A voi la scelta. Esiste un menu cartaceo, ma il più delle volte c’è Giovanni in sala a raccontare quello che bolle in pentola: alici fritte e crocchè, presenza fissa per gli antipasti e poi pasta e patate con la provola, scarpariello, spaghetti a vongole, linguine allo scoglio o risotto alla pescatora. Si mangia Napoli e le sue ricette antiche, come il ragù, la pasa e fagioli e la frittura di alici e calamari. Infine, ma non per ultimo, vi consiglio una bellissima granita rinfrescante di Lello delle Granite! Nonna nascosta nel mercato rionale della Torretta, dove da anni prepara i suoi cibi cotti: zuppe, pasta e ceci, fagioli, cavolo, verza, lenticchie e chi più ne ha più ne metta. Gnocchi ai frutti di mare, spaghetti alla Nerano e loro – le classiche – polpette al ragù. +39 081 549 9738. Immancabili genovese e ragù, le cui carni sono servite per secondo. I camerieri saranno sempre ben felici di aiutarvi nelle scelte e di elencarvi piatti fuori menù. Via Sapienza, 40, 80138 Napoli. La ricetta perfetta di una trattoria tradizionale. Grande attenzione alla qualità degli ingredienti e qualche nota etichetta campana. Caldamente consigliata la prenotazione, il locale è sempre molto affollato. O meglio, non del tutto vero, perché Rossopomodoro è anche ristorante e quello di Via Partenope merita una menzione speciale. Sito nel mercatino rionale della Torretta, ogni giorno propone un diverso menù che spazia dai primi ai secondi di carne e pesce fino ai dolci ed alla famosa macedonia XXL. Il locale è oltre lo spartano, più di essenziale. Tufò Trattoria Gourmet. Piazza Municipio, 74. Salva il mio nome, email e sito web in questo browser per la prossima volta che commento. La storia dell’Hosteria Toledo inizia nel 1951 quando Maria Preziosi apre il locale Mamma Sosora in Vico Berio nei Quartieri Spagnoli. La cucina è quella di casa: la spesa al mercato, il pescato e le stagioni sono la base di un menu che cambia ogni giorno. Via S. Giacomo dei Capri, 41 c/d. economico 081 459034 Via dei Tribunali, 47 – 80138 Napoli. Napoli. Antica Latteria. Il servizio è cortese e c’è la possibilità di avere un seggiolone per i più piccoli. Qui potrete gustare un’ottima pizza (solo nei gusti tradizionali, margherita e marinara) ed una bibita per circa 6 €. Dalla pasta che arriva direttamente in pentola e mappina (sostenuta da uno strofinaccio perché nessuno si scotti), al baccalà fritto adagiato in una cassetta di legno, Scugnizzi è una trattoria che cura con spirito e attenzione ogni dettaglio. Scugnizzi Antica Trattoria Napoletana. La storia sembra interrompersi negli anni ’90 con la morte di Maria e la chiusura del locale, ma Concetta, la figlia, dopo alcuni anni decide di ripartire. Come tutti i contorni di stagione. Da Vittorio – Cucina Tipica. Lì scopre l’amore per i prodotti e per i fornelli. Abbiamo un consiglio. I locali aprono e chiudono, frettolosamente, senza lasciare il segno. Giovanni è bravo con la pasta, porzioni abbondanti nel carboidrato e nel condimento, ma tra le specialità c’è anche il calamaro arrostito. Napoli è famosa nel mondo per la sua antichissima tradizione culinaria e presenta in ogni strada e vico della città, specialmente nel centro storico, numerosi localini adatti a tutte le tasche che offrono piatti tradizionali a prezzi ragionevoli: dal raffinato ristorante di pesce allo street food, del quale è regina la pizza a portafoglio, la cucina napoletana non può che soddisfare ogni palato ed ogni esigenza; è quasi impossibile trovare un locale dove non si mangi più che bene. Prenota dove vuoi e quando vuoi con le nuove app per dispositivi mobili di Hostelworld. Inoltre – last but not least – Zia Rosi fa anche servizio d’asporto e a domicilio. Utilizziamo cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il traffico. Napoli. +39 081 551 2626. Sempre della stessa famiglia, con il vezzo di portare ad ogni generazione un tocco di novità. Napoli. I fritti dorati, e asciutti, aprono le danze e poi a scelta la pizza o i primi che prediligono il mare, secondi dalla griglia e contorni di stagione. Viva Napoli. Tra i secondi c’è una buona scelta tra pesce e carne (dai 5 ai 10 euro al piatto). Questa è una sacrosanta verità. +39 334 782 1964. Cucina, quella di Donna Teresa, semplice e genuina: mozzarella in carrozza, ragù, genovese, le polpette (di cui sopra) e contorni, freschissimi. Tel. In menu pasta e cavolo o pasta e ceci e pasta e patate. Ora, immaginatevi lì, con il sole che vi riscalda il volto e il vento che scompiglia i coperti. Si potrebbe riassumere così l’essenza della Mattonella, dove le riggiòle sono le maiolicate mattonelle napoletane che affollano le pareti e la genovese è il piatto identificativo di questa storica trattoria. Se siete tipi pazienti (c’è da attendere sempre un po’ prima di sedersi) e vi piace il mangiar bene a bassissimo costo (basti pensare che le bibite costano solo 1 euro, la pizza pochissimo e il coperto è gratis) allora non perdete tempo e andate a gustare questa semplicissima ma allo stesso tempo deliziosa pizza! Continuate a leggete se siete pronti a #MeetTheWorld oltre la brochure turistica! C’è sempre una buona scusa per passare dalla Pignasecca. Oggi c’è Rosario, ultimo dei 4 figli di Donna Carmela e Don Vincenzo, a mandare avanti l’attività familiare. Il pesce nelle sue più classiche declinazioni è il protagonista del menu: zuppe, soutè e fritture. +39 081 440827. +39 081 459034. [Immagini: Francesca Spadaro, Scatti di Gusto, Vincenzo Pagano, 2night, I Love Mammà, La Mattonella, Leon d’Oro, Melhuang1972, Facebook, The Fork, Hungry Hoss, Hostaria Dalle Sorelle. Mangiare la pizza nelle pizzerie di Napoli è un must ma è il “dove” che fa la differenza … da Donna Sophia troverete, oltre ad ogni sorta di pizza tradizionale, le specialità della casa o “pizze a Sorpresa” che oltre al gusto unico e delizioso hanno la particolare forma a “cuoppo” o a “farfalla”. Secondi scostumati come le polpette, salsicce o provola alla brace non mancano mai. In cucina c’è Giuseppe Maiorano un tradizionalista che lavora indefesso, instancabile. Ai piedi della statua di Dante e della sua tracotante cultura, c’è una più ignorante – quanto confortante – trattoria napoletana. Tel. Antica Capri. Via Pignasecca, 17. La Campagnola. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Sbagliato. +39 081 421533. Napoli. Locali economici a Napoli: mangiare bene spendendo poco, 10 mascherine FFP2 Traspiranti e Confortevoli. Si consiglia di arrivare con largo anticipo. Di questa piccola osteria nascosta tra il folclore dei Quartieri Spagnoli, vi abbiamo già parlato, ricordate? Mozzarella in carrozza e pasta e patate non si assentano mai, per il resto ascoltate quello che hanno da dirvi: tra una risata e una presa in giro, arriva sempre qualcosa di buono da mangiare. +39 081 667923. Da Donato Antica Trattoria Pizzeria. economico 0810480169 Via Mezzocannone, 83 – 80134 Napoli. Se non siete di moltissime pretese sulla location e avete voglia di gustare la tradizione di Napoli, allora l’antica Pizzeria da Michele è il posto che fa per voi! Osteria che brilla di riggiòle e profuma di genovese. Voglia di assaggiare un dolce tipico? Proprio per questo a pranzo è bene arrivare presto perché i piatti tendono a terminare abbastanza rapidamente e spesso si trova fila. Dove mangiare a Napoli e spendere poco (meno di 20 euro) Da Nennella, vico Lungo Teatro Nuovo, 103/104/105. Insomma, si mangia quello che Rosi cucina che è cibo di casa, come a casa. Una particolarità del locale è la formula “un euro al minuto” che consente di ordinare sugo e pane e pagare per ogni minuto impiegato per consumarlo. Ecco i 10 ristoranti economici migliori di Napoli! Taverna di Santa Chiara. Tel. Ad accompagnare i piatti birre artigianali, vini o bibite analcoliche. Ancora, spaghetti con i polipetti o paccheri con il cuoccio (gallinella). Della Trattoria Nennella, il folclore e la simpatia hanno fatto il giro del mondo. Rituale che va avanti dal 1965 e che è la forza di questa piccola trattoria di Fuorigrotta. economico 0815567070 Via Michele Kerbaker, 58 – 80129 Napoli. Napoli non è solo “o paese do sole” o “a città e pulecenella”… Napoli è una città ricca di cultura, tradizioni, posti bellissimi da visitare e buon cibo.. basta camminare ed in ogni angolo (detto “vicariello”) in cui si svolta ed è possibile trovare dell’ottimo streetfood (pizze, pizzelle fritte, crocchè , etc) a basso costo! Ecco la nostra classifica: Quando hai fame e cerchi qualcosa di buono non c’è niente di meglio che trovare un buon locale dove passare una bella serata in compagnia, proprio per questo abbiamo pensato a creare una piccola guida sui locali caratteristi e più recensiti per Economico Napoli E per fare questo, si possono usare i blogger, oppure creare eventi. +39 081 552 0490. Non temete, è solo una pausa perché ci è venuta fame. Anzi due. +39 081 1936 1224. I Love Mammà è il progetto di una famiglia. +39 081 552 6406. E la cucina non è solo verace tradizione: a rinvigorire i classici del menu ci pensa la fantasia dello chef che pensa a piatti come i paccheri fritti ripieni di spigola e ricotta su vellutata di pomodori o la genovese di pesce dalla misteriosa ricetta. Ma quali sono i migliori ristoranti economici a Napoli? Unica pecca, tempi di attesa sempre piuttosto lunghi. Conosciuta in tutto il quartiere Vomero, è sempre piena: aficionados, curiosi e turisti, catturati (o ormai dipendenti) dalla scia di profumi, attendono pazienti il loro turno. Oggi in cucina c’è Marilena, nipote di Donato. Scoprilo con noi! 12 Dlg. Una formula vincente quella scelta da Lo Squalo, nel quartiere di Fuorigrotta. Tel. Oggi a mandare avanti la storica trattoria ci pensa Luigi Sorvino (uno degli 11 figli di Donna Teresa) con la moglie e la figlia. Entrata da pochi anni nel panorama delle trattorie tipiche partenopee, Zia Rosi si è subito fatta riconoscere: l’ambiente raccolto, quasi a non voler far uscire gli umori di una Napoli da mangiare e i piatti – quelli pochi ma buoni – sono le armi vincenti del locale. Le Figlie di Iorio. E ancora onirici “ruoti” al forno come la pasta alla siciliana o la parmigiana di melanzane e un altissimo quanto indimenticabile gattò di patate. A Napoli si scrive giovedì Santo e si legge zuppa di cozze. Via Benedetto Cairoli, 1. La cucina è quella di casa, schietta e sincera. Trippa al sugo e frittura di paranza non sanno molto di campagnolo, ma sono le specialità de La Campagnola – raccolta trattoria del centro storico di Napoli, che è vivo e pulsante. +39 081 421257. +39 081 551 19 93. Il primo è un piatto tanto povero quanto squisito: alici cotte al forno con un filo d’olio, aglio, prezzemolo e spolverizzate di pangrattato. Piazzale Vincenzo Tecchio, 35/36. Vico II Alabardieri, 30. Giovanni va personalmente a fare la spesa tutte le mattina, le verdure le compra a Borgo di Sant’Antonio Abate mentre il pesce lo compra n’copp ‘e mura, entrambi storici mercati di Napoli. Via Francesco Cilea, 102. E l’assaggio. Porzioni abbondanti, qualità altissima e un particolare occhio per l’estetica: spiccano per la loro bellezza e per il gusto l’Aperipizza, la Poker, la Racchetta e la Kepizza, che presenta addirittura un cornicione imbottito di salsiccia. +39 331 8324134. Alle pareti ricordi di una Napoli lontana e una chitarra. Un pranzo tipo (primo, secondo e contorno) costa attorno ai 12 euro. Napoli. Sebbene situato in una zona non turistica di Napoli (ma non lontana dallo stadio S. Paolo), la pizzeria Porzio merita di entrare in questa classifica per la qualità dei suoi prodotti ma soprattutto per la fantasia e, Dabliu, gastronomia e resilienza a Villa Fernandes, Il Riff music and drink presenta la sua nuova lista di cocktail. Via Michele Tenore, 1. Punto di riferimento per chi Napoli conosce e ama, è anche “fuori teatro”: non è insolito incontrare ai tavoli gli attori che, svestiti i panni di vip e personaggi, siedono a volte stanchi e affamati, altre ebri e gaudenti. Abbiamo selezionato per voi cinque tra i migliori ristoranti economici della città, di altissima qualità ma con un costo medio al di sotto dei 20 € a persona, dove appagare a pieno il gusto senza far soffrire il portafogli. +39 081 239 6137. Calore nei modi e gusto nei sapori. E’ da qualche anno che andiamo lì, gli andrei a dare un’ occhiata; il conto finale è più che onesto. Dalle tovaglie sgargianti, al cestello di alici fritte. Come a casa, alla Locanda del Cerriglio vi basterà scegliere. Le Zendraglie. Ci sono i primi preparati al momento e ci sono i grandi classici della tradizione: quelli che cuociono lenti come il ragù e la genovese e quelli che vanno mangiati “riposati” ovvero la pasta e patate (o con i legumi). Hostaria Dalle Sorelle. Nel frattempo voi pensate ad altri suggerimenti, chi abbiamo mancato? Enzo Silvestre è il titolare della Trattoria del Golfo. Le ricette sono quelle che i napoletani hanno nel DNA e i prodotti sono tutti a marchio Igp o Presidi Slow Food. Tel. Vico Giardinetto, 78. Napoli. Napoli. Scopri consigli su ristoranti e trattorie per una cena o un pranzo low cost in centro città e in provincia. Si presenta così l’Osteria La Chitarra, invitante prima ancora di essere assaggiata. La Taverna Santa Chiara è l’esempio di trattoria contemporanea: conduzione familiare che non vuol dire stantia e obsoleta, ma dinamica e in continua evoluzione. I campi necessari sono segnalati con *, Cosa vedere in Sicilia, una terra piena di tesori tutti da scoprire, 14 cose da fare in Slovenia che vi faranno riconnettere con la natura, Dove E Come Ingrassare A Parigi Spendendo Il Meno Possibile, Cosa Vedere A Bologna Fra Scritte Volgari E Alchimisti, Vacanze all’italiana 10 posti da sogno che puoi trovare dietro casa (o quasi), Le 12 montagne più incredibili del mondo da scalare almeno una volta nella vita, Come Gli Americani Hanno Rovinato La Cucina Italiana, Come Il Viaggiare Mi Ha Aiutata a Combattere La Depressione, ATTENZIONE: Viaggiare da Soli Rovinerà La Vostra Vita Sentimentale, Discoteche a Roma: I consigli di chi ci vive, 20 migliori libri di viaggio che non vedrai l’ora di leggere, Visitare Zagabria come un vero backpacker, Faide familiari, Samurai e Pirati, 15 Cose Che Non Pensavate di Poter Fare a Civitavecchia, Perché Dovresti Disegnare Mentre Viaggi, Anche Se Fai Schifo A Disegnare, 27 Ostelli Chic Per La Tua Diva Interiore. Via Basilio Puoti, 8. C’è poi da perdersi nella scelta dei primi: spaghetti con pomodorini del piennolo Dop (gialli e rossi), linguine al cartoccio o ai tartufi di mare e – secondo disponibilità – spaghetti con ricci e colatura di alici di Cetara. Canti, barzellette e sfottò che dallo staff raggiungono – indiscriminatamente – ogni cliente, sono sfondo di un pasto che scorre veloce. Ecco 45 indirizzi per mangiare bene a Napoli non spendendo più di 30 €. Tel. Tra Piazza del Plebiscito e Teatro San Carlo, questo bar ti permette oltre a bere un buon caffè accompagnato da un dolcino di “respirare Napoli”, di vivere la storia che emana questo posto “storico”. Va detto, la Trattoria Caprese è un brand, di locali ne trovate in tutta Italia ma quello di Napoli ha una marcia in più. Arriva in cucina e pensa a quello che può e vuole cucinare e poi segna il menu del giorno su una lavagnetta. Polpette, cotolette di carne o di provola e melanzane. E tra le cose poche ma buone (in questo caso eccellenti) trovate la carne di Pasquale Rusciano, che dalla Fattoria del Carpineto (l’allevamento in provincia di Caserta) raggiunge lo spin off Agribaceria, con una fermata da Attilio alla Pignasecca. Napoli. Manca la taverna dell’arte che si trova alle rampe S.Giovanni Maggiore, una traversina di via Mezzo Cannone. La Mattonella. Da sempre innamorato del suo Golfo e dei sapori del mare, da qualche hanno ha coronato il suo sogno: un ristorantino nel centro di Napoli dove il pescato, fresco e da lui selezionato, arriva ogni giorno sulle tavole dei suoi commensali. Tel. +39 081 454757. Risto Pescheria Capri. Perché quando si parla di buon cibo low cost Napoli non ha rivali. La trattoria Cibi Cotti “Nonna Anna” prende il nome dalla cuoca e proprietaria Anna Pappalardo che, con l’aiuto dei figli e dei nipoti, gestisce questo locale. Il locale è piccolino e la gestione è familiare, quindi nei weekend si potrebbero incontrare delle attese maggiori, nonostante il servizio sia comunque veloce. Tutto si svolge tra quattro mura che cambiano nella forma, ma mai nella sostanza. Accumula esperienze in Toscana e in Francia e, tornato a Napoli, diventa chef di un importante ristorante della città. Affollato dal giorno alla notte, Tonino è da sempre un’Osteria di tavoli sociali: spesso chi arriva siede dove c’è posto e con il commensale che capita. Cliccando su accetta o navigando sul sito, saranno attivati tutti i cookie come da nostra informativa. Abbiamo raccolto una selezione di locali dall’alta qualità che permettono di mangiare bene senza spendere molto e sopratutto che consentiranno gli avventori di assaporare la vera cucina tradizionale senza compromessi. Questi alcuni dei piatti da assaggiare (o da portare a casa) nel poco tempo che abbiamo a disposizione. Napoli patria della pizza, dell’accoglienza e patria di una cucina che non sempre è alta (nel senso gourmettistico del termine). Dodici tavoli, a terra un cotto che riscalda l’ambiente – già caldo e accogliente. I prodotti DOP e genuini, come il pomodoro San Marzano ed il fior di latte di Agerola e l’impasto lievitato naturalmente, rendono questa pizza una vera delizia per il palato. Dalla scoperta, la decisione di ri-trasformare il Cerriglio (che Giuseppe acquistò ad uso deposito) nella Locanda che fu: a coadiuvarlo nell’impresa, la moglie Angela Di Pascale. Ottimi anche i dolci (2,5 euro) e le biomerenne (3,5 euro). Arte che si scopre nella frittata di maccheroni, nella pasta e patate con la provola o con i legumi, si perché per chi non lo sapesse Le Figlie di Iorio è anche trattoria. Una prima indicazione di dove mangiare a Napoli economico non può non riguardare la pizza: creata proprio nella città partenopea, la pizza di Napoli è unica al mondo. Migliori ristoranti economici a Napoli, Italia: trova le recensioni dei viaggiatori di Tripadvisor sui migliori ristoranti economici a Napoli e fai ricerche per prezzo, località e altro. I primi piatti sono preparati al momento, eccezion fatta per ragù e genovese. Tra pizzerie e tipiche trattorie, ecco le nostre 5 invitanti ed economiche proposte. E c’è Le Zendraglie, che della frattaglia ha fatto vero culto: trippa e per’ e muss’ , zuppa forte (o di soffritto) e zuppa di carnecotta alla marescialla, trippa cacio e uova e stentiniello ovvero un’involtino ripieno di interiora di agnello. Il ristorante inoltre propone due menu a prezzo fisso, dall’antipasto al dolce: di terra 20 €, di mare 25 €. Oggi noi di Hostelworld vi suggeriamo un tour gastronomico da leccarsi i baffi. Tel. Tel. Indirizzo: Piazza Trieste E Trento, 46 80132 Napoli Italia‎. L’osteria di Donna Teresa è un locale storico del Vomero, a due passi dalle principali funicolari e dalla linea 1 della metropolitana. +39 081 764 6012. Quest’anno zuppa di cozze Giovedì Santo memorabile.Accoglienza caldamente cordiale fa dimenticare gli spazi ristretti) È più spesso una cucina semplice, non povera, ma di casa. Cibi Cotti – Donna Anna. Le 10 migliori pizzerie da asporto e delivery in Abruzzo, Urubamba, recensione soddisfatta del ristorante nikkei di Napoli, Pizza a pranzo. Via Luca Giordano, 25. Tel. Il consiglio è di continuare con i primi della tradizione e non perdetevi la pasta e patate che arriva infuocata in una forma di parmigiano: viene mantecata con la provola davanti ai vostri occhi. Tel. Piazza Giuseppe Garibaldi, 126. La cucina proposta è la tipica cucina napoletana che però non è pesante ed è cucinata con ingredienti sani e di buona qualità. economico 081682844 Via Ferdinando Galiani, 24 – 80122 Napoli. Le polpette, che nel calore del ragù hanno trascorso le loro ultime ore, non si possono perdere. I menù proposti variano di giorno in giorno e prevedono primi piatti, secondi, contorni e dolci. Non si tratta della solita granita fatta di ghiaccio e sciroppo ma di combinazioni squisite di pezzi di frutta, cioccolato, confetti, cocco, sciroppi particolari etc.. tutte assolutamente da provare! Generazioni cresciute all’ombra di un forno, padri che insegnano a figli e che spesso sono già genitori. Oggi lancia la sua personale scommessa: un locale dedicato, vissuto e gestito con tutta la famiglia. A un passo dal Monastero di Santa Chiara c’è una piccola trattoria che al complesso monumentale ha rubato il nome. Tel. Bisogna anche saper scegliere: il consiglio è di andare sui piatti di terra, come gli spaghetti margherita o un classico scarpariello. Nonostante la location minimal ed il menù con solo due varianti di pizza (margherita e marinara nei formati small, medium e large), l’Antica Pizzeria da Michele è uno dei capisaldi della storia della pizza a Napoli. +39 08119321930. Da Rossopomodoro si mangia la pizza. Ogni scelta gastronomica merita il giusto vino, e la cantina della Trattoria del Golfo non delude. Ma un imperdibile must torna sempre: pasta ragù e ricotta. E ancora lista di crudi, con pagina dedicata alla scelta delle ostriche. E al modo in cui combinarli. Non esiste l’una senza l’altro. Il locale è ben curato, con toni di bianco che accarezzano il blu delle ceramiche. Tel. Sebbene situato in una zona non turistica di Napoli (ma non lontana dallo stadio S. Paolo), la pizzeria Porzio merita di entrare in questa classifica per la qualità dei suoi prodotti ma soprattutto per la fantasia e la creatività mostrata da Enrico Porzio che ha letteralmente conquistato i social, astro emergente divenuto un punto di riferimento in città. Da provare la parmigiana di melanzane, le scarole e i friarielli. Emilio è il padre di Mimmo, oggi cuoco e titolare del locale. Locanda del Cerriglio. Tel. Cenando sotto un cielo diverso: eccellenze in mascherina. Ma quali sono i migliori ristoranti economici a Napoli? Via Luigi Caldieri, 53. Da segnalare inoltre l’attenzione al packaging che riduce al minimo i rifiuti non differenziabili, la possibilità di consegna a domicilio con biciclette e la gentilezza del personale. Pasta maritata al mare o alla terra, quindi vongole e scampi o patate e legumi (solo per dirne alcuni). economico 0815464385 Via Gaetano Salvatore, 457 – 80131 Napoli | Via Variante 7 Bis, 22 – 80030 Mariglianella (Napoli). +39 081 287828. Napoli. Insomma, Anna è la nonna che tutti vorrebbero avere. Osteria Da Carmela. Nel cuore del quartiere Chiaia c’è una trattoria accogliente. -“La Pizzettata” in Via Belvedere ,Vomero (ottimo rapporto qualita’/prezzo e magistrali interpretazioni di linguine “ai frutti di mare” o “vongole e tarallo sbriciolato” oltre classici piatti della tradizione . Napoli. Oste e padrone di casa è Salvatore Alfieri che gira, sempre affabile e cortese, tra i tavoli decantando il menu a memoria: spaghetti con capperi, gli intramontabili ragù e genovese e ancora pasta e fagioli, polpette, provola alla brace, costolette di maiale e cotolette. Indirizzo: Via Tribunali, 89 80138 Napoli. economico 0812512435 Via Sergente Maggiore, 8 – 80132 Napoli. Tel. Mammà, moglie di Ciro, è Donna Luisa, che osserva e supervisiona. Oggi, come nel 1910 (anno della sua fondazione), questa osteria tiene fede al nome che le fu dato: è gestita da sorelle, tutte della famiglia Spoleto. Via Giovanni Nicotera, 13. Doppia personalità anche per Fish Experience, che vuole rendere i propri clienti anche commensali, mettendo a frutto sapienza ed esperienza nel riconoscere il pesce più fresco. Via Speranzella, 110. Pescheria Lo Squalo.Via Giustiniano 273. Tra i secondi baccalà con i ceci, calamari e patate o alici in tortiera. Napoli. Piazza Immacolatella, Napoli. Allora dovete assolutamente andare a Gragnano e solo allora lo capirete!!

dove mangiare a napoli economico

Liceo Scientifico Antonelli Novara Classi Prime 2020 2021, Liceo Artistico Messina, Le Mans '66 - La Grande Sfida Candidature, Acciughe Fresche Su Pizza, Quanto Pesa Una Fetta Di Pane, Morti Il 1 Maggio, Hotel Sardegna Cagliari Telefono, Impasto Pizza Pizzeria Professionale,