o “Tutti i Santi”, dal latino “Festabant Omnium Sanctorum”, è la festa cattolica con cui si vogliono onorare tutti i Santi e i Martiri del Paradiso, noti e ignoti, affinché ci proteggano e intercedano per noi. Come l’Italia, anche Austria, Belgio, Spagna, Francia, Grecia e Lussemburgo hanno istituito ufficialmente questa celebrazione. Di conseguenza, la gente in questi paesi visita il cimitero nel giorno di Ognissanti. Le date però erano diverse si va dalla domenica successiva alla Pentecoste, al 20 aprile, al 13 di maggio, data in cui il Pantheon, a Roma, venne trasformato in chiesa da Bonifacio IV nel 609 e consacrato alla Vergine Maria e ai martiri. La ricorrenza della Chiesa occidentale potrebbe derivare dalla festa romana della Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres, ovvero l'anniversario della trasformazione del Pantheon in chiesa dedicata alla Vergine e a tutti i martiri, avvenuta il 13 maggio 609 o 610 da parte di papa Bonifacio IV[2][3]; la data del 13 maggio coincide con quella citata da Sant'Efrem. Nel 998 Odilo, abate di Cluny, aggiungeva al calendario cristiano il 2 novembre, come data per commemorare i defunti. I primi resoconti risalgono a Tertulliano e a Gregorio di Nizza ma è grazie a Sant’Efrem Siro, morto nel 373 d.C. , che abbiamo una testimonianza della festa, celebrata il 13 maggio. [2] La festa si dotò di ottava solenne durante il pontificato di papa Sisto IV, quando bandì la crociata per la liberazione di Otranto. Se i più piccoli hanno fatto i buoni, riceveranno dai morti i doni che troveranno la mattina sotto il letto: si tratta di giochi ma soprattutto di dolci, come i pupi di zuccaro (le bambole di zucchero). Anche Sant'Efrem il Siro (373) parla di tale festa, e la colloca il 13 maggio[1]. Il giorno successivo è dedicato alla commemorazione dei defunti (in latino Commemoratio Omnium Fidelium Defunctorum, ossia Commemorazione di Tutti i Fedeli Defunti). Festa di San Martino in Sicilia, il gusto della tradizione (anche a tavola): la RICETTA delle muffulette, Imprenditore catanese vittima dell’usura: in manette Francesco Caccamo, l’arresto al pagamento dell’ultima rata, Coronavirus a Catania e provincia, salgono a 14 i deceduti: 359 positivi, 5 ricoverati e 628 in isolamento. In Piemonte, in Val D’Ossola, le case sono lasciate vuote dopo cena per far sì che i defunti possano visitarle: solo al suono della campana, simbolo di riconciliazione tra vivi e morti, è possibile rientrare nelle proprie abitazioni. CONTATTI Come realizzare un trucco facile per Halloween, Halloween, 31 cose da sapere sulla notte del 31 ottobre, Costantino della Gherardesca ospite di #VFQuarantineStories, Jack Savoretti ospite di #VFQuarantineStories. Meteo, arriva il freddo. I risultati sono davvero incredibili e le vetrine delle pasticcerie uno spettacolo da vedere. Dal fine settimana diminuiranno le temperature. Fu Papa Gregorio II, nel VII secolo, a stabilire la data del 1 novembre, giorno che venne dichiarato festività di precetto dal re franco Luigi il Pio nell’835. Sempre per “rifocillare ” i defunti, in Liguria vengono preparati i bacilli (fave secche) e i balletti  (castagne bollite). "Your Vienna Guide of All Saints' Day", "The Flower of Death", Couleur Nature, Parigi, 25 luglio 2011, "All Saints' Day honors the deceased", USAG Benelux Public Affairs, 1º novembre 2017. Poi, sulla tomba mette cibo in offerta e bastoncini di incenso da bruciare. I ragazzini intagliano e modellano le zucche, riproducendo su di esse un teschio, girando per le vie del paese con in mano le loro macabre creazioni, dicendo: “Mi lu pagati lu coccalu?” (Me lo pagate il teschio?). Giornalista professionista dal 1990, in passato ha lavorato per quasi 20 anni nelle redazioni di Stampa Sera e La Stampa, dirigendo successivamente un mensile nazionale di auto e il quotidiano locale Torino Sera. La stretta associazione con la Commemorazione dei defunti, celebrati il 2 novembre, giorno successivo, venne istituita solo nel 998 d.C. Fu l’abate Odilone di Cluny a dare disposizioni per celebrare il rito dei defunti a partire dal Vespro del 1 novembre. La data del festeggiamento, il 2 novembre, non è casuale. Food, Feasts, and Faith: An Encyclopedia of Food Culture in World Religions. La tradizione italiana è ricca di cibi e dolci speciali per la ricorrenza dei defunti. Questa ricorrenza si chiama festival Qingming. Solo la prima è giornata festiva anche per il calendario laico dello stato, non la seconda. Dopo aver detto le preghiere, i nonni raccontavano loro storie e leggende paurose. In Sicilia ogni ricorrenza è inevitabilmente legata alla cucina che diventa una parte integrante della celebrazione delle festa. Alla tradizione leccese appartengono le fanfullicchie, bastoncini attorcigliati di zucchero caramellato, aromatizzati con fragola, menta, anice e banana. La festa fu adottata anche dagli Americani i quali però, con il tempo, le cambiarono la denominazione chiamandola con il nome attualmente da noi tutti conosciuto, ovvero Festa di Halloween. [10][11] Nella notte di Halloween, i bambini si vestono in costume e vanno di porta in porta a chiedere caramelle in una pratica nota come "dolcetto o scherzetto",[12] mentre gli adulti possono ospitare feste in costume. La solennità di Tutti i Santi sostituì l'antica festa romana dedicata a San Cesario di Terracina (santo tutelare degli imperatori romani), fissata proprio al 1º novembre: in questo giorno una solenne processione partiva dalla Basilica dei Santi Cosma e Damiano e si dirigeva sul Palatino in onore di San Cesario e degli imperatori.
2020 1 novembre festa dei morti