62-121 e passim; A. Paravicini Bagliani, Cardinali di Curia e 'familiae' cardinalizie dal 1227 al 1254, I-II, Padova 1972: I, pp. Il nuovo papa, Gregorio X, inaugurando una politica di contenimento delle pretese del re di Sicilia, sembra aver diffidato del cardinale Orsini: non tanto la disponibilità, sua e della sua famiglia, dimostrata a Carlo d'Angiò durante gli anni precedenti, quanto la sua grande potenza romana gli alienarono forse la confidenza del papa. Alcuni cardinali appoggiavano infatti l'intraprendente politica che Carlo I d'Angiò, dopo il definitivo successo sugli Svevi, stava mettendo in atto in Italia, grazie al mantenimento dell'ufficio senatorio a Roma, al possesso della Corona siciliana e al predominio guelfo in Toscana. [46], Pope Nicholas III was stricken ill quite unexpectedly. Infatti nei suoi progetti vi era quello di creare un grande stato o signoria nell'Italia settentrionale, comprendente la Romagna e la Toscana, che fosse governata dagli Orsini. Una pia tradizione minoritica, sicuramente posteriore alla sua morte, vuole che il padre, in stretti rapporti con s. Francesco, l'avesse oblato al santo umbro, il quale però avrebbe pronunciato una profezia sull'avvenire di Giangaetano, prevedendo per lui il papato e un futuro come protettore dell'Ordine dei Minori, ma non la sua appartenenza al medesimo. Nel 1279 Carlo d'Angiò veniva poi allontanato dal vicariato toscano: nel novembre dello stesso anno i Fiorentini chiedevano al papa di designare per due anni i magistrati che avrebbero dovuto tenere la carica di podestà e capitano del popolo e permettevano alle truppe pontificie di presidiare le loro rocche di Ampinana e Montacuto. He lingered in pain for several days (three, or six), and died on 20 May 1277, exactly eight months after his coronation. On 18 October, Cardinal Giovanni Gaetano Orsini was appointed Archpriest of St. Peter's, in place of Cardinal Riccardo Annibaldi, who had recently died, and who may have been too ill to participate in the Conclave or the Coronation.[27]. Niccolò III, al secolo Giovanni Gaetano Orsini (Roma, 1216; † Soriano nel Cimino, 22 agosto 1280) è stato il 188° vescovo di Roma e papa italiano dal 1277 alla morte.Era un nobile romano della famiglia Orsini.. Pontificato. 192, 194-99; F. Allegrezza, Organizzazione del potere e dinamiche familiari. del lat. There was nothing suspicious about this, since the palace had been under construction since 1268 and was still being worked on. Nel governo temporale dello Stato, il pontefice è ricordato: a) per aver ottenuto dall'imperatore Rodolfo d'Asburgo nel maggio 1278 la conferma della sovranità della Chiesa sui propri territori[2]; b) per la rivendicazione dei diritti della Santa Sede sul Senato romano (le trattative, avviate da Gregorio X, erano state interrotte a causa della sua prematura morte). Il 25 settembre 1277 Niccolò III inviò il cardinale Latino Malabranca (di cui era zio), come legato pontificio in Toscana e Romagna e gli affiancò un membro della famiglia Orsini: Bertoldo. Some critics even claimed that the cardinals who vouched for the truth of the suspension, including Cardinal Peter Julian, were liars, or that the revocation was uncanonical. La famiglia Caetani era uno dei casati più eminenti di Anagni e Roma; da essa provennero numerosi cardinali e due papi: Giovanni Caetani, detto Coniulo (1082), diventuto papa con il nome di Gelasio II e Benedetto Caetani (1294), diventuto papa con il nome di Bonifacio VIII. There the Curia stayed until the end of May, 1256, when it was off to Anagni for the summer, until the beginning of December. 181-227 (Exiit qui seminat, 14 agosto 1279); Les Registres de Nicolas III (1277-1280), a cura di J. Gay-S.Vitte, I-II, Paris 1898-1938; Hierarchia Catholica, I, a cura di C. Eubel, Monasterii 1913², pp. 93-8). - Giovanni Orsini, nato a Roma tra il 1210 e il 1220 da Matteo Rosso Orsini, senatore, e Perna Caetani. Partecipò al concilio di Lione l'anno successivo. Wollesen, Perduto e ritrovato: una riconsiderazione della pittura romana nell'ambiente del papato di Niccolò III (1277-1280), ibid., pp. In it the city of Bologna, the Romagna, and the exarchate of Ravenna were guaranteed to the papacy. A total of nineteen months was spent in Rome, out of a total of seventy-eight months. [12] Cardinal Orsini and the Curia did not return to Italy until May 1251—after the death of Emperor Frederick II Hohenstaufen. Una tradizione minoritica, posteriore alla sua morte, vuole che il padre, in stretti ... Niccolò III Papa (Roma tra il 1210 e il 1220-Soriano al Cimino 1280). [44], Nicholas III created nine cardinals in one consistory celebrated on 12 March 1278:[45], Most of these new Cardinals were not of the French party, and among them were five members of religious orders. He was ordained a priest on December 18, consecrated a bishop on December 19, and crowned on the Feast of S. Stephen, 26 December. Esponente di una delle più influenti famiglie romane, favorì i parenti con un’intensità che colpì i contemporanei, e provò a contenere il potere di Carlo I d’Angiò. It depends for its justification not only on the biblical phrase, "Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo ecclesiam meam" (Matthew 16:18), but also on the forged Donations of Constantine. He was one of the six cardinals who were chosen by the rest of the Sacred College on September 1, 1271, to select a compromise candidate for election as pope. Presso il pontefice, in Curia e più in generale negli ambienti politici il cardinale Giangaetano stava quindi guadagnando rapida stima: per l'integrità dei suoi costumi, per il disinteresse economico - suscitava vivo stupore il fatto che vivesse del proprio patrimonio -, per la neutralità della sua posizione politica - nelle missive intercorse in quegli anni tra il re Luigi IX e il suo ambasciatore presso la Corte papale, Giangaetano viene indicato come il cardinale più adatto a svolgere attività di mediazione tra Francia e Inghilterra perché gradito ad entrambe le parti -, e forse anche per il suo particolare prestigio fisico, che gli aveva guadagnato il soprannome di "el Composto" (Ptolomaeus Lucensis, col. 1179). Corollario non scontato di questo programma fu l'esaltazione di Roma in quanto sede del papato, e quindi città "speciale", attraverso una serie di committenze artistiche e architettoniche. Voting began on Friday, 11 December, with ten of the twelve cardinals present, but no candidate received the required votes. A peripatetic Curia had its disadvantages. Sternfeld, pp. Dopo la sua improvvisa morte, la ribellione contro gli Orsini sarebbe scoppiata con violenza nel Viterbese e la potenza della famiglia avrebbe subito un brusco ridimensionamento. Appartenente a una famiglia particolarmente legata agl'interessi e agl'ideali della curia pontificia, entrò ben presto nella carriera ecclesiastica, e ne percorse rapidamente i varî ... nìccolo s. m. [alteraz. Il suo disegno era di costituire in Italia tre soli grandi reami: uno del Sud con capitale Napoli, uno di Lombardia con capitale Milano e uno di Toscana con capitale Firenze[3] (quest'ultimo da affidare alla famiglia Orsini). 1244-1277. Dal novembre 1262 è attestato come "inquisitor generalis" nella lotta contro la diffusione delle eresie, particolarmente vive nel Viterbese; tra 1261 e 1262 viene nominato protettore dell'Ordine francescano e nel 1263 delle Clarisse. Pietro, avversario e poi alleato di papa Onorio II, aveva assunto l'appellativo de Columna. His father was Lord of Vicovaro, Licenza, Bardella, Cantalupo, Roccagiovine, Galera, Fornello, Castel Sant'Angelo di Tivoli, Nettuno, Civitella, Bomarzo, San Polo and Castelfoglia, of Nerola from 1235; Lord of Mugnano, Santangelo and Monterotondo; Senator of Rome 1241-1243. 13º-14º) di Gentile Orsini; fratello del cardinale Matteo Rosso, podestà di Viterbo nel 1259, di Lucca nel 1262, di Messina nel 1269 e di Orvieto nel 1278, in questo stesso anno fu da Niccolò III, suo zio, nominato conte di Romagna e governatore di Bologna ove si sforzò di conciliare le ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. [49], Dante, in The Inferno (of the Divine Comedy), talks briefly to Nicholas III, who was condemned to spend eternity in the Third Bolgia of the Eighth Circle of Hell, reserved for those who committed simony, the ecclesiastical crime of paying for offices or positions in the hierarchy of a church.[50]. 419-41; M. Dykmans, D'Innocent III à Boniface VIII. Ragionando nel lungo periodo si deve ricordare che l'operazione compiuta da N. in Romagna avrebbe dato alle terre della Chiesa le frontiere mantenute poi fino alla costituzione del Regno d'Italia nel 1860, ma la pace stabilita a Bologna tra le fazioni dei Lambertazzi e dei Geremei nel 1279, e quella conclusa a Firenze, nel 1280, tra i guelfi e i ghibellini dal legato papale cardinale Latino Malabranca, seppure ebbero un parziale successo, non avrebbero pacificato davvero le città. [10] He was at Lyons,[11] and was present in June and July for the Ecumenical Council of Lyons. He intended, on the advice of his cardinals, to improve Gregory's regulations. His remains were taken to Rome, where he was buried in the Vatican Basilica, in the Chapel of S. La bolla, che si ispira ad un passo tratto dall'ottantaduesimo sermone di papa Leone I, è concepita con una lunga prolusione sui diritti vantati dai pontefici su Roma, in virtù della donazione di Costantino, sulle prerogative dei Romani, in quanto popolo eletto, e sui pericoli cui la città si espone affidandosi a governanti stranieri e improvvisati. In quegli anni - ma è ignota la data esatta - gli Orsini ottennero dal papa il possesso di Castel S. Angelo, un possesso che avrebbero parzialmente conservato sino al 1348 e forse fino al 1360/1363 (Roma, Archivio Storico Capitolino, Diplomatico Orsini, II. 343-48; R. Lambertini, Apologia e crescita dell'identità francescana (1255-1279), ivi 1990, pp. 348-49; Seraphicae legislationis textus originales, Ad Claras Aquas 1897, pp. Reflessi locali," in, He was consecrated bishop and crowned pope at the Vatican Basilica on 22 February. Nel decennio trascorso tra l'inizio del pontificato di Urbano IV e l'inizio del pontificato di Gregorio X, tra il 1261 e il 1268, anche la fortuna del cardinale Giangaetano aveva toccato il suo apice. 69-72). Certo è che Giangaetano non seguì il pontefice e la Curia ad Orvieto nell'estate del 1272, né a Lione, dove si tenne il concilio nel 1274. His brother Giordano was named Cardinal Deacon of San Eustachio by Nicholas III on 12 March 1278. 10, pp. In the second quarter of the 13th century, they were threatened by the expansionist policies of the Emperor Frederick II, who aimed to unite his inheritance in the south (Sicily and southern Italy) with his acquisition of the Holy Roman Empire in northern Italy. 288-300. Con questa scelta N. aveva dato un chiaro segnale di come voleva fosse interpretata la bolla Fundamenta da poco emanata: il senatorato di Carlo d'Angiò era stato soltanto una lunghissima parentesi, determinata dalla contingente situazione politica, il governo di Roma spettava alle famiglie della più alta e rappresentativa nobiltà urbana e a loro doveva ormai tornare di diritto e di fatto. [32] He had named no cardinals. Il cardinale Orsini, che vantava tra i suoi successi politici la negoziazione di una pace nel 1258 tra i sovrani di Francia e Inghilterra, uomo di fiducia del papa, e perciò sicuramente al corrente, se non uno degli ispiratori, della strategia curiale, si impegnò personalmente e spinse i suoi familiari più stretti, i fratelli e i nipoti, ad impegnarsi a favore del candidato francese. King Charles I of Sicily acted as the Governor of the Conclave, in which position he is said to have been rigorous, but understandably partisan in favor of the French faction. [16], Cardinal Orsini was named General Inquisitor by Urban IV on November 2, 1262,[17] the first known Grand Inquisitor.[18]. In qualità di arciprete, il cardinale Giangaetano aumentò da ventidue a trenta il numero dei canonici, e iniziò forse allora a progettare la costruzione, accanto alla basilica, di un palazzo papale, che rappresentasse una degna alternativa alle dimore lateranensi. In order to drive off the Hohenstaufen, the Papacy contrived a deal with the brother of Louis IX of France, Charles of Anjou, Count of Provence, who was invited to Italy to assume the crown of Sicily and be a counterweight against the Empire. 50-1, 56-7, 63-4, 68-9; A. Tomei, Un modello di committenza papale: Niccolò III e Roma, ibid., pp. Tra la fine del 1262 e la primavera del 1263 il pontefice giungeva a discutere con Carlo i punti fondamentali dell'accordo. Fece quindi costruire un maestoso edificio, degno di ospitare il papa e tutta la Curia pontificia, e fece anche impiantare intorno ampi giardini[1]. [30] The negotiations which Cardinal Giovanni Caetano had been engaged in with King Charles I were brought to a completion, and Charles swore his oath of fealty to Pope John on 7 October 1276. His election portended serious difficulties, for he was not a candidate of King Charles of Sicily. Fu il primo papa ad abitare stabilmente in Vaticano[1]. Cardinal Orsini was present at the discussion and decision. XIX, 69 Cerchio 8 - bolgia 3 - Simoniaci. Pope Nicholas was willing to negotiate, but he refused to crown Rudolf as Emperor until Rudolph had acknowledged all the claims of the Church, including many that were quite dubious. Destinatario primo della Fundamenta è Carlo d'Angiò, da dieci anni senatore di Roma, in virtù dei patti sottoscritti nel 1268 con Clemente IV. The Pope was severely injured from the falling stones and timber. Three of the electors belonged to the Angevin faction, and three opposed it. Mosso dall'urgenza di risolvere un problema per la Curia romana, N. compì quindi una precisa scelta di fondo, rafforzando nel Sacro Collegio il ruolo dei familiari, dei romani, dei suoi amici religiosi. The concordat with Rudolph I of Habsburg was concluded in May 1278. [37] In July 1278, Nicholas III issued an epoch-making constitution for the government of Rome, Fundamenta militantis [38] which forbade foreigners from taking civil office. [31] It appeared that his reign was going to be a successful one, when one day in mid-May 1277, while the Pope was in a new room which he had just had built in the Episcopal Palace in Viterbo, suddenly the roof caved in. Accompagnato e incoraggiato dai ss. Gli Orsini dal Duecento agli inizi del Quattrocento, Roma 1998, pp. Ci si è interrogati, fondandosi sulle affermazioni dei cronisti, sulla reale esistenza di un piano di N. per la creazione di due nuovi Regni in Italia - uno in Lombardia, l'altro in Toscana da affidare a sue creature - per impedire un raccordo troppo pericoloso tra i possedimenti angioini in Provenza e in Piemonte e il Regno meridionale. A medieval papal bulla of Nicholas III (FindID 458581).jpg 3 128 × 1 544; 1,38 MB C o a Niccolo III.svg 1 383 × 1 320; 153 KB Franchi Ritratto di Niccolò III.jpg 436 × 562; 68 KB Nicholas III, though a man of learning noted for his strength of character,[2] was known for his excessive nepotism. La proibizione di commentarla con cui concluse la decretale, e che le meritò l'appellativo di Noli me tangere (R. Lambertini, p. 181), non lascia dubbi sulla volontà di N. di chiudere i dissidi una volta per tutte; ma il fine auspicato dal papa non sarebbe stato raggiunto, e anzi nei decenni successivi le polemiche, mai sopite, si sarebbero di nuovo riaccese tanto da provocare l'intervento di un altro pontefice, Giovanni XXII, nel 1322. His brother Gentile became Lord of Mugnano, Penna, Nettuno and Pitigliano. Cardinal Ottobono Fieschi of Genoa was elected on July 11 and chose the name Pope Adrian V.[22] He lived only thirty-nine days longer, dying at Viterbo, where he had gone to meet King Rudolf and avoid the summer heat of Rome. univoco, e spesso è stato usato come sinon. Con l'inizio - nel settembre del 1261 - del pontificato di Urbano IV, il cardinale Giangaetano vide crescere la sua influenza sullo stesso papa, che gli doveva l'appoggio al momento dell'elezione. Una riprova si trova nel periodo successivo al pontificato di Niccolò III. XV, 1894, nr. Il pontefice accettò, nominando due nobili laici romani, Giovanni Colonna, suo cugino, e Pandolfo Savelli, cognato di suo fratello Napoleone, propri rappresentanti. Per garantire il successo del suo programma, il pontefice aveva dovuto impegnarsi a consolidare e ampliare la forza dell'aristocrazia romana, e in primo luogo quella della sua famiglia, presentandone i membri, laici ed ecclesiastici, come i principali interlocutori ad ogni controparte e in ogni iniziativa politica da lui intrapresa. 314-23; II, pp. NICCOLO' III, papa Inf. 11750 (July 24). I progetti di Carlo d'Angiò venivano frenati anche in Oriente, infatti il papa, anche se si rifiutò sempre di colpire con la scomunica gli alleati del re in Epiro e in Tessaglia, ostacolò i suoi piani, temendo un attacco a Costantinopoli. The Election was a long-drawn-out one, lasting from 25 May to 29 August 1261. È difficile credere che un pragmatico come N. abbia davvero potuto ipotizzare una risistemazione tanto radicale di territori caratterizzati dalla presenza di vivaci e potenti organismi cittadini in lotta tra loro e divisi in fazioni interne - Firenze e Bologna, per ricordare le principali. Atti del convegno internazionale di studi in occasione del VII centenario del pontificato di Niccolò IV. Enciclopedia Dantesca, IV, ivi 1973, s.v., pp. Kelly, The Oxford Dictionary of Popes, Oxford-New York 1986, s.v., pp. La costruzione del famoso "passetto di Borgo", il corridoio ricavato sulle mura leonine, che collegando S. Pietro con Castel S. Angelo avrebbe permesso un rapido riparo al papa - attraverso ponte S. Angelo si raggiungeva facilmente la fortezza di Montegiordano -, risale egualmente agli anni del suo pontificato. He was a Roman nobleman who had served under eight popes, been made Cardinal-Deacon of St. Nicola in Carcere Tulliano by Pope Innocent IV (1243–54), protector of the Franciscans by Pope Alexander IV (1254–61), inquisitor-general by Pope Urban IV (1261–64), and succeeded Pope John XXI (1276–77) after a six-month vacancy in the Holy See resolved in the papal election of 1277,[2] largely through family influence. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 18 ago 2020 alle 07:58. When the confusion is cleared up, Nicholas informs Dante that he foresees the damnation (for simony) not only of Boniface VIII, but also Clement V, an even more corrupt pope. Nicholas' prime goal was to loosen Charles I's grip on the Papacy, Rome, and the lands of the Church. 171-81; G. Barone, Niccolò IV e i Colonna, in Niccolò IV: un pontificato tra Oriente e Occidente. Niccolò IV, al secolo Girolamo Masci (Lisciano, 30 settembre 1227 – Roma, 4 aprile 1292), è stato il 191º papa della Chiesa cattolica dal 1288 alla morte. Il ciclo pittorico che ne decora le pareti rappresenta, sullo sfondo di monumenti romani - alcuni sono i monumenti oggetto degli interventi architettonici di N. -, scene ispirate alla più autentica tradizione martirologica cittadina: la crocifissione di s. Pietro, la decapitazione di s. Paolo, i martiri dei ss. A. VII. Il 22 agosto 1280 Niccolò III morì per un colpo apoplettico all'interno del castello da lui fatto erigere a Soriano, luogo da lui prediletto. scient. Most importantly, he issued the papal bull Exiit qui seminat [39][40][41] on 14 August 1279, to settle the strife within the order between the parties of strict and relaxed observance.[2]. At the beginning of December, the Battle of Foggia took place, and the papal army was routed. Il radicalizzarsi della situazione politica esigeva nette scelte di parte. Aggiornamenti, a cura di P. Delogu, Firenze 1998, pp. Niccolò III successe a Papa Giovanni XXI, in gran parte grazie all'influenza della sua famiglia, dopo un periodo di sei mesi in cui la Santa Sede era rimasta vacante. Meno oscure le motivazioni che spinsero Innocenzo IV, il 28 maggio 1244, in occasione della prima promozione cardinalizia del suo pontificato, ad elevarlo dalla schiera dei suddiaconi e cappellani papali per crearlo cardinale diacono di S. Nicola in Carcere Tulliano. Con una scelta sicuramente guidata dall'alto, i Romani offrirono poi - ignota la data esatta della nomina - la carica senatoria "toto tempore vitae" al papa, non in quanto tale, ma in quanto privata persona. 7, 9-10; S. Carocci, Una divisione dei possessi romani degli Orsini (1242-1262), "Archivio della Società Romana di Storia Patria", 115, 1992, p. 27 e passim; Sabae Malaspinae Chronica, a cura di W. Koller-A. Il nuovo papa fu consacrato sacerdote in S. Pietro e intronizzato il 26 dicembre 1277. The second Conclave of 1276 began, therefore, according to the rules set down by Pope Gregory X, on July 2. Indice 1 Carriera ecclesiastica Lo scarso interesse di Rodolfo per le questioni italiane, i brevissimi pontificati dei successori di Gregorio X e, soprattutto, le pressioni di Carlo d'Angiò, che esercitava il vicariato imperiale in Toscana, avevano concorso al mantenimento di una situazione mal definita. Ascoli Piceno (14-17 dicembre 1989), Spoleto 1991, pp. Shortly after his accession, moreover, Pope Adrian V had wanted King Charles I of Sicily to come to Viterbo to carry out the usual fealty, and sent the Suburbicarian Bishop of Sabina (Bertrand de Saint Martin); Cardinal Giovanni (Orsini), Cardinal Deacon of Saint Nicholas in Carcere Tulliano; and Cardinal Giacomo (Savelli), Cardinal Deacon of Santa Maria in Cosmedin, to effect his wishes. Charles T. Davis, "Simoniacs," in Allen Mandelbaum, Anthony Oldcorn, Charles Stanley Ross (editors and contributors), "Sede Vacante and Election, December 1254", "Sede Vacante and Election, May—August, 1261", "Sede Vacante and Conclave of November, 1268—1 September, 1271", "Sede Vacante and Conclave, June—July, 1276", "Sede Vacante and Conclave of August—September, 1276", "ORSINI DEL BALZO E ORSINI DI PITIGLIANO", Enciclopedia genealogica del Mediterraneo, New Advent: Catholic Encyclopedia: Pope Nicholas III, Papal Encyclicals Online: Pope Nicholas III 1277-1280, International Alliance of Catholic Knights, Dechristianization of France during the French Revolution, Dogma of the Immaculate Conception of the Virgin Mary, Prayer of Consecration to the Sacred Heart, Persecutions of the Catholic Church and Pius XII, Pope Pius XII Consecration to the Immaculate Heart of Mary, Dogma of the Assumption of the Virgin Mary, https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Pope_Nicholas_III&oldid=968107507, Wikipedia articles incorporating a citation from the 1911 Encyclopaedia Britannica with Wikisource reference, Wikipedia articles incorporating text from the 1911 Encyclopædia Britannica, Pages using S-rel template with ca parameter, Wikipedia articles with WORLDCATID identifiers, Creative Commons Attribution-ShareAlike License. Cardinal Simon de Brion was still in France as papal legate. After the death of Nicholas III, in December, 1316, his namesake Giovanni Gaetano Orsini was appointed a cardinal by Pope John XXII. Giovanni Gaetano Orsini, cardinale (1244), fu eletto papa nel 1277. E probabilmente nello stesso periodo il pittore Cimabue rappresentò ad Assisi, nell'affresco noto col nome di "Ytalia", situato nella crociera della basilica superiore di S. Francesco, il Campidoglio, con esposti gli stemmi degli Orsini. Enciclopedia dei Papi (2000), Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 78 (2013). Pope Alexander IV and the Curia continued to live in Naples, until the first week of June 1255 when they returned to Anagni, and it was not until mid-November that the Pope was back in Rome. Niccolò III, nato Giovanni Gaetano Orsini (Roma, 1216 circa – Soriano nel Cimino, 22 agosto 1280), è stato il 188º papa della Chiesa cattolica dal 1277 alla morte. 59-119; A. Vasina, I Romagnoli tra autonomie cittadine e accentramento papale nell'età di Dante, Firenze 1965, pp. La vittoria su Manfredi a Benevento (1266), poi quella su Corradino a Tagliacozzo (1268), avrebbero assicurato a Carlo il trono siciliano, ovvero al papato il definitivo successo sugli Svevi, nonché ridisegnato a vantaggio degli interessi della Curia papale la mappa del potere politico nell'Italia centrale. Nel portico della basilica N. fece anche effigiare le storie di s. Pietro e di s. Paolo, distrutte dall'incendio del 1606, e costruire, nell'ultima navata destra, nei pressi del transetto, una cappella intitolata al suo santo eponimo, destinata ad accogliere il suo sepolcro. 553-62; J.T. La famiglia Orsini, alla stregua di altre influenti famiglie romane, vedeva i propri membri schierati su opposte posizioni politiche, già dagli anni in cui il nobile bolognese Brancaleone degli Andalò aveva tenuto la carica senatoria (1252-1255 e 1257-1258): i discendenti di Matteo Rosso - fratelli e nipoti del cardinale Giangaetano - appoggiavano da allora la politica della Curia, i discendenti di Napoleone, possessori di castelli lungo la via Tiburtina e nella Marsica, apparivano piuttosto legati al partito favorevole agli Svevi - tanto che il cronista Saba Malaspina, trattando degli anni Cinquanta e Sessanta del Duecento li annovera senza titubanze tra i capi ghibellini della città. Maria Giulia Aurigemma and Alberto Caprani. [29] Ptolemy of Lucca states that the issue of this bull of revocation by John XXI was made at the suggestion of Cardinal Giovanni Caetano Orsini. 11749 (July 23), and no. The only surviving Cardinal-Bishop, the Benedictine Bertrand de Saint Martin, wavered back and forth, providing little leadership. Histoire des Conti et des Annibaldi, "Bulletin de l'Institut Historique Belge de Rome", 44, 1975, pp. The Orsini family had already produced several popes: Stephen II (752-757), Paul I (757-767) and Celestine III (1191-1198).[5]. NICCOLÒ III, papa. Finally, on the Feast of S. Catherine, 25 November 1277, Cardinal Giovanni Gaetano Orsini was elected. Tra queste si colloca la ripresa del progetto di papa Gregorio X di far concludere, a tutto vantaggio della supremazia papale, un'alleanza tra Angiò e Asburgo tramite le nozze del nipote di Carlo I, Carlo Martello, con la figlia dell'imperatore Rodolfo d'Asburgo, Clemenza. He chose to be called John XXI, and on September 20 he was crowned at the Cathedral of San Lorenzo in Viterbo by Cardinal Giovanni Caetano Orsini. Il termine nepotismo, oggi largamente in uso, va ricondotto ai criteri adottati da questo Papa per nominare nipoti e parenti in importanti incarichi. Nitschke, in M.G.H., Scriptores, XXXV, 1999, pp. NICCOLO' II é consacrato papa a Roma il 24 GENNAIO per volere di GOFFREDO DI LORENA, neo marito di BEATRICE di CANOSSA che non ha indugiato a marciare su Roma per far rispettare questa scelta a lui gradita. Consolidata la propria presenza in città, dove controllava ormai il ponte S. Angelo, unico accesso alla città leonina, situata intorno alla basilica di S. Pietro, il ramo Orsini direttamente imparentato con il cardinale riusciva ad entrare in possesso, grazie alla lunga operazione di politica economica intrapresa in quel medesimo 1262 e portata a compimento solo alcuni anni più tardi dal loro congiunto, del castello di Marino, situato a sud di Roma, sull'itinerario che stava soppiantando l'antico percorso della via Appia. Nobile romano appartenente alla potente famiglia Orsini, era figlio di Matteo Rosso Orsini e di Perna Caetani. 12, pp. Another brother, Matteo Rosso of Montegiordano, was Senator of Rome (probably) in 1279, War Captain of Todi, and Podestà of Siena in 1281. Papa Fieschi si trovava allora nella necessità di ampliare la base dei suoi sostenitori (Matthaei Parisiensis, monachi Sancti Albani Chronica majora, in Rerum Britannicarum Medii Aevi scriptores (Rolls Series), LVII, 4, a cura di H.R. L'altro punto del programma di N. - l'esaltazione di Roma - venne perseguito attraverso un ventaglio di interventi nei principali luoghi di culto e di residenza dei pontefici, nelle basiliche di S. Pietro e S. Paolo fuori le Mura, nel Palazzo e nel Sancta Sanctorum presso il Laterano, ma anche nella sede del potere cittadino, in Campidoglio. 35-37. Matteo Rosso Orsini was a member of the Third Order of S. Francis (Tertiary): Richard Sternfeld. Era allora podestà, e quindi garante dell'ordine cittadino e della tranquillità del conclave, uno dei nipoti del cardinale, Orso di Gentile; la circostanza, notata dagli storici, non è ovviamente rilevante rispetto all'elezione del pontefice, quanto chiarificatrice delle differenziate forme di pressione che la famiglia Orsini stava mettendo in atto nel Viterbese dagli anni in cui il cardinale Giangaetano era stato nominato inquisitore nella provincia. N. fece quindi costruire un edificio solenne, degno di ospitare il papa e tutta la Curia, e fece anche impiantare intorno ampi giardini.

giovanni 21 15 19 commento

Prime Pagine 23 Febbraio 2020, Palindromo Latino Sator, Pezzi Di Legno Della Croce, Museum Pass Venezia, San Roberto Di Matallana, Trento Posizione Geografica, Barca A Vela Ponza, Pizzeria La Tegola, Eventi Puglia Settembre 2019, Preghiera Per Un Figlio Triste, La Nostra Favola Accordi, Conta Calorie Gratis,