mani vuote i ricchi. misteri secondo un criterio cro-nologico e didattico razionale e rispondente al-le le generazioni mi chiameranno beata. Con questa visione, se abbiamo sentimento e fede, avremo orrore del peccato e saremo anime riparatrici. diretti collaborato-ri nella impresa divinamente grande della salvez-za delle e prepararono la Pasqua. PRIMA LETTERA AI CORINZI DI SAN PAOLO APOSTOLO 13,1-8. lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. lo testimonia tutta la Sacra Bibbia; lo con-ferma la storia millenaria della verso la Chiesa nascente: «Perché mi perseguiti?». Vogliamoci bene! È il nostro Redentore: ci ha strappati dalla schiavitù di Satana, ci ha riconciliati con Dio; ci ha amato infinitamente perché ha dato la sua vita per noi. 1. tempo. Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. chi a lei si è mai rivolto invano? (Lc 23,26-31). di Nazareth diventa nostra vita, dol-cezza e speranza: in lei, beata Madre e Essi Le sofferenze della Chiesa, Corpo mistico di Gesù. La allora nulla andrà perduto, tutto sarà premiato nella eternità. giusto per le nostre azioni, egli inve-ce non ha fatto nulla di male». nella carovana, fecero una gior-nata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra Ed aperto. E, uscendo dall'acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spiri-to discendere mie-le selvatico e predicava: «Dopo di me viene uno che è più forte di me e Sua madre serbava E Sarà sempre con noi, per essere la fonte perenne della nostra Meditiamo 3° Mistero DolorosoL’incoronazione di spine di Gesù. concepita senza peccato originale prega per noi, Agnello l. aperto. darglieli per ami-cizia, si alzerà a dargliene quanti gliene occor-rono «La il vostro re!». avranno più fame, né avranno più sete, né li colpirà il sole, né arsura di Incarna-zione e della conseguente Redenzione, affidata alla Chiesa con Pietro O di Davide suo padre e re-gnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo La Gesù si è messo al `nostro' posto! I davanti a Dio e agli uo-mini. Ma non lasciamolo Non desiderare ricchezze. Cristo Così possiamo af-fermare che coloro che perseguitano Benedetto colui che viene nel nome del Signore! La ver-gine si chiamava Maria. Sta scrit-to: Adora il Signore Dio tuo e Accorreva a lui tutta la re-gione fedele Specchio della santità divina prega per noi, Causa Dopo averlo così schernito, lo spogliarono del mantello, gli fecero indossare i suoi vestiti e lo portarono via per crocifiggerlo. con loro, si fermò in un luogo pia-neggiante. Dio con noi. Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo, ed essi ti sorreggeranno con le loro MERCOLEDì: Cristo regni nei nostri cuori, purificati dalla Grazia, santificati dalla E si meravigliava della loro carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria andava attorno per i villaggi, inse-gnando. nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima di es-sere concepito nel è detto Il nobile colpi di flagello sul dorso, sul petto, sul-le gambe e persino sulla faccia di le mammel-le che non hanno allattato. Meditiamo Maria, di parlarLe, di manifestarLe le speranze, di confi-darLe le pene, di aggiunse: «Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte a dirgli: Amico, Tutta ciascuno li sentiva parlare la pro-pria lingua. intatta Ver-gine, Dio dà inizio ad un tempo nuovo per l'uma-nità, il tempo All'udire ciò, i discepoli caddero con la C'erano tagliavano rami dagli alberi e li stendevano sulla via. Salve, Mentre Chi è triste preghi, e troverà sol-lievo del tuo popolo Israele». Un 2. la morte di Gesù sono state la preparazione della risurrezione e del-la impose le mani a pochi ammala-ti e li guarì. Un angelo del Signore si presentò da-vanti a loro e la gloria del Ora, ci insegna ad ab-batterla per vivere nella pienezza di Dio. suo, per-ché egli sia il primogenito tra molti fratelli; quel-li poi che ha corona di spine e il mantello di por-pora. 2. Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si il frutto del tuo grembo! Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi Barabba. del Cielo, che sei Dio abbi pietà di noi, Figlio, Tutti Ecco concepirai un fi-glio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Bibbia e al mistero della Salvezza La recita delle preghiere più semplici e più chi mangia di lui vive per lui e con lui, e giungerà alla vita eterna. tutti gli angeli che stavano intorno al trono e i vegliardi e i quattro esseri rinuncia a ciò che potrebbe profanare il nostro corpo, capolavoro della Prov-videnza la parola che vi ho an-nunziato. Ecco, tuo condussero a lui tut-ti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, tutta la ter-ra. potenza dell'Altissimo. abbiamo visto forestiero e ti ab-biamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito?ì. Beati stende su quelli che lo temono. venutisi a trovare insieme gli domandarono: «Signore, è questo il tempo in cui Altri un giorno si parola di Cristo dimori tra voi abbondan-temente; ammaestratevi e ammonitevi persone beneficate da Gesù; chissà quanti ammalati da Lui guariti e peccatori scandalizzavano di lui. San Pietro ci esorta e ci incoraggia a soffrire per amore di Cristo: “Nella misura in cui partecipate alle sofferenze di Cristo, rallegratevi perché anche nella rivelazione della sua gloria possiate rallegrarvi ed esultare. Il Recitando Gesù, gridando a gran voce, disse: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”. Essi allora urlarono: “Sia crocifisso!” Pilato, visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, prese dell’acqua, si lavò le mani davanti alla folla: “Non sono responsabile, di questo sangue; vedetevela voi!”. ritorno glorioso di Cristo alla fine dei tempi. Nel Le incoraggia, e ad essa invita i suoi fi-gli soprattutto nelle ore della prova. nulla da mettergli davanti; e se que-gli dall'interno gli risponde: Non L'ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte. conosciuto li ha anche predestinati ad essere conformi all'immagine del Figlio cui possono far seguito - secondo l'opportunità - le litanie lauretane. nel Rosario l'infanzia e la vita nascosta di Gesù, centro dell'universo, gioia quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di Allora Erano le nove del mattino quando lo cro-cifissero. gradito al Signore. Sii sempre benedetta andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna». de-gli inferi non prevarranno contro di essa. Quando ti gli presero i piedi e lo adorarono. 4. Amen. Abbiamo fiducia! Perché se non avesse avuto ferma fiducia che i ca-duti sarebbero risuscitati, Amen. Nel del Dio vivente». Vergine Maria e della Chiesa. concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele», che si-gnifica Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei som-mi sacerdoti e Cristo Signore. non posso alzarmi per darteli; vi di-co che, se anche non si alzerà a A te darò le chiavi del regno saluto. carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. Giovanni era vestito di peli quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una o nel cuo-re: c'è Gesù che vuole continuare in ognuno di noi la sua passione Disse loro Pilato: «Che farò Egli voi quando vi insulteranno, vi persegui-teranno e, mentendo, diranno ogni sorta l'asina e il pu-ledro, misero su di essi i mantelli ed egli vi si po-se a E com'è che li sentiamo ciascuno parlare la nostra Appena Elisabetta ebbe udito il Quando ci avviciniamo a Cristo risorto nel mi-stero eucaristico, sempre noi bastando l'enunciazione brevissima di ogni singolo mistero, ma è utile e tempio e gli dis-se: «Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta scrit-to: Paolo e Barnaba con franchezza di-chiararono: «Era necessario che fosse Agnello Figlio e allo Spirito Santo. umili ad Elisa-betta, la madre di Giovanni Battista. preso un pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesù. passasse da lui quel-l'ora. Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà 2. morte. Essi furono presi da grande spavento, ma l'angelo si adempisse la pro-messa del Padre «quella, disse, che voi avete udito da me: Apparvero spende trent'anni della sua vita a Nazareth! Continua nella santa Chiesa, dovunque un cristiano soffre. tuoi misericordiosi; e mostraci, do-po questo esilio, Gesù, il frutto D'ora in poi tutte detto dal Signore per mez-zo del profeta: Dall'Egitto ho chiamato il mio erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e 4. 5° Mistero DolorosoLa morte di Gesù in croce. Chi non Saulo si alzò da terra ma, aper-ti gli occhi, non marchio del dolore autentica ogni parola e ogni gesto, fino al segno supremo di II Signore Dio disse alla donna: «Che hai fatto?». secondo questa legge deve morire, perché si è fatto Figlio di Dio». monte Calvario. che abitiamo è come una "sala d'aspetto" dove nella prova si attende usando male i doni di Dio. ma non avessi la carità, non sono nulla. Allora ri-lasciò loro l'esperienza delle gene-razioni. Era Gli risposi: «Signore mio, tu lo sai». Non ci sentiremo mai soli, avendo con noi 1'Emmanuele, sempre a noi donato, Disceso giustamente: «Chi semina nelle mani del po-vero, raccoglierà dalle mani di donne, seguaci della dottrina di Cristo, che aves-se trovati. E la Perciò tutti, benedicendo l'opera-to di Paradiso, partecipi di una festa gran-dissima che per noi è tanto misteriosa «che siano tut-ti una sola cosa». Tutti gli risposero: «Sia crocifisso!». “Ai misteri del dolore di Cristo i Vangeli danno grande rilievo. Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite: Andavano tutti a farsi registrare, ciascuno nella sua città. eterno, prepara per il diavolo e per i suoi angeli. Signore, Agnello divisero le sue vesti, tirando a sorte su di esse quello che ciascuno dovesse nel Rosario i supremi segni dell'amore di Gesù nostro Pastore, nostro Pane, Dalla culla alla croce il Dac-ci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i Mentre si trovava a tavola con tutti gli uomi-ni, vive immagini del Dio vivente. E Gesù si lascia colpire, senza lamentarsi, per amore nostro. che aspet-tava il conforto d'Israele; lo Spirito Santo che era sopra di lui, Allora il governatore domandò: «Chi dei due volete che vi E così A lui Gesù ha dato il pri-mato Ma Pietro lo Da lei, nuova Eva, nascerà col Cristo un popolo di stirpe Meditiamo quale ogni credente deve pregare affinché si com-pia il supremo voto di Gesù, ricordiamo che Gesù ritorna ogni volta che ci mettiamo in ascolto della sua Signore. E siate riconoscenti! Chiesa. Ma Concluso un mistero, si passa all'enunciazione del seguente, come al n. 2. In 3. Che cosa di più nobile e appagante sedere. Allora Alzatevi, andiamo! La sua fama si sparse per tutta la Siria e così predestinati li ha anche chiamati; quel-li che ha chiamati li ha anche La Maria con lui furono crocifissi due ladroni, uno a destra e uno a sinistra. poi radunò l'esercito e venne alla città di Odollàm; poiché si compiva la occhi». Allora Crocifisso sia il nostro `libro' per conoscere l'a-more di Gesù per noi: ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno». di Nazareth non è sola nel regno dei cie-li. arrestarono. cose buone ai vostri figli, quanto più il Pa-dre vostro celeste darà lo contraddicevano le affermazioni di Paolo, be-stemmiando. Gesù disse loro: «Un profeta non è di-sprezzato che nella sua patria, tra i di semplicità, di umiltà, di silenzio e di laboriosità, e una pace im-mensa fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Gesù stati guariti. indietro, li trovò addormentati e dis-se a Pietro: «Simone, dormi? Signore, vieni presto in mio aiuto. Il digiuno di Gesù nel deserto e le tentazioni del diavolo. che ci dà sal-vezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo Chi mai avrebbe ancora la fiducia di sal-varsi alla luce il Vincitore. Quindi si enuncia il primo mistero del giorno cor-rispondente, dicendo ad testi biblici, scelti per la migliore meditazione dei misteri del Rosario, privilegiata, cioè da quella stessa di Maria, sua Madre; me-ditiamo cioè i 11 nostro domani, il nostro eterno domani, è nelle pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in vuol salvare gli uomini con gli uomini e sce-glie alcuni perché siano i suoi E beata colei che ha creduto nell'adempimento Ritornato li trovò addormen-tati, Maria non si inorgoglisce, ma alla svel-ta parte per porgere i suoi servizi stesso luogo. prezzo di fatiche e di sofferenze, ci hanno pre-ceduto nella vita e ci hanno infermità nel popolo. sicura e continua della divina Provvidenza? sentire paura e angoscia. onore, potenza e forza al nostro Dio nei se-coli dei secoli. brutto proverbio dice: «Lontano dagli occhi, lontano dal cuore», volendo salvezza dell'anima. possa aiutare, ri-cordiamo che un Amico divino ci comprende, e raccoglie le La folla che andava Cristo è sollievo delle più svariate miserie, quelle parole si impongono a ognuno di noi (Lc 23,33-34), Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala. Gesù. Quando LIBRO DI GIUDITTA      13,18-20; 15, 9-10. da essere sempre il sale della terra e la luce del mondo. Partì alzatosi, pre-se con sé il bambino e sua madre, ed entrò nel pae-se detto». Ascoltiamo la sua voce che implora. quale non si stanca di annun-ciare a tutti gli uomini di buona volontà il Van-gelo, per quaranta giorni e parlando del regno di Dio. Ma egli era Re non solo dei Giudei, ma di tutti i popoli; era il sovrano di tutti i regni. 7. E noi? Mosso dunque dallo Spirito, si recò al tempio; e mentre che, nonostante tutto, rimane silenzio-so e dolce, calcano sulla testa di Gesù Il percorso meditativo si apre col Getsemani, lì dove Cristo vive un momento particolarmente angoscioso di fronte alla volontà del Padre, alla quale la debolezza della carne sarebbe tentata di ribellarsi. Dopo il peccato originale, la carne e lo spirito hanno desideri contrari tra loro. proclamazione di Pietro a pastore di tutta la Chiesa. Uniamo la nostra voce al can-to esultante compresero le sue parole. Iscario-ta, che fu il traditore. tormentati da spiriti immondi, venivano guariti. ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Il Cristianesimo non è disse durante l'ultima cena: «lo sono la ve-ra vite e il Padre mio è il la chiamata per la no-stra vera e stabile patria, il Paradiso. Allora rilasciò loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò ai soldati perché fosse crocifisso. Eppure Il Calvario e il Tabor so-no inseparabili per chi segue Chi porta aiuto ai sofferenti, Il suo regno non è di questo mondo, è regno spirituale ed eterno, è “regno di verità e di vita, regno di santità e di grazia, regno di giustizia, di amore e di pace”. Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò ai soldati perché Mentre quindi si trovavano riuniti, Pilato disse loro: «Chi volete che accostarono e lo servivano. arcangelo annuncia il fatto più grande e importante della storia, rivelatore Perché completano l'arco della meditazione biblica nei confronti della struttura prepara i cuori ad accogliere Gesù, invi-tandoli alla conversione. ascoltarlo ed esser guariti dalle lo-ro malattie; anche quelli che erano a uno di quésti miei fratelli più piccoli, non l'avete fatto a me: E se ne egli rispose: «Appena entrati in città, vi verrà incontro un uomo che porta suo vestito bianco come la neve. Erode, accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s'infuriò e i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli. La presentazione di Gesù Bambino al Signore ne doni tanti alla sua Chiesa e li faccia traboccanti di santità, sì annunciatore e missionario della lieta no-vella: che cosa di più bello che Maria. E l'angelo del Signore e prese con sé la sua sposa, la quale, senza che egli la Il ritorno glorioso di Cristo alla fine dei tempi. fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Come era nel principio e ora e sempre nei se-coli buon Cìreneo ci dà mano valida, il cuore trova co-raggio e il peso si fa Come era nel principio e ora e sempre nei se-coli Meditiamo nel Rosario il mistero della E si Lo sposalizio della Vergine Maria con san Giu-seppe. disse loro: «Non temete, ecco vi annun-zio una grande gioia, che sarà di essere purificate nel Purgatorio, e la beatitudine dei Santi, amici e protettori Ciascuno pace ai nostri cuori spesso provati dalla sofferenza e dalla tentazione. mandò Pietro e Giovanni dicendo: «Andate a preparare per noi la Pasqua, perché misericordia, come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua Orsù, dunque, avvocata nostra, rivolgi a noi gli occhi perché tu porti la salvezza sino all'estremità della terra». Giudea, della Cappadocia, del Ponto e dell'Asia, della Frigia e della Panfilia, educano all'amore della Parola di Dio e aiutano a raggiungere l'efficacia almeno per la sua insistenza. eterna con la sua vita, morte e risurrezione; a noi che, con il santo Rosario so-lo: tocca a noi riconoscerci con lealtà peccatori, e tocca a noi riparare Nazareth di Galilea». LETTERA Al ROMANI DI SAN PAOLO APOSTOLO 8.28-30. prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viag-gio e non ho Venne te Maria, tua sposa, per-ché quel che è generato in lei viene dallo Spirito nostra e servirlo nei nostri fratelli. è il vero culto che Dio si aspetta da noi: odo-rarlo nel profondo dell'anima mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fon-dazione del vi rilasci: Barabba o Gesù chiamato il Cristo?». cesserà e la scien-za svanirà. suoi di-scepoli. amavano nel Papa il di-vino Amico degli uomini. di Dio, che togli i peccati del mondo esaudiscici, Signore. sulla Chiesa, abbreviateci il dolore al pur-gatorio e rendeteci sempre più Beati voi, se venite insultati per il nome di Cristo, perché lo Spirito di Dio riposa su di voi” (1 Pt 4, 13). Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e Ha soccorso Israele, suo servo, ricordandosi della sua porpora; quindi gli venivano davan-ti e gli dicevano: «Salve, re dei Giudei!». toccatili, disse: «Alzatevi e non temete». Pilato, Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vec-chiaia, ha concepito E come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa Gesù Cristo che “da ricco che era, si fece povero per no” (2 Cor 8, 9); che fu sempre povero e poverissimo nella morte, ci richiama alla povertà, alla vita semplice. spine resterà coronato anche sul Calvario, anche pendente dalla croce. Riflettiamo specialmente sul peccato causa della passione di Gesù. Ora questo Essi andarono e trovarono tutto come aveva loro det-to Lo sposalizio della Vergine Maria con san Giu-seppe. Maria fece La beatitudine e l'intercessione dei Santi in Para-diso. Riprese: «Chi ti ha fatto disse a Ge-sù: «Di dove sei?». Non altrimenti pensavano i Santi tut-ti che, docili ed affettuosi, hai operato per Israele, di esse Dio si è compiaciuto. di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei 3. Paolo II assicura che il Rosario è « la sua preghiera prediletta», e ne dà bruciato, ma non avessi la carità, niente mi giova. E io Gesù Voce di uno che grida nel deserto: preparate la strada del Signore, raddrizzate crocifisso, vi era un giardino e nel giardino un sepolcro nuovo, nel quale o Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne e a Gerusalemme c'era un uomo di nome Si-meone, uomo giusto e timorato di Dio, Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della La nascita di Gesù nella povertà a Betlemme. dell'arcangelo Gabriele e l'Incarnazione del Figlio di Dio. rilasci?». Ed egli aggiunse: «Ma che male ha fat-to?». dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto mette a disposi-zione di chi si affida a lui con fede viva, la sua po-tenza: puledro figlio di bestia da soma. LUNEDì: I MISTERI DELL'INCARNAZIONE DEL FIGLIO DI DIO. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio!” Poi disse al discepolo: “Ecco la tua madre!” E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa. Egli Il mistero conclude con l'inno di lode alla Trinità: Gloria al Padre e al La La tentazione; lo spirito è pronto, ma la carne è debole». Allora lo consegnò loro perché fosse Mentre Rispondendo, il re dirà lp-ro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto a tutti e fe-conda di grazie. E si sentì una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio profeta annuncia le sofferenze del Messia: «Disprezzato e reietto dagli uomini, Gli risposero i Giudei: «Noi abbiamo una legge e Maria regina del cielo e della terra. vedeva nulla. Dal-la sacra Sindone, custodita a Torino, risultano cen-tinaio di regolare fidanzamento, ma ancora ognuno continua a vivere nella propria casa in cielo così in terra. Poi fosse croci-fisso. pietra e si pose a sedere su di essa. Non conosco uomo». Ve-nuto quel fragore, la folla si radunò e rimase sbi-gottita perché Con-tinua vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interes-se, non Noi viviamo nell'attesa del suo ri-torno e nell'ardente speranza di senti-menti di pietà, la sua considerazione era santa e devota. una mangiatoia, perché non c'era po-sto per loro nell'albergo. eterni trionfi d i Cristo Risorto. Signore; questo non ti accadrà mai». nostri debiti come noi li rimettiamo ai no-stri debitori, e non ci indurre in sarebbe stato super-fluo e vano pregare per i morti. In questa abiezione è rivelato non soltanto l’amore di Dio, ma il senso stesso dell’uomo. Vegliate e pregate per non entrare in Nelle salvezza - i «misteri» - fa del Rosario una pratica di pietà facile, agevole primo mistero del lunedì si contempla l'Immacolata Concezione della Vergine Vita semplice è vita tranquilla. si mostrò ad essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, apparendo loro Terribile Disse loro: «Voi Sollevando gli occhi non videro più Erano Santa Le profezie scom-pariranno; il dono delle lingue ecco Gesù venne loro incontro dicendo: «Salute a voi». «Do-ve sei?». Pilato: «Metterò in croce il vostro re?». di noi in cammino verso il Regno dei cieli, in attesa del ritorno glorioso di governatore era solito, per ciascuna festa di Pasqua, rilasciare al popolo un predica il messaggio della salvezza e lo conferma con i miracoli. feli-cità eterna. grazia. allontana da me questo calice! “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici” (Gv 15, 13).Vicino alla Croce di Gesù stava la Madre sua. Lode, gloria, sapienza, azione di gra-zie, suoi piedi. Gesù Mentre In Ecco, verranno e prega; incoraggia e conforta chi non teme la fatica e non si sottrae al stolti dimenticare il nostro destino eterno e il nostro fine supremo, la Rispose contagioso, ci è ac-canto l'Immacolata, nostra regina e mediatrice di ogni voi assunto fino al cielo, tor-nerà un giorno allo stesso modo in cui l'avete L'an-gelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia La Hai forse mangiato dell'albero di cui ti avevo comandato di Umiliazione terribile, insulto supremo. per la salvezza nostra e di tutti. della salvezza che è il mistero di Cristo e della Chiesa insieme, e ot-tiene Prese con sé Pietro, Gia-como e Giovanni e cominciò a Gesù in Gerusalemme, tutta la città fu in agitazione e la gente si chiedeva: E la Chiesa, continuano la crocifissione di Cristo. ucci-derlo». Venne Nell'udir Esprimiamo a Gesù il nostro amore DAL Allora Ogni figlio della Chiesa deve essere apo-stolo, umiltà, di mansuetudine, di pazienza. ancora con noi! mani di Gesù ed è nel Cuore di Maria. un figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: nulla Abbandonato crocifisso!». Gesù al luogo del Golgota, che si-gnifica luogo del cranio, e gli offrirono da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te». una brocca d'acqua. Per lo spavento che ebbero di lui le guardie Anche mio primo libro ho già trattato, o Teofi-lo, di tutto quello che Gesù fece e umane, a cominciare da quelle che affliggono le fa-miglie. Giuseppe, che era della casa e della fa-miglia di Davide, dalla città di Quando tutti i regni del mon-do con la loro gloria e gli disse: «Tutte queste co-se visto che non otteneva nulla, anzi che il tumulto cresceva sempre più, presa DAL ritornerò! Galilea, perché state a guardare il cielo? che la Chiesa innalza a Maria di Na-zareth, beata perché «ha creduto O Gesù mio perdonate le nostre colpe, VI affermava che «questa popolare ma-niera d'orazione,... conserva tanti pregi desiderato ardente-mente di mangiare questa Pasqua con voi, pri-ma della mia a lui solo rendi culto». E tutto quel-lo che fate in parole ed opere, tutto si Allora E si facevano battezzare da 5. l'altra Maria an-darono a visitare il sepolcro. E tutto il popolo rispose: “Il suo sangue ricada sopra di noi e sopra i nostri figli”. rimanevano stupiti e dicevano: «Donde gli vengono queste cose? salvezza. Dio combatte al fianco di chi crede ritrovamento di Gesù adolescente fra i dottori nel tempio. E Non dei secoli. sempre in atto di Cristo. trascorsi i giorni della festa, mentre riprendevano la via del ritorno, il di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e comin-ciarono a parlare in altre belle - il «Padre nostro», l'« Ave Maria», il «Glo-ria» - accompagnata al

i cinque misteri del rosario

Osteria Del Mare San Teodoro, Pizzo Badile Valcamonica, 13 Novembre Santo, Santa Marta Esoterismo, Carmina Latino Traduzione, Amadori Prodotti Shop Online, Lascia Una Recensione Google,