Alla morte di Ottone I è in atto il presupposto per le formazioni comunali e Ottone II cerca di ottenerne i frutti. Grazie! Archivio storico delle Elezioni Amministrative di Ottone a partire dal 1993, anno di introduzione dell'elezione diretta del sindaco con la Legge n.81 del 25 marzo 1993. Dalla dissoluzione dell’impero di Carlo Magno emergono i regni dei Franchi occidentali e orientali, la Borgogna e il regno d’Italia. La questione dei figli del nemico durante la Grande Guerra" e il Master di II livello "Esperto in comunicazione storica: televisione e multimedialità'" presso l'Università degli studi di Roma Tre. clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. In quei mesi sull'isola nacque il futuro abate Guglielmo da Volpiano. Speciale elezioni 2009 - Elezioni europee e amministrative. Gli obiettivi di Ottone I erano sostanzialmente tre: Secondo la storiografia tradizionale il potere regio degli Ottoni avrebbe perseguito una politica sistematica di potenziamento dei vescovi dalla metà dell'X secolo. Questi, presumibilmente, era stato ucciso dall’usurpatore Berengario II di Ivrea il quale, per allontanare i sospetti da sé, aveva imposto ad Adelaide il matrimonio con il proprio figlio Adalberto. Da una nobile slava prigioniera senza vincoli matrimoniali ebbe, quando Ottone aveva sedici anni[10]: Dal primo matrimonio con Edith nel 929 ebbe, Dal secondo matrimonio Adelaide di Borgogna nel 951 ebbe, duca di Sassonia, re di Germania e Imperatore del Sacro Romano Impero, Il contenuto è disponibile in base alla licenza. Il regno d’Italia è gravemente indebolito in quegli anni dalle lotte per la corona e da una profonda disgregazione politica. Novembre, il mese romano dei Ludi Plebei e di Feronia, Giordano Bruno, un libero pensatore al servizio della “verità”, La pratica del duello nella Francia del XVII secolo, Importanza e prestigio della guardia pretoriana, Le fonti d’ispirazione dei poemi omerici e le loro presunte origini nordiche. LA MORTE DI OTTONE E LA NASCITA DEL “SACRO ROMANO IMPERO”. La figura di Ottone I il Grande imperatore e re di Germania costituisce indubbiamente un … Il 26 maggio 2019 i cittadini di Ottone … Due anni dopo, comunque, anche San Leo dovette capitolare e Berengario e Willa furono portati prigionieri in Germania. Per fare ciò però doveva risolvere la questione italiana: nel 951 era già sceso in Italia e si era impadronito della corona quando, conquistata la Lombardia, aveva sposato Adelaide di Borgogna, vedova del re d’Italia Lotario II. La vigilia di Natale del 967, lo raggiunse a Roma il figlio quattordicenne Ottone II, che fu associato da lui al trono e incoronato Imperatore. Ecco come il cronista e vescovo di Cremona Liutprando ci racconta queste vicende: “Pertanto il piissimo re, non pensando ai suoi interessi ma alle cose di Gesù Cristo, raccolte delle truppe venne rapidamente in Italia. [2], Il nuovo re non proseguì il proprio cammino verso Roma perché richiamato in patria: la Germania era stata infatti minacciata dagli Ungari. Suo successore al trono imperiale fu il figlio Ottone II. Sindaci eletti e liste politiche di appartenenza. Il papato, privo del sostegno imperiale, è ostaggio delle famiglie romane e delle loro contese, mentre al sud accanto ai principati di Salerno, Benevento e Capua sono sotto il controllo bizantino la Puglia e la Calabria. Il 13 giugno 1999 si è votato per le elezioni amministrative ed è stato riconfermato il sindaco Giorgio Valla con una lista civica. Stefano Bonaccini PD, +Europa, liste civiche 39,73. Sceso nuovamente nella penisola Ottone mette in fuga Berengario e ottiene per la seconda volta a Pavia la corona d’Italia. In quello stesso anno, venne celebrato a Roma il matrimonio tra Ottone II e la principessa bizantina Teofano, che venne officiato da papa Giovanni XIII. Allo scopo di rafforzare ulteriormente la sua posizione nella penisola, nel 972 Ottone assegnò la contea di Aosta e il cosiddetto Delfinato italiano al cognato, il re di Arles Corrado. Nel 968[3][4] vennero scoperte a Rammelsberg delle vene d'argento, garantendo quindi una fonte d'entrate a Ottone. Dopo la morte di Liudolfo, forse avvelenato dallo stesso Berengario II nel castello di Pombia, si rese necessaria una nuova campagna in Italia, durante la quale Ottone fu incoronato Imperatore dei romani da papa Giovanni XII in San Pietro (2 febbraio 962). La nobiltà romana non condivise la scelta imperiale e così l’anno dopo, nel 964, prima richiamò Giovanni XII poi, alla morte di questi, elesse Benedetto V senza l’approvazione dell’imperatore. Il 2 febbraio del 962 Ottone I, già re di Germania (936) e d’Italia (951), viene incoronato a Roma, da papa Giovanni XII, imperatore del Sacro Romano Impero di nazione tedesca.. SCOPRI LA SEZIONE STORIA MEDIEVALE La disgregazione dell’Impero di … L’ultimo imperatore carolingio, Carlo III il Grosso, viene deposto nell’888. Il sovrano accetta e nel 951 scende in Italia, dove sconfigge il rivale e  viene proclamato re a Pavia. Medioevo, Eta' Moderna, Eta' Contemporanea presso l'Università degli studi di Roma La Sapienza, con tesi di laurea in Storia Contemporanea dal titolo "Abortire o partorire? Ottóne I il Grande imperatore e re di Germania. Tutto questo non determina il crollo della campagna, anzi succede che nella più comoda vita cittadina si trasferiscono anche i piccoli vassalli. Comune di Ottone Risultati 2020; Risultati 2014; Risultati. Subito dopo Ottone mosse su Pavia. Stefano Bonaccini PD, +Europa, liste civiche 39,73. Il rafforzamento della propria autorità consente ad Ottone di domare nel 939 alcune ribellioni scoppiate in Lorena, Baviera e Franconia e di organizzare una robusta difesa contro gli attacchi degli ungari; questi ultimi vengono sbaragliati nel 955 a Lechfeld, in Baviera. Ottone, infuriato, pose Roma sotto assedio e sconfitta più volte la resistenza dei ribelli, diede l’ordine di catturare il loro capo che fece appendere per i capelli sulla statua equestre dell’Imperatore Marco Aurelio. Ottone I a Magdeburgo. La regina riparò nel castello di Canossa invocando l'aiuto di Ottone. Il 2 febbraio del 962 Ottone I, già re di Germania (936) e d’Italia (951), viene incoronato a Roma, da papa Giovanni XII, imperatore del Sacro Romano Impero di nazione tedesca. In cambio il sovrano ottiene da loro cieca fedeltà e fondamentali aiuti militari. Ha collaborato con il programma televisivo di Rai Storia "Il tempo e la storia" e con il portale "14-18 Documenti e immagini della Grande guerra". Caporedattore di Fatti per la Storia, cura i rapporti con l'esterno. Per fare ciò però doveva risolvere la questione italiana: nel 951 era già sceso in Italia e si era impadronito della corona quando, conquistata la Lombardia, aveva sposato Adelaide di … Messi in sicurezza i confini germanici dalle scorrerie ungare e slave, Ottone I si concentrò sulla conquista della dignità imperiale. La gerarchia ecclesiastica sarà più fedele all'Imperatore che al papa. Il lato positivo dei vescovi stava nel fatto che, appena divenuti feudatari, cercheranno di rafforzare la città che viene fortificata, rialzando le mura, pronta a difendersi e a ripopolarsi (dopo che la gente ne era fuggita), proprio perché non è più indifesa e diventa così un luogo sicuro. Apri un sito e guadagna con Altervista - Disclaimer - Segnala abuso - Notifiche Push - Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario, Incontro con Gastone Breccia - La guerra come "espressione culturale", Incontro con Gastone Breccia - Perché si fa la guerra? Ottone I riprese la vecchia politica tendente a unire il nord dell'Italia e il Sud, politica che era già stata iniziata da Carlo Magno, quando aveva cercato di togliere ai Bizantini i baluardi italiani. La moglie morì nel 946. Messi in sicurezza i confini germanici dalle scorrerie ungare e slave, Ottone I si concentrò sulla conquista della dignità imperiale. Restauratore del potere imperiale in Europa dopo la dissoluzione dell’Impero carolingio, Ottone I fu il fondatore del Sacro Impero romano-germanico. Messi in sicurezza i confini germanici dalle scorrerie ungare e slave, Ottone I si concentrò sulla conquista della dignità imperiale. L'ambasceria allora, rispettosamente, chiese il nome del nuovo papa a lui gradito. La situazione italiana però restava fortemente instabile e l’anno successivo dovette nuovamente intervenire: scoperto il tradimento di papa Giovanni XII che aveva tentato di allearsi con il figlio del marchese d’Ivrea, convocò un sinodo nella basilica di San Pietro dove fece processare il papa accusato di spergiuro, incesto e immoralità. La disgregazione dell’Impero di Carlo Magno, Ottone I e il rafforzamento del potere regio, L’incoronazione di Carlo Magno, il nuovo imperatore dei romani, Maometto: biografia e storia della nascita dell’Islam, I Vespri Siciliani del 1282: la rivolta della Sicilia contro gli Angioini tra storia e arte, La biografia di Federico II di Prussia: vita e riforme di Federico il Grande, I Medici. - Parte 2, La Prima guerra punica - Il casus belli - Episodio 01. L'affittuario versa all'affittante prodotti in natura ed è portato a far fruttare il terreno al massimo, passando ad una coltivazione intensiva, cosicché anche l'agricoltura migliora. Furente, Ottone arrivò a Roma nell'autunno dello stesso anno mentre Giovanni faceva in tempo ad organizzare la fuga in un castello del nord del Lazio. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. L'anno seguente Ottaviano salì al soglio pontificio col nome di Giovanni XII. Archivio storico delle Elezioni Amministrative di Ottone a partire dal 1993, anno di introduzione dell'elezione diretta del sindaco con la Legge n.81 del 25 marzo 1993. IL “PRIVILEGIUM OTHONIS” E LA SUPREMAZIA IMPERIALE SULLA CHIESA DI ROMA. E’ costretto però a rientrare nei territori tedeschi e a lasciare nuovamente il potere nelle mani di Berengario. Poi, per rafforzare ulteriormente il controllo politico sulla Chiesa, Ottone emanò il Privilegium Othonis  con il quale riconosceva la signoria del papa su Roma e su altri vasti domini ma subordinava l’elezione papale alla conferma dell’imperatore. Tale idea è stata oggi messa in crisi da alcuni storici. Clicca su Sì per ricevere gratis su Messenger nuovi contenuti. Ottone lasciò ancora una volta Roma, nel luglio del 964, e dopo un anno il papa morì. 6º50'E, in D. Blundell, N. Arndt, P.R. Alberico dominò la vita pubblica di Roma per circa vent'anni, controllando anche la nomina stessa del pontefice. E scacciò dal regno Berengario tanto più rapidamente in quanto consta che ebbe commilitoni i santissimi Pietro e Paolo. Ascesa e potere di una grande dinastia, Età Giolittiana. In questo modo l'Imperatore non solo controllava la Chiesa, avendola tutta a sua disposizione, ma otteneva la limitazione del potere feudale e faceva un passo avanti verso la distinzione della feudalità. L’equilibrio trovato con la Chiesa tedesca consente al re di puntare anche alla rinascita dell’autorità imperiale e parte fondamentale di questo disegno è il controllo politico e militare del territorio italiano. Simone Benini M5S 4,11. Ottone il “Grande” moriva ma la renovatio imperii poteva dirsi avviata: lasciva all’Europa una realtà politica più solida e sufficientemente forte, capace di imporsi politicamente sulla Chiesa di Roma, un agglomerato di territori che avrebbe ufficialmente assunto il nome di Sacro Romano Impero. 6º50'E; Meggen: Lat. Ottóne I il Grande imperatore e re di Germania. Egli combinò il matrimonio tra Ottone II e Teofano, nipote dell'imperatore bizantino Giovanni I, in maniera che Teofano portasse in dote l'Italia meridionale, cosicché l'Impero avrebbe avuto il controllo di tutta l'Italia e avrebbe subordinato a sé Gaeta, Napoli, Amalfi che si governavano da sé, senza i Bizantini. Adelaide si offre in sposa ad Ottone chiedendogli di intervenire contro Berengario. Ma i romani, che non lo avevano mai amato, lo deposero nel dicembre del 965. Risultati Elezioni 2014 - CONSIGLI COMUNALI E SINDACI - Comuni: OTTONE Il 10 gennaio, Ottone si mosse con 100 ostaggi verso Spoleto, dove Adalberto del Friuli aveva posto la sua base. La regina però, fuggita nel castello di Canossa, chiese l’aiuto di Ottone che, divenutone il consorte, si appropriò così del titolo di re d’Italia, riducendo Berengario a suo vassallo. Nel 955 sconfisse i Magiari nella Battaglia di Lechfeld, vicino Augusta in Baviera, fermandone l'avanzata nell'Europa centrale. Nel 957 le armate teutoniche, guidate dal figlio di Ottone, Liudolfo, strinsero d'assedio Berengario II, che si era nuovamente ribellato e rinchiuso nella fortezza dell'Isola di San Giulio, da cui il re italiano trattò condizioni di pace non eccessivamente sfavorevoli. Questo, al secolo Ottaviano conte di Tuscolo, era un laico dalla scarsa vocazione religiosa, amante delle donne e del lusso e aveva richiesto l’intervento di Ottone promettendogli in cambio la consacrazione imperiale. 40º30'N, Long. Lo spoglio delle elezioni comunali : i risultati in tempo reale delle elezioni amministrative Ottone per l'elezione del sindaco Quando il risultato è ufficiale, la riga del candidato eletto sindaco si colora di rosso Ottone I di Sassonia, detto Ottone il Grande (Wallhausen, 23 novembre 912 – Memleben, 7 maggio 973), è stato duca di Sassonia come Ottone II, re dei Franchi Orientali dal 936, re d'Italia dal 951 e Imperatore del Sacro Romano Impero dal 962. Segnalazione Abusi, Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali, Lista Civica - Uniti Per Ottone E Le Sue Frazioni. Costei era vedova del re d'Italia Lotario II che era stato ucciso presumibilmente da Berengario II il quale, per distogliere i sospetti da sé, impose ad Adelaide il matrimonio con il proprio figlio Adalberto. Per ridimensionare il ruolo dell’aristocrazia laica il nuovo re si riserva la prerogativa di eleggere personalmente i vescovi-conti, ricompensandoli con benefici vantaggiosi. Fu subito indetto un altro sinodo dove Benedetto fu deposto e riconosciuto papa Leone. Questo periodo turbolento finì nel 932, quando un altro figlio di Marozia, Alberico, appena ventenne, prese il potere a Roma e destituì il papa della sua autorità temporale. Nel 936 ad Enrico succede il figlio Ottone I che porta avanti l’opera di restaurazione della sovranità regia avviata dal padre imponendo profondi cambiamenti all’organizzazione politica del regno. Le città parteciperanno alle lotte tra città e campagna e, col dare al vescovo il loro appoggio, otterranno concessioni. Ottone dapprima strinse di assedio Willa. Qui, accolto da un cerimoniale nuovo, ricevette l’unzione imperiale dallo stesso sommo pontefice e papa universale Giovanni; e non restituì al papa soltanto le cose di sua proprietà, ma lo onorò con doni ingenti di oro, gemme ed argento”. Dal latifondo si torna alla piccola proprietà e vengono fatti contratti a lunghissima scadenza (un certo terreno viene affittato per novantanove anni, col pagamento di un canone annuo). Dopo una serie di successi la corona del regno dei Franchi occidentali passa nelle mani di Ugo Capeto, capostipite della dinastia dei Capetingi, mentre in Italia è il marchese d’Ivrea, Berengario II ad imporsi nel 950. Il 26 maggio 2019 i cittadini di Ottone sono stati chiamati alle urne per le elezioni comunali 2019. Tornato in Germania e sconfitti i Magiari nella battaglia di Lechfeld, riattraversò ancora le Alpi nel 960 per porre fine alla nuova politica espansionistica di Berengario che minacciava l’autonomia politica di papa Giovanni XII. Nel 936 succedette a suo padre come re dei Franchi Orientali e duca di Sassonia, mettendo da parte le ambizioni del fratello Enrico (sostenuto dalla loro madre), del fratellastro Tankmaro, del cognato Giselberto di Lotaringia e di Wichmann I il Vecchio. La figura di Ottone I il Grande imperatore e re di Germania costituisce indubbiamente un punto fermo nella storia europea durante l'Alto Medioevo. Ti segnalo questo link con lo storico delle elezioni comunali del comune di Ottone perché potrebbe interessarti. Questi allora lo depose e nominò al suo posto un laico, responsabile delle biblioteche lateranensi che prese il nome di papa Leone VIII. Le elezioni di vescovi e papi si svolgevano in un clima di disordini e sedizioni istigate dalle famiglie aristocratiche che si contendevano i titoli ecclesiastici. A nulla servì la scomunica papale: giudicato colpevole Giovanni XII venne deposto e al soglio di Pietro venne eletto un laico che prese il nome di Leone VIII. È stato eletto il sindaco Federico Beccia (53 anni) con la Lista Civica - Ottone Libera. - Figlio (n. 912 - m. Memleben 973) di Enrico I, re di Germania. Nel 963 Ottone sconfisse Mieszko I, duca di Polonia e lo costrinse a pagargli tributo. Ottone I di Sassonia, detto Ottone il Grande (Wallhausen, 23 novembre 912 – Memleben, 7 maggio 973), è stato duca di Sassonia come Ottone II, re di Germania dal 936, re d'Italia dal 951 e Imperatore del Sacro Romano Impero dal 962.

elezione di ottone i

Calorie Vino Rosato, Checca Pocchia Cosa Vuol Dire, San Girolamo Scrivente, Pizza In Verona Telefono, Mito Greco Cinghiale, Incapace Di Percepire La Forma Di Te, Nati Il 31 Dicembre 2019,